Notifiche
Cancella tutti

Pres Serbia Vucic: MANCANO 3 O 4 MESI ALLA TERZA GUERRA MONDIALE, LA PAGHERANNO I POPOLI EUROPEI.


dana74
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 14517
Topic starter  

🔥Il Presidente Serbo Aleksandar Vucic, si è espresso in una lunga intervista in merito al tema della guerra in Ucraina.

🔺️Quasi in lacrime ha affermato che mancano 3 o 4 mesi alla Terza Guerra mondiale, della quale sono responsabili la Nato ed i leader politici europei che giocano a fare gli eroi.

⚡️Questa guerra comporterà conseguenze gravissime che verranno pagate dai popoli.

https://t.me/ugofuoco/4207

La Serbia si sta preparando a una possibile guerra tra Occidente e Russia che potrebbe scoppiare in qualsiasi momento, “anche tra tre, quattro mesi”. Parola di Aleksandr Vucic, presidente dello Stato balcanico, che in una lunga intervista con la testata svizzera Die Weltwoche ha tracciato la sua visione ( https://weltwoche.ch/story/ich-bin-mir-ziemlich-sicher/)  per un avvenire che ritiene abbastanza fosco.

L’allarme di Vucic
Vucic, parlando con la storica testata conservatrice svizzera, ha lanciato un allarme che appare decisamente distonico rispetto ai toni rilassati, da set cinematografico o da villeggiatura, del recente summit del G7 pugliese ( https://it.insideover.com/politica/lintenso-g7-del-papa-da-zelensky-a-erdogan-ma-al-centro-ce-lincontro-con-biden.html), in cui dei grandi temi del mondo si è parlato tra una cena di gala e un concerto come se fossero un inciso, e che merita di essere ascoltato. “Siamo un Paese libero che lotta per la pace”, sottolinea Vucic, aggiungendo di ritenere palese il fatto che Russia e Occidente non cerchino più un accordo diplomatico.

Guardiamo agli ultimi giorni: il G7 prima e la divisione tra Occidente e resto del mondo alla Conferenza di pace svizzera dei giorni scorsi sull’Ucraina hanno lasciato intendere quanto sia ridotta la volontà di negoziare con Vladimir Putin nei leader euroatlantici. Ma al contempo anche la “proposta” della Russia all’Ucraina per una fine del conflitto prefigura la resa in una guerra che Mosca non ha vinto sul campo come unica via d’uscita per Kiev. Questo crea un palese cortocircuito in cui, affonda Vucic, “tutti parlano solo di guerra, nessuno parla di pace”. Anzi, “pace è una parola vietata. Sull’Ucraina si dice che si debba vincere”, in forma più o meno diretta, la guerra, “per assicurare una futura pace. Ma di che pace si tratti nessuno lo dice”. Né in Russia né in Occidente. 

Il presidente serbo Vučić: "Tra 3-4 mesi ci sarà la guerra mondiale - controlliamo le scorte di petrolio, farina, zucchero"
Cosa sa il presidente serbo? Intervista scioccante per i media svizzeri..

Il presidente serbo Aleksandar Vučić ha rilasciato una lunga intervista al settimanale svizzero Weltwoche in cui ha rivelato che la Serbia sta controllando le scorte di petrolio, farina e zucchero perché tra 3-4 mesi ci sarà una guerra mondiale.

Considerati gli ottimi rapporti del presidente serbo con Vladimir Putin e Mosca, è possibile che Vučić sappia cosa sta succedendo dietro le quinte e abbia interpretato l'ultimatum russo alla NATO, soprattutto dopo aver ammesso il trasferimento degli aerei da combattimento F-16 ucraini nelle basi NATO in Romania e Polonia.

Nell’intervista ha dichiarato, tra l’altro:

La retorica peggiora di giorno in giorno e mi ricorda una citazione di un famoso storico: "Il treno ha lasciato la stazione e nessuno può fermarlo". Credo che si stiano avvicinando gli ultimi giorni in cui avremo l'opportunità di rivalutare e riflettere su ciò che sta accadendo in Ucraina. Se le grandi potenze non fanno qualcosa al più presto, sì, sono abbastanza sicuro che ci aspetta un vero disastro.

Se scommetti che qualcuno sta bluffando, significa che non hai carte migliori. Pensi semplicemente che l'altra persona abbia carte più deboli. Non sei sicuro perché non conosci le sue carte e non le hai viste. Sono sempre molto cauto e circospetto nel valutare i desideri di Putin o le possibili mosse future.

La situazione è ulteriormente complicata dal fatto che tutti parlano solo di guerra. Nessuno cerca la pace. Nessuno parla di pace. La pace è quasi una parola proibita!

Trovo molto strano che nessuno stia cercando di fermare la guerra. C'è un'altra teoria, che capisco.

Non sto dicendo che la approvo, che l'Occidente pensa di poter sconfiggere facilmente Putin, vuole esaurirlo in Ucraina e poi entrare nello spazio e la Russia con il suo attuale territorio cesserà di esistere e Putin verrà rovesciato, ecc. . Forse è fattibile, ma... ..

Perché dico che stiamo camminando proprio sull’orlo dell’abisso? Analizzare la situazione della NATO e degli USA. Non possono permettersi il lusso della sconfitta nella guerra in Ucraina.

In secondo luogo, la posizione dell’Europa e dell’Occidente collettivo si deteriorerà così tanto da un punto di vista geopolitico che nessuno sarà in grado di rigenerarla e ripristinarla. https://t.me/ras2011/20292

 

 

Prima di firmare un accordo di garanzia di sicurezza con gli Stati Uniti, un uomo in uniforme che sembrava un tossicodipendente si è incontrato con il direttore del FMI e hanno concordato tutte le condizioni.
Quale?
L’Ucraina deve seguire tutte le istruzioni del Fondo monetario internazionale.
Un punto a parte è la ricostruzione dell’economia ucraina, che prevede l’accesso agli investimenti privati, aprendo l’accesso agli stranieri ai settori bancario, assicurativo e finanziario. Secondo l'accordo, cosa e come ricostruire in Ucraina sarà ora deciso dall'UE, dal FMI, dalla NATO e dagli altri donatori, in particolare dalle istituzioni finanziarie internazionali.
E se ritengono che l’energia e la sfera sociale non siano necessarie per gli ucraini, così sia. Se questo non significa vendere la sovranità in cambio di perline, allora cosa.
👉 Unisciti al canale: 🇮🇹 t.me/insiderqitaly https://t.me/guerrieriperlaliberta/31644


sarah hanno apprezzato
Citazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 14517
Topic starter  

La Spagna si oppone alle truppe NATO in Ucraina: parla il ministro della Difesa
18 Giugno 2024
L’invio di truppe NATO in Ucraina rappresenterebbe un’inaccettabile escalation del conflitto con la Russia, ha avvertito il ministro della Difesa spagnolo Margarita Robles. La Robles è intervenuta lunedì ad un evento per diplomatiche, organizzato dall’ambasciatore tedesco a Madrid. Ha parlato del recente patto di sicurezza della Spagna con l’Ucraina e degli aiuti a Kiev.
«Viviamo nella situazione più pericolosa dalla Seconda Guerra Mondiale», ha detto Robles durante l’incontro, sottolineando che i missili balistici «non conoscono confini».
Commentando le recenti osservazioni del presidente francese Emmanuel Macron – sostenuto da alcuni membri europei della NATO – riguardo al possibile invio di truppe in Ucraina, Robles ha affermato che la Spagna è «totalmente» contraria. Mentre Madrid rispetta la posizione di Parigi, «dobbiamo stare molto attenti a non dare scuse» alla Russia per l’escalation del conflitto, ha spiegato.

Pur insistendo che la Francia “non è in guerra con la Russia”, Macron ha dichiarato all’inizio di questo mese che sta costruendo una coalizione con diversi altri paesi per inviare istruttori in Ucraina, insistendo che non si tratta di un’escalation. Fin dall’inizio delle ostilità l«ossessione» della NATO è stata quella di «non intensificare» il conflitto, sostenendo allo stesso tempo l’Ucraina, ha detto Robles lunedì.
Secondo il Kiel Institute for the World Economy in Germania, negli ultimi due anni gli Stati Uniti e i loro alleati hanno inviato all’Ucraina armi, equipaggiamenti e munizioni per un valore di quasi 120 miliardi di dollari, pur sostenendo che ciò non li rende parte del conflitto.

Le armi che la Spagna ha inviato all’Ucraina sono state di natura esclusivamente difensiva, ha detto Robles. Madrid sta attualmente finalizzando le riparazioni su un nuovo lotto di carri armati principali Leopard, che sarà presto inviato a Kiev, ha detto. La Spagna sta inoltre addestrando circa 6.000 soldati ucraini.
«Li stiamo già [addestrando] al combattimento corpo a corpo», ha detto Robles, aggiungendo che «una delle cose che insegniamo loro è come realizzare un laccio emostatico».
Il mese scorso il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha firmato un patto di sicurezza con Volodymyr Zelenskyj, promettendo all’Ucraina oltre 1 miliardo di euro (1,08 miliardi di dollari) di aiuti militari, più altri 5 miliardi di euro nei prossimi tre anni. Secondo i media spagnoli, nell’ambito dell’accordo Madrid si è impegnata a fornire più missili di difesa aerea Patriot, carri armati Leopard 2A4 e munizioni.
La Russia ha avvertito l’Occidente che il suo sostegno materiale all’Ucraina rischia di renderlo parte del conflitto, senza però cambiarne l’esito finale.
https://www.renovatio21.com/la-spagna-si-oppone-alle-truppe-nato-in-ucraina-parla-il-ministro-della-difesa-di-madrid/

Maidan e la telefonata con Obama. I dettagli resi noti per la prima volta da Putin
https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-maidan_e_la_telefonata_con_obama_i_dettagli_resi_noti_per_la_prima_volta_da_putin/45289_55334/

Circa 60 mercenari di lingua francese sono arrivati al porto di Odessa su tre barche, ha riferito alla RIA Novosti la resistenza filo-russa. https://t.me/lantidiplomatico/34607

Più di 2.750 persone sono state rilasciate dalle carceri ucraine e si sono già arruolate nell'esercito ucraino, compresi i condannati per traffico di droga, aggressione armata e omicidio, ha riferito il Washington Post.
https://t.me/lantidiplomatico/34578

schema Isis insomma...

Queste sono le principali dichiarazioni del presidente russo, Vladimir Putin, rilasciate durante il suo discorso davanti alla sede del Ministero degli Affari Esteri russo.

⁕Il mondo sta cambiando rapidamente, non sarà mai più lo stesso: né nella politica mondiale, né nell'economia, né nella competizione tecnologica. Sempre più Stati si sforzano di rafforzare la propria sovranità, autosufficienza ed identità nazionale e culturale. In primo piano vengono i paesi del Sud e dell’Est del mondo, l’Africa e l’America Latina.

⁕Sulla base della nuova realtà politica ed economica, stanno attualmente prendendo forma i contorni di un ordine mondiale multipolare e multilaterale. È un processo oggettivo, che riflette la diversità culturale e di civiltà.

⁕Il potenziale dei BRICS consentirà loro di diventare, nel tempo, una delle principali istituzioni regolatrici dell'ordine mondiale multipolare.

⁕Gli Stati Uniti ed i loro alleati della NATO hanno distrutto il sistema di misure di fiducia e di controllo degli armamenti che era stato costruito per decenni nello spazio europeo. L’egoismo e l’arroganza degli Stati occidentali hanno portato all’attuale situazione molto pericolosa. Siamo arrivati inaccettabilmente troppo vicini al punto di non ritorno.

⁕Rubando i beni russi, i paesi occidentali faranno un altro passo verso la distruzione del sistema che loro stessi hanno creato e che per molti decenni ha garantito la loro prosperità, ha permesso loro di consumare più di quanto guadagnavano e ha attratto denaro da tutto il mondo attraverso debiti e passività.

⁕Le radici del conflitto ucraino non sono nelle relazioni bilaterali. Ciò che sta accadendo in Ucraina è una conseguenza diretta della politica aggressiva, arrogante ed assolutamente avventurosa che l’Occidente ha portato avanti e continua a portare avanti in tutti questi anni, molto prima che iniziasse l’operazione militare speciale.

⁕Il mandato presidenziale del capo dell'Ucraina precedentemente eletto è scaduto, insieme alla sua legittimità , che non può essere ripristinata con nessun trucco. L’origine dell’attuale regime di Kiev è stato un colpo di Stato armato avvenuto nel 2014, ed ora il potere esecutivo in Ucraina è nuovamente, come nel 2014, usurpato e mantenuto illegalmente.

⁕Senza la partecipazione della Russia, senza un dialogo onesto e responsabile con noi, è impossibile raggiungere una soluzione pacifica in Ucraina e la sicurezza globale europea in generale. Finora, l’Occidente ignora i nostri interessi, vietando a Kiev di negoziare e spingendoci ipocritamente a negoziare. https://t.me/ras2011/20301

LA CINA HA DECISO DI IMPORRE SANZIONI CONTRO GLI USA: RISCHIO ESCALATION?
🔴La Cina ha deciso di imporre sanzioni a 12 imprese militari-industriali statunitensi e ai loro top manager:
- Lockheed Martin Missiles and Fire Control;
- Lockheed Martin Aeronautics;
- Raytheon/Lockheed Martin Javelin Joint Venture;
- Raytheon Missile Systems;
- General Dynamics Ordnance and Tactical Systems;
- General Dynamics Information Technology;
- General Dynamics Mission Systems;
- Inter-Coastal Electronics;
- Studi di sistema e simulazione;
- IronMountain Solutions;
- Gruppo Tecnologie Applicate
Axient.
🔴Tra le persone coinvolte figurano Cathy Worden, responsabile dell'azienda di difesa Northrop Grumman; Matthew Bromberg, vicepresidente delle operazioni globali di Northrop; Christopher Brady, presidente di General Dynamics Mission Systems e altri.
🔵 UNISCITI AL CANALE: https://t.me/truthsocialitalia

Stoltenberg è un criminale di guerra in libertà.
(c) Il giornalista cinese Chen Weihua sul Segretario generale della NATO https://t.me/ras2011/20330

Il portavoce del Ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha messo fermamente gli Stati Uniti al loro posto:
Il G7 non rappresenta il mondo intero. Questi 7 paesi rappresentano solo il 10% della popolazione mondiale. Anno dopo anno, la loro quota nell'economia mondiale continua a diminuire.
Anche presi insieme, contribuiscono meno alla crescita economica globale rispetto alla Cina, e la loro crescita economica combinata in termini di parità di potere d’acquisto è già stata superata dai paesi BRICS.
Il G7 si è da tempo allontanato dal suo scopo originario di coordinare gli sforzi per garantire la stabilità nell’ambiente economico globale e sta diventando sempre più uno strumento politico per perpetuare la superiorità degli Stati Uniti e dell’Occidente. È ora di porre fine a tutto questo. Il nostro potenziale e la nostra crescita economica metteranno fine al G7 una volta per tutte. https://t.me/ras2011/20331

Le piccole banche cinesi nel mirino dei controlli occidentali sulle sanzioni alla Russia

https://scenarieconomici.it/le-piccole-banche-cinesi-nel-mirino-dei-controlli-occidentali-sulle-sanzioni-alla-russia/

Replicator: il Pentagono prepara la guerra dei droni contro la Cina
I droni uccidono continuamente i civili, ma l'esercito statunitense vuole espandere il suo arsenale con un esercito di droni kamikaze ancora più potenti e dotati di intelligenza artificiale. Preoccupato da una potenziale guerra con la Cina, il Pentagono sta scommettendo su una nuova classe di armi per combattere l'Esercito Popolare di Liberazione cinese, numericamente superiore, scrive Intercept.

Nell'agosto del 2023, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha presentato il programma Replicator, un'iniziativa per dispiegare migliaia di sistemi autonomi a basso costo in tutti i settori - sotto forma di navi autopilotate, grandi aerei robot e sciami di droni kamikaze più piccoli - che saranno in grado di utilizzare e perdere massicciamente nel tentativo di contrastare le forze armate cinesi. I nuovi aerei robot segneranno una svolta rispetto ai droni "obsoleti", la cui produzione, secondo il Pentagono, è "eccessivamente ingegnerizzata" e "ad alta intensità di lavoro".
Nei primi 20 anni di guerra al terrorismo, gli Stati Uniti hanno effettuato più di 91.000 attacchi aerei in sette grandi zone di conflitto - Afghanistan, Iraq, Libia, Pakistan, Somalia, Siria e Yemen - uccidendo fino a 48.308 civili, secondo un'analisi del 2021 di Airwars, un gruppo di monitoraggio degli attacchi aerei con sede nel Regno Unito. Gli esperti temono che la produzione di massa di nuovi droni letali e a basso costo porterà a un numero ancora maggiore di vittime civili. 19 giugno 2024 https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-replicator_il_pentagono_prepara_la_guerra_dei_droni_contro_la_cina/27922_55345/

L'Ungheria sosterrà la candidatura del primo ministro olandese Mark Rutte per la carica di segretario generale della NATO al posto di Jens Stoltenberg, il cui mandato scade il 1° ottobre 24. Lo ha annunciato il primo ministro Viktor Orban, che ha incontrato Rutte il 17 giugno durante un vertice informale dell'UE a Bruxelles.

Come ha ricordato il capo del governo ungherese, in precedenza era d'accordo con Stoltenberg sul fatto che l'Ungheria non avrebbe partecipato alla missione NATO in Ucraina. "Il nostro prossimo passo, questa settimana, è stato quello di garantire che questo accordo resistesse alla prova del tempo. Dopo l'incontro di ieri a Bruxelles, il primo ministro Mark Rutte ha confermato di sostenere pienamente questo accordo e continuerà a farlo se diventerà il prossimo segretario generale della NATO.
Alla luce della sua promessa, l'Ungheria è pronta a sostenere la candidatura del primo ministro Rutte per la carica di segretario generale della NATO, ha scritto Orban sulla sua pagina su X https://t.me/ras2011/20314

come se gli mmerikani fossero ligi a rispettare i patti....

Perché rischiamo la terza guerra mondiale (e come evitarla) - Glauco Benigni

https://www.youtube.com/watch?v=V46hO29BdSI

interessante discussione, incentrata principalmente sulla storia che l'Arabia Saudita non sia più vincolata al petroldollaro....ma se il crollo delle valute sia fatto apposta per passare alla moneta digitale?!

💣È TORNATO ROBERT FICO "HANNO PROVATO AD AMMAZZARMI. OPPOSIZIONE E MEDIA SONO GUIDATI DA SOROS, SOSPETTATI DI OMICIDI, VOGLIONO IMPORRE PENSIERO UNICO OLTRECHÈ POLITICHE ESTERE A NOI AVVERSE"

🔥La traduzione dallo Slovacco è automatica, presenta alcune imperfezioni ma è comprensibile.

🔺️Il Premier Slovacco Robert Fico qualche giorno addietro è stato dimesso dall'ospedale e parla di piccolo miracolo poiché ha rischiato di perdere la vita dopo l'attentato subito nel mese di Maggio.

⚡️Fico non ci gira intorno e spiega che l'opposizione ed i media sono guidati da Soros ed Ong che provano ad imporre un pensiero unico, politiche estere guerrafondaie ed avverse alla Slovacchia.

🔻Le suddette entità sono anche sospettate di omicidi, pagano persone per insultare pubblicamente chi dissenta dai loro temi e lavorano per impedire qualsiasi libertà d'espressione ed autodeterminazione dei popoli.

🏴‍☠️Un plauso a Robert Fico, potrebbe rischiare ancora la vita...specie dopo queste parole.

https://t.me/ugofuoco/4205

La UE investe della rotta transcaspica, per collegare Cina ed Europa evitando la Russia e aiutando il Kazakistan 

https://scenarieconomici.it/la-ue-investe-della-rotta-transcaspica-per-collegare-cina-ed-europa-evitando-la-russia-e-aiutando-il-kazakistan/#text= L'Austria%2C%20la%20Germania%2C,%2C85%20miliardi%20di%20dollari).

di alcuni articoli ho messo solo il link non per fare spam ma per non fare sti topic lunghi chilometri, già questo è stra lungo lo so ma secondo me sono interessanti per delineare lo scenario terrificante di escalation in cui ci troviamo invischiati

 


3CENT0 hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3258
 

Terribile.

Lo farei leggere a tutte quelle 'rane bollite' che imperano su siti di controinfo ( ma qui sono asserzioni ufficiali non parole in libertà di complottisti visionari ), i quali non hanno capito come quello che si prepara è solo ed unicamente inteso a levarci di mezzo tutti quanti come 'ospiti' indesiderati in un mondo che 'certuni' hanno considerato oramai completamente 'loro'.

Non solo siamo troppi, siamo anche mangiatori inutili e da ultimo siamo completamente privi di titolarità 'umana' necessaria e sufficiente a fondare la nostra permanenza ulteriore su questa Terra, la nostra Terra: non abbiamo infatti l' 'anima' 'umana' ma solo una sua parziale 'imago' tipo quella degli 'animali' ( ma anche così a ben vedere la Terra, proprio in base a queste considerazioni 'eliminatorie', E' NOSTRA dato che ne siamo parte essenziale essendone l'espressione biologica sua propria ).

Proseguendo il discorso 'eliminazionista', oggi declinato in sede bellica, levarci complessivamente di mezzo sarebbe dunque sommamente utile e grato a quella 'divinità' biblica che avrebbe creato gli 'uomini' 'veri' e solo loro, mentre il 'dio' delle altre religioni, specie orientali, avrebbe creato gli uomini di serie 'b', meri animali 'semivocalis' utili un tempo ( provvisoriamente ) ed inutili anzi di danno oggi, la cui eliminazione sarebbe solo ed esclusivamente un 'sacrificio' simile a quello degli animali che si compiva nei tempi antichi nei templi, tipo quello di Gerusalemme.

Spero che intendiate come la riduzione nostra ad 'animali parlanti', unitamente alla modifica delle qualità nostre biologiche (anche attraverso la 'strana' idea, ma spiegabile, della riduzione dell' impronta Co2 ) preluda alla nostra eliminazione definitiva, in quanto 'felice' eliminazione 'senza colpa' di 'entità' simil-umane oggi in sovrannumero, certificata e resa possibile perchè sommamente grata al 'dio' dell'antico testamento, certificata dal suo 'figlio', aberrante ipostasi che raddoppia la non-naturalità della costruzione ideologica biblica.

Questa 'entita' è 'entità' estranea per definizione al nostro mondo: la sua estraneità è la prova della sua natura 'altra' incompatibile a rigore con la natura umana 'naturale' ed è la dimostrazione inoppugnabile della sua non necessarietà al nostro mondo.

In conclusione, il discorso eliminazionista e riduzionista che dir si voglia, oggi occultato sotto l'aspetto di un confronto militare che a ben vedere non ha altra giustificazione, essendo possibile un componimento saggio delle differenti questioni internazionali ( come Lavrov ad esempio aveva indicato ) porta necessariamente l' impronta nefasta della teologia biblica ed esprime la 'fedeltà' di una parte della popolazione umana a tale 'dio' a scapito del restante 'gregge' umano, insieme a tutte le fantasie elitiste in chiave di psico-politica del mondo del domani, 'olam-ha-bah'.

Attenzione però, perchè riducendoci a 'gregge' ci date la possibilità di sferrare calcioni tremendi al momento giusto...a voi ed a quella entità, parto del delirio teologico infame che ci vessa da millenni. E, cosa non secondaria, giustifica  anche l' ipotesi 'sterminazionista' al contrario di come la intendete voi.

 


dana74 hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: