Notifiche
Cancella tutti

La Cina punta a licenziare 5-6 milioni di lavoratori statali


FlavioBosio
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 223
Topic starter  

“La Cina punta a licenziare 5-6 milioni di lavoratori statali nel corso dei prossimi due o tre anni come parte degli sforzi per frenare l'eccesso di capacità industriale e l'inquinamento, hanno riferito due fonti affidabili , il programma di ridimensionamento più audace di Pechino in quasi due decenni.

La leadership cinese, ossessionata con il mantenimento della stabilità e fare in modo che i licenziamenti non portino a disordini, si spenderanno quasi 150 miliardi di yuan ($23 miliardi) per coprire i licenziamenti nei soli settori del carbone e dell'acciaio nei prossimi 2-3 anni.

Il dato complessivo è destinato ad aumentare, come i fallimenti diffusi ad altri settori e ancora di più fondi saranno necessari per gestire il debito lasciato da imprese statali "zombie".

The term refers to companies that have shut down some of their operations but keep staff on their rolls since local governments are worried about the social and economic impact of bankruptcies and unemployment.

Il termine si riferisce alle aziende che hanno ridotto al minimo alcune delle loro funzioni, ma mantenuto il personale a libro paga da tempo i governi locali sono preoccupati per l'impatto sociale ed economico dei fallimenti e per la disoccupazione.

Shutting down "zombie firms" has been identified as one of the government's priorities this year, with China's Premier Li Keqiang promising in December that they would soon "go under the knife"..

Far chiudere i battenti alle "aziende zombie" è stata identificata come una delle priorità del governo quest'anno, come promesso a dicembre dal premier cinese Li Keqiang che presto sarebbero state tagliate.

The government plans to lay off five million workers in industries suffering from a supply glut, one source with ties to the leadership said.

Il governo prevede di licenziare cinque milioni di lavoratori in settori che soffrono di un eccesso di offerta, ha detto una fonte con legami con la leadership.

A second source with leadership ties put the number of layoffs at six million. Both sources requested anonymity because they were not authorized to speak to media about the politically sensitive subject for fear of sparking social unrest.
---
Una seconda fonte legata alla leadership stima i licenziamenti in sei milioni. Entrambe le fonti hanno chiesto l'anonimato perché non erano autorizzati a parlare ai media di questo argomento politicamente sensibile per paura di innescare disordini sociali.

Il Ministero dell'Industria non ha risposto immediatamente quando gli è stato chiesto di commentare le notizie.

Il settore statale estremamente inefficiente impiega circa 37 milioni di persone nel 2013 e rappresenta circa il 40 per cento della produzione industriale del paese e quasi la metà del suo credito bancario.

It is China's most significant nationwide retrenchment since the restructuring of state-owned enterprises from 1998 to 2003 led to around 28 million redundancies and cost the central government about 73.1 billion yuan ($11.2 billion) in resettlement funds.
--
È più significativo ridimensionamento a livello nazionale della Cina dal momento che la ristrutturazione delle imprese statali 1998-2003 ha portato a circa 28 milioni di esuberi che costano il governo centrale di circa 73,1 miliardi di yuan (11,2 miliardi di dollari) in fondi di reinserimento.

On Monday, Yin Weimin, the minister for human resources and social security, said China expects to lay off 1.8 million workers in the coal and steel industries, but he did not give a timeframe.
--
Lunedi ', Yin Weimin, il ministro per le risorse umane e la previdenza sociale ha detto che la Cina prevede di licenziare 1,8 milioni di lavoratori nelle industrie del carbone e dell'acciaio, ma non ha dato un lasso di tempo.

China aims to cut capacity gluts in as many as seven sectors, including cement, glassmaking and shipbuilding, but the oversupplied solar power industry is likely to be spared any large-scale restructuring because it still has growth potential, the first source said.
--
La Cina mira a tagliare l'eccesso di produzione in ben sette settori, tra cui cemento, vetrerie e costruzioni navali, ma secondo la prima fonte, l'eccesso di offerta dell'industria energetica solare è probabile che sarà risparmiata dalla ristrutturazione su larga scala, perché si ritiene abbia ancora un potenziale di crescita.”

http://www.reuters.com/article/us-china-economy-layoffs-exclusive-idUSKCN0W33DS


Citazione
venezia63jr
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 1229
 

Stiamo a vedere di che pasta sono fatti i sei milioni di cinesi.


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

non capisco dove voglia andare a parare il discorso, come non comprendo il perché del binomio licenziamenti = ripresa economica

della serie domani presidente x licenzia tot dipendenti

la sua azienda avrà minor carico sulle spalle, senza ombra di dubbio ma il peso di quelle persone graverà comunque sulla società quindi non solo il problema resta ma diventa anche più grande per come la vedo io

punti di vista


RispondiCitazione
Maria Stella
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 1429
 

hanno un doppio problema in Cina: salute danneggiata da emissioni delle troppe industrie...e domanda globale in discesa. La salute costa, quindi è necessario intervenire..tanto più che la domanda globale di merci--è in ribasso. A me pare che la Cina intende fare nè più nè meno che quello che quegli incapaci di europoidi di Bruxelles stanno facendo con mano pesante e con enormi diseguaglianze nella finta europa unita..dove si cerca di far fuori il sud europa per fare emergere il Nord europa.. e d'altra parte siamo un ammasso di nazioni, che te poi aspettare.. La Cina è un PAESE UNICO..dovrebbe facilmente fare meglio , molto meglio che noi in questa sgarrupata e folle europa bancario-mercantile che sta distruggendo ricchezza più che riequilibrare le risorse e pure appesantita da una classe politica..ormai evidentemente al di sotto della capacità di guidare il difficile momento....


RispondiCitazione
makkia
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 755
 

della serie domani presidente x licenzia tot dipendenti

No, leggi meglio.
Italia: presidente licenzia e se ne lava le mani
Cina: presidente licenzia e si preoccupa di che fine fanno i licenziati.

Inoltre l'equazione non è "licenziamenti = ripresa".
E' "licenziamenti nel pubblico = diminuzione del tasso di inefficenza", la ripresa è solo una conseguenza "indiretta".
Se è vero che i licenziamenti significano aumento di costi nel welfare, è anche vero che tenere in piedi imprese decotte costa ancora di più.

Tieni anche conto di altre differenze:
- in Cina il livello di protezione welfare è IN AUMENTO, non in diminuzione
- Le industrie statali sono la normalità, da noi "strategico" non significa più un cazzo da tempo, per cui licenziamenti di statali significa secco-secco rendere inefficenti i servizi pubblici. Da loro i licenziamenti nel pubblico riguardano acciaio, automobile, estrazione fossili, ecc: posti dove il calo di domanda a livello mondiale significa davvero mani oziose ma pagate.
- Rispetto al suo tasso di crescita economica (che continua, anche se non più a due cifre) e alla conseguente richiesta di braccia, la Cina sconta un deficit demografico (la politica del figlio unico) che richiede al minimo un ventennio per invertire la tendenza. Finora hanno tamponato spopolando le campagne, ma è una politica delicata e pericolosa (l'industrializzazione dell'agricoltura copre la diminuzione della mano d'opera?). Gli basta rallentare l'emorragia di forza-lavoro dalle campagne per creare la domanda di braccia necessaria ad assorbire i licenziati del settore pubblico, ricollocandoli nei settori dove c'è necessità perché ancora la domanda tira.

Infine:
- questi "giganteschi" flussi di mano d'opera non sono tanto giganteschi, in proporzione alla popolazione cinese
- il governo ha in mano TUTTE le leve e ha un'enorme possibilità di fare aggiustamenti alle politiche dell'occupazione che abbiano un impatto reale.
- e NON è eterodiretto nelle sue scelte: le fa solo in quello che ritiene essere l'interesse della nazione (e shcusate s'è poco!)

Insomma: è un paese profondamente diverso dal nostro. Ricette che sono degli aborti da noi, da loro possono funzionare


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

@makkia

io parlavo per noi, non per la Cina

infatti nella nostra "cultura" il licenziamento è visto come "progresso", "competitività",

l'ho detto in più occasioni che abbiamo molte cose da imparare da loro anche se ci sono aspetti che non condivido per niente


RispondiCitazione
Condividi: