Notifiche
Cancella tutti

Fin-tech, Identità Digitale ed E-Government in Brasile

   RSS

0
Topic starter
 
Il Brasile ha avviato un'azione di sensibilizzazione con una strategia di governo digitale nel 2016,  una strategia nazionale per l'implementazione dell'Internet delle cose (internet of things), preparata da McKinsey che è stata resa pubblica nel 2019. Come nel caso di molte nazioni che perseguono iniziative di e-government, i blocchi di Covid hanno accelerato l'attuazione. Nel 2020 l'indice di sviluppo dell'e-government delle Nazioni Unite ha assegnato al Brasile un punteggio molto alto, uno dei primi nelle Americhe elogiando l'adozione dell'apprendimento a distanza, delle tecnologie di tracciabilità, della telemedicina e delle opzioni di lavoro a distanza.

I funzionari hanno partecipato allo sforzo delle Nazioni Unite "Roadmap for Digital Cooperation", seguendo il modello dell'Estonia, ideato dalle parti interessate nel 2018-19. Presidente Fabrizio Hochschild del Cile. Oltre alle agenzie delle Nazioni Unite e ai governi mondiali, hanno preso parte rappresentanti di decine di influenti aziende, università e ONG. Tra questi c'erano Future of Life Institute, Alibaba, Microsoft, Mastercard, Ethereum, Gates Foundation, World Economic Forum, ARM, Cisco, Facebook, m-Pesa, Mozilla, Google, Graduate Institute of Geneva, Mitre, Verizon, UPenn, New America , DeepMind, Oxford Internet Institute, Ford Foundation, ICANN e Omidyar Network.

Le aree di interesse del rapporto includevano: connettività globale, beni pubblici digitali, inclusione e dati digitali, help desk digitali, diritti umani digitali, intelligenza artificiale, impegno globale in materia di fiducia e sicurezza e architettura della cooperazione digitale.
Il Brasile è stato assegnato all'Intelligenza Artificiale. Attualmente 45 milioni di residenti in Brasile sono considerati "digitalmente esclusi". L'obiettivo? Connetti tutti entro il 2030; nessuno "lasciato indietro".
 
Le primissime fasi dell'identità digitale in Brasile sono iniziate due decenni fa con la formazione di ICP Brasil - Public Key Infrastructure in cui le "firme digitali" sono crittografate per autenticare le transazioni e renderle legalmente valide. L'intento era quello di far avanzare la transizione all'e-commerce e all'e-government. Gli eID sono stati utilizzati prima per la dichiarazione dei redditi e successivamente per le dichiarazioni legali. Nel 2010 è stato integrato nel registro di identità civile con chip RFID e passaporti con chip. La ricerca sull'identità digitale nell'infrastruttura a chiave pubblica, compreso lo sviluppo di trascrizioni universitarie per contratti intelligenti di Ethereum, è in corso presso il LabSec Computer Security Laboratory presso l'Università Federale di Santa Catarina a Florianopolis.
 
Un anno prima dell'annuncio della pandemia, il McKinsey Global Institute ha pubblicato un rapporto, "Digital Identification: A Key To Inclusive Growth", che ha delineato il potenziale economico per sette paesi nello spazio dell'ID digitale, incluso il Brasile. È stato preparato in consultazione con il personale della Rockefeller Foundation, Open Society e Omidyar Network. I risultati sono stati che il 13% del PIL brasiliano potrebbe essere sbloccato una volta imposta l'ID digitale. I programmi di inclusione finanziaria precipitati dalla crisi hanno spinto milioni di persone senza banche nell'economia digitale. Il mese dopo l'annuncio della pandemia, CEF (Caixa Economica Federal, la banca di proprietà del governo) ha offerto fondi di emergenza ai cittadini che si sono registrati tramite il database di screening del benessere sociale DataPrev e hanno aperto un conto bancario digitale basato sul telefono. Quella primavera l'agenzia governativa Serpro ha anche lanciato un'app per il sistema di identità digitale unificato con codici QR che combinava i numeri di previdenza sociale con le patenti di guida e l'invio di moduli fiscali.
Il passaggio all'istruzione online ha anche creato mercati per il software di supervisione digitale. Mastercard e AmigoEdu, organizzazione che gestisce esami di ammissione e domande di borse di studio, si sono unite per promuovere Meu ID. L'idwall della società di autenticazione biometrica KYC (Know Your Customer) ha fornito un'infrastruttura per collegare scansioni di patenti di guida, foto di riconoscimento facciale e controlli in background su un'app per smartphone. Una volta che una persona ha il proprio ID digitale autenticato basato su app, l'idea è che sarebbe in grado di utilizzare tale ID digitale per detenere credenziali non relative all'istruzione come quelle per operazioni bancarie, viaggi o acquisti limitati all'età come l'alcol.
 
Due anni fa, la CIP della banca centrale brasiliana (Camara Interbancaria De Pagamentos) ha iniziato a collaborare con IBM e Hyperledger per creare un Device ID blockchain standardizzato. Il sistema collega il sistema di pagamento brasiliano con conti autenticati con dati biometrici telefonici e comportamentali. È importante notare in riferimento al paragrafo relativo all'autenticazione dell'istruzione che penetra nel settore bancario: le credenziali Dallas Greenlight utilizzano anche IBM e Hyperledger per le trascrizioni dell'istruzione blockchain e i dati sulla salute mentale. Device ID, che ha il sostegno dell'associazione nazionale dei banchieri e Bradesco, la più grande banca del paese, ha lanciato il servizio nell'estate del 2019.
 
Il Metaverse funzionerà su blockchain e deve essere codificato nella realtà. A mio avviso, quelli al vertice intendono fare in modo che i giovani neri e marroni a basso reddito facciano gran parte di quel lavoro, sia attraverso il lavoro non salariato che a basso salario. Probabilmente costringeranno anche i giovani ad autofinanziare la formazione per guadagnare il diritto a svolgere quel lavoro, creando nuovi prodotti di debito come ISA (accordi di condivisione del reddito) e Career Impact Bond per arricchire ulteriormente i burattinai.
 
La Banca Mondiale è un partner di ricerca su "Program Your Future", un'iniziativa di formazione per "giovani opportunità" gestita da un centro sportivo comunitario, Vila Olimpica Clares Nunes. Documenteranno il modello per creare una base di prove che dimostrino "risultati sociali positivi", in modo che il programma di formazione a basso costo possa essere ridimensionato. Tipi simili di programmi che coltivano questa fascia demografica stanno spuntando in tutto il mondo, come un'app per l'impiego basata su giochi tramite telefoni che prende di mira i bambini vulnerabili dell'Arizona di appena sedici anni con spinte digitali. L'app prevista per il lancio nel 2022 è stata creata dagli studenti dello Smart City Innovation Center dell'Arizona State University in collaborazione con Amazon Web Services e il cliente St. Joseph The Worker's Mission a Phoenix.
 
Prevedo che l'occupazione gig basata su app sarà alla fine fusa con moduli di "apprendimento permanente" online, dal momento che ASU è profondamente coinvolta nelle credenziali blockchain e sta rapidamente andando avanti con il sogno di Michael Crow, presidente dell'ASU e presidente del consiglio di fondazione di In-Q- Tel, per creare un'università da miliardi di persone.
La Koch Foundation ha investito denaro per espandere la rete di "studenti di fiducia" della scuola con percorsi di apprendimento "personalizzati" e trascrizioni delle competenze, che mi aspetto torneranno tutti al data mining per alimentare i sistemi di apprendimento automatico mentre viene fatta pressione sulle generazioni future per rifare il mondo naturale come una contraffazione militarizzata e sintetica. Il Center for Games and Impact dell'università, che mantiene stretti legami istituzionali con gli interessi della difesa degli Stati Uniti, ha sviluppato una "piattaforma di apprendimento permanente" basata su micro-credenziali chiamata Thrivecast.
 
I 120 partecipanti a quel programma della Banca Mondiale a Rio ricevono lezioni settimanali di programmazione di base insieme a istruzioni di alfabetizzazione finanziaria. Quest'ultima parte è importante, perché in base a ciò che vedo nei media blockchain, ci sono organizzazioni che pianificano di creare mercati a impatto sociale attorno alla finclusion o all'inclusione finanziaria (ti abbiamo sulla blockchain). Sospetto che i tassi di risparmio nei conti digitali finiranno per essere una metrica di impatto per gli investitori di capitale umano. In un post sul blog del maggio 2020, MakerDAO ha segnalato che stava entrando nello spazio dell'impatto sociale, "Doing Well By Doing Good", sottolineando l'importanza dei tassi di risparmio DAI e sottolineando la sua partecipazione a un evento di beneficenza e-sport affiliato alla FIFA. Gli spettatori del concorso online, andato in onda su Twitch, sono stati incoraggiati a donare DAI a sostegno del soccorso della Croce Rossa Covid-19. In questo evento vediamo la fusione di calcio, giochi, media digitali, criptovaluta, impatto sociale, salute pubblica e la portata delle ONG con i giovani del Sud del mondo proprio al centro.
 
Se gli studenti superano un esame di competenza alla fine del corso principale, si qualificano per un'opzione di livello superiore per iniziare a imparare la tecnologia blockchain. I partner includono la Commissione brasiliana per i titoli e gli scambi; Banco Mare, un'alternativa bancaria fin-tech che promuove l'impatto sociale investendo nelle favelas; l'Università Federale di Rio de Janeiro; il Centro de Intergracao Empresa-Escola, mediatore di apprendistato; e SICOOB, un'organizzazione di cooperative di credito. Il supporto per la parte blockchain del programma proviene da MakerDAO.
Nel 2019 la società MakerDAO ha fornito finanziamenti per lo sviluppo a Opolis per creare infrastrutture attraverso le quali i datori di lavoro saranno in grado di gestire lo stipendio e i benefici per una forza lavoro globale tramite DAI, la loro moneta stabile con ancoraggio graduale al dollaro USA. Perché la prossima fase della globalizzazione funzioni, la classe dirigente ha bisogno di transazioni transfrontaliere senza attriti. La maggior parte dei contratti intelligenti opera tramite Ethereum, che MakerDAO ha implementato per creare DeFi, finanza decentralizzata. DAI ha guadagnato una notevole trazione in America Latina negli ultimi cinque anni, aumentando ancora di più durante i blocchi. MakerDAO è assente dai terminali del punto vendita Pundi X ai commercianti in Brasile, El Salvador, Argentina e Colombia per normalizzare i pagamenti in criptovaluta di accettazione con saldi convertiti nella loro stable coin DAI. Alla fine del 2021, MakerDAO e Community Games, una piattaforma di e-sport blockchain, hanno ospitato nove tornei "play to gain" con premi in criptovalute assegnati ai vincitori. Lo sforzo è stato progettato per riaffermare ai giocatori latinoamericani che e-sport e blockchain sono correlati e per addestrare i giocatori all'uso delle valute digitali.
 
Con MakerDAO, le persone possono utilizzare le risorse crittografiche come garanzia per i prestiti. Le classi di attività tradizionali, inclusi i portafogli azionari e immobiliari, vengono tokenizzate su blockchain, scatenando ondate di schemi finanziari sempre più oltraggiosi. Centrifuge, un fornitore di nuovi prodotti finanziari della catena di approvvigionamento, ha iniziato a collaborare con MakerDAO per tokenizzare le risorse del mondo reale con l'idea che un giorno potrebbe diventare "un sistema di credito globale per il mondo". Il co-fondatore danese di MakerDAO, Rune Christensen, ha esposto la sua visione di utilizzare DAI per promuovere iniziative sui cambiamenti climatici in cui ogni progetto finanziato che fa parte del loro motore Sagittarius e raggiunge una metrica di successo per la sostenibilità, verrà salvato come NFT creando un "segnale di stato" per progetti socialmente consapevoli. Quel segnale verrebbe immesso in classifiche ludiche collegate all'arte digitale personalizzata.
 
Negli ultimi cinque anni ITS Rio, l'Istituto di tecnologia e società, ha promosso l'adozione della tecnologia blockchain, inclusi Bitcoin ed Ethereum, attraverso la sponsorizzazione di hub che ospitano corsi, gruppi di incontro e conferenze. Un pezzo promozionale del 2016 per Omidyar Network, del direttore dell'ITS Ronoldo Lemos, ha impostato il corso delineando molti casi d'uso, dal voto blockchain, dal monitoraggio della catena di approvvigionamento, dalle certificazioni di sostenibilità, da GovTech e come piattaforma per i sensori di Internet of Things.
Una delle sue idee, è un progetto pilota catastale con Ubitquity, una società del Delaware, lanciato nel 2017. L'anno successivo questo progetto pilota su piccola scala è stato incluso in una presentazione alla Conferenza della Banca mondiale su Terra e la Povertà (Land and Poverty) di J. Michael Graglia e Christopher Mellon del programma di New America sul futuro dei diritti di proprietà. Nel 2019 Omidyar Network ha sponsorizzato un progetto con ITS per valutare "gli usi e i limiti appropriati dell'identità digitale".
 
Mercado Bitcoin, con sede a San Paolo, è il più grande scambio di criptovalute dell'America Latina. È stato lanciato nel 2013 ed è gestito dal gruppo Unicorn 2TM. 2TM ha ricevuto un'infusione di $ 200 milioni dal Fondo latinoamericano di Softbank a luglio, quindi ha creato una divisione di rischio a dicembre per costruire un'infrastruttura di criptovaluta in tutto il continente. Secondo un articolo di IBS Intelligence, le aree di investimento includono DeFi, Decentralized Social, Digital Assets, NFT e Metaverse Infrastructure, che hanno tutte rilevanza per i residenti delle favelas, in cui sta prendendo piede l'impero delle criptovalute. Il loro primo round includeva SL Tools, un mercato finanziario blockchain dirompente al servizio di hedge fund e gestori patrimoniali. Il pezzo di IBS afferma che SL Tools crede nella tokenizzazione di tutto. Dato quello che sappiamo degli scrupoli degli hedge fund, mi chiedo chi abbia pensato esattamente che fosse una buona idea.
 
 
Questa argomento è stata modificata 1 mese fa 5 volte da ekain3
Condividi: