Notifiche
Cancella tutti

Sbarco in Normandia


pietroancona
Famed Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 2649
Topic starter  

A cosa stai pensando?

Sbarco in Normandia

Un rito di ringraziamento e di sottomissione

Domani alla presenza dell'Imperatore venuto appositamente a prendersi gli applausi per lo sbarco avvenuto in Normandia nel 1944 quasi cinque anni dopo l'inizio della seconda guerra mondiale e quando l'Armata Rossa aveva sconfitto gli eserciti di Hitler a Stalingrado dopo 900 giorni di assedio e aveva cominciato la sua marcia verso Berlino si ricorderà in pompa magna l'evento. Gli USA si decisero ad aprire il cosidetto secondo fronte per "stringere la mano a Stalin il più ad est possibile" insomma nel timore che l'Europa fosse liberata soltanto dalla Unione Sovietica,.

L'Europa fu ridotta in macerie con milioni di morti nella popolazione civile dai raid aerei delle fortezze volanti americane. Prima di essere "liberata" l'Europa occidentale fu rasa al suolo a differenza della parte liberata dai sovietici che non usavano i bombardamenti a tappeto e l'uccisione sistematica dei civili.

Le modalità militari dello sbarco in Normandia sono tuttora discusse non solo dagli storici ma dagli strateghi. Una spaventosa carneficina,. Pare che fosse statisticamente certa la perdita di un considerevole numero di soldati. Il generale Eisenhower aveva calcolato le perdite di vite umane e non fece niente per evitarle perchè la ragione "politica" dello sbarco era diventata preminente su tutto..

Insomma quando avvenne lo sbarco questo era del tutto inutile ai fini della guerra che si era decisa attorno a Stalingrado. Lo sbarco serviva soltanto a piantare bandierine americane in Europa prima che sventolassero soltanto bandiere rosse.

Eppure domani avremo la ripetizione di una solenne cerimonia in cui i capi di Stato di tutta l'Europa si genufletteranno davanti ad Obama e gli diranno quanto gli sono riconoscenti per quello che hanno fatto gli USA. L'Italia e la Germania che sono considerati nazioni sconfitte che hanno sottoscritto una resa incondizionata sono controllate da centinaia di basi militari statunitensi. La loro posizione di alleati nella Nato è ambigua. Solo alleati "obbligati". Gli USA non hanno mai sottoscritto una pace con l'Italia. L'hanno dettata senza consentire la firma...

Domani, i veri vincitori del nazismo saranno trattati come parenti poveri.. Peggio: come appestati. L'Europa viene spinta ad armarsi contro la Russia da Obama. Credo che farebbe bene Putin a disertare questa sconcia manifestazione di imperialismo atlantista.

Gli Usa domani saranno salutati da tutti i pennivendoli e mezzo busti della comunicazione come "liberatori". Liberatori che tuttora ci tengono in una morsa e ci trattano come sconfitti. Ma non ci sarà nessun De Gaulle a rivendicare i meriti della resistenza europea. Domani sarà una giornata di odio verso la Russia nella quale i tedeschi sconfitti di ieri si uniscono agli USA ed agli inglesi per finalmente realizzare quello che ieri inglesi e francesi volevano fare contro l'URSS: invaderla,.

Riconoscenza eterna alla Unione Sovietica ed alla gloriosa Armata Rossa!!

http://cultura.biografieonline.it/sbarco-in-normandia/


Citazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 16537
 

Il generale Eisenhower aveva calcolato le perdite di vite umane e non fece niente per evitarle perchè la ragione "politica" dello sbarco era diventata preminente su tutto..

del resto gli USA erano abituati alle carneficine proprio dei loro connazionali vedi Pearl Harbour.
Poi è evidente che due bombe atomiche in Giappone non sconvolgeva nessuno alla casabianca. Poi tanto erano musi gialli e quindi....


RispondiCitazione
yakoviev
Noble Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 1671
 

L' apertura del secondo fronte era richiesta insistentemente da Stalin, alla fine anche in modo piuttosto duro (leggere la corrispondenza Stalin-Churchill), in quanto l'URSS stava praticamente fronteggiando da sola l'esercito nazista ed era in forte difficoltà. Si decisero ad aprirlo quando ormai non ne potevano più fare a meno e le sorti del conflitto si erano già rovesciate a partire da Stalingrado, e lo scopo a quel punto era arrivare prima dei sovietici a Berlino.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

...Una breve ricostruzione del secondo fronte.
Alla conferenza di Teheran (28 novembre -1 dicembre 1943) Churchill propone uno sbarco nei Balcani, per tagliare la strada ai russi e puntare sull' Europa centro-orientale. In quella stessa occassione prevale tuttavia l' ipotesi americana di aprire il secondo fronte in Francia, sulla Manica, ovvero nel punto più lontano possibile dal fronte orientale, e dare a Stalin tutto il tempo necessario per arrivare a Berlino ( oltre che a Sofia, Bucarest, Budapest, Varsavia, Belgrado e Praga): addirittura in Cecoslovacchia la 3 armata USA si ferma a Plzen, lungo la linea Karlsbad-Budweis-Linz, dove arriva a fine marzo 1945, per consentire all' Armata rossa di raggiungere Praga il 5 maggio successivo.
L' apertura del secondo fronte in Normandia è la premessa militare degli accordi di Yalta ( a cui gli inglesi, non a caso, reagiranno con il bombardamento di Dresda) cioè alla spartizione dell' Europa tra USA e URSS interpretabile " nel rapporto tra due superpotenze diseguali, interessate ad equilibrare i rapporti tra le seconde potenze europee attraverso la divisione della Germania".
Cioè a dire, gli Stati Uniti, manifestatamente ed incomparabilmente superiori, cedono il controllo dell' Europa centro-orientale e del pezzo più grosso della Germania alla potenza europea più debole, L' Unione sovietica, col risultato di:
1) mettere sotto tutela militare metà Germania, Berlino e tutta la Lebensraum tedesca.
2) togliere alla Francia e alla Gran Bretagna il polmone europeo, indispensabile per mantenere la loro forza mondiale.
3) "disimpegnarsi", grazie alla presenza russa, da un'aerea per essi priva di interesse diretto e di poter così coprire due aeree più vitali quali l' America latina e l' Asia.
4) garantirsi da un concorrente potenziale (la Russia) che, non avendo la possibilità di attrarre imperialisticamente l' area centro-orientale dell' Europa nella sua sfera d' influenza, non può che sfiancarsi per garantirsi militarmente il proprio dominio.

Questi risultati determinano, di fatto, il quadro dei rapporti internazionali che hanno dominato il mondo tra il 1945 e il 1989.


RispondiCitazione
yakoviev
Noble Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 1671
 

cedono il controllo dell' Europa centro-orientale e del pezzo più grosso della Germania alla potenza europea più debole, L' Unione sovietica,

Se non è un errore di battitura, è una puttanata colossale


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

Ti invito a riflettere sul quarto punto.
Così pure ti invito a leggere chi a pagato la guerra.
Anticipi degli Alleati nel corso della guerra (cifre in milioni di sterline).
Pure le variazioni delle riserve auree dei principali paesi 1939-1945, sempre in milioni di sterline.
Fonte: La storia del XX secolo, Mondadori, 1969.

NB: troppo tempo mi porterebbe via riportare i diagrammi con le cifre.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

Ti ricordo che la russia a dominato i suoi satelliti con i carri armati ( e vendita di armi un po ovunque) non con il rublo fino a schiantarsi.

Per cui... le menti lungimiranti dell'aministrazione americana hanno fatto bene i loro conti .


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

gli Stati Uniti, manifestatamente ed incomparabilmente superiori, cedono il controllo dell' Europa centro-orientale
...
4) garantirsi da un concorrente potenziale (la Russia) che, non avendo la possibilità di attrarre imperialisticamente l' area centro-orientale dell' Europa nella sua sfera d' influenza, non può che sfiancarsi

ma ti rendi conto dell'assoluta demenza di queste due frasi? Se gli USA erano incomparabilmente superiori, perchè non hanno direttamente proseguito la marcia ad est fino ad arrivare ai confini con la Russia (cosa che fra l'altro è sempre stata nei loro piani, come dimostra quello che hanno fatto dopo l'89)?
Cosa glielo impediva?


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

Demente è chi spara cavolate senza aver letto nulla.
Il punto terzo spiega l' interesse strategico americano.
Il capitalismo statunitense, più concentrato e più dinamico dei suoi concorrenti nel 1945 domina metà dell' intero prodotto mondiale, la conferenza di Bretton Wood, aperta nel 1944, getta le premesse per la costituzione della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale, si impone il dollaro come principale mezzo di pagamento internazionale.
Nel 1946 si avvia la ripresa, gli Stati Uniti diventano i fornitori mondiali di beni per la ricostruzzione, compresa quella dell' URSS, a cui l' UNRRA fornisce aiuti per 200 milioni di dollari.

Vedere: Berlino, uno studio analitico. United States Information Service, 1959.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

effettivamente in questi forum troppa gente spara sentenze senza conoscere la Storia o perchè è in malafede.
E non parlo di babuskin


RispondiCitazione
Condividi: