Notifiche
Cancella tutti

I militari americani che bombardarono un ospedale di Medici


LinCad
Estimable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 110
Topic starter  

U.S. Troops Who Bombed a Hospital Get Slight Slap on the Wrist

Dopo il bombardamento dell'ospedale di Medici senza Frontiere di Kunduz, in Afghanistan, per oltre 90 minuti - ed il mitragliamento contro le vittime mentre fuggivano - i 16 membri di servizio responsabile non dovranno affrontare alcuna accusa. Nonostante la morte di 42 tra dipendenti, pazienti e civili, l'annuncio della scorsa settimana del Pentagono significa che le truppe trovate colpevole a seguito di un'indagine di sei mesi saranno essenzialmente perdonati e scagionati di ogni accusa.

“The 16 found at fault include a two-star general, the crew of an Air Force AC-130 attack aircraft, and Army special forces personnel, according to U.S. officials who spoke on condition of anonymity to discuss the internal investigation” with the Los Angeles Times.

“One officer was suspended from command and ordered out of Afghanistan. The other 15 were given lesser punishments: Six were sent to counseling, seven were issued letters of reprimand, and two were ordered to retraining courses.”

Following the Pentagon’s official announcement, Meinie Nicolai, president of MSF Belgium, responded in an initial press statement:

“Today’s briefing amounts to an admission of an uncontrolled military operation in a densely populated urban area, during which US forces failed to follow the basic laws of war. It is incomprehensible that, under the circumstances described by the US, the attack was not called off.”

MSF noted the U.S. acknowledged no armed combatants had been present at its facility — and no fire emanated from the hospital — for the duration of the attack. Military members, according to the Times, “believed they were targeting a separate building several hundred yards away where several Taliban fighters were supposedly hiding.” Flimsy doesn’t begin to describe that excuse, as MSF does not permit weapons on its properties and provides exact GPS coordinates for its facilities to all parties in any conflict — and had done so specifically for the U.S. just prior to the bombing of its Kunduz hospital.

“The threshold that must be crossed for this deadly incident to amount to a grave breach of international humanitarian law is not whether it was intentional or not,” Nicolai continued. “With multinational coalitions fighting with different rules of engagement across a wide spectrum of wars today, whether in Afghanistan, Syria, or Yemen, armed groups cannot escape their responsibilities on the battlefield simply by ruling out the intent to attack a protected structure such as a hospital.”

So much for international outrage and countless calls for the U.S. to be charged with committing war crimes in the targeted bombing.

http://themindunleashed.org/2016/05/this-is-what-you-missed-while-the-media-distracted-you-with-bathrooms-and-justin-biebers-hair.html


Citazione
oldhunter
Reputable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 497
 

Il fatto, ancorchè ritenuto quasi insignificante dai media del sistema, merita una traduzione per chi non capisce l'inglese.

I MILITARI USA CHE BOMBARDARONO UN OSPEDALE PUNITI CON UN BUFFETTO SULLE GUANCIE

Dopo il bombardamento durato oltre 90 minuti dell'ospedale di Medici senza Frontiere (MSF) di Kunduz, in Afghanistan – ed il mitragliamento contro le vittime mentre fuggivano – è stato reso noto che i 16 membri responsabili dell’operazione non dovranno affrontare alcun tribunale.

Nonostante la morte di 42 tra dipendenti, pazienti e civili, l'annuncio del Pentagono della scorsa settimana rende noto che le truppe trovate colpevoli a seguito di un'indagine durata sei mesi saranno essenzialmente perdonate e scagionate da ogni accusa.

"Le 16 persone trovate in difetto includono un generale a due stelle, l'equipaggio di un aereo da attacco AC-130 dell’Air Force e truppe delle forze speciali, a detta dei funzionari americani che hanno riferito sotto condizione di anonimato riguardo all'indagine interna" riporta il Los Angeles Times.

"Un ufficiale è stato sospeso dal comando e allontanato dall'Afghanistan. Alle altre 15 persone sono state date pene minori. Sei sono state inviate a consulenza, a sette sono stati consegnate lettere di rimprovero, e due sono stati inviate a corsi di riqualificazione".

Dopo l'annuncio ufficiale del Pentagono, Meinie Nicolai, presidente di MSF in Belgio, ha rilasciato alla stampa una prima dichiarazione:

"Il comunicato di oggi equivale a un'ammissione di un'operazione militare incontrollata in un'area urbana densamente popolata, durante la quale le forze USA non sono riuscite ad operare secondo le regole fondamentali della guerra. Non capisco come, secondo le circostanze descritte dagli stessi Stati Uniti, l'attacco non sia stato annullato".

MSF ha osservato che gli USA riconoscono che non erano presenti combattenti armati nell’edificio - e che non c’è stata risposta con spari dall'ospedale - per tutta la durata dell'attacco. I militari, secondo il Times, "credevano di aver preso di mira un edificio distante diverse centinaia di iarde, dove erano presumibilmente nascosti dei combattenti talebani".

Con leggerezza si sorvola su questa giustificazione, in quanto è noto che MSF non consente armi all’interno delle sue strutture e inoltre ne fornisce le coordinate GPS esatte a tutte le parti coinvolte in un conflitto – cosa che aveva specificamente comunicato alle truppe USA poco prima del bombardamento del suo ospedale di Kunduz.

"Il limite che non doveva essere oltrepassato in questo incidente mortale, che costituisce una grave violazione del diritto umanitario internazionale, non è se sia stato intenzionale o meno", ha continuato Nicolai. "Con coalizioni multinazionali in lotta con differenti regole di ingaggio nell’ampia tipologia delle guerre attuali, sia in Afghanistan che in, Siria o nello Yemen, i gruppi armati non possono sfuggire alle loro responsabilità sul campo di battaglia semplicemente escludendo l'intenzione di attaccare una struttura protetta, quale è un ospedale".

Questo per quanto riguarda l'indignazione internazionale e le innumerevoli richieste di accusa contro gli Stati Uniti di commettere crimini di guerra durante i loro bombardamenti mirati.

[/b]


RispondiCitazione
venezia63jr
Noble Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 1229
 

Guerra fra logge.


RispondiCitazione
BIGIGO
Estimable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 162
 

Se si sono solo sbagliati....... ci è andata bene ! chissà magari la prossima volta si sbagliano e bombardano una centrale nucleare. A forza di perdonarli e lasciarli in servizio forse la metà dell'esercito americano è fatto di simili incompetenti capaci di tutto..... SIAMO IN BUONE MANI ?!?!
Se invece lo hanno fatto premeditatamente allora viva la GIUSTIZIA ! e siamo comunque in BUONE MANI !


RispondiCitazione
AlbertoConti
Membro
Registrato: 1 anno fa
Post: 1539
 

Quindi è ufficiale, il pentagono garantisce l'impunità ai suoi soldati all'estero.

Dal Cermis lo sapevamo già, ma un pensierino sulle basi americane in Italia è doveroso: rappresentano un pericolo diretto costante. E il terrorismo? Non è diverso, nel senso che la causa è la stessa.


RispondiCitazione
gigio
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 50
 

In tal modo viene meno totalmente ed ufficialmente quanto stabilito a Norimberga.

Tutto ciò risulta molto interessante per il futuro.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 30947
 

U.S. Troops Who Bombed a Hospital Get Slight Slap on the Wrist

Dopo il bombardamento dell'ospedale di Medici senza Frontiere di Kunduz, in Afghanistan, per oltre 90 minuti - ed il mitragliamento contro le vittime mentre fuggivano - i 16 membri di servizio responsabile non dovranno affrontare alcuna accusa. Nonostante la morte di 42 tra dipendenti, pazienti e civili, l'annuncio della scorsa settimana del Pentagono significa che le truppe trovate colpevole a seguito di un'indagine di sei mesi saranno essenzialmente perdonati e scagionati di ogni accusa.

“The 16 found at fault include a two-star general, the crew of an Air Force AC-130 attack aircraft, and Army special forces personnel, according to U.S. officials who spoke on condition of anonymity to discuss the internal investigation” with the Los Angeles Times.

“One officer was suspended from command and ordered out of Afghanistan. The other 15 were given lesser punishments: Six were sent to counseling, seven were issued letters of reprimand, and two were ordered to retraining courses.”

Following the Pentagon’s official announcement, Meinie Nicolai, president of MSF Belgium, responded in an initial press statement:

“Today’s briefing amounts to an admission of an uncontrolled military operation in a densely populated urban area, during which US forces failed to follow the basic laws of war. It is incomprehensible that, under the circumstances described by the US, the attack was not called off.”

MSF noted the U.S. acknowledged no armed combatants had been present at its facility — and no fire emanated from the hospital — for the duration of the attack. Military members, according to the Times, “believed they were targeting a separate building several hundred yards away where several Taliban fighters were supposedly hiding.” Flimsy doesn’t begin to describe that excuse, as MSF does not permit weapons on its properties and provides exact GPS coordinates for its facilities to all parties in any conflict — and had done so specifically for the U.S. just prior to the bombing of its Kunduz hospital.

“The threshold that must be crossed for this deadly incident to amount to a grave breach of international humanitarian law is not whether it was intentional or not,” Nicolai continued. “With multinational coalitions fighting with different rules of engagement across a wide spectrum of wars today, whether in Afghanistan, Syria, or Yemen, armed groups cannot escape their responsibilities on the battlefield simply by ruling out the intent to attack a protected structure such as a hospital.”

So much for international outrage and countless calls for the U.S. to be charged with committing war crimes in the targeted bombing.

http://themindunleashed.org/2016/05/this-is-what-you-missed-while-the-media-distracted-you-with-bathrooms-and-justin-biebers-hair.html

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=95258


RispondiCitazione
Condividi: