Notifiche
Cancella tutti

Hilary Clinton rivela l’agenda del Nuovo Ordine Mondiale

Pagina 3 / 4

Stodler
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3972
 

@durruti
il commento di Rasna non fa una piega al 100%

la questione del rendere normale l'omosessualità è un riscaldamento per rendere "normale" la pedofilia

nei prossimi anni la tv provvederà ad addolcire il tutto...

se campo ne riparleremo...

e chissà se continuerai ad arrampicarti sugli specchi

Propaganda clericale...


RispondiCitazione
Stodler
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3972
 

il vero potere dei cattivoni è la massa

Il vero potere è la Conoscenza.

Il vero potere è il denaro...

e non bisogna stupirsi se nessun denaro si fa senza l'uso della criminalità.
Il denaro è il potere, per questo separare i due non ha senso.

E il potere si trasforma: prima la casa reale inglese dominava tramite il potere economico rubato alle colonie, ora tramite la BP e molte altre aziende, mascherate da libero mercato, da democrazia, da libertà di scelta.

In realtà l'unica libertà che ci hanno lasciato è quella di accettare questo mondo, convincersi che c'è la crisi perchè i governi hanno speso troppo, decidere che è giusto lavorare per le briciole che loro lasciano cadere.

E cercano sostegno nelle classi che fanno il loro gioco:

i gay per distruggere la famiglia
gli anticlericali per distruggere la spiritualità
i politici per portare avanti i loro piani
le ong di vario tipo per legalizzare gli ogm

In tutto questo, come altri dicevano, la religione è fondamentale. La "rivoluzione" di papa ciccio è quella di rendere più terrena la religione, privandola dell'ascetismo, rendendola una serie di regole leggere senza costrutto spirituale.
Non bisogna pensare, bisogna obbedire... al papa, al governo, al datore di lavoro... e finché obbediamo possiamo campare ma sempre senza porsi domande scomode.

I gay per distruggere la famiglia? E in che maniera?
Gli anticlericali per distruggere la spiritualità? Meglio non dirlo al vescovo Marcinkus, secondo cui per mandare avanti la chiesa non bastava di certo l'avemaria.
I politici per portare avanti i loro piani? Beh dipende da quali politici.
Le ong per gli ogm?
Ti dimentichi di una cosa
Gli rispose Gesù: «Tu non avresti alcun potere su di me, se ciò non ti fosse stato dato dall'alto.
Quindi l'alto a tuo avviso non ha nessun intrallazzo con quel che accade quaggiù?


RispondiCitazione
DeborahLevi
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1029
 

la questione del rendere normale l'omosessualità è un riscaldamento per rendere "normale" la pedofilia

proprio un bell'argomento hai tirato fuori, mentre migliaia di sacerdoti pedofili ed omosessuali infestano la vostra Chiesa. Forse sarebbe il caso di tacere per pudore, no?

il commento di Rasna non fa una piega al 100%

eccerto che per te non fa una piega, siete integraliste religiose entrambe.
la piega la fa per chi non è d'accordo con voi.

io sono atea...

mi preme segnalarti questo

Queste parole le diceva Nichi Vendola il 19 marzo del 1985 quando, 26enne, veniva eletto membro della Fgci (Federazione giovanile comunista) ed intervistato da Stefano Malatesta per La Repubblica.

"Non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia ad esempio, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro, o con gli adulti - tema ancora più scabroso - e trattarne con chi la sessualità l'ha vista sempre in funzione della famiglia e dalla procreazione".

ripeto :
ne riparleremo nei prossimi anni, per il momento continua a pensare alle vacche viola etichettando chi cattolico non lo è per niente (e anche se lo fossi non vedo cosa ci sia di male nell'avere una propria spiritualità)

durruti non perdi occasione per dimostrare la tua indole di troll

p.s. questo commento vale anche per stodler


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

In mancanza di altro, per il momento, il totale annientamento delle religioni e di visioni irrazionali che hanno solo causato infelicità, mi pare cosa buona e giusta.

Non ha i mezzi per fare bilanci. Magari hanno causato un sacco di felicita'...


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

I gay per distruggere la famiglia? E in che maniera?

Ha ragione! Sono il nuovo modello della 'famiglia'.
Se ne e' reso conto pure Pietro Barilla.
Ma scusi, lei da dove esce? Da una costola di Cecchi Paone?


RispondiCitazione
Stodler
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3972
 

I gay per distruggere la famiglia? E in che maniera?

Ha ragione! Sono il nuovo modello della 'famiglia'.
Se ne e' reso conto pure Pietro Barilla.
Ma scusi, lei da dove esce? Da una costola di Cecchi Paone?

Forse saranno anche un nuovo modello di famiglia, di certo non possono sostituire il 95% della popolazione che è e rimarrà eterosessuale.


RispondiCitazione
Rasna
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 634
 

Stodler, ogni volta che ti leggo ho la sensazione che qualche prete ti abbia beccato in canonica mentre ti masturbavi come un bonobo e che ti abbia punito con non so quante ave maria.

E' per questo che odi tanto la chiesa?

Quindi l'alto a tuo avviso non ha nessun intrallazzo con quel che accade quaggiù?

Sai, io la vedo un po come Tolkien che, nonostante ciò che pensi la maggior parte delle persone, non ha scritto solo una storiella ma ha espresso un punto di vista perfettamente religioso. Mi riferisco al Silmarillion ovviamente, in particolare al primo capitolo, Ainulindalë. Ma certo, serve spirito critico e conoscenza pregressa prima di poterlo comprendere.

In mancanza di altro, per il momento, il totale annientamento delle religioni e di visioni irrazionali che hanno solo causato infelicità, mi pare cosa buona e giusta.

Certo, allora perchè non iniziamo a bruciare i quadri, le sculture, i libri che da quelle visioni irrazionali derivano?
Se non fossi così ignorante sapresti che San Francesco è attuale molto più di Vendola, Renzi e tutti i nuovo politicanti messi insieme.


RispondiCitazione
gimo
 gimo
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33
Topic starter  

Il Potere è Conoscenza.
Tramite la Conoscenza puoi ottenere anche i soldi che sono solo uno strumento per il controllo.

La Conoscenza, parlo in senso alto ma anche generico, si è sempre tramandata in certi strati sociali. Il popolo è sempre stato fuori.

La Conoscenza dell'universo materiale ma soprattutto della spiritualità insita nell'universo, così in alto come in basso, conosci te stesso, la struttura psicologica dell'uomo, il comportamento umano, genetica etc.
Dall'antichità si tramandano certe "tradizioni" di cui al popolo è sempre stata data una versione "per bambini", funzionale al controllo.
Ma chi ha il potere "sa"!
Ecco cosa ci faceva Hitler in India e in Tibet a cercare guru, tradizioni etc.
Il Potere conosce le tradizioni, conosce la verità storica e preistorica che ci tiene nascosta.

Da qui vengono gli studi sul comportamento e la psiche umana. Pavlov, Freud, tanto per citare i primi due.

Grazie alla conoscenza si mantiene il controllo sulla mente umana perchè si sa come funziona!
Posso educare meglio il mio cane se so come funziona la sua mente e quali sono le sue peculiarità come specie!

Tanti studi ed esperimenti sono stati effettuati grazie ai quali nasce la forma di controllo che noi conosciamo, per renderci schiavi consumatori totalmente staccati dalla VERITA.
Ogni sforzo è effettuato per tenerci lontani dalla verità,
Quella verità a cui un pastore che per trent'anni pascola le proprie pecore e si trova solo su una collina sotto al cielo avrebbe attinto da solo!
Quella verità che a guardare le stelle di un cielo non oscurato dalla modernità, ci esploderebbe dentro.
Quella verità che dopo l'illuminismo, qui in occidente è ormai considerata FOLKLORE e che la Chiesa Cattolica ha STERMINATO in duemila anni manipolando le sacre scritture e mettendo a morte maghi ed alchimisti che non sarebbero altro che SCIAMANI.

Tutto lo sforzo è per tenerci lontani dalla vera fonte evitando che possiamo stare seduti senza far niente in silenzio a guardare le nuvole. riepiendoci la giornata dalla nascita!
Riempiendoci gli spazi vuoti con insulse e nevrotiche attività
I miei nipoti oltre la scuola e i compiti sono oberati da palestre e piscine invece di contemplare le formiche e giocare con le nuvole come facevo io!
Ogni spazio vuoto è colmato.
Internet, cellulari, musica, tv riempiono ogni momento di ozio e l'ozio diventa il padre dei vizi.....
Il nostro cervello è sempre in attività al 99% un'attività inutile, non costruttiva, non creativa.

Questo produce mostri e robot!

ps: ogni leggenda, ogni mito ci narra la storia dell'uomo che cerca se stesso e Dio, sottoforma di varie metafore e simboli! Questo è l'umico scopo, se scopo si può chiamare, della specie umana su questo pianeta.


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1643
 

conoscenza due palle
conoscenza de che poi, boo
in molti popoli "primitivi" i capi tribu tenevano sotto controllo i loro paesani
erano tutti uguali o quasi, tutti sapevano e facevano quasi le stesse cose
la vera differenza sta nei caratteri
i capi si credono superiori e la massa inferiore
poi ci sono le varie gerarchie
cazzo ma c'è gente che se non viene comandata manco si muove
il capo lo vogliono, senza il capo sono persi
dicono di odiarlo ma quando possono gli leccano il culo


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4100
 

.

La Conoscenza dell'universo materiale ma soprattutto della spiritualità insita nell'universo, così in alto come in basso, conosci te stesso, la struttura psicologica dell'uomo, il comportamento umano, genetica etc.
Dall'antichità si tramandano certe "tradizioni" di cui al popolo è sempre stata data una versione "per bambini", funzionale al controllo.
Ma chi ha il potere "sa"!
Ecco cosa ci faceva Hitler in India e in Tibet a cercare guru, tradizioni etc.
Il Potere conosce le tradizioni, conosce la verità storica e preistorica che ci tiene nascosta.

Mah, l'elogio dello gnosticismo da parte di gimo mi lascia piuttosto scettico.
Una cosa è il tramandare tradizioni, poi voglio vedere quanto fedelmente quando si tratta di trasmissione orale, un'altra cosa è la conoscenza, un'altra ancora è la Verità.
Questa forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi) poi deriva da dove? Intuizione?

Hitler in Tibet cerava le origini della razza ariana, più una qualche prova delle mitologie che circolavano negli strati più colti del nazismo circa una civiltà superiore scomparsa, oppure sotterranea. A quanto ne so io non hanno trovato niente.
Ma quì siamo totalmente OT.


RispondiCitazione
Colosseo
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 10
 

La Clinton (o chi le scrive i discorsi) parla di una volontà ad "imperio" perchè corre per la poltrona di imperatore d'occidente, in un impero in pieno disfacimento. Non è la prima volta che un quasi imperatore o un imperatore in pectore decide d'imperio di cambiare la religione, l'ultimo in ordine di tempo , in occidente fu quel Costantino , che su ordine preciso della su mamma visionaria e desiderosa di potere Elena (una Hilary romana) impose a tutti i Romani nel 300 il cattolicesimo che NON ERA nemmeno religione maggioritaria fra la popolazione. Si tratta, ancora una volta, di far finta di cambiare tutto per non cambiare nulla, nel 300 i cristiani , che erano sopratutto schiavi che aderivano nella nuova religione credendo alle favole della "liberazione" e dell'essere tutti "fratelli", vennero illusi da un cambiamento apparentemente enorme, in realtà non cambiò nulla, solo lo Stato divenne ancora più debole e gli imperatori successivi diventeranno dei veri burattini in mano ai papi e a qualche influente vescovo, come quando un secolo dopo Valentiniano su spinta delle veementi prediche moraliste di Ambrogio fece uccidere 700 persone fra spettatori e sportivi che assistevano a gare atletiche e di poesia (il problema era per Ambrogio che lo facevano ignudi come da tradizione greca....) . Ambrogio e Valentiniano sono ancora venerati come santi nella religione cattolica apostolica romana il primo addirittura protettore di una delle più importanti città italiane. Così come allora alla Clinton quel discorso serve per serrare le fila dei liberal "de sinistra" americana, promettendo nulla ("le religioni devono cambiare" dice, cioè aspetta e spera.....) ottenendone il voto per poi non cambiare nulla nel senso della promessa in sè, (fra l'altro il tema dell'aborto in usa non può essere definito da un presidente , semmai da un governatore di stato) ma ottenendo consenso per i suoi affari in politica estera.


RispondiCitazione
gimo
 gimo
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33
Topic starter  

oops


RispondiCitazione
gimo
 gimo
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33
Topic starter  

.

La Conoscenza dell'universo materiale ma soprattutto della spiritualità insita nell'universo, così in alto come in basso, conosci te stesso, la struttura psicologica dell'uomo, il comportamento umano, genetica etc.
Dall'antichità si tramandano certe "tradizioni" di cui al popolo è sempre stata data una versione "per bambini", funzionale al controllo.
Ma chi ha il potere "sa"!
Ecco cosa ci faceva Hitler in India e in Tibet a cercare guru, tradizioni etc.
Il Potere conosce le tradizioni, conosce la verità storica e preistorica che ci tiene nascosta.

Mah, l'elogio dello gnosticismo da parte di gimo mi lascia piuttosto scettico.
Una cosa è il tramandare tradizioni, poi voglio vedere quanto fedelmente quando si tratta di trasmissione orale, un'altra cosa è la conoscenza, un'altra ancora è la Verità.
Questa forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi) poi deriva da dove? Intuizione?

Hitler in Tibet cerava le origini della razza ariana, più una qualche prova delle mitologie che circolavano negli strati più colti del nazismo circa una civiltà superiore scomparsa, oppure sotterranea. A quanto ne so io non hanno trovato niente.
Ma quì siamo totalmente OT.

http://it.wikipedia.org/wiki/Razza_ariana

Ascolta o leggi Miguel Serrano. Ti chiarirà le idee!

sulla Gnosi... devi studiare di più!


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

Uno scomodo velo di silenzio è stato calato sulle sorprendenti parole pronunciate di recente da Hilary Clinton. Forse la signora ha parlato più di quanto fosse conveniente.


“I codici culturali profondamente radicati, le credenze religiose e le fobie strutturali devono essere modificate. I governi devono utilizzare i loro strumenti e le risorse coercitive per ridefinire i dogmi religiosi tradizionali”.

Queste parole Hilary Clinton le ha pronunciate pubblicamente e senza sotterfugi, nel corso di un convegno pro abortista ed hanno lasciato più di una persona con la bocca aperta.

“Riformare coercitivamente le Religioni”? Dove rimarrebbe quindi la libertà religiosa? “Modificare le identità culturali”? Dove rimane quindi semplicemente la libertà di esistere? Simili intenzioni, messe in bocca a niente meno che alla principale candidata democratica alla presidenza degli Stati Uniti, avrebbero dovuto aprire un forte dibattito.

Non è stato così. Come un fatto molto significativo, i principali media in tutto l’Occidente hanno preferito silenziare le rivelazioni. Fatto rivelatore che i media non abbiano voluto dare risalto a queste dichiarazioni.

Quale significato dare alle dichiarazioni di Hillary Clinton?

Punto uno: che che i ” codici culturali profondamente radicati”, questi sono da intendere come le identità culturali tradizionali, che sono considerati in realtà nidi di “fobie strutturali”, vale a dire pregiudizi che deve essere giusto eliminare.

Punto due: che all’interno di queste “fobie strutturali” si trovano i “dogmi religiosi tradizionali”.

Punto tre: che i governo, ed il potere pubblico sono legittimati per utilizzare la loro forza coercitiva contro i dogmi religiosi e le identità culturali.

Quando si osserva in cosa consiste questa forza coercitiva, questa è, in soldoni, il “monopolio legale della violenza”, allora uno deve iniziare a preoccuparsi. Quando inoltre si constata che per le “fobie” o i “dogmi” si considerano quelli che sono i principi tradizionali della civilizzazione occidentale, vale a dire, la filosofia naturale, (per esempio il diritto alla vita), allora la preoccupazione ascende fino a tramutarsi in allarme. Quello che ha espresso sinteticamente la Hilary Clinton è un progetto politico totalitario di ingegneria sociale e culturale. Nè più nè meno.

Questo progetto è già in atto.

Sorprendente? In realtà non tanto. Questi luoghi comuni non sono affatto nuovi: essi sono già in circolazione nell’ideologia modernista dai tempi della Rivoluzione Francese. Dall’altro lato questi conservano una perfetta consonanza con quello che abbiamo visto crescere in Occidente negli ultimi venticinque anni, dalla caduta del Muro di Berlino nel 1989: i programmi di ingegneria sociale dell’ONU- di frequente avallati dagli Stati Uniti-, le politiche abortiste ed omosessualiste adottate da quasi tutti i paesi europei e lo smantellamento delle identità etniche nell’area occidentale. Hilary Clinton di è di fatto limitata a rendere manifesto quello che già era latente.

Queste parole della Hilary Clinton sono state interpretate in chiave strettamente nordamericana: sono un progetto di ingegneria sociale- meglio si può dire spirituale- in un paese che si vanta di essere nato sulla base della libertà religiosa. Di sicuro nel contesto nordamericano, simili idee non smettono di essere una rettifica della propria identità delle origini del paese, di modo che potrebbe sembrare incomprensibile lo stupore di molti. Tuttavia i propositi di Clinton fanno parte delle tematiche abituali della sinistra USA dal 1968. Per dirlo così. quello che abbiamo visto fino ad ora è stata la sua “messa in pista”, la sua trasformazione in un programma politico senza camuffamenti.

Allo stesso modo, molti osservatori hanno visto nelle dichiarazioni della Clinton una specie di dichiarazione di guerra contro il Cristianesimo. Questa è una prospettiva corretta ma incompleta: la guerra non concerne soltanto le religioni tradizionali ma si estende anche, come dice la stessa signora Clinton, ai “codici culturali profondamente radicati”.

Questo significa che tutta l’identità culturale e storica, quale che sia stato il suo ambito e la sua natura, devono essere riformate coercitivamente dal potere politico. Non si tratta solo della religione che corre il pericolo: la minaccia si estende a qualsiasi tratto identitario che non coincida con il programma del “tempo nuovo” segnato dalla globalizzazione e dalla sua potenza egemone, che sono gli Stati Uniti d’America.

E noi europei cosa facciamo? In generale si segue la corrente. Bene, sembra sicuro che il percorso presenta delle complicazioni inaspettate e queste non hanno tardato a manifestarsi. Risulta francamente difficile mantenere la coesione sociale in un contesto di smantellamento dei “codici culturali profondamente radicati”.
A questo proposito l’esperienza francese è sommamente interessante : dagli anni ’80 la Francia ha vissuto un processo di costruzione di una nuova indentità sulla base di quella denominata “identità repubblicana” , che in pratica è consistita nella distruzione dei riferimenti classici della Nazione e la loro sostituzione con nuovi dogmi. “La Francia- diceva De Gaulle- è una Nazione europea di razza bianca e di religione cristiana”. Ha iniziato a smettere di essere tale poco dopo la morte del generale. L’europeismo si è convertito in una forma di cosmopolitismo che vedeva la Francia come protagonista in un mondo senza frontiere, in mondo in cui la stessa Europa non è altra cosa che una regione privilegiata in un contesto globale.

Allo stesso modo, qualsiasi fattore di carattere etnico – razziale, culturale, ecc.- ha iniziato ad essere un tabù a vantaggio di una società di nuovo conio edificata sull’affluenza massiccia di popolazione straniera. In quanto alla religione, questa andava ad essere sistematicamente posposta nella scia di un laicismo radicale che non è scemato neppure quando Sarkozy, a San Giovanni in Laterano, scoprì davanti al papa Benedetto XVI i valori del “laicismo positivo”.

Il risultato è stato quello di una Nazione disarticolata sul piano politico, su quello economico e sociale. Il discorso ufficiale continua ad incamminarsi verso il medesimo obiettivo, la realtà sociale già cammina per una strada diversa.

La crescita impetuosa del “Front National” non è un caso. I politici cercano di reagire adattandosi al terreno. L’ultimo è stato il primo ministro Valls, il quale l’anno scorso aveva aperto istituzionalmente il “Ramadan”, mentre adesso si affanna a rivendicare il carattere inequivocabilmente cristiano della Francia. Forse lo ha fatto troppo tardi.

Sia come sia, quello che ha esposto la candidata democratica alla presidenza degli Stati Uniti è molto di più che una dichiarazione di intenzioni: si tratta della trama occulta del programma del nuovo ordine mondiale, che per imporsi senza grandi resistenze necessita, precisamente, di demolire le radici culturali e le religioni tradizionali. Era inevitabile che qualcuno avrebbe prima o poi finito con l’invocare la forza dello Stato per mettere in esecuzione coercitivamente tale operazione. Hilary Clinton lo ha fatto.

La sinistra mondialista europea (e non solo quella), molto probabilmente è già salita sul carro. Così vedremo, alla nostra sinistra, appoggiare la politica mondialista in nome del progresso. Sono le svolte che avvengono nella Storia.

http://www.informarexresistere.fr/2015/05/15/hilary-clinton-rivela-lagenda-occulta-del-nuovo-ordine-mondiale/

fonte : /www.informarexresistere.fr

Se credete in un qualsiasi dio, siete proprio arrivati alla frutta !!!

🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

Preferisco lo Spaghetto Volante ! 😉


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

io sono atea...

Permettimi di dubitarne. Quello che esprimi scrivendo non è da persona atea ma da moralista bigotta e non ha niente a che fare con la spiritualità che invochi.

Comunque qui siamo abbondantemente OT dato che il tema erano i piani del NWO e i dubbi sulla sua esistenza.


RispondiCitazione
Pagina 3 / 4
Condividi: