Ma che c...o dice q...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ma che c...o dice questo Meyssan!


[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Scrive un certo Meyssan;"La Terza Guerra Mondiale debutta in Yugoslavia, per proseguire poi in Afganistan, in Irak, in Georgia, in Libia, nello Yemen, per concludersi in Siria. Il campo di battaglia rimane circoscritto ai Balcani, al Caucaso, ed a quello che viene ormai chiamato “il Medio Oriente allargato”. E’ costata la vita ad innumerevoli popolazioni musulmane o cristiano ortodosse, senza troppo debordare nel mondo occidentale. E’ ora in corso di conclusione, a partire dal summit Putin-Trump, tenutosi a Helsinki."

Ma che scrive questo? La guerra è appena iniziata altro che finita!
Il "summit" di Helsinki non ha concluso un bel niente! Se così fosse te li immagini i titoli roboanti sui giornali?
Quel summit ha concluso solo che non ci sono accordi...punto!
Molti, specie tra gli "stellati", nutrono grandi speranze su questo Trump...forse perché è un po' pazzo come molti di loro!
Credono che questo Trump sia quasi un uomo di pace che c'ha salvato dalla guerra che sicuramente avrebbe fatto la Clinton coi suoi neocons.
Confondono le chiacchiere elettorali di Trump con i veri programmi di Trump!
Trump vuole solo ristrutturare il suo impero per renderlo ancora più pericoloso di quello della Clinton.
Peraltro è stato totalmente o quasi ristrutturato lui stesso proprio dai suoi avversari neocons tant'è che la loro politica aggressiva contro la russia tramite Trump non è cambiata di una virgola.
Forse l'unica differenza tra il gruppo di potere che fa o faceva capo alla Clinton (e quella serpe di Obama) e il gruppo di potere che in parte sostiene Trump è che questi ultimi considerano loro nemico principale la Cina più che la Russia! o forse li considerano entrambi nemici sullo stesso piano mentre ai tempi di Obama pensavano che la russia fosse il nemico principale da piegare anche perché non avevano ancora sperimentato bene le capacità militari dimostrate dalla russia in siria che ora impongono al più furbo Trump una maggiore prudenza.
Ma Trump e i suoi sostenitori non hanno certo dimenticato la russia tant'è che continuano imperterriti sulle sanzioni, sulle provocazioni, sui tentativi di intralciare ogni mossa che possa portare beneficio alla russia (tipo la costruzione del North stream2), sull'aggressione ai suoi alleati tipo l'Iran.
Trump, insomma, in buona parte è solo il paravento e il falso populista dietro il quale gli stessi vecchi gruppi di potere si nascondono per affilare le loro armi.
Trump è un pazzo anche più pericoloso della pazza Clinton perché la Clinton, se andava in guerra contro la russia, le avrebbe buscate di brutto, trump invece cerca di prepararsi meglio allo scontro per riuscire a vincerlo meglio.
Conte, il nostro piccolo pdc è andato a trovarlo e cosa ha ottenuto? un bel niente a parte i soliti sorrisi, le strette di mano e, mi sembra, qualche chiacchiera sugli immigrati!
Per il resto, tipo le sanzioni da togliere alla russia, il "populista" Trump gli ha risposto picche anzi: "frégati".
Ma tanto gli pseudo populisti nostrani continueranno imperterriti a osannare Trump perché loro se non hanno la matrigna america dietro le spalle si sentono come pulcini bagnati e indifesi!
Addirittura ho sentito anche alcuni qui sopra sperare che l'italia diventi il "grimaldello" di Trump nella guerra contro la merkel e contro questa Ue.
Questi signori teorizzano in pratica la subordinazione agli Usa e a Trump anzichè alla merkel e alla germania...non capiscono oppure non gli importa che poi gli usa e trump dopo averci usati contro la merkel, il grimaldello ce lo daranno in testa anche peggio di quanto ha fatto e fa la merkel.
La merkel fa schifo ma Trump fa più schifo della merkel!
Non è possibile liberarsi dell'una senza cadere nelle grinfie dell'altro!
E' necessario liberarsi di entrambi e per farlo, signori "stellati" o "leghisti", bisogna contare anzitutto e soprattutto sulle proprie forze se si vuole cambiare questo paese...altro che Trump! Ma ho l'impressione che tra le truppe pentaleghiste manchi proprio il coraggio !
Ma immagino anche le obiezioni di chi direbbe: "ma come puoi sperare di liberarti di due colossi come germania e Usa? bisogna per forza allearsi con l'uno o con l'altro?"
Sbagliato! o si ha la capacità di liberarsi di entrambi o continueremo a essere schiavi di entrambi!
Bisognerebbe intanto uscire dalla Nato e dichiararsi neutrali perché la Nato è una violazione stridente e vivente della nostra stessa costituzione, bisognerebbe poi stringere rapporti con russia e cina e soprattutto bisognerebbe uscire dalla Ue o, almeno, fregarsene di tutti i suoi dettami sia sulla questioni immigrati sia per sviluppare economicamente questo paese e se si teme che mettendosi troppo contro la Ue questa ci bombarderebbe coi suoi spread e quant'altro, si adottino le contromisure già escogitate da alcuni economisti e soprattutto si faccia appello alle masse popolari per fare fronte comune contro i reazionari della Ue e quelli all'interno.
O si cerca di fare questo oppure smettiamola di riempirci la bocca parlando di "sovranismo" tanto per farci belli e crederci diversi da bambini piagnucolosi.


Citazione
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 269
 

Intanto Meyssan è uno dei pochi giornalisti seri e degni di attenzione a livello internazionale, è stato il primo a pubblicare cose concrete sull'11 settembre ed è esperto di medio oriente, le sue analisi si sono dimostrate quasi sempre esatte negli anni, ha preso le sue cantonate, ma nel complesso è una fonte di primaria importanza per chi vuole comprendere il quadro internazionale.
Detto questo Meyssan non ha detto che è scoppiata la pace nel mondo, ma che si è conclusa una fase, cosi come avvenne con la fine della guerra fredda con i fatti del 1989, oggi con la guerra in Siria si chiude un periodo storico, questi eventi sono determinati da meccanismi profondi, che non si esauriscono nelle politiche del Trump o della Clintoin di turno. Se poi pensi che i titoli dei giornali siano utili a comprendere quello che accade ..... ti consiglio di leggere altri pezzi di meyssan su voltairenet.org 🙂


RispondiCitazione
cdcuser
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 555
 

Conte, il nostro piccolo pdc è andato a trovarlo .....

"sovranisti" che incontrano il nuovo sovrano 🙂


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Cataldo;239059 wrote: Intanto Meyssan è uno dei pochi giornalisti seri e degni di attenzione a livello internazionale ... Detto questo Meyssan non ha detto che è scoppiata la pace nel mondo, ma che si è conclusa una fase, cosi come avvenne con la fine della guerra fredda con i fatti del 1989, oggi con la guerra in Siria si chiude un periodo storico

Meyssan forse è un grande giornalista come dici tu ma a me non dice niente o quasi...poi tra quelli che si ispirano a Rousseau (piattaforma dei 5s) e quelli che s'ispirano a Voltaire personalmente preferisco quelli che non si ispirano ai francesi.
Poi mi permetto di farti notare che questo Meyssan ha detto "La Terza Guerra Mondiale debutta in Yugoslavia, per proseguire poi in Afganistan, in Irak, in Georgia, in Libia, nello Yemen, per concludersi in Siria"

Cioè ha parlato addirittura di "3a guerra mondiale" e di "guerra conclusa"....non ha parlato di "fine di una fase"!
Perciò credo di non avere frainteso quello che ha scritto e che le mie obiezioni, condivisibili o meno, non hanno manipolato quello che ha scritto.
Comunque le affermazioni di Meyssan per me erano solo un pretesto per parlare soprattutto di Trump e delle illusioni con cui, secondo me, sta accecando parecchia gente specie tra i 5s e, forse, anche nella stessa Lega.
saluti


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

cdcuser;239060 wrote: Conte, il nostro piccolo pdc è andato a trovarlo .....

"sovranisti" che incontrano il nuovo sovrano 🙂

Io preferirei dire "falsi o pseudo sovranisti che incontrano un falso o pseudo sovrano" perché, sicuramente si comporta da sovrano verso gli altri paesi ma quanto ai suoi presunti nemici interni in realtà, Trump è solo una loro marionetta che decide poco o niente tant'è che s'è allineato al 99% alle politiche neocons
saluti


RispondiCitazione
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 269
 

..poi tra quelli che si ispirano a Rousseau (piattaforma dei 5s) e quelli che s'ispirano a Voltaire personalmente preferisco quelli che non si ispirano ai francesi...

Per lui è un po difficile visto che è nato e formato .. in Francia 😉 rimane il consiglio di seguirlo, e poi nel tempo giudicarlo come per tutte le fonti.


RispondiCitazione
Platypus
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 75
 

L'Analisi di Meyssan mi ricorda un po' l'affermazione che fece il CEO della ChiesaCattolica SpA riguardante la terza guerra mondiale: "Siamo entrati nella Terza guerra mondiale, solo che si combatte a pezzetti, a capitoli". Personalmente non condivido questa affermazione perché ritengo che gli episodi citati (Yugoslavia, Iraq, Syria etc...), ai quali aggiungerei la miriade di rivoluzioni colorate eterodirette, siano la manifestazione esteriore di un conflitto su ben più ampia scala tra gruppi di potere per ottenere l'egemonia e questo conflitto è ben lontano da una risoluzione.
l'affermazione che ci sia, inoltre, un braccio di ferro tra Elites transnazionali e gli interessi particolari di stati sovrani, anche se in parte è condivisibile, non ritengo sia del tutto corretta, forse lo scontro reale è tra più Elites transnazionali che utilizzano gli stati sovrani come pedine sulla scacchiera internazionale, la descriverei piuttosto come una guerra tra bande rivali con noi in mezzo a beccarci i proiettili vaganti e non.
chiaramente l'autore si astiene dal dare un nome all'Elite citata: il protocollo (dei savi) PolCor prevede la crocefissione mediatica immediata.
Concludendo, non penso sia possibile stabilire, sulla scorta degli elementi attuali, se il conflitto strisciante si concluderà in maniera silente o con i botti di fine anno che saluteranno l'avvento della nuova era di pace, sancita da un solenne trattato sottoscritto dal leader dei topi con quello degli scarafaggi.


RispondiCitazione
Nathan
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 119
 

Mah .... non credo che si possano inquadrare nuovi scenari con vecchie nomenclature che non comprendono le nuove situazioni. La terza guerra mondiale come la vogliamo incastonare ora, a me ricorda molto la guerra fredda che in alcuni luoghi così fredda poi non era Corea, viet Nam guerre per procura in Africa ... io credo ci sia il bisogno che qualche pensatore politologo studi il fenomeno per poter spiegare cosa è successo dopo il 1991, in quanto il giornalismo quasi sempre è storia raccontata.


RispondiCitazione
Condividi: