Notifiche
Cancella tutti

Bilderberg contro Svizzera?


dana74
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 14470
Topic starter  

13:21 14/06/2011
Svizzera: economia rallentera' nel 2012 per la forza del franco
Rivista all'1,5% dall'1,9% stima Pil per l'anno prossimo Zurigo, 14 giu - L'economia svizzera dovrebbe segnare il passo l'anno prossimo a causa dell'impatto del prezzo elevato del franco sull'economia. Lo ha detto martedi' il Dipartimento di Economia della Confederazione, che ha rivisto al ribasso l'outlook per il 2012. "Data la forza molto accentuata del franco, ci si deve aspettare che il boom economico che gli svizzeri hanno vissuto fino ad oggi entri in fase di stallo", ha detto il Segretariato di Stato dell'economia (Seco) in un comunicato. "Se il franco svizzero continuera' su questi alti livelli, il volume delle esportazioni svizzere potrebbe risentire sempre di piu' l'impatto negativo dei tassi di cambio piu' elevati nel corso del 2011 e 2012", ha continuato il Seco. La moneta svizzera, che viene considerata come un rifugio sicuro, continua a salire da oltre un anno contro l'euro, la principale fonte di esportazione della Svizzera, che vede cosi' progressivamente ridursi i propri margini, erosi dal franco. Dall'inizio dell'anno, il franco ha guadagnato il 3,25% contro la moneta unica europea e questa tendenza dovrebbe proseguire, secondo il Seco. Il franco ha guadagnato anche contro il dollaro, anche esso sotto pressione a causa della debolezza della ripresa, contro cui ha segnato un aumento del 9,7% dal 1 gennaio. Di fronte a questa situazione, gli esperti del Seco hanno mantenuto le loro previsioni di crescita per il prodotto interno lordo (Pil) al 2,1% quest'anno, ma le hanno riviste al ribasso all'1,5% per il 2012, contro l'1,9% stimato in precedenza. Mai-Y- 14-06-11 1309 (0223) 3

http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Economia/Svizzera-economia-rallentera-2012-forza-franco/14-06-2011/1-A_000217346.shtml

insomma è colpa del franco se le cose vanno male..capito svizzeri?
Buttate via il franco....


Citazione
vic
 vic
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6373
 

Sono i soliti discorsi.

Le solite lobby in disputa fra loro: quelli che esportano e la lobby del turismo, contro quelli che acquistano e risparmiano in franchi.
Purtroppo nessuno spiega mai bene le cose nei dettagli. Perche' chi esporta non e' solitamente un farlucco, ne' produce dal nulla. Le materie prime le compra all'estero, quindi un suo vantaggio, seppur marginale, con una moneta forte ce l'ha, ma non lo dice ai quattro venti. Il lobbismo di questi tende a modificare l'opinione dei parlamentari su certi dettagli di legge, magari un'esenzione qua, una la', una garanzia all'esportazione li'.

Una moneta forte solitamente indica un'economia solida nel tempo, il che in se' e' una cosa che non dovrebbe far lamentare gli industriali. Anzi, per loro e' come una palestra, li induce a mantenere i muscoli tonici ed a non rilassarli come puo' avvenire in un clima di svalutazione monetaria.

Un'altra cosa che non ci spiegano mai e' la faccenda dei derivati finanziari. C'hanno rotto le orecchie a suo tempo, quando si vantava la forza inventiva della finanza, dell'ingegneria finanziaria. Tutti li' a decantare le virtu' dei prodotti finanziari derivati, imbastiti, ci raccontavano, per coprire i rischi.

Bene, questi famosi derivati finanziari non sono mica morti e non sono mica solo roba per superspeculatori d'assalto. Esistono in teoria anche per coprirsi da rischi monetari. Quindi un'azienda che si lamenta del franco forte dovrebbe in realta' lamentarsi del costo forte dei prodotti derivati finanziari. Cioe' il problema non e' che una moneta si stia rafforzando, ma che gli strumenti finanziari per coprirsi da tale avvenimento costano l'iradiddio.

Cioe' i derivati falliscono al lato pratico proprio laddove ce li indicavano come la panacea di tutti mali.

Una mia opinione sugli attacchi alla Svizzera ce l'ho. Non sono da circoscrivere alla psiche disturbata di Tremonti, affetto da sindrome ossessivo compulsiva, ma sono da inquadrare in una strategia a lungo termine intesa a distruggere gli stati nazione e quindi la democraziza in se'. Solo che non si puo' palesare ai quattro venti l'intenzione di distruggere uno stato democratico che sulla democrazia, fra alti e bassi, funziona da lunghissimo tempo. Sarebbe una contraddizione con lo slogan "noi esportiamo la democrazia". Cosi' la Svizzera viene attaccata in modo subdolo.

Di mio ho gia' acceso anche l'allarme su certe coincidenze fattuali recenti: gli incidenti ferroviari "importati". E' una bella coincidenza che succedano tutti accavallati. Un pensierino alla manina di certuni ce lo farei.

Altri esempi di attacchi a nazioni in fondo piuttosto piccole sono sotto gli occhi del mondo: Islanda (che si sta difendendo alla grande con la sua cultura democratica), Irlanda, Grecia, Libia.

Contemporaneamente le nazioni gigantesche come gli USA vengono mutate, deformate dall'interno, in vista di uno sfascio totale dello stato democratico. Questo avviene piu' lentamente, ma inesorabilmente. Fino a che non scattera' un allarme e tutti si sveglieranno, come stanno facendo gli islandesi.

Questo Bolderberg, mah, chissa' cosa sara' mai. Comincia a sorgermi il sospetto che lo stiano modificando, per darlo in pasto al pubblico che cosi' s'accontenta e va via soddisfatto. Usarono questa tecnica in campo ufologico decenni fa'. Quando le notizie cominciavano a diventare incontrollabili, istituirono un progetto detto "Bluebook". All'opinione pubblica si disse che doveva centralizzare tutta l'informazione sull'argomento. In realta' nel Bluebook confluirono solo casi piuttosto marginali, non quelli eclatanti, che cosi', proprio grazie al Bluebook, che dava l'impressione di occuparsi seriamente di una problematica, la vera problematica veniva nascosta e con essa le modalita' per capirla, riservate queste solo a certe cerchie.

Non mi meraviglierei se in contemporanea ad un certo outing del Bilderberg, dietro le quinte quelli che contano veramente, che non sono le mummie viventi come Kissinger e soci, ma sono gente ancora in forza, si riuniscano quatti quatti a nostra insaputa, chissa' in quale hotel o ressort.


RispondiCitazione
MicheleMorini
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 41
 

Alcune foto del bilderberg fatte da "turisti", alcune cose sono emplematicamente ironiche ^^ -> http://www.facebook.com/media/set/?set=a.2102877572598.127610.1265235450


RispondiCitazione
Condividi: