Notifiche
Cancella tutti

L´INEFFABILE GRETA


mystes
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1478
Topic starter  

Poco più di un mese dopo essere stata portata via con la forza dalla polizia tedesca dall'esterno di una miniera di carbone, mercoledì scorso l´impavida ambientalista svedese Greta Thunberg, sponsorizzata da George Soros ( https://observador.pt/factchecks/fact-check-greta-thunberg-e-controlada-por-george-soros/ ), è stata portata via dalle forze dell´ordine fuori da due ministeri a Oslo, in Norvegia. Questa volta stava protestando contro le turbine eoliche.

Che cos´e una turbina eolica si puó vedere in questa immagine:

Queste grandi pale ricordano gli antichi mulini a vento. Ebbene Greta protestava contro qualcosa che ricorda i mulini a vento. Cosa avrebbe detto il buon Don Chisciotte non é dato sapere.

Insieme ad altri attivisti, l’ineffabile Greta, ha protestato presso il Ministero delle Finanze e il Ministero dell'Ambiente per la rimozione di 151 turbine che generano energia dal vento dalle terre degli abitanti della Lapponia, nel centro del Paese, dove vivono gli allevatori di renne.

Come è accaduto in Germania, l'attivista e i suoi compagni di protesta sono stati rilasciati poco dopo essere stati temporaneamente detenuti. Gli attivisti riferiscono di essere riusciti a raccogliere 100.000 dollari per coprire le spese legali. (Scusate se é poco!!!)

Il messaggio della Thunberg è che la transizione verso le energie rinnovabili non deve avvenire a scapito dei diritti delle popolazioni native come i Lapponi. La Corte Suprema norvegese ha stabilito che le turbine, costruite in due parchi eolici fuori Fosen, violano i diritti dei nativi secondo le convenzioni internazionali. Un anno e mezzo dopo, tuttavia, sono ancora in funzione. Gli allevatori di renne affermano che gli animali sono spaventati dalle grandi turbine e dal loro rumore e lamentano che le loro tradizioni sono in pericolo.

Negli ultimi giorni, i manifestanti hanno bloccato l'accesso agli edifici governativi norvegesi. La Greta, per esprimere il motivo della protesta, ha alzato una bandiera Sami (come viene chiamato il popolo lappone) mentre veniva trasportata dalle autorità. "Vogliamo chiarire che è lo Stato norvegese a commettere un vero e proprio crimine, violando i diritti umani", ha dichiarato Greta all'agenzia di stampa Reuters.

In passato ha riconosciuto, come altri ambientalisti più esperti come Michael Shellenberger, che l'energia nucleare è una delle migliori vie d'uscita dal problema energetico. Shellenberger è anche diventato un critico dei grandi investimenti governativi che hanno reso artificialmente più economici l'energia eolica e i pannelli solari. Come ha recentemente scoperto la Catalogna, la cosiddetta energia rinnovabile potrebbe non essere sostenibile. Le analisi mostrano anche che l'energia del sole e del vento si è dimostrata molto instabile in Germania, che ha dovuto ricorrere al gas naturale e al carbone già prima della guerra in Ucraina. La presidente dell'organo consultivo del Parlamento Sami, Silje Karine Mutoka, ha dichiarato che il suo popolo chiede che "il governo riconosca chiaramente che c'è una violazione dei diritti umani e agisca di conseguenza, onorando la questione con la serietà che merita".

Questa argomento è stata modificata 1 anno fa da mystes

Citazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 272
 

Per una volta tanto ha fatto una cosa buona, senza neppure accorgersi delle contraddizioni in cui cadeva.


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1478
Topic starter  

GALEOTTO FU 'L CLIMA E CHI LO HA INVENTATO

La Facoltà di Teologia dell'Università di Helsinki conferirà all'attivista di sinistra Greta Thunberg una laurea honoris causa.

La cerimonia è prevista per il 9 giugno. Non ci sono dettagli sul motivo di questa scelta. Il suo nome compare in una lista di notabili, tra cui scienziati, professori e religiosi. La giovane donna è diventata nota per aver espresso tesi allarmistiche sul clima.

A gennaio, Greta Thunberg è stata coinvolta in uno scandalo in una miniera di carbone in Germania. L'attivista è stata addirittura arrestata. All'epoca si ipotizzò che la protesta contro i combustibili fossili fosse una montatura.

Questo mese, Greta ha anche generato polemiche cancellando un post del 2018 che prevedeva la fine del mondo per quest'anno:

"Un importante scienziato avverte che il cambiamento climatico spazzerà via l'intera umanità a meno che non smettiamo di usare i combustibili fossili nei prossimi cinque anni" - aveva dichiarato l´ineffabile Greta.

Il post era disponibile fino al 7 marzo. Una quindicina di giorni fa, tuttavia, il post era stato cancellato. In precedenza, alcuni utenti dei social media avevano deriso l'attivista per il fatto che il mondo non sarebbe finito nel 2023, ma probabilmente un secolo dopo, come aveva profetizzato Nostradamus.

Il sito web citato da Greta nel suo post del 2018 è stato cancellato nel 2021.Motivo? Forse ancora qualcuno prova vergogna e pentimento per aver diffuso notizie allarmistiche sui clima con l´intento di apparire sui media di tutto il mondo.


BrunoWald e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 272
 

... e il muro per difendersi dalla Russia, e la laurea a Greta, per passare all'ineffabile Sanna Marin... Non posso che augurarmi uno scatto di orgoglio da parte di Babbo Natale e che traslochi immediatamente da Rovaniemi


BrunoWald, sarah e oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3232
 

Posso intuire la ragione della 'laurea' in 'teologia': la Greta è stata 'attenzionata' da 'entità' non-umane. Da qui il 'riconoscimento' prestigioso ad una persona che a vederla non dimostra certo attitudini metafisiche di nessuna natura: direi il contrario, dato l' odio inverecondo che promana dalla sua personcina. A parte l' 'attenzionamento' direi assolutamente nulla. A parte...


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 272
 

E' curioso come in momenti di guerra o di crisi, appaiono queste figure di giovani cui viene attribuito un alone mistico, o perchè sentono voci dall'alto , Giovanna d'Arco nella guerra dei cent'anni, o sono latori di messaggi della Madonna, come i pastorelli di Fatima durante la prima guerra mondiale...Niente di nuovo, quindi, rappresenterebbe questa attenzione da parte dei teologi finlandesi...stavo per scrivere chiesa, ma mi sono fermata: c'è una chiesa in Finlandia?


BrunoWald, oriundo2006 e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 548
 

@ oriundo2006. Tuttavia c'è qualcosa di abbastanza efficace nel suo promanare odio, qualcosa di non verbale, evidentemente,  che va al di là della sua trascurabile personcina. Anzi forse la pochezza fisica risulta utile a rafforzare un messaggio che, personalmente, mi appare fortemente negativo. Il senso di colpa che evoca ( o vorrebbe evocare ) in chi la osserva la fa apparire come un essere innocente destinato al "sacrificio" necessario per emendare le nostre innumerevoli colpe nei confronti del pianeta. In questo aspetto il parallelo religioso sarebbe già evidente. Se la laurea che intendono conferirle è davvero in teologia, beh, ci sarebbe davvero da ridere a meno di non voler ammettere che ormai i dogmi del pensiero unico materialista possano sostituire in tutto e per tutto quelli spirituali, specialmente in un Paese di cultura fortemente "progressista" come la Finlandia. Una bella messinscena, a meno che...

 


BrunoWald e emilyever hanno apprezzato
RispondiCitazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 272
 

Chissà se si rivelerà profeta il drammaturgo che ha scritto un testo teatrale " Fino alla fine del mondo" , in cui una Greta Thunberg ormai adulta ha sposato un miliardario californiano che ha costruito per lei una piccola città ecologica. Però, sarah, sono curiosa perchè non ci arrivo, che suggerisci con quel " A meno che..."?


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3232
 

Se ci sia una ‘chiesa’ non so….ma di bar parecchi ! Quando andai ad Helsinki fui stupito da numero indescrivibile di ubriachi stesi per terra o dappertutto di prima mattina. Non so se possa servire alla discussione…ma per far capire come i paesi del nord si ergano ad inflessibili tutori della Morale quando poi sono incapaci di dare ai propri cittadini delle ragioni condivise di vivibilità nel loro sistema. Alimentano con la severità delle regole e delle mentalità un disagio che poi non possono contenere al loro interno: ed in parte lo dobbiamo sopportare noi…


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 548
 

@ emilyever. Ho preso spunto dal ragionamento di oriundo2006 che allude alla possibilità che il soggetto Greta sia in qualche modo "influenzato" da, non so come definirle, energie forse di tipo metafisico e che da questo dipenda l'interesse nei suoi confronti da parte di studiosi di teologia. Questo non lo so, non mi sento di esprimermi in merito però, appunto però, mi stupiscono molto gli episodi come questo in cui il mondo spirituale, religioso ( o per lo meno chi lo rappresenta ) si interessa e si avvicina a ciò che apparentemente non gli appartiene, quasi a voler inseguire questi individui pseudo carismatici sul loro terreno. E mi chiedo il perché. Da cosa dipende questo "carisma", questa capacità che, lo si voglia o no, è in grado di influenzare le masse? La spiegazione più razionale ci suggerisce che si tratta di ottime strategie di comunicazione sapientemente utilizzate per ottenere fini politici e che dunque anche il mondo religioso le sfrutti a proprio vantaggio. Sicuramente è una motivazione che ci può bastare fin qui. Tuttavia il fenomeno si fa sempre più intenso e la chiesa gioca un ruolo attivo. La dimensione religiosa ( non solo la chiesa ) nel mondo occidentale vive una crisi senza precedenti e il fenomeno di inversione dei significati a cui ho fatto spesso riferimento la coinvolge in pieno; durante questo pontificato, pare di assistere ad un'opera di attiva distruzione del messaggio morale e spirituale che parte anche dall'interno della chiesa stessa. La chiesa stessa non si limita ad abdicare definitivamente in favore del mondo materiale ma "guida" questo processo di dissoluzione spirituale all'interno delle tematiche globaliste e del pensiero unico che le sono tanto care. Ed ecco perché mi chiedo: il mondo religioso si sta solo affidando passivamente a questi personaggi creati dai pubblicitari oppure al suo interno vi è chi crede che essi siano veri portatori di un "carisma", un potere di influenza sulle folle degno quasi di venerazione?

Sono stata un tantino prolissa e la stanchezza non mi sta aiutando ma spero di aver dato una forma comprensibile al mio pensiero.


emilyever hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: