Notifiche
Cancella tutti

Rouen, al grido di Daesh, sgozzato il prete.

Pagina 1 / 3

Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
Topic starter  

Francia: assalto in chiesa a Rouen al grido di Daesh, sgozzato il prete. Hollande: "C'è la mano dell'Isis"
E' successo in una chiesa di Saint-Etienne-du Rouvray. Blitz delle teste di cuoio libera gli ostaggi. Tre i feriti, di cui uno in condizioni gravissime.

C'è la mano dell'Isis dietro all'orrore andato in scena vicino a Rouen in Francia: a confermarlo il presidente francese Francois Hollande e anche Daesh ha rivendicato l'attentato. Due uomini armati di coltelli hanno fatto irruzione durante la messa in una chiesa di Saint-Etienne-du Rouvray al grido di 'Daesh' e 'Allah Akbar' ed hanno ucciso il parroco - sgozzandolo - dopo averlo preso in ostaggio insieme a due suore e due fedeli. A dare l'allarme é stata un'altra suora, che é riuscita a scappare. Uno dei due assalitori era in libertà vigilata. Lo stato islamico ha rivendicato l'attacco a Rouen affermando che è stato compiuto da due 'soldati' del gruppo. I due terroristi erano francesi. Una persona è stata fermata. Nella chiesa è stato ritrovato dell'esplosivo e un'arma finta.

LA DIRETTA

Uno dei due assalitori aveva scontato un anno di prigione ed era stato liberato il 22 marzo: è quanto riferiscono fonti giudiziarie citate da I-Télé. Nel 2015 cercò di arruolarsi nella jihad in Siria ma venne bloccato alla frontiera turca. All'uscita di prigione, il 22 marzo, era stato posto in libertà vigilata con il braccialetto elettronico. Poteva uscire di casa ogni giorni dalle 8:30 alle 12:30.

Isis: Europol, centinaia potenziali terroristi in Ue (VAI)

Il presidente francese, Francois Hollande è arrivato sul posto insieme al ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve. Hollande è nato a Rouen, a una decina di chilometri dal luogo in cui è avvenuto l'orrore. Un attentato terroristico perpetrato da due individui che hanno agito "in nome dell'Isis": lo ha detto il presidente francese, Francois Hollande, condannando l'"ignobile" assalto alla chiesa nei pressi di Rouen.

Si allunga la scia di sangue in Europa (LEGGI)

Il premier francese, Manuel Valls, in un messaggio su Twitter, esprime "orrore di fronte al barbaro attacco nella chiesa di Seine-Maritime. La Francia intera e tutti i cattolici sono stati colpiti. Faremo blocco".

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/26/francia-ostaggi-in-una-chiesa-vicino-rouen_2c6f6993-2774-4efc-907c-baeda1f103c8.html


Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4076
 

-Il grido di Daesh non esiste. Esiste solo quello islamico. Questi atti terroristici non sono stati commessi da Daesh ma dagli islamici.

-Le solite parole : "orrore di fronte al barbaro attacco..., ci hanno dichiarato guerra ecc. ecc. ecc."
Ma basta! Questo presidente francese e il suo vassallo sono ormai due figure tragiche e patetiche nello stesso tempo. Incapaci persino di comprendere il casino che hanno combinato. Sarà una fortuna per loro se riusciranno ad evitare la sorte di quello che fu appeso a testa in giù a Piazzale Loreto.

-Come diceva qualche settimana fa il capo dei servizi segreti, la Francia è sull'orlo della guerra civile. Una guerra che si espanderà a tutta Europa.


RispondiCitazione
sotis
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 715
 

"la Francia è sull'orlo della guerra civile. Una guerra che si espanderà a tutta Europa." Speriamo.


RispondiCitazione
venezia63jr
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1229
 

Ma e' solo una disputa teologica fra religiosi.
Ragazzate. domani i francesi mettono i conti a
posto, con due razzi accoppano uno abitato
di religione islamica.


RispondiCitazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 633
 

Credo che la Francia sia ormai una polveriera pronta ad esplodere. E noi confiniamo con loro. Secondo me ormai non ha quasi più senso parlare di daesh, isis o altro, li c'è un profondo malessere sociale, culturale e razziale che cova da tempo e che si era già manifestato alcuni anni fa, con la guerriglia urbana nei sobborghi di Parigi e di altre città, quando l'isis non esisteva nemmeno. Ora con l'evolversi di nuove situazioni e nuovi problemi, sta saltando tutto in aria.


RispondiCitazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 633
 

Ma e' solo una disputa teologica fra religiosi.
Ragazzate. domani i francesi mettono i conti a
posto, con due razzi accoppano uno abitato

E si, probabilmente domani la Mozzarella con gli Occhiali, darà ordine di distruggere qualche moschea in Siria.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

Ma e' solo una disputa teologica fra religiosi.
Ragazzate. domani i francesi mettono i conti a
posto, con due razzi accoppano uno abitato

E si, probabilmente domani la Mozzarella con gli Occhiali, darà ordine di distruggere qualche moschea in Siria.

con i raid il pinguino ha ammazzato piu di un centinaio di siriani.Ugale agli Usa che sono andati a massacrare Iraq e Afganistan senza alcun motivo.

I due terroristi di Rouen erano nati proprio in quella città ed avevano la cittadinanza francese.

Forse qualcuno si dovrebbe, in fretta, interrogare e dar delle risposte circa il fatto dell'INTEGRAZIONE che qualcuno presume sia una cosa automatica delle prossime generazioni di migranti.

Come si può vedere è una grande caxxata, inventata non si sa da chi per giunta.

Anche la Germania se sa qualcosa in questi giorni. Manca solo che lo sappiamo qui noi.
Ma il segnale è chiaro se hanno ammazzato un prete a Rouen.La misericordia pare che non freni l'islam.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

quello lo fermano le smith and wesson


RispondiCitazione
Abrazov
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 44
 

Daesh è un termine dispregiativo usato dai nemici del presunto Stato Islamico,
IS o ISIS che dir si voglia.

Già questo dovrebbe misurare il grado di bufalità di certe notizie o per lo meno il livello di presa per il culo alla quale veniamo quotidianamente sottoposti.


RispondiCitazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 633
 

Ma il segnale è chiaro se hanno ammazzato un prete a Rouen.La misericordia pare che non freni l'islam.

Caro kefos, io non credo che dietro tutto ciò vi sia l'Islam. Parafrasando il koan, si indica la luna, ma si guarda il dito o in modo più moderno, false flag.


RispondiCitazione
greiskelly
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1268
 

Daesh è un termine dispregiativo usato dai nemici del presunto Stato Islamico,
IS o ISIS che dir si voglia.
i.

😯
senza ritegno proprio.. almeno che ripassino i vocaboli prima.

1Al, helios infatti ti suggerisce di vedere il dito.


RispondiCitazione
AlbaKan
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2015
 

Oramai è evidente che sono tutti autoattentati...
scommettiamo che mentre alzava l'ascia gli è caduta la carta di identità?

Consiglio la lettura di questo articolo:
Qual è la strana relazione tra i drammatici fatti di Nizza e la riforma del lavoro di Hollande?

http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=18517


RispondiCitazione
Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
Topic starter  

...E intanto, a reti unificate, ci fanno credere che il nostro nemico sia l’Islam e non il terrorismo quotidiano permanente dell’economia di mercato.

Ci fanno credere che il nemico, per il giovane disoccupato cristiano, sia il giovane disoccupato islamico e non il delocalizzatore, il magnate della finanza, il fautore delle “riforme” che uccidono il mondo del lavoro: il conflitto Servo-Signore è, ancora una volta, frammentato alla base. Nell’ennesima guerra tra poveri, della quale a beneficiare sono coloro che poveri non sono.

Il terrorismo, quali ne siano gli agenti, è un’arma nelle mani dei potenti: fa il loro interesse. E lo fa per più ragioni....

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=16710

Re: STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE... (Voto: 1)
di whugo il Mercoledì, 27 luglio @ 1009 BST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Esemplare Diego Fusaro!
Il sistema sta collassando, serve puntellarlo in ogni modo possibile, anche con il terrorismo con le stragi con le guerre economiche e militari.
Altro che scontro di civiltà dei miei co*** !!!!!!

Serve mantenere il capitalismo criminale in tutti i modi, serve preservare una visione economica assassina, vanon bene tutti per lo scopo.... vanno bene i globalisti anzi benissimo, ma a mio avviso, vanno bene pure per qualche anno i nazionalisti che se la prendono con i barconi ma mantengono in essere il sistema finanziario attuale mettendolo in second ordine in termini di importanza.

Distraeteli quei pirla italiani francesi tedeschi spagnoli inglesi ecc. , date loro in pasto un pericolo fittizio creato ad arte rimbambiteli con Isis Islam terrorismo, riempiteli di emarginati africani e mediorientali distruggete il tessuto sociale impoveriteli e poi metteteli contro le stesse torme di profughi migranti inoculata in precedenza, si scorneranno fra loro e fra i due litiganti co*** il terzo gode o meglio continua a godere.

Ecco a cosa servono i matti i pregiudicati i frequentatori di puttane e locali gay, gli alcolizzati bisessuali, i passeggiatori con i braccialetti elettronici in libera uscita che si "radicalizzano" e diventano martiri per la jihad in dieci giorni via internet, che vengono utilizzati per creare il caos.
Ecco a cosa servono i migranti depredati in precedenza e riversati in massa in una società che non può accoglierli in così grande numero senza creare scompensi enormi.

Ecco lo scontro delle civiltà, quello creato pubblicato sponsorizzato, da Trilateristi, neocon, e da think tank occidentalisti da dove escono i Samuel Huntinghton i Brezinsky e tutta la crema o meglio la feccia che ben si conosce.

Quello stesso Isis che si schiera con Usa e Francia ed ammazza i Siriani musulmani pro Assad, gli Irakeni gli sciiti in Afganistan diventa integralista islamico e Anti occidentale qui da noi .
Quella al Quaeda per la quale sono stati inceneriti a milioni Afghani ed Irakeni adesso è alleata in Siria.

Apriamo gli occhi e iniziamo a ragionare.


RispondiCitazione
1Al
 1Al
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 633
 

...E intanto, a reti unificate, ci fanno credere che il nostro nemico sia l’Islam e non il terrorismo quotidiano permanente dell’economia di mercato.

Ci fanno credere che il nemico, per il giovane disoccupato cristiano, sia il giovane disoccupato islamico e non il delocalizzatore, il magnate della finanza, il fautore delle “riforme” che uccidono il mondo del lavoro: il conflitto Servo-Signore è, ancora una volta, frammentato alla base. Nell’ennesima guerra tra poveri, della quale a beneficiare sono coloro che poveri non sono.

Il terrorismo, quali ne siano gli agenti, è un’arma nelle mani dei potenti: fa il loro interesse. E lo fa per più ragioni....

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=16710

Re: STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE... (Voto: 1)
di whugo il Mercoledì, 27 luglio @ 1009 BST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Esemplare Diego Fusaro!
Il sistema sta collassando, serve puntellarlo in ogni modo possibile, anche con il terrorismo con le stragi con le guerre economiche e militari.
Altro che scontro di civiltà dei miei co*** !!!!!!

Serve mantenere il capitalismo criminale in tutti i modi, serve preservare una visione economica assassina, vanon bene tutti per lo scopo.... vanno bene i globalisti anzi benissimo, ma a mio avviso, vanno bene pure per qualche anno i nazionalisti che se la prendono con i barconi ma mantengono in essere il sistema finanziario attuale mettendolo in second ordine in termini di importanza.

Distraeteli quei pirla italiani francesi tedeschi spagnoli inglesi ecc. , date loro in pasto un pericolo fittizio creato ad arte rimbambiteli con Isis Islam terrorismo, riempiteli di emarginati africani e mediorientali distruggete il tessuto sociale impoveriteli e poi metteteli contro le stesse torme di profughi migranti inoculata in precedenza, si scorneranno fra loro e fra i due litiganti co*** il terzo gode o meglio continua a godere.

Ecco a cosa servono i matti i pregiudicati i frequentatori di puttane e locali gay, gli alcolizzati bisessuali, i passeggiatori con i braccialetti elettronici in libera uscita che si "radicalizzano" e diventano martiri per la jihad in dieci giorni via internet, che vengono utilizzati per creare il caos.
Ecco a cosa servono i migranti depredati in precedenza e riversati in massa in una società che non può accoglierli in così grande numero senza creare scompensi enormi.

Ecco lo scontro delle civiltà, quello creato pubblicato sponsorizzato, da Trilateristi, neocon, e da think tank occidentalisti da dove escono i Samuel Huntinghton i Brezinsky e tutta la crema o meglio la feccia che ben si conosce.

Quello stesso Isis che si schiera con Usa e Francia ed ammazza i Siriani musulmani pro Assad, gli Irakeni gli sciiti in Afganistan diventa integralista islamico e Anti occidentale qui da noi .
Quella al Quaeda per la quale sono stati inceneriti a milioni Afghani ed Irakeni adesso è alleata in Siria.

Apriamo gli occhi e iniziamo a ragionare.

Analisi che condivido in toto. Tutto ciò che avviene oggi è in prospettiva del Progetto. Dall'immigrazione selvaggia alle stragi, all'istigazione di guerre tra popoli e culture fino alla loro distruzione, passando per qualsiasi cosa, fino alle stronzate piccole o grandi che siano, dal pokemon al gender. Non c'è più nulla che non sia finalizzato e in funzione, del potere unico ed assoluto che si sta instaurando.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

Daesh è un termine dispregiativo usato dai nemici del presunto Stato Islamico,
IS o ISIS che dir si voglia.

Già questo dovrebbe misurare il grado di bufalità di certe notizie o per lo meno il livello di presa per il culo alla quale veniamo quotidianamente sottoposti.

no Daesh è il VERO nome.

Noi lo abbiamo chiamato Isis Is da Islamic State.

Gia questo mi fa capire che spargere bufale non è che sia una bella cosa.
Stai dicendo esattamente tu una bufala senza nemmeno andare ad informarti.

Poi la presa per il culo se non si verificano le notizie le prendono proprio loro.Forse cosi imparano.

....
Perché alcuni usano “Daesh” al posto di l’ISIS?
Di recente abbiamo sentito usare il termine "Daesh" sia da Hollande sia da Kerry: è una questione di linguistica, ma c'è di più

Alcuni importanti leader politici internazionali da qualche mese si riferiscono all’ISIS chiamandolo “Daesh”: è successo anche molto di recente, per gli attentati terroristici di venerdì 13 novembre a Parigi che il presidente francese François Hollande ha attribuito a “Daesh” (sono stati rivendicati dall’ISIS sabato 14) e quando il Segretario di Stato John Kerry ha parlato della pericolosità di “Daesh” durante i negoziati internazionali sulla Siria in corso in questi giorni a Vienna. Esistono altri due modi per definire l’ISIS: “ISIL”, cioè una diversa interpretazione dello stesso acronimo che dà origine a ISIS, e ancora “Stato Islamico”, cioè il nome con cui il groppo chiama se stesso dal giugno 2014. C’è insomma molta confusione, anche se molti giornali internazionali oggi usano “ISIS”. Sintetizzando, possiamo comunque dire che usare “Daesh” al posto di ISIS o ISIL o Stato Islamico ha una valenza molto precisa, e cioè quella di escludere parzialmente l’aggettivo “islamico” dal concetto di ISIS.

ISIS o “Daesh”?
ISIL e la sua variante ISIS sono acronimi di “Islamic State in Iraq and the Levant”, la traduzione inglese dall’arabo di Al Dawla Al Islamiya fi al Iraq wa al Sham, il nome che il gruppo terroristico si è dato dal 2013 al 2014 .”Daesh” è invece l’adattamento di DAIISH, cioè l’acronimo tratto direttamente dall’arabo Al Dawla Al Islamiya fi al Iraq wa al Sham (داعش).

L’utilizzo del termine ISIS è ritenuto offensivo per molti musulmani, che ritengono che in questo modo venga legittimata un’accezione negativa dell’aggettivo “islamico”, dato che in sostanza l’espressione stabilisce un collegamento mentale fra la fede islamica e le azioni di un gruppo estremista noto per la brutalità delle sue azioni. In passato ci sono state anche diverse campagne rivolte a media internazionali per chiedere di smettere di usare il termine ISIS. Il termine “Daesh” per i musulmani è più sopportabile perché nonostante si riferisca alla stessa cosa di ISIS, la sua pronuncia in arabo è simile a una parola che stando a quanto scrive il Guardian significa “colui che semina discordia”. La traduttrice Alice Guthrie ha inoltre scritto che “Daesh” ha una connotazione “sinistra” perché «sia la forma sia la combinazione delle sue lettere rimanda alle parole della al-jahaliyya, l’età oscura pre-islamica o “era dell’ignoranza” che sebbene ricca in termini di eredità poetica e narrativa ha una connotazione negativa e “barbara” nell’immaginario popolare». Associated Press ha raccontato che a Mosul, una città controllata dall’ISIS in giugno, alcuni miliziani del gruppo hanno minacciato di tagliare la lingua a chiunque si riferisca pubblicamente a loro col termine “Daesh”.

Un’altra questione
Esiste un’ulteriore ambiguità: alcuni leader politici internazionali – fra cui Barack Obama e David Cameron – usano “ISIL”, un acronimo di “Islamic State in Iraq and the Levant” leggermente diverso da ISIS. L’ambiguità data dall’uso di “S” o “L” come lettera finale dell’acronimo deriva dalle difficoltà di tradurre il concetto che in inglese traduciamo come “Levant”. In arabo corrisponde a una regione che comprende il sud della Turchia, la Siria, il Libano, Israele, la Giordania e la Palestina e che veniva chiamata “Grande Siria”: era il nome che le diede la Francia quando ottenne il controllo della zona dopo la Prima guerra mondiale alla fine dell’Impero ottomano (ma è un concetto che esisteva già da secoli).

E noi?
Stando alle ricerche su Google il mondo si è abituato a chiamare il gruppo terroristico di cui stiamo parlando “ISIS”: un grafico pubblicato da Vox e basato sulle ricerche di Google mostra che il termine “ISIS” è cercato molto più spesso di “ISIL” e “Daesh”.

http://www.ilpost.it/2015/11/15/attentati-parigi-isis-daesh/

Abrazov ha scritto:
Daesh è un termine dispregiativo usato dai nemici del presunto Stato Islamico,
IS o ISIS che dir si voglia.
i.

Shocked
senza ritegno proprio.. almeno che ripassino i vocaboli prima.

1Al, helios infatti ti suggerisce di vedere il dito.

ma si, intanto tu ripassa qualcosa andando a guardare su google prima di scrivere che qualcosa trovi e non fai la solita figura meschina.

Personalmente gresskelly ti suggerisco di fare qualche altro uso del tuo dito e non di attribuire ad altri cose mai scritte. Ti suggerisco inoltre di finirla di dir stronzate,che già te l'ho detto altre volte.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 3
Condividi: