Notifiche
Cancella tutti

Brasile: vaccini in cambio di sostentamento e proposta carcere no vax


dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14384
Topic starter  

BAMBINI E VACCINI (OBBLIGATORI)

Prima o poi doveva succedere, che qualche Paese collegasse il welfare alla vaccinazione Covid obbligatoria. L'ha fatto il Brasile, un paese pieno di poveri, e proprio sui bambini.😡

A partire dal 3 marzo 2023, si avvierà una vaccinazione Covid a tappeto su tutti i bambini sopra i 6 mesi. Le famiglie che non obbediranno, si vedranno privare degli aiuti economici dello Stato, ovvero l'assistenza di "Bolsa Familia". Stiamo parlando di fasce che non superano un reddito di 1/2 dollari al giorno, ed è circa il 25% della popolazione. Numeri impressionanti.

Ebbene, visto che con Bolsonaro in Brasile non si era vaccinato nessuno, Lula li trascina all'hub con 2 anni di ritardo. Non importa che nel frattempo i vaccini si siano rivelati inutili e dannosi: vuoi i soldi per mangiare? Ti devi bucare a forza.

Torniamo a chiederci: ma cosa c'è, di altro, in quei vaccini?🤔
@criscersei

http://www.cofen.gov.br/vacinacao-de-criancas-volta-a-ser-obrigatoria-no-bolsa-familia_105921.htm

via https://t.me/guerrieriperlaliberta/18731

CARCERE AI NON VACCINATI: LA PROPOSTA INDECENTE DEL SENATO BRASILIANO

Secondo un disegno di legge presentato da un senatore della maggioranza, il Brasile potrebbe introdurre il reato di omessa vaccinazione, si rischiano fino a otto anni di reclusione.

➡️ https://www.byoblu.com/2023/02/10/carcere-ai-non-vaccinati-la-proposta-indecente-del-senato-brasiliano/

 

INTANTO NEGLI USA

Gli insegnanti non vaccinati a New York City sono stati contrassegnati con codici critici nei loro file personali e, quando ciò si è verificato, "le loro impronte digitali vengono inviate con quell'etichetta all'FBI e ai servizi di giustizia penale di New York".

Mi sono imbattuto in questo articolo oggi e sembra essere perfettamente in linea con i "problemi" previsti che sono ai nostri orizzonti per quanto riguarda l'oppressione sanzionata dallo stato, la criminalizzazione della salute e della libera scelta e il furto della sovranità. L'articolo è stato pubblicato il 9 febbraio 2023 su un sito web chiamato "Teachers for Choice" e include la trascrizione completa dell'Allegato 1 della testimonianza fornita per il Caso 1:21-cv-07863-VEC Documento 168-1 Archiviato il 06/03 /22 - inclusa la dichiarazione giurata fornita da Betsy Combier.
Da Il Veritiero

https://teachersforchoice.org/2023/02/09/fingerprints-of-unvaccinated-nyc-teachers-flagged-to-fbi/

VIA https://t.me/guerrieriperlaliberta/18748

"Gli scienziati federali si stanno preparando a testare i primi vaccini nel pollame contro l'influenza aviaria ( https://www.cbsnews.com/news/food-prices-bird-flu-avian-influenza-eggs-chicken-turkey-costs/) da anni, poiché i funzionari dell'amministrazione Biden affermano di aver iniziato a soppesare un cambiamento senza precedenti nella strategia degli Stati Uniti per contrastare la crescente epidemia."

Ma bastaaaaa.. Mi sembrano vagamente ossessivi compulsivi… 😏
@monicaelis

 

VIA https://t.me/guerrieriperlaliberta/18742

 

https://www.cbsnews.com/news/bird-flu-outbreak-vaccine-testing-poultry-vaccinations/


Citazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 448
 

vuoi i soldi per mangiare? Ti devi bucare a forza.

Evviva il compagno Lula! Come diceva l'ineffabile avvocato, nulla è meglio della sinistra per fare politiche di destra. Anche se un atteggiamento di questo tipo, a onor del vero, sarebbe stato perfettamente di casa nell'Unione Sovietica. La tirannide giacobina ha stabilito il modello, che poi è stato perfezionato col tempo e l'esperienza.

Oggi non è più sufficente fare atto di adesione formale per evitare il peggio, come nelle passate dittature: bisogna consegnare il proprio corpo e persino il genoma. Minacciare col carcere chi si sottrae all'"obbligo vaccinale" è un chiaro segno dei tempi, ed è solo l'inizio, come ormai dovrebbe essere chiaro anche ai più ottimisti: nel mondo che stanno preparando torneranno i gulag, il tso e la clinica psichiatrica per i dissidenti.

Dobbiamo renderci conto che le vacanze sono finite e, serenamente e senza patemi, prepararci a lottare sul serio.


oriundo2006 e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14384
Topic starter  

non ero maldisposta verso Lula, per la storia dei Brics, pensavo fosse meno americano di Bolsonaro. Ma da un altro ottimo posti di mystes, su come sia andato in usa a fare il filo, oltre a quanto riportato sopra, non mi fido più

Questo post è stato modificato 1 anno fa da dana74

RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 532
 

@BrunoWald. Eh... Noi continuiamo pure a temere arabi, russi, cinesi, iraniani e quant'altri ( e per un buon numero di ragioni radicate nella nostra storia facciamo bene a farlo ) ma non ci accorgiamo che, ad oggi, la peggiore minaccia per la tenuta della nostra società viene dall'altra sponda dell'Atlantico. Se si legge con attenzione l'articolo allegato ( riferito al caso degli insegnanti di New York ) si ritrovano le stesse identiche parole ( e tecniche ) che sono state usate qui in Italia per realizzare il mastodontico abominio qo vid con tutte le sue inaudite aberrazioni fino alla negazione dei diritti prepolitici. Faccio un esempio: l'articolo recita che gli insegnanti non wax cinati non sono licenziati per cause "disciplinari" ma per mancanza di un requisito fisico all'impego. La stessa identica motivazione che è stata prodotta qui, nessuna differenza, solo una traduzione letterale del testo. Se ci pensiamo fa impressione. 

New York è da sempre uno stato "democratico" e ormai sappiamo bene che quel partito funge da riferimento politico unico per le istituzioni europee e, di conseguenza, per il nostro governo. Comunque, io insisto nell'esporre il mio sospetto: anche questa volta ho l'impressione di essere di fronte a notizie di carattere intimidatorio che continuano nella loro opera di minaccia nei confronti di chi, a qualunque titolo e persino a livello privato, esprime un'opinione diversa dal pensiero corrente. Nell'intento del potere costoro devono avere paura, devono convincersi di avere di fronte a sé un avversario inesorabile e come sempre, i fini giustificano ogni mezzo. E' una lotta dura e senza quartiere evidentemente intentata da chi sente di essere "alle strette" e con poche carte da giocare. A ben vedere, infatti, i provvedimenti di cui si parla si sono già dimostrati poco realistici e poco applicabili a meno di non voler alzare ancora il livello dello scontro e gettare la maschera dichiarando di fatto uno stato autocratico. Questo però comporterebbe il crollo di numerose situazioni di facciata che ci illudono che ancora sia tutto normale e che al potere fanno gran comodo. Anche il riferimento alla possibilità di schedatura poliziesca ( attenzione, non dei soggetti non wax cinati in quanto tali ma dei soggetti dal differente pensiero politico ), in pieno stile maccartista, mi appare come un disperato tentativo patetico di controllo. Sono queste le frecce al loro arco? Se mi sto sbagliando e la lettura non è questa, allora dobbiamo prepararci a rivivere tutto da capo ma ho più di un dubbio in proposito.


RispondiCitazione
Petrus
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1037
 

Qui in Australia da diversi anni, piu o meno da quando da voi fecero la famosa legge Lorenzin, c'è la "No jab no play", ovvero se il bambino non lo vaccini non hai ne i soldi del sussidio ne l'asilo gratis.
Per fortuna le famiglie che non si possono permettere di pagarsi l'asilo, o di avere uno dei genitori a casa fino a che il figlio non è in età scolastica (dove non esiste obbligo) sono poche, ma il 99% degli aborigeni cascano per forza in questa trappola.

Questo vale per i vaccini classici, ad ora il veleno anticovid non ha obblighi particolari per i bambini.


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 448
 

Se mi sto sbagliando e la lettura non è questa, allora dobbiamo prepararci a rivivere tutto da capo ma ho più di un dubbio in proposito.

@sarah

Ho anch'io i dubbi ai quali ti riferisci, del resto l'ipotesi che esponi non è per niente campata in aria: potrebbe effettivamente trattarsi di misure intimidatorie adottate da un sistema in crisi che cerca disperatamente di non perdere il controllo. Non so bene cosa pensare, sono troppe le informazioni che ci vengono celate, ma ritengo consigliabile prepararsi comunque al peggio pur senza farsi troppi patemi d'animo e prendendo in considerazione senza pregiudizi tutte le opzioni possibili.

In Europa è più difficile perché la morsa del sistema è più stretta e i controlli sono pervasivi, ma anche nel terzo mondo, dove vivo, ho assistito a cambiamenti che non avrei creduto possibili qualche anno fa. A cominciare dalla "morte civile", per cui non potevi entrare da nessuna parte senza il fatidico certificato, nemmeno nei supermercati. I ragazzi non sierati sono stati esclusi persino dalle scuole e università private. Ho sentito politici e funzionari fare gli stessi identici discorsi che da noi, evidentemente imbeccati dalle stesse centrali globaliste cui obbediscono anch'essi. I media hanno praticato lo stesso terrorismo psicologico e le medesime tecniche manipolatorie. Il governo ha prodotto video chiaramente calibrati sulla mentalità locale per screditare le voci dissidenti che, a quanto pare, davano fastidio anche qui. 

Il vantaggio è che esistono enormi problemi strutturali di fondo che hanno abituato la gente a cavarsela ai margini del sistema, e ad un paio d'ore di macchina dalle città ti ritrovi in territori semi-selvaggi, dove esistono logiche completamente diverse da quelle cui siamo abituati. Non penso che potranno né vorranno rompere le scatole anche là, ma in caso contrario, vorrà dire che si prenderanno le misure del caso. Una cosa è certa: gli anni a venire saranno tutt'altro che noiosi.


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1465
 

Se qualcuno ha visto il mio Dossier Brasile pubblicato su CdC avrá sicuramente letto che uno dei motivi, tra i diversi elencati, che ha causato la sconfitta alle ultime elezioni presidenziali di Bolsonaro é stata la sua attitudine nei confronti della pandemia. Bolsonaro, contrariando la sinistra e la Giustizia prona sul fianco sinistro, ha tentato di tutto per evitare le limitazioni nella libertá delle persone limitando il Lockdown allo stretto necessario conformemente alle leggi sanitarie del suo paese.


RispondiCitazione
Andreabras
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 90
 

Dana non ha ben presente i numeri della vaccinazione in Brasile con Bolsonaro presidente. Si sono vaccinati piú che in Italia. Non interessa il presidente. I brasiliani si vaccinano molto, da sempre. Per fare un piccolo esempio: il mio cardiologo, bolsonarista sfegatato ( ha anche partecipato alle proteste davanti alle caserme), quando gli manifesto i miei dubbi in relazione aí vaccini RMNA, lui si mette a ridere e mi da dell'ignorante in pratica.

Questo post è stato modificato 1 anno fa da Andreabras

RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1465
 

I brasiliani hanno una educazione sanitaria diversa dalla nostra per il semplice motivo che un paese tropicale é diverso da un paese temperato. Sono da sempre disposti a vaccinarsi contro la dengue per esempio che é un´infezione (il piú delle volte mortale) prodotta dalla puntura di una zanzara.


RispondiCitazione
Andreabras
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 90
 

Esatto


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 941
 

@ Andreabras

L'errore di fondo infatti, che ha tratto in inganno tutti, è stato quello di chiamare l'intruglio a mRNA "vaccino", mentr'invece è una terapia genica. Se l'avessero chiamato con il suo vero nome, anche i procedimenti di approvazione del farmaco sarebbero stati diversi. E la gente avrebbe rizzato le orecchie. 


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
Andreabras
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 90
 

Si sono d'accordo. Quello che volevo dire è che voler basare il dibattito político in Brasile sulla questione "vaccino"  è inutile e fuorviante. Per lo meno come la vedo io con le mie esperienze. 

Questo post è stato modificato 1 anno fa 2 volte da Andreabras

RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 
Pubblicato da: @andreabras

Dana non ha ben presente i numeri della vaccinazione in Brasile con Bolsonaro presidente. Si sono vaccinati piú che in Italia. Non interessa il presidente. I brasiliani si vaccinano molto, da sempre. Per fare un piccolo esempio: il mio cardiologo, bolsonarista sfegatato ( ha anche partecipato alle proteste davanti alle caserme), quando gli manifesto i miei dubbi in relazione aí vaccini RMNA, lui si mette a ridere e mi da dell'ignorante in pratica.

E allora, mettendo da parte possibili brogli, si comincia a spiegare il risultato delle elezioni.
Che delusione comunque i brasiliani, a questo punto, dopo quella che il popolo non è così unito con Bolsonaro, come si deduceva dagli oceani di gente mobilitata a suo favore. Ok c'è anche a favore di Lula ma non mi risultava né dal mainstream né dalle mie fonti...
Pensa che qui in Italia, le persone vittime della propaganda nazi vaccinista (e pure un pò somare), credevano che in Brasile non si vaccinano come gli italiani, con oltre il 90%, stando ai dati, a causa della loro situazione da "terzo mondo", dove non ci sarebbe una cultura "igienica".
In ogni caso  a me risultavano percentuali ben inferiori a quelle degli italiani, che, ancorché di destra in larga maggioranza, si sono fatti tutti di vaccino. Eppure la destra non ha gestito covid e vaccini (tranne le regioni), né la propaganda intorno a questi. E si è mostrata più critica e ambigua della sinistra, ma  mai critica quanto Bolsonaro (che ha cmq dovuto fare i conti con gli stati in mano ai sinistri).
Trovate le percentuali ufficiali dei vaccinati in Brasile...

 


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1465
 

Qui c´é il "dolcetto-scherzetto" come ad Halloween: https://forum.comedonchisciotte.org/notizie-dal-mondo/il-grande-idillio/


RispondiCitazione
Andreabras
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 90
 

Quando metto il link la moderazione non lo passa. Comunque è nel sole 24 ore, la classifica per paese. Brasile 1 dose 87%, 2 dosi 80%, 220 dosi ogni 100 abitanti


RispondiCitazione
Condividi: