Notifiche
Cancella tutti

Portogallo


Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 33516
Topic starter  

Mentre sui bonds greci ci vuole molto coraggio (se uno vuole provare il momento è forse arrivato perchè negli ultimi 8 giorni hanno perso un -20%, di cui -10% e rotti da quando c'è stata l'elezione), sui bonds portoghesi il discorso è meno o la o la spacca

La Grecia ha anche adesso dopo il default del -75% su circa 100 miliardi di bonds 320 miliardi circa di debito che però è per l'85% in mano a istituzioni sovranazionali e sta diventando quindi un problema umanitario e non di mercato. Chi compri i pochi bonds rimasti che circolano tra i privati scommette che essendo pochi non valga la pena di dare default su questi, ma che la Grecia sia spacciata è ovvio

Il Portogallo ha invece solo 180 miliardi di debito pubblico, (Italia 1.970 miliardi, undici volte tanto) e i suoi bonds pagano ora il 13%. Stranamente invece di scendere come i greci hanno un poco rimbalzato e il discorso è che essendo il Portogallo piccolo la BCE e FMI possono permettersi di fare argine a tutti i costi in Portogallo. Allo stesso tempo se il Portogallo salta il contagio in Spagna e Italia diventa inevitabile. Per cui devono tenere duro in Portogallo, gli costa meno che in Grecia e se mollano gli partono poi Spagna e Italia

Qui sotto dei bonds portoghesi scadenze 2016, 2019, 2017. C'è chi come il temibile Dan Loeb (uno che in gennaio ha comprato Unicredit sui minimi e l'ha rivenduta con un +100% di utile dopo due mesi) ha comprato bonds portoghesi sui minimi due settimane fa ( http://www.zerohedge.com/news/dan-loeb-explains-his-brief-infatuation-portuguese-bonds ) e pensa che sia un operazione che funzioni con un potenziale del +50%)

GZ
Fonte: www.cobraf.com
9.05.2012


Citazione
Condividi: