Notifiche
Cancella tutti

Crimea,sanzioni,scambi marittimi continuano


Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 30947
Topic starter  

Crimea, nonostante le sanzioni, gli scambi marittimi continuare con membri della UE

19 agosto 2016, 01:50

Secondo la criminalità organizzata e la corruzione di riferimento del progetto (OCCRP), decine di navi sono passati attraverso i porti di Crimea negli ultimi due anni, nonostante le sanzioni che proibiscono tutto il commercio, in teoria, con la Russia.

Deux années de sanctions contre la Russie auraient-elles abouti à deux années de commerce illicite ? C'est ce que prétend l'OCCRP, qui affirme, preuves à l'appui dans son rapport du 15 août que des bateaux battant pavillon européen transitent régulièrement par les ports de Crimée.

Enregistrés dans des pays de l'UE, ils appartiendraient à des ressortissants européens. Ces deux dernières années, l'OCCRP aurait ainsi recensé 24 bateaux portant l'étendard de pays de l'UE, 43 bateaux enregistrés en UE et 22 autres appartenant à des européens. Un navire allemand, baptisé le MS Südkap, appartenant à la société allemande Krey Schiffahrts GmbH, et un porte containers grec appelé Kriti auraient ainsi été repérés dans le port de Kertch dès l'été 2014.
Due anni di sanzioni contro la Russia avrebbero portato a due anni di commercio illecito ? Questo è ciò che sostiene il OCCRP, affermando, con elementi di prova nella sua relazione del 15 agosto le navi battenti bandiera europea passare regolarmente attraverso i porti di Crimea.

Registrati nei paesi dellla UE, a cui appartengono i cittadini europei. Negli ultimi due anni, l'OCCRP avrebbe quindi identificato 24 navi che battenti la bandiera dei paesi dell'Unione europea, 43 imbarcazioni registrate nell'UE e 22 altri appartenenti ad europei. Una nave tedesca, battezzata MS Südkap, di proprietà della società tedesca Krey Schiffahrts GmbH, e un portacontainer greco chiamato Kriti sarebbe stato avvistato nel porto di Kerch già dall'estate del 2014.

...

Secondo l'ONG, alcuni elementi potrebbero aggirare le sanzioni destinate ad impedire alle navi di entrare nei porti del Mar Nero. Gli equipaggi avrebbero così peso l'abituati a cambiare bandiere bandiera entrando nelle acque della Crimea. Per evitare di essere scoperti, arrivano anche con una bandiera ucraina, e una volta passato lo Stretto di Kerch, che separa la penisola dal continente, la rimpizzano con una bandiera russa riferisce l'OCCRP.

...

Fonte:
https://francais.rt.com/international/25262-crimee--depit-sanctions-echanges


Citazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 633
 

Ho visto un recente video dalla Russia di alcuni supemarket, girato da turisti italiani. Forse non ci crederete, ma c'è molta più roba europea UE e italiana li dentro, che nei nostri mercati e non sto esagerando
Il mondo che ci passa la propaganda mediatica occidentale è davvero sempre più fittizio e irreale. Altro che pokemon 😀


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 30947
Topic starter  

Ho visto un recente video dalla Russia di alcuni supemarket, girato da turisti italiani. Forse non ci crederete, ma c'è molta più roba europea UE e italiana li dentro, che nei nostri mercati e non sto esagerando
Il mondo che ci passa la propaganda mediatica occidentale è davvero sempre più fittizio e irreale. Altro che pokemon 😀

Grazie, comunque ho diversi amici italiani che vivono a Mosca e ci scriviamo spesso e si vive abbastanza bene.

In Itaglia si rischia di morire di fame.
Si vive meglio in Ungheria,Austria, Francia, UK,Germania, ma a me piace il mare.
Ciao


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 1697
 

.... Negli ultimi due anni, l'OCCRP avrebbe quindi identificato 24 navi che battenti la bandiera dei paesi dell'Unione europea, 43 imbarcazioni registrate nell'UE e 22 altri appartenenti ad europei.
...
Secondo l'ONG, alcuni elementi potrebbero aggirare le sanzioni destinate ad impedire alle navi di entrare nei porti del Mar Nero. Gli equipaggi avrebbero così peso l'abituati a cambiare bandiere bandiera entrando nelle acque della Crimea. Per evitare di essere scoperti, arrivano anche con una bandiera ucraina, e una volta passato lo Stretto di Kerch, che separa la penisola dal continente, la rimpizzano con una bandiera russa riferisce l'OCCRP.
...

Certo che ormai nelle ONG ci vanno solo gli ingenuoni e quelli che vengono bocciati anche dalle scuole paritarie.

Ma prima di assumerli come apprendisti-spie non gli fanno un esamino per sapere se almeno conoscono la parola contrabbando? Ma ce lo deve dire una qualunque ONG-fai-da te che tutte le navi che trasportano merci "poco in regola" hanno sempre pronte 4 o 5 bandiere per consentire ai vari guardia coste di guadagnarsi la paghetta agevolando il mercato nero?

Che tristezza.....


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 30947
Topic starter  

.... Negli ultimi due anni, l'OCCRP avrebbe quindi identificato 24 navi che battenti la bandiera dei paesi dell'Unione europea, 43 imbarcazioni registrate nell'UE e 22 altri appartenenti ad europei.
...
Secondo l'ONG, alcuni elementi potrebbero aggirare le sanzioni destinate ad impedire alle navi di entrare nei porti del Mar Nero. Gli equipaggi avrebbero così peso l'abituati a cambiare bandiere bandiera entrando nelle acque della Crimea. Per evitare di essere scoperti, arrivano anche con una bandiera ucraina, e una volta passato lo Stretto di Kerch, che separa la penisola dal continente, la rimpizzano con una bandiera russa riferisce l'OCCRP.
...

Certo che ormai nelle ONG ci vanno solo gli ingenuoni e quelli che vengono bocciati anche dalle scuole paritarie.

Ma prima di assumerli come apprendisti-spie non gli fanno un esamino per sapere se almeno conoscono la parola contrabbando? Ma ce lo deve dire una qualunque ONG-fai-da te che tutte le navi che trasportano merci "poco in regola" hanno sempre pronte 4 o 5 bandiere per consentire ai vari guardia coste di guadagnarsi la paghetta agevolando il mercato nero?

Che tristezza.....

Succede spesso e volentierinei porti italiani...

Gli armatori/proprietari italiani di navi, a volte diventano ambasciatori/consoli, non per conto dell'Italia, ma di paesi africani,sudamericani ecc.


RispondiCitazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 633
 

Ho visto un recente video dalla Russia di alcuni supemarket, girato da turisti italiani. Forse non ci crederete, ma c'è molta più roba europea UE e italiana li dentro, che nei nostri mercati e non sto esagerando
Il mondo che ci passa la propaganda mediatica occidentale è davvero sempre più fittizio e irreale. Altro che pokemon 😀

Grazie, comunque ho diversi amici italiani che vivono a Mosca e ci scriviamo spesso e si vive abbastanza bene.

In Itaglia si rischia di morire di fame.
Si vive meglio in Ungheria,Austria, Francia, UK,Germania, ma a me piace il mare.Ciao

Sicuramente si vive meglio in quei paesi e in altri anche. Se andiamo avanti così, temo che alla fine il mare sarà la nostra ultima via di fuga


RispondiCitazione
cdcuser
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 555
 

ma a parte il contrabbando che, in qualche forma, c'è sempre, embarghi o non embarghi, gli scambi commerciali tra l'occidente e la federazione Russa non sono completamente bloccati, ci sono contratti in essere che bisogna rispettare per esempio,

logicamente il flusso commerciale anno dopo anno cala,
per chi è interessato seguono i dati

qui con EU-28:
http://madb.europa.eu/madb/statistical_form.htm

qui con il "centro dell'impero" 😈 :
https://www.census.gov/foreign-trade/balance/c4621.html


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 30947
Topic starter  

ma a parte il contrabbando che, in qualche forma, c'è sempre, embarghi o non embarghi, gli scambi commerciali tra l'occidente e la federazione Russa non sono completamente bloccati, ci sono contratti in essere che bisogna rispettare per esempio,

logicamente il flusso commerciale anno dopo anno cala,
per chi è interessato seguono i dati

qui con EU-28:
http://madb.europa.eu/madb/statistical_form.htm

qui con il "centro dell'impero" 😈 :
https://www.census.gov/foreign-trade/balance/c4621.html

Come mai arriva il grano dalla Russia, una volta chiamata " Il granaio d'Europa "...

😉


RispondiCitazione
Condividi: