Notifiche
Cancella tutti

PUTIN E LA DIFESA DELLA LINGUA


mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1465
Topic starter  

Putin: guerra alle parole straniere

L’invasione dell’inglese, prevalentemente attraverso la rete, la televisione e il cinema ha assunto anche in Russia un carattere allarmante al punto da indurre il Presidente Putin a firmare “una legge che dichiara guerra alle parole straniere per proteggere la lingua russa dall’eccessiva influenza di altre lingue, in particolare dell’inglese, lo ha riferito Ria Novosti che rende noto come il testo integrale della nuova legge si trovi sul sito del Cremlino. La legge era stata approvata in prima lettura dalla Duma in nel dicembre scorso ed è stata ratificata proprio quest’oggi.

La legge firmata dal presidente russo nello specifico spiega che “quando si utilizzerà la lingua russa come lingua di stato, non sarà consentito l’utilizzo di parole ed espressione che non corrispondano alle norme della lingua letteraria russa moderna“. La legge evidenzia anche come verranno introdotti dei veri e propri dizionari guida per le eccezioni “sono le parole straniere che non hanno analoghi termini nella lingua russa e il cui elenco è raccolto dai dizionari normativi”. L’obiettivo è promuovere il corretto uso della lingua a tutti i livelli della pubblica amministrazione.

L´Italia che vanta una delle lingue più belle del mondo, la lingua di Dante, dovrebbe prendere esempio da Putin. Al contrario permette invece che sia la televisione pubblica, come altri strumenti di comunicazione e di svago che avrebbero l´obbligo di usare solo la lingua italiana, continuino ad inglesizzare la lingua di Dante senza alcun limite e pudore: nella maggior parte dei casi sembra proprio che l´italiano non sia più la lingua ufficiale d´Italia e che i nostri padroni americani non si limitino solo a spadroneggiare con gli armamenti a Sigonella, nel golfo di Napoli e ai nostri confini orientali, ma impongano l´uso della loro lingua nel paese da loro invaso e occupato nel 1945. Naturalmente solo il servilismo delle forze politiche che "ci governano" può permettere e consentire questa vile abdicazione di una delle poche cose sulle quali ancora crediamo di esercitare la nostra sovranità: le tradizioni culturali, la nostra letteratura, le nostre arti.

 


Citazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1465
Topic starter  

Finalmente anche in Italia qualcosa si muove in difesa della lingua italiana bistrattata e massacrata, specialmente dalla RAI:

 

https://www.iltempo.it/personaggi/2023/04/03/news/tagada-fabio-rampelli-difende-lingua-italiana-multe-chi-usa-parole-straniere-35408253/


RispondiCitazione
Condividi: