Dedicato a tutti qu...
 
Notifiche
Cancella tutti

Dedicato a tutti quelli che in questo periodo difficile sono presi dallo sconforto e si sentono umiliati.


LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 371
Topic starter  

La Gatta Cenerentola è una fiaba del, purtroppo poco conosciuto Gianbattista Basile. Nato e vissuto in Campania a cavallo fra il 1500 ed il 1600 fu autore di numerose fiabe (tradotte in italiano successivamente da Benedetto Croce), alcune delle quali ebbero grande diffusione in Europa e furono "imitate" (plagiate?) da autori più famosi. Una di queste è Cenerentola.

https://www.treccani.it/enciclopedia/giambattista-basile

Il Maestro De Simone, musicologo e autore musicale napoletano, ne creò un opera musicale che fu interpretata ed eseguita dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare (NCCP) noto gruppo che rielaborò molte musiche e canzoni antiche del repertorio partenopeo e del Sud.

L'opera è notevole, consiglio a tutti di guardarla. Si trova su YouTube facilmente anche se non in buona qualità. Purtroppo si trova solo una riedizione poiché la versione originale con la NCCP non fu mai filmata.

Qui propongo la Villanella di Cenerentola.

Testo originale

Chi nasce annuda e chi nasce 'ncammisa.
I' ca nascette annuda e senza niente,
aspetto ca pe' me cagna lu viento.
Chi nasce cane e chi nascette gatta.
I' ca nascette gatta e no canillo,
aspetto 'e m''o 'ncappa' nu suricillo.
Chi 'a tene 'argiento e chi la tene d'oro
la cajulella pe' 'ncappa' 'o palummo,
e forse io sola 'a tenarraggio 'e chiummo.

Chi nasce 'ncunia e chi nasce martiello.

Si 'stu martiello 'ncasa e nun m'apprezza,
pure vene lu juorno ca se spezza.
Chi nasce janco e chi niro gravone.
I' mò gravone so' ma te n'adduone,
lu juorno ca m'appicciarraggio bbuono.

 

Testo tradotto in italiano

Chi nasce nudo e chi nasce in camicia.

Io che sono nata nuda e senza niente,

aspetto che per me cambi il vento.

Chi nasce cane e chi nacque gatta.

Io che son nata gatta e non canetto,

aspetto di acchiappare un topolino.

Chi la tiene d'argento e chi la tiene d'oro,

la gabbietta per catturare la colomba

e forse solo io ce l'ho di piombo.

Chi nasce incudine e chi nasce martello.

Se sto martello colpisce e non mi apprezza,

verrà pure il giorno che si spezza.

Chi nasce bianco e chi nero carbone.

Io, ora son carbone ma stai attento,

al giorno che prenderò per bene fuoco.

 

https://www.youtube.com/watch?v=t4dnbQ_OzRA


albatros, Rugge, Hospiton e 4 persone hanno apprezzato
Citazione
Condividi: