Notifiche
Cancella tutti

Pillola per curare covid


Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 5039
Topic starter  

513 sterline per trattamento: una nuova efficace cura o un nuovo business?

(traduzione quasi automatica)

La prima pillola progettata per trattare il Covid sintomatico è stata approvata dall'ente regolatore dei medicinali del Regno Unito.

La compressa - molnupiravir - sarà somministrata due volte al giorno a pazienti vulnerabili a cui è stata recentemente diagnosticata la malattia.

Negli studi clinici la pillola, originariamente sviluppata per curare l'influenza, ha ridotto di circa la metà il rischio di ospedalizzazione o morte.

Il segretario alla salute Sajid Javid ha affermato che il trattamento è stato un "punto di svolta" per i più fragili e immunodepressi.

In una dichiarazione ha affermato: "Oggi è un giorno storico per il nostro Paese, poiché il Regno Unito è ora il primo Paese al mondo ad approvare un antivirale che può essere assunto a casa per il Covid".

Primo trattamento orale

Molnupiravir, sviluppato dalle società farmaceutiche statunitensi Merck, Sharp e Dohme (MSD) e Ridgeback Biotherapeutics, è il primo farmaco antivirale per il Covid che può essere assunto sotto forma di pillola anziché iniettato o somministrato per via endovenosa.

Il Regno Unito ha accettato di acquistare 480.000 cicli di trattamento con le prime consegne previste a novembre.

Inizialmente verrà somministrato a pazienti vaccinati e non vaccinati attraverso uno studio nazionale, con dati aggiuntivi sulla sua efficacia raccolti prima di qualsiasi decisione di ordinarne altri.

Il farmaco deve essere somministrato entro cinque giorni dallo sviluppo dei sintomi per essere più efficace.

Non è immediatamente chiaro come verrà distribuito così rapidamente dal SSN. Si pensa che ad alcune case di cura possano essere offerte forniture mentre altri pazienti anziani o vulnerabili potrebbero essere prescritti dal loro medico di famiglia dopo essere risultati positivi al Covid.

Molnupiravir, sviluppato dagli scienziati di Ridgeback Biotherapeutics e MSD, è il primo di una serie di trattamenti antivirali orali per Covid a riportare i risultati degli studi clinici.
Il nuovo trattamento prende di mira un enzima che il virus usa per creare copie di se stesso, introducendo errori nel suo codice genetico. Ciò dovrebbe impedirne la moltiplicazione, mantenendo bassi i livelli di virus nel corpo e riducendo la gravità della malattia.

Merck ha affermato che questo approccio dovrebbe rendere il trattamento ugualmente efficace contro le nuove varianti del virus man mano che si evolve in futuro.

Il regolatore del Regno Unito, l'MHRA, ha affermato che il tablet è stato autorizzato per l'uso in persone con Covid da lieve a moderato e almeno un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie gravi come obesità, vecchiaia, diabete o malattie cardiache.

L'amministratore delegato dell'organizzazione, June Raine, lo ha descritto come "un'altra terapia da aggiungere al nostro arsenale contro il Covid-19".

"È il primo antivirale approvato al mondo per questa malattia che può essere assunto per via orale anziché somministrato per via endovenosa", ha affermato.

"Questo è importante perché significa che può essere somministrato al di fuori di un ambiente ospedaliero, prima che il Covid-19 raggiunga uno stadio grave".

Il vicedirettore medico dell'Inghilterra, il professor Jonathan Van-Tam, ha avvertito mercoledì di alcuni "mesi duri a venire" nella pandemia.

Ha detto che mentre i casi di Covid sembravano essersi stabilizzati, i decessi erano in aumento e c'erano segni che le infezioni stavano iniziando a "penetrare" i gruppi di età più avanzata.

Il Regno Unito ha registrato 41.229 casi di Covid mercoledì e 217 decessi entro 28 giorni da un test positivo.

I precedenti studi clinici di molnupiravir su 775 pazienti che avevano recentemente contratto il Covid hanno rilevato:

Il 7,3% di coloro ai quali è stato somministrato il farmaco è stato ricoverato in ospedale
che si confronta con il 14,1% dei pazienti a cui è stato somministrato un placebo o una pillola fittizia
non ci sono stati decessi nel gruppo molnupiravir, ma otto pazienti a cui è stato somministrato un placebo nello studio in seguito sono morti di Covid
I risultati sono stati pubblicati in un comunicato stampa e non sono ancora stati sottoposti a peer review.

Ma i dati suggeriscono che molnupiravir deve essere assunto subito dopo lo sviluppo dei sintomi per avere effetto. Uno studio precedente su pazienti che erano già stati ricoverati in ospedale con Covid grave è stato interrotto dopo risultati deludenti.

Nel suo documento di approvazione, l'MHRA raccomanda che il farmaco venga utilizzato "il prima possibile" a seguito di un test Covid positivo ed entro cinque giorni dall'insorgenza dei sintomi.

Il professor Penny Ward, del King's College di Londra, che non è stato coinvolto nello studio, ha dichiarato: "Se questi risultati vengono replicati nella popolazione del Regno Unito, il numero di casi che richiedono il ricovero ospedaliero potrebbe essere dimezzato e il numero di decessi notevolmente ridotto.

"Sembra probabile che sarà limitato all'uso da parte di coloro che sono a più alto rischio di complicanze della malattia, ad esempio gli anziani con malattie cardiache, polmonari o renali, diabete o cancro".

Il governo del Regno Unito non ha rivelato quanto vale il suo contratto iniziale per 480.000 cicli di trattamentodi molnupiravir. Ma le autorità statunitensi hanno recentemente effettuato un acquisto anticipato di 1,7 milioni di corsi per un costo di circa $ 1,2 miliardi, o $ 700 (£ 513) per ciascun paziente.

Altri paesi tra cui Australia, Singapore e Corea del Sud hanno anche stipulato accordi di acquisto.

Merck è la prima azienda a riportare i risultati della sperimentazione di una pillola per curare il Covid, ma altre aziende stanno lavorando a trattamenti simili.

La sua rivale statunitense Pfizer ha iniziato a sperimentare due diverse compresse antivirali, mentre la società svizzera Roche sta lavorando a un farmaco simile.

Da qui:

https://www.bbc.co.uk/news/health-59163899


Hospiton hanno apprezzato
Citazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 272
 

Avevo sentito parlare per la prima volta del molnupiravir da Bassetti che lo stava sperimentando in estate al San Martino di Genova, ma non comunicò mai i risultati, nessuno glieli chiese mai nelle sue numerose comparsate in tv in cui si distingue sempre per indicare nel vaccino l'unica via e cura e ridicolizzare o insultare i medici che parlano di terapie. Che dire? spero funzioni.

E' amaro pensare che mentre viene annunciato questo "primo antivirale" riconosciuto, e carissimo, comunque da usare nei primi tre giorni,  domani la  corte di Bordeaux segnerà lo spartiacque fra la civiltà e la barbarie: non è un'esagerazione, so quel che dico. Domani Didier Raoult, a Bordeaux, non a Marsiglia dove si temevano assembramenti e proteste, dovrà difendersi (patrocinato dall'avv. fabrice divizio) dall'accusa di aver annunciato la cura del covid a base di idrossiclorochina e di azitromicina ( e i risultati ottenuti a Marsiglia) quando i protocolli dell'Oms dicevano della vigile attesa e della tachipirina. Rischia la radiazione dall'0rdine dei medici per aver curato, dichiarando di rispettare il giuramento di Ippocrate  e di somministrare quello che in Cina gli avevano detto di aver usato con successo, cioè l'idrossiclorochina,già usata per la sars 1, a cui lui aveva aggiunto l'antibiotico perchè le infezioni virali sono accompagnate da sottoinfezioni batteriche. Il mio cuore e la mia mente domani saranno a Bordeaux, e mi ha fatto piacere leggere della mobilitazione dei bordolesi, che hanno scritto anche ai marsigliesi, nei gruppi di supporto al loro professore, che sono pronti ad offrire loro vitto e alloggio se vorranno venire sotto il tribunale a manifestare.


Balabiott hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: