Notifiche
Cancella tutti

Nymphomaniac di Lars Von Trier fa schifo. Ma non si


stan44
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 300
Topic starter  

Nymphomaniac di Lars Von Trier fa schifo. Ma non si può dire.

http://www.losai.eu/nymphomaniac-di-lars-von-trier-fa-schifo-ma-non-si-puo-dire/


Citazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 14468
 

riporto il testo:

Nymphomaniac di Lars Von Trier fa schifo. Ma non si può dire.

👤by Daniele Di Luciano 1 Comment 🕔05.apr 2014
- di Daniele Di Luciano -
Scusate se non sono un esperto di cinema e mi permetto di commentare l’ultimo film di Lars Von Trier. Anzi, voglio commentarlo proprio perché non sono un esperto, voglio criticarlo come farebbe una persona qualsiasi.
Perché, a mio avviso, il punto è proprio questo: le persone normali dovrebbero giustamente rimanere schifate dalla visione di un film del genere. Ma non lo possono dire, perché la voce del popolo non va di moda. Oggi vanno di moda le supercazzole intellettualoidi e tu, persona normale che vedi un film schifoso ma leggi che è un’opera d’arte, che fai? Assecondi lo spirito del tempo o, addirittura, ti sforzi di vederci nuovi significati profondi che neppure gli esperti erano riusciti a scovare. Inventare una nuova supercazzola intellettualoide ti farebbe apparire uno al passo coi tempi. Dire la verità invece, dire che Nymphomaniac fa semplicemente schifo, sarebbe troppo facile, troppo scontato, banale.
Mesi e mesi di attesa, tutti a parlarne, e il film fa schifo? Dai, che delusione. Non il film, il commento ovviamente.
Anche se il cinema è soggettivo e a me può piacere ciò che un altro trova brutto, esistono dati oggettivi, anche nei film. Ad esempio la trama: quella di Nymphomaniac consiste nell’incontro tra una “ninfomaniaca” (che nel mio paese fuori moda chiamerebbero in un altro modo) e un signore che di supercazzole se ne intende a pacchi.
Lui è un tizio curioso e non ha nulla da fare se non mettersi ad ascoltare tutta la vita di lei. Una vita squallida, che ruota attorno al sesso. Lei bambina che scopre la sua vagina, lei ragazzina che va da uno sconosciuto a chiedergli: “Posso donarti la mia verginità?”. Lei più cresciutella che gioca su un treno con la sua amica, e vince un pacchetto di cioccolatini chi ha amplessi con più uomini, nel bagno del treno.
Istigazione alla pedofilia e al sesso precoce? Macché, nel cinema non si lamenta nessuno, come m’è venuto in mente?
E il film va avanti così, per due ore (nella versione censurata che ho visto io). L’unica genialata che ho trovato è il personaggio che ascolta la storia e ogni tanto commenta. Una scena su tutte: il padre di lei sta per morire, in ospedale. Ha delle crisi e i medici sono costretti a legarlo. Quando il padre finalmente muore, lei si commuove. Ma non dagli occhi, come accade banalmente ai figli di fronte alla morte di un genitore. E mentre la protagonista è affianco alla madre, il superlativo regista inquadra il letto di morte attraverso le gambe di lei, mentre una gocciolina scende dall’interno coscia. Wow, che sublime scena artistica.
nynphomaniac fa schifo
Dov’è la genialata? Eccola: raggiunto l’apice dello squallore del racconto, il signore tranquillizza la ninfomaniaca, dicendole: “Ma non ti devi vergognare, pensa che in letteratura esistono brani molto più audaci”. Praticamente lo psicologo improvvisato è messo lì per giustificare ogni perversione, fosse anche la più riprovevole.
Capito, caro lettore? Non ti devi vergognare se ti ecciti quando i tuoi genitori muoiono. Sei un ignorante se ti scandalizzi. La letteratura è piena di schifezze del genere. Non hai mai letto un libro?
Non dubito che la letteratura contenga scene ancora più squallide, se tanti scrittori e registi sono personaggi del calibro di Lars Von Trier.
Concludendo: credo che Nymphomaniac sia un film hard con l’aggiunta di supercazzole intellettualoidi sulla serie di Fibonacci, la sezione aurea e la geometria sacra tanto cara agli alti iniziati. Può piacere se sei un utente abituale di siti hard. Forse le inquadrature di Von Trier sono leggermente migliori di quelle amatoriali.
Post concludendo: i migliori sono quelli che si lamentano della versione censurata, quelli che si rifiutano di vederla perché asttendono la versione uncut. E non si vergognano di chiedere a gran voce decine di minuti di sesso esplicito (come se non ce ne fosse abbastanza nella versione soft) in nome della libertà di espressione…
- See more at: http://www.losai.eu/nymphomaniac-di-lars-von-trier-fa-schifo-ma-non-si-puo-dire/#sthash.kMWX83nU.dpuf

roba per ....come dire, "insoddisfatti" della vita. Il che capita spesso ai ricconi radical chic che apprezzano pattume del genere...comprendili si annoiano e le loro perversioni devono diventare "normali", apprezzate e ricercate da tutti così loro si FANNO MENO SCHIFO se diventa un fatto comune. Pretendono pure di farlo passare come "roba di esimia raffinatezza e cultura".....

borghesi....


RispondiCitazione
Condividi: