Notifiche
Cancella tutti

IN GERMANIA COME IN BRASILE: ELEZIONI DA RIFARE

Pagina 1 / 2

mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1473
Topic starter  

 

 

 

Dopo aver registrato numerosi errori la Corte costituzionale di Berlino ha annullato mercoledì scorso le elezioni amministrative del settembre 2021.

Una situazione senza precedenti.

Pertanto si dovrebbero tenere nuove elezioni per la Camera dei Deputati e le assemblee distrettuali.

L'annuncio della decisione è stato dato da Ludgera Selting, presidente del tribunale di Berlino.

La "frequenza e gravità degli errori di voto" è stata la principale giustificazione di questa decisione insolita nella recente storia tedesca.

Nuove elezioni con gli stessi candidati dovrebbero essere preparate nei prossimi 90 giorni, e dovrebbero svolgersi probabilmente il 12 febbraio.

 

La differenza però tra la Germania e il Brasile è questa: in Germania appena scoperti gli errori, probabilmente tecnici e casuali, non si è pensato due volte ad annullare la votazione.

In Brasile ci troviamo di fronte a una frode programmata con l’intento di defenestrare il presidente uscente Bolsonaro e regalare la vittoria al candidato comunista Lula.

 

In Germania si è provveduto immediatamente ad annullare le elezioni, in Brasile invece è in corso una vera e propria insurrezione popolare contro la frode elettorale programmata da giudici disonesti e corrotti che amministrano la giustizia elettorale del paese latino-americano e alla richiesta di annullamento delle elezioni già presentata in Tribunale i giudici fanno orecchie da mercante.


sarah e oriundo2006 hanno apprezzato
Citazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 269
 

Settembre 2021? ci hanno messo più di un anno a decidere?


RispondiCitazione
Luca VFR
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 118
 
Pubblicato da: @emilyever

Settembre 2021? ci hanno messo più di un anno a decidere?

La "Lege", per dirla alla Closeau, ha sempre tempi biblici che mal si accordano con l'attuale società.

 


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3217
 

Rifare è opportuno anzi doveroso. Cambiare i meccanismi elettorali, insieme ai programmi ed alle procedure elettroniche di voto, direi ESSENZIALE. Farne a meno tornando al voto a mano un sogno...!

Prelidigerei in OGNI CASO che in ogni commissione di controllo dei voti ci fosse un militare o equiparato. Tanto per depistare i furbetti che sostituiscono schede, barrano quelle vuote eccetera eccetera. Evitando se possibile di far votare pure i morti.

Insomma, serietà PERCHE' se cade la fiducia nei meccanismi democratici si apre alla GUERRA CIVILE. Che come diceva Hobbes è il massimo dei mali per un Paese. Noi l' abbiamo avuta tra il 43 ed il 45 ed anche dopo. Preferirei che si facesse attenzione a quanto accadde allora per evitarne il ritorno. Ma se accadrà lo riterrò inevitabile.


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 538
 

@ oriundo2006. Questa fiducia nei meccanismi democratici secondo me viene lentamente "addomesticata". Nessun evento eclatante che susciti una reazione consistente ma indagini lente, rivelazioni e ritrattazioni su possibili brogli che, alla fine, vengono sia ammessi che negati, quasi a voler creare un'abitudine, un'assuefazione allo schema di uno stato "democratico" eterodiretto. Si potrebbe dire una burocrazia semi-elettiva al posto di un vero governo parlamentare. E la cosa non deve scandalizzare ma integrarsi nella percezione della realtà con il valido aiuto di continue emergenze apocalittiche sempre dietro l'angolo. Forse l'esempio più chiaro sono le ultime elezioni midterm americane: l'introduzione del voto postale è stata possibile solo grazie all'emergenza co vid così come è aumentato a dismisura il ricorso al voto differito con tutta la conseguente opacità nelle operazioni di spoglio e conteggio. Se si aggiunge poi la necessità degli elettori USA di essere registrati come votanti di uno schieramento politico ( il voto come privilegio ), ecco che la regole delle istituzioni democratiche si piegano ben più facilmente ai desiderata di certi candidati e sistemi. Ma in fondo non è accaduto nulla: nessun colpo di stato, nessuna apparente forzatura, solo un "addomesticamento" di un sistema che già ora forse non è più realmente rappresentativo.


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3217
 

Certo cara Sarah, la situazione è questa, pilotata da raffinati ‘maitres à penser’ di nuova collocazione che non sono più direttamente visibili al pubblico ma che agendo dietro le quinte di un potere mondiale sempre più opaco determinano la fine della democrazia ( se mai è esistita nel tempo moderno ) e l’addomesticamento delle coscienze, già spente di loro in infinite altre modalità.

La nostra è una battaglia di retroguardia, già persa in partenza perchè qualsiasi cosa facciamo è ritorta e deviata contro di noi: qualsiasi. Il voto come il non voto, essere a favore della medicina ufficiale in tanti casi ma non in tutti, opporsi seguendo la ragione piuttosto che intrupparsi come pecoroni dietro ai Di Maio di turno, schernendo le nostre legittime perplessità con un diluvio di danari dati a nullità solo per farci schiumare di rabbia…eccetera eccetera. 

Tutto viene fatto contro di noi. Abbiamone almeno la consapevolezza. Dunque l’ ultima cosa che ci rimane, l’ ultimo quesito è: agire o non agire sapendo che l’esito è già preordinato in partenza contro di noi ?

 


RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 538
 

@ oriundo2006. Praticamente impossibile rispondere. Forse le nostre stesse modalità di osservazione critica sembrano assegnarci in partenza un ruolo da spettatori, più che da attori. D'altra parte però, se siamo ben consapevoli di non poter intervenire su nulla ( e lascerei perdere la possibilità di contribuire a risvegliare coscienze, che è un'attività assai frustrante ) allora non potremo modificare il corso degli eventi e non è da escludere che certi "equilibri" si spezzino. Il sommo e crescente disprezzo che determinato potere manifesta ormai apertamente contro il resto dell'umanità ( che ne sia consapevole o no ) potrebbe portare ad una frattura non più ricomponibile. Le smisurate proporzioni del potere in atto non dovrebbero necessariamente farci pensare ad una sua infallibilità. Di errori strategici, anche evidenti, ne sono stati commessi parecchi in questi anni e non è escluso che l'addomesticamento possa incorrere in incidenti di percorso dalle conseguenze imprevedibili. Forse in quel caso allora dovremo riconsiderare il da farsi. Per il momento, personalmente, tento solo di limitare i danni diretti alla mia persona e con scarso successo, lo devo ammettere.


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3217
 

Tu considera come era ragionevole chiedere autopsie. Come era sensato capirci di più sulla ‘malattia’ e le sue cause prima di sottoporre tutti i cittadini a vaccinazione pressochè obbligatoria: tra l’altro senza anamnesi del paziente e altro. Come era logico indagare se e come medicinali già testati fossero equivalenti nella cura e se questa fosse efficace e senza effetti collaterali. Eccetera eccetera.

Noi abbiamo di fronte un potere globale spietato e folle: che sia filo Isis, filo nazi, filo liberalismo come un tempo era filocomunista sino a giustificare PolPot tanto per dirne una, non conta assolutamente niente. E’ capace di modificare i circuiti mentali delle popolazioni fino all’annientamento delle loro personalità, sino alla negazione omicida di quanti osino opporsi, sino a…tutto pur di eliminarci. E lo hanno anche esplicitamente detto: e questo vale anche verso i consenzienti.

Non facciamoci illusioni cara Sarah. O noi o loro. Non c’è scelta.


sarah e emilyever hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Non dimentichiamo però che in USA i Repubblicani ora hanno la maggioranza nonostante i soliti brogli DEM (che stavolta avranno una eco ben maggiore dei precedenti) e che partono le indagini sulla famiglia Biden (tratta di esseri umani, pedofilìa, i finanziamenti al governo ucraino, ecc).

 


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Ma da un pezzo vedo che non proprio tutto è fatto contro di noi.
Avevano il coltello dalla parte del manico, dopo averci ridotti a degli stracci coi lockdown. Potevano continuare a mettere i loro piedi e con piu forza sulle nostre teste. Invece hanno gradualmente tolto restrizioni, le arlecchinate delle zone colorate, gli obblighi da vaccino, non comprano piu banchi a rotelle per le scuole, ecc ecc.
Ora si preparano:
- crollo prezzi energia petrolio gas....
- bollette meno care
- taglio cuneo fiscale
- molti hanno già avuto da mesi gli aumenti degli assegni per i figli a carico (e se ne stanno zitti, noto, dopo tanto lagnarsi...)
- export alle stelle
- debito pubblico che diminuisce e finanziato sempre più dal risparmio privato italiano
- immigrazione ko. Ci imponiamo in UE
ecc ecc ecc

 


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Non ricordo più e non riesco a capire se ho risposto ai diretti interessati (oriundo e sarah). FOrse mi sfugge qualcosa nel funzionamento di questo forum.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3217
 

Detrollatore: hai ragione, la nostra opposizione di formichine ha comunque accellerato il loro Piano perchè oramai anche loro si sentono spiati, messi alla gogna mediatica sui social, derisi nelle loro assurdità: devono fare in fretta...ed incespicano.

Ciò non toglie che il loro accanimento abbia provocato milioni di persone non più 'compos sui', ma eterodirette: morti nella psiche in attesa di esserlo nel corpo e lo testimoniano i comportamenti psicotici cui assistiamo dovunque.

Ci rendiamo conto di cosa significa ?


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3217
 

Ah, dimenticavo: su Sa Defenza ( qui: https://sadefenza.blogspot.com/2022/11/benjamin-fulford-svizzera-loctagon.html ) in fine dell'articolo viene citata una legge emanata da Bolsonaro sull' istituzione dello stato di emergenza con Legge Marziale.

Chiedo agli amici Brasileiri se ne sanno di più...Questo provvedimento se veramente adottato, spiegherebbe le convulse manovre del sistema 'deep' pro-Lula.


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1473
Topic starter  
Pubblicato da: @oriundo2006

Ah, dimenticavo: su Sa Defenza ( qui: https://sadefenza.blogspot.com/2022/11/benjamin-fulford-svizzera-loctagon.html ) in fine dell'articolo viene citata una legge emanata da Bolsonaro sull' istituzione dello stato di emergenza con Legge Marziale.

Chiedo agli amici Brasileiri se ne sanno di più...Questo provvedimento se veramente adottato, spiegherebbe le convulse manovre del sistema 'deep' pro-Lula.

Non esiste in Brasile emanata da Bolsonaro o da altro presidente che lo ha preceduto il provvedimento Istituzione dello stato di emergenza con legge marziale.

Esiste si un articolo della Costituzione che il Presidente potrebbe invocare per proclamare lo stato d'emergenza ed è l'art. 142 che recita: Art. 142. Le Forze Armate, costituite dalla Marina, dall'Esercito e dall'Aeronautica, sono istituzioni nazionali permanenti e regolari, organizzate sulla base della gerarchia e della disciplina, sotto la suprema autorità del Presidente della Repubblica, e sono destinate a difendere la Patria, garanzia dei poteri costituzionali e, su iniziativa di ciascuno di essi, dell'ordine pubblico.

Il Presidente che è anche il capo assoluto delle Forze Armate (previsto sempre dalla Costituzione) in qualunque momento può proclamare la necessità di ripristinare l'ordine pubblico, violato da agenti pubblici o dai manifestanti che bloccano per esempio le strade (in Brasile il 90% dei rifornimenti di merci (alimentari in testa) avviene tramite il traporto su gomma), applicando appunto l'art. 142.

Non è escluso che da un momento all'altro lo faccia, visto che il Paese sta sprofondando nel caos, soprattutto a causa dei blocchi stradali degli autotrasportatori incazzatissimi contro il Supremo Tribunale Elettorale.

 

Questo post è stato modificato 2 anni fa 3 volte da mystes

RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 950
 

@Detrollatore II

(Risposta al post di Detrollatore II del 20 novembre, ore 10.28)

"Potevano continuare a mettere i loro piedi e con piu forza sulle nostre teste. Invece hanno gradualmente tolto restrizioni,..."

L'allentamento che descrivi fa parte della loro strategia. Quando la maggioranza si sentirà al sicuro e crederà che l'incubo sia  finito, arriverà un'altra mazzata. È un modo per colpire più a fondo.

 


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: