Notifiche
Cancella tutti

La Tailandia bandirà Pfizer dopo che la principessa thailandese è in coma


dana74
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 14084
Topic starter  

La Tailandia bandirà Pfizer dopo che la principessa thailandese è in coma dopo il booster jab

Maurizio Blondet 4 Febbraio 2023

Pochi giorni dopo aver ricevuto il suo covid booster jab, la figlia del re di Thailandia è crollata ed è caduta in coma.

La principessa Bajrakitiyabha, che è la potenziale erede al trono thailandese, è in gravi condizioni settimane dopo il suo collasso.

Alcuni rapporti suggeriscono che abbia subito un attacco di cuore anche se alla sua famiglia è stato detto che probabilmente aveva un’infezione batterica. Tuttavia, sei settimane dopo, la principessa è ancora in coma e tenuta in vita dalle macchine.

La famiglia reale è stata ora allertata del fatto che molto probabilmente la principessa è stata vittima del colpo.

Le principali autorità thailandesi, inclusi i consiglieri del re, hanno discusso con il Prof. Sucharit Bhakdi e si stanno preparando a far dichiarare nulli i contratti Pfizer secondo i rapporti:

Se ciò accade, la Thailandia diventerà il primo paese a rendere nullo il contratto, il che significa che Pfizer diventerà responsabile di tutte le lesioni da vaccino.

La narrativa ufficiale sta finalmente crollando?

https://www.maurizioblondet.it/la-tailandia-bandira-pfizer-dopo-che-la-principessa-thailandese-e-in-coma-dopo-il-booster-jab/

 

 

Il Prof. Sucharit Bhakdi sta lavorando con le autorità thailandesi per annullare i contratti per il vaccino a base di mRNA di Pfizer:

“Gli studi di sicurezza farmacologica non sono mai stati fatti... Pfizer BioNTech dovrà restituire quei miliardi alla Thailandia”. https://twitter.com/KanekoaTheGreat/status/1619962132115902464 -  https://t.me/guerrieriperlaliberta/18500

 

“È una strage: ritirateli subito!”. L’appello del super professore del Mit (il VIDEO)

2 Febbraio 2023 di Gabriele Angelini 

 

Retsef Levi è un professore del Massachusetts Institute of Technology, meglio noto come Mit, una delle più importanti università di ricerca del mondo. Il professor Levi ha pubblicato un videomessaggio accorato in cui chiede che siano sospese, subito e ovunque nel mondo, le vaccinazioni a mRna. E lo ha fatto alla luce di alcuni suoi studi e analisi.

Quello del professore del Mit è un appello di 6 minuti che chiarisce più di ogni altra cosa quanto sia successo finora e cosa sta ancora accadendo: “Bisogna ritirare questi prodotti dal mercato e fermare immediatamente la campagna vaccinale a mRna”, tuona. Poi aggiunge: “Il vaccino anticovid è chiaramente il prodotto più fallimentare della storia dei prodotti medici, sia in termini di efficacia che di sicurezza. Dobbiamo riflettere e indagare a fondo sul perché è anche il prodotto più redditizio al mondo, nella storia dei prodotti medici”. Più chiaro di così, non si può. (Continua a leggere dopo la foto)

>>> “Le morti improvvise hanno tutte una cosa in comune”. L’inquietante scoperta conferma: “Sono in aumento”

 

Levi ha cominciato a preoccuparsi dei danni da vaccino a metà del 2021, “quando si è saputo delle miocarditi”. Pluripremiato, al Mit il professor Levi tiene corsi di gestione del rischio, sistemi sanitari e politiche sanitarie. Oltre a essere un influente faculty member del Mit dal 2006, ha un’importante storia personale e professionale. Laureato a Tel Aviv, dopo aver passato quasi 12 anni nella Difesa israeliana come ufficiale dell’intelligence, ha lavorato per numerosi ospedali americani, per poi collaborare con la Food and Drug Administration (Fda) come esperto di analisi della sicurezza dei farmaci. Il professore nel suo appello mette l’accento su quella che risulta essere la preoccupazione, e quindi l’ormai plausibile correlazione, maggiore: le miocarditi: “Le evidenze sono ormai indiscutibili, questi vaccini causano un numero incalcolabile e senza precedenti di effetti avversi e decessi nei giovani e nei bambini”. Parole che pesano come macigni. (Continua a leggere dopo il video)

The evidence is mounting and indisputable that MRNA vaccines cause serious harm including death, especially among young people. We have to stop giving them immediately! pic.twitter.com/chFLvqlDqu

— Retsef Levi (@RetsefL) January 30, 2023

Così come quando riferisce che due studi prospettici, realizzati in Thailandia e in Svizzera, indicano che i tassi di danno cardiaco sono significativamente più alti di quelli rilevati dalla diagnosi clinica. Un altro studio, della Harvard Medical School, e citato dal professore ha rilevato, nel sangue dei bambini con miocardite indotta da vaccino, altri segnali che confermano che l’mRna e i lipidi penetrano davvero nel sistema circolatorio. Inoltre, e questo è davvero importante in termini scientifici, Levi riferisce anche delle autopsie effettuate nelle persone decedute subito dopo la vaccinazione. Cosa è emerso? “In moltissimi casi c’è forte evidenza che la morte è stata causata dalla miocardite indotta da vaccino”. Il professore ora non intende fermarsi, mentre in tutto il mondo aumentano di giorno in giorno le segnalazioni di effetti avversi da vaccino.

Ti potrebbe interessare anche: “Indagate sui vaccini”. La clamorosa intervista di Cacciari: “Ecco cosa devono spiegare agli italiani”

 

https://www.maurizioblondet.it/e-una-strage-ritirateli-subito-lappello-del-super-professore-del-mit-il-video/

 

Citazione
Condividi: