Notifiche
Cancella tutti

LA MECCA DEL CIBO


mystes
Prominent Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 858
Topic starter  

"Il Brasile diventerà l'Arabia Saudita del cibo",

 

"Il Brasile diventerà l'Arabia Saudita del cibo", afferma una delle figure più importanti al mondo nel settore alimentare. Marcos Troyjo è presidente della nuova banca di sviluppo (NDB) nota anche come Banca BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa).

All'inizio di questa settimana, in un seminario nella capitale dello stato brasiliano Spirito Santo, ha analizzato lo scenario internazionale e ha affermato di essere ottimista, nonostante le turbolenze in corso:

 "Questo tipo di scenario internazionale che si sta delineando è molto favorevole al Brasile. Il mondo avrà bisogno di cibo e di infrastrutture".

Marcos, che è un diplomatico di carriera ed è uno scrittore, sa che la situazione mondiale in genere è molto favorevole al Brasile. Sfortunatamente, è uno scenario negativo per la maggior parte dei paesi, ma per il Brasile no, a causa della sua enorme produzione agro-alimentare. In poche parole, rivolgendosi in particolare all’Europa: “Se volete continuare a mangiar bene, fatevi amico il paese latino-americano”.

  "Il Brasile diventerà l'Arabia Saudita per il cibo. – ha aggiunto - Molti paesi del Medio Oriente sono diventati paesi ad alto reddito come il Qatar, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Bahrain e Oman, sulla base della produzione e dell'esportazione di combustibili fossili.

 Nel caso del Brasile, la principale fonte rinnovabile è la produzione alimentare. In uno scenario in cui i paesi con una grande popolazione cresceranno molto, il Brasile è destinato ad accumulare eccedenze commerciali successive nel tempo".

Abbiamo ancora lo scenario di una crescita lenta ma costante delle gigantesche classi medie di Cina e India. Troyo capisce che il Brasile è l'unica superpotenza agricola in grado di servire la classe media in crescita di Cina (con ben 400 milioni di cinesi) e India (con 350 milioni). Tanto per avere un'idea, la popolazione del Sud America in totale raggiunge a malapena i 422 milioni.

Inoltre il nostro Paese è una superpotenza ambientale e di conseguenza energetica, ha dimensioni continentali, è leader regionale, ha la quarta economia più grande tra i paesi emergenti e l'ottava economia più grande del mondo.

Secondo l'amministratore delegato della banca BRICS, il nostro Paese ha la matrice energetica più pulita al mondo, ha una consolidata adozione di combustibili alternativi e, oggi, su cinque piatti serviti nel mondo, uno viene prodotto in Brasile e in un mondo affamato; questo è ciò che chiamiamo 'Soft Power'.

Questa argomento è stata modificata 2 mesi fa da mystes

Citazione
Condividi: