Notifiche
Cancella tutti

Regista giapponese nella Cina povera, sottotitoli in inglese


Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 5039
Topic starter  

Un giapponese esplora una delle aree più povere della Cina, prima grossa sorpresa (almeno per me) attorno a 08' 20":

(durata 52', sottotitoli in inglese)

https://www.youtube.com/watch?v=GgWZDvgW9OA


arbaman, Hospiton, alpho e 1 persone hanno apprezzato
Citazione
arbaman
Trusted Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 76
 

Grazie per la segnalazione, è un bel documentario che ho molto apprezzato. La montanara con Alipay per incassare gli spiccioli della bottiglietta d'acqua è davvero surreale, considerata la remotezza del posto. Difficile dire come se la passino davvero, da quello che si vede la gente è povera ma fa una vita dignitosa e qualcuno si interessa di dargli alternative, governo e privati. Le nuove case pubbliche costruite nella piccola cittadina sono molto decorose, spaziose e luminose, più case popolari da Svizzera o Scandinavia che da Italia, strana visione. Per una zona dove la casta più bassa veniva tenuta in schiavitu sino a 70/80 anni fa, un bel passo avanti. Verrebbe da concludere che sia decisamente meglio essere poveri in una delle zone più remote della Cina che in Italia. L'etnia Yi è in generale di una grande bellezza, sarà l'aria di montagna. 😊 


Balabiott e Primadellesabbie hanno apprezzato
RispondiCitazione
Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 5039
Topic starter  

@arbaman

Grazie, se ti ha interessato forse ti piacerà anche questo:

https://www.youtube.com/watch?v=svNyZu0rNTk


arbaman hanno apprezzato
RispondiCitazione
arbaman
Trusted Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 76
 

Grazie davvero, ne ho visto una parte ma è molto interessante e lo vedrò tutto con piacere. Il francese è chiaro e alla mia portata, fatico un pelo in più che con l'inglese, ma almeno non devo leggere i sottotitoli alla velocità della luce in certi dialoghi del precedente (ma quanto parlono veloce gli orientali ? 🤣 ). Mi mancava un buon viaggio virtuale in Yunnan..sono un amante del tè ed ho anch'io qualche tortino di Pu'er in dispensa, anche se per il mio fisico non è l'ideale lo conosco da molto e lo apprezzo. Non sapevo che il top fosse arrivato a 43.000€/Kg, credevo certe esagerazioni fossero limitate al Da Hong Pao. Bellissima la sessantenne che si arrampica come una capretta. È un'altra Cina, con alcuni protagonisti imbottiti di piccioli che non sanno come spendere, pronti a pagare 400€ per una lezione di GongFuCha e uno sproposito per una pregevole YiXing.

Posti bellissimi e remoti, ma quanto è grande fisicamente e culturalmente questo pianeta per una vita sola..

Se ami il tè e ancora non lo conosci, ti segnalo il sito teaguardian.com, un bellissimo sito interamente dedicato alla divulgazione e a mio avviso scritto con passione e competenza uniche.


Primadellesabbie hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: