Notifiche
Cancella tutti

Intervento di terra NATO ufficiale


buran
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 301
Topic starter  

16:02 Cnn: "Forze Nato sul terreno in aiuto dei ribelli" –Forze speciali dalla Gran Bretagna, dalla Francia, dalla Giordania e dal Qatar sono sul terreno in Libia per aiutare i ribelli. Lo ha annunciato la Nato, secondo quanto riferisce la Cnn

Da repubblica.it


Citazione
Matt-e-Tatty
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2484
 

16:02 Cnn: "Forze Nato sul terreno in aiuto dei ribelli" –Forze speciali dalla Gran Bretagna, dalla Francia, dalla Giordania e dal Qatar sono sul terreno in Libia per aiutare i ribelli. Lo ha annunciato la Nato, secondo quanto riferisce la Cnn

Da repubblica.it

Consapevoli che non ce l'avrebbero mai fatta a sovverchiare i libici con qualche malvivente e dei bombardamenti, hanno dato il via all'invasione. Spero che le perdite per gli invasori siano altissime, spero che i Libici abbiano qualche asso nella manica, spero che qualche paese militarmente potente abbia interesse ad aiutarli... ma in quest'ultima ci credo poco... Russia e Cina se avessero voluto intervenire lo avrebbero già fatto. I Libici sono stati abbandonati e possono contare solo su loro stessi purtroppo.
I prossimi saranno i venezuelani... anche alla RAI ci tenevano a far vedere Chavez dalla parte della Libia e da tempo martellano per far apparire quel paese come "stato canaglia". Troveranno una scusa per imposessarsi anche delle risorse di quel paese.


RispondiCitazione
viviana
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 646
 


da Odyssey Dawn a Sirene
😆 Le Sirene tentano "Odisseo" con l'invito "a (far) sapere più cose" ma Odisseo spiega ai suoi compagni (di merende) come procedere per affrontare il canto?! 😆 Siamo sicuri che trovera la strada di casa? (Tramp proponeva di portare via la meta del petrolio libico per l'aiuto che Odisseo ha dato ai ribelli)

😆 pare che anche i giornalisti (hotel Rixos) sono liberi 😉

Intl media no longer trapped in Tripoli hotel


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Washington 16:38
LIBIA: IN CAMPO FORZE TERRA GB, FRANCIA, GIORDANIA, QATAR

Forze speciali della Gran Bretagna, Francia, Giordania e Qatar sono sul terreno in Libia per aiutare i ribelli. Lo ha reso noto la Nato secondo quanto riporta la Cnn. Un ufficiale dell'Alleanza ha dichiarato che le forze speciali hanno condotto nei giorni scorsi operazioni a Tripoli e in altre citta' per sostenere gli insorti. Alcune di queste unita', ha spiegato, hanno viaggiato insieme ai ribelli mentre avanzavano verso Tripoli. Tra i compiti delle forze speciali il supporto all'organizzazione delle truppe dei ribelli e al mantenimento delle comunicazioni .

agenzia AGI da Repubblica.it


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Notizie in diretta da una missione di pace,

Sangue, petrolio subito e taglia sulla testa di Gheddaffi
La missione di pace che non prende mai in considerazione tentativi di tregua.

Le truppe del Qatar, Giordania, Gb e Francia non sono della Nato, beh credo che la Francia non abbia mai aderito alla Nato ..ma e' lei che ha iniziato questa missione di pace in nome della risoluzione Onu n. 73 per proteggere i civili.
marcopa

Diretta
Tripoli, si combatte ancora
Cnt: "Taglia sul raìs vivo o morto"
Liberi i giornalisti stranieri al Rixos

Il presidente del Consiglio di transizione offre 1,6 milioni di dollari per chi catturi o uccida il raìs, oltre all'amnistia.

In poche ore Gheddafi lancia due messaggi audio: "Solo una ritirata tattica", dice sostenendo di aver fatto un giro in incognito per Tripoli e di non aver visto una "città in pericolo".

Secondo il Cnt nei tre giorni di battaglia nella capitale ci sarebbero stati 400 morti ed oltre 2.000 feriti.

Cnn: "Sul campo forze speciali Francia, Gb, Qatar e Giordania",

ma Nato precisa: "l'Alleanza non ha e non avrà forze sul terreno".

Appello di Aysha Gheddafi: "I libici si uniscano a noi contro gli stranieri"

(Aggiornato alle 18:05 del 24 agosto 2011)

18:05 Pentagono, arsenale armi chimiche al sicuro
– Il grande arsenale libico di armi di distruzione di massa, chimiche, tra cui 10 tonnellate di gas mostarda (iprite), è al sicuro. Non altrettanto - ha spiegato il portavoce , il colonnello Dave Lapan - si può dire dell'arsenale di miglia di missili antiaerei portatili, tipo gli Usa Stinger. Lo annuncia il Pentagono. Per Washington la prima preoccupazione era impedire che le armi di Muammar Gheddafi finissero nelle mani sbagliate.

17:55 La Russa: "Nessuno pensa a invio truppe terra"
– "Nessuno dei miei interlocutori immagina un intervento di soldati in territorio libico. Almeno questo è quanto risulta dai colloqui che ho avuto", ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa.

17:26 Pronipote di re Idriss "pronto a guidare il Paese"
– L'erede al trono libico, Mohammed al-Senussi, pronipote di re Idriss deposto da Muammar Gheddafi nel golpe del 1969, è pronto a tornare nel Paese per fare la sua parte e anche guidare il Paese. "Dovrà essere il popolo a decidere", ha dichiarato in un'intervista al settimanale tedesco Die Zeit, domeni in edicola.

17:22 Pentagono: Gheddafi ancora in Libia
– Secondo il Pentagono Gheddafi si trova ancora in Libia.

17:22 Appello Aysha Gheddafi: "I libici si uniscano contro la Nato"
– La figlia di Muammar Gheddafi, Aisha, ha lanciato dalla tv lealista al Orouba un appello a tutti i libici a unirsi contro la Nato e l'ingerenza straniera.

17:13 Nato: "Alleanza non ha e non avrà forze di terra in Libia"
– I portavoce civili dell'Alleanza Atlantica non confermano l'informazione riportata dalla Cnn sulla presenza di forze speciali di Gran Bretagna, Francia, Giordania e Qatar sul terreno in Libia. Ma il colonnello canadese Roland Lavoie, portavoce dell'operazione Unified Protector, ieri in conferenza stampa ha affermato che la Nato "sa che alcune nazioni partner hanno una loro presenza sul terreno" aggiungendo però che l'Alleanza Atlantica in quanto tale "non ha e non avrà in futuro" sue forze di terra in Libia, sottolineando così la diversità di ruolo tra le forze dell'Alleanza ed i 'consiglieri militari' inviati dai singoli paesi a titolo di contributo nazionale.

17:12 Cnn: Saadi Gheddafi vuole trattare il cessate il fuoco
– Il terzogenito di Gheddafi, Saadi, sta cercando di entrare in contatto con gli Stati Uniti e le autorità di Bengasi per negoziare un cessate il fuoco a Tripoli. Lo rivela la Cnn, precisando di essere in contatto con il figlio del colonnello via email. "Ho l'autorità" per negoziare, ha scritto saadi. "Vorrei negoziare un cessate il fuoco per evitare ulteriori bagni di sangue", ha aggiunto.

17:09 Cnt chiede di riaprire impianti petrolio a Brega e Ras Lanuf 52 – Il Consiglio nazionale transitorio (Cnt) dei ribelli libici ha reso noto di aver chiesto ai lavoratori di riaprire gli impianti petroliferi di Brega e Ras Lanuf.

17:05 Save the children: "Bambini uccisi e feriti a Tripoli"
"L'escalation di violenza di questi giorni e ore a Tripoli rappresenta un'enorme minaccia per i bambini che vivono nella città. Abbiamo appena saputo di bambini che sono stati uccisi e feriti nei combattimenti". Lo riferisce Emma Mumford, esperta per l'aiuto umanitario in Libia di Save the Children. "E' essenziale che tutte le parti coinvolte nel conflitto facciano in modo che i bambini siano tenuti fuori dagli scontri e che le agenzie umanitarie, compresa Save the Children, abbiano la possibilità di entrare quanto prima in città".

www.repubblica.it


RispondiCitazione
Tonguessy
Membro
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2779
 

Spero che le perdite per gli invasori siano altissime

Lo spero proprio anch'io.


RispondiCitazione
vimana2
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2528
 

Cosa aspettano ad arrestare sarko e cameron? Cosa aspettano russia e cina a riunire un consiglio di sicurezza dell'ONU e fermare la guerra? Cosa aspettano ad intervenire direttamente?


RispondiCitazione
Italiano
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 756
 

Cosa aspettano ad arrestare sarko e cameron? Cosa aspettano russia e cina a riunire un consiglio di sicurezza dell'ONU e fermare la guerra? Cosa aspettano ad intervenire direttamente?

Eh, temo che gli USA stiano cercando di comprarsi Russia e Cina. Soprattutto quando bisognerà allungare la missione a fine settembre.
Già il vicepresidente USA Biden in visita qualche giorno fa in Cina ha per la prima volta parlato di "una sola Cina", dal Tibet a Taiwan. Magari la Cina baratterà la sua astensione al Consiglio di sicurezza con la rinuncia degli USA ad aiutare Taiwan e il Tibet. O magari quello era il prezzo per l'astensione all'approvazione della risoluzione 1973.

La Russia sono anni che vuole entrare nel WTO.

Insomma, magari li pagheranno bene.
Questo non significa che Gheddafi non abbia amici o sostenitori al di fuori della Libia. L'algeria credo che sia stata molto importante, attraverso l'algeria dovrebbero essere passati molti rifornimenti. Gli algerini temono che quello che hanno fatto a Gheddafi potranno farlo un domani anche a loro (l'algeria ha notevoli risorse di petrolio e gas), e anche la Siria teme di essere la prossima.

Inoltre tra poco cominceranno a spartirsi le poltrone. E non sarà molto difficile trovare qualcuno che resterà deluso, o che resterà emarginato dalla distribuzione della torta. I golpisti hanno dovuto premettere molto a troppe persone, non è detto che possano mantenere tutte le promesse.
Tra l'altro le tribù libiche sono sempre state in lotta tra di loro.

Quindi se Gheddafi saprà giocare bene le sue carte ha buone probabilità di tornare in sella e sottrarre il popolo libico dal dominio delle multinazionali.


RispondiCitazione
yakoviev
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 1671
 

... I golpisti hanno dovuto premettere molto a troppe persone, non è detto che possano mantenere tutte le promesse....

I golpisti di Bengasi, si è visto dagli avvenimenti militari di questi giorni, sono solo figuranti. Il lavoro è stato fatto totalmente (come ormai confermato in pratica ufficialmente) dalla forza aerea (caccia e elicotteri apache) NATO e a terra dai semiregolari NATO inglesi e francesi, più i contractors qatarioti, sauditi, giordani e degli emirati. Chiunque poi mettano, dopo il vertice che vogliono fare a Parigi, come formale capo di stato (Jalil, Jalloud o qualcun altro, o addirittura il "re") sarà solo una patetica marionetta, tipo Karzai in Afghanistan. Anzi, potrebbero mettere un attore di Hollywood vero e proprio, ma forse dovrebbero pagarlo anche di più, quindi meglio risparmiare. Magari un manichino, lo rivestono perbene e non se ne accorge nessuno.


RispondiCitazione
Condividi: