Notifiche
Cancella tutti

Solo al teleutente....

Pagina 1 / 5

mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

-Solo al teleutente possono far credere che migliaia o perfino decine di migliaia di persone si muovano "spontaneamente" cioè che tutti decidano dalla mattina alla sera di prendere lo zaino e andare via da un Paese alla cieca.

-Solo al teleutente possono cioè far credere che migliaia o decine di migliaia di persone non siano organizzate, scaglionate e prima ancora preavvertite di quando partire.

-Solo al teleutente possono far credere che le autorità dello Stato di partenza non sappiano nulla e non siano invece quelli che organizzano l'esodo.

-Solo al teleutente possono nascondere che ci sono accordi bilaterali da decenni tra gli Stati.

-Solo al teleutente possono far credere che gli Stati che dovrebbero accogliere a loro volta non sappiano nulla e non abbiano avuto decine di colloqui preventivi.

-Solo al teleutente possono far credere che quegli Stati non possano far nulla, e anche con largo anticipo, se solo lo volessero, per fermare o limitare a quanto voluto l'immigrazione.

-Solo il teleutente può pensare che si organizzino esodi di quelle dimensioni dalla mattina alla sera e che non siano preparati per tempo, e che non necessitino di un'organizzazione e di una logistica dietro le spalle.

-Solo al teleutente si può far credere che gli Stati riceventi si trovino di fronte al "fatto compiuto", che caschino dal pero dalla meraviglia e che solo allora debbano prendere delle decisioni politiche e di ordine pubblico, (guarda caso ratificate poi in un battibaleno) quando invece quelle sono già state prese settimane o mesi addietro.

-Solo al teleutente si può far credere che chi organizza poi esodi su vasta scala non abbia già avuto prima, come minimo, un preventivo assenso di massima dai Governanti dei Paesi riceventi, di poterlo fare.

-Solo al teleutente infine si può far credere che le stesse persone intenzionate ad emigrare si muovano, spendano soldi e affrontino viaggi lunghi e disagevoli, senza aver avuto prima un'assicurazione di massima che saranno accolte nei paesi di destinazione.

-Solo il teleutente può credere alla favola dell'improvvisa "ondata", e non invece che quella è la conseguenza precisa e voluta di un altrettanto precisa e voluta politica.

Come peraltro si rileva dai documenti EU e UN e come ho avuto modo di dire in passato svariate volte.


Citazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 3 anni fa
Post: 10314
 

parli al vento mincuo

te lo dico in tutta onestà


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3055
 

parli al vento mincuo
te lo dico in tutta onestà

"E' impossibile fermarli".
Ormai l'assioma e' stato interiorizzato dai piu'.

Mi viene in mente anche un altro commento letto da queste parti:
"E' la storia che presenta il conto".
L'Ineluttabile e la Nemesi storica riunite insieme per dare un senso confortante (per alcuni) alle bombe migratorie del nuovo Terrorismo.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3234
 

Bene, questa è la LORO versione dei fatti. Il teleutente semplicemente è vittima passiva del lavaggio del cervello in quanto nessuna emissione indica la realtà. Ultimamente però i toni di happening trionfalistico si sono smorzati e comincia a farsi strada molto lentamente l'idea dei problemi che questa operazione-profughi presenta in assenza di coordinamento effettivo tra le diverse autorità dei paesi di transito. Anche nei TG. Quanto ai telespettatori recentemente qui ( http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-italiano-su-due-non-si-possono-accogliere-tutti-1172810. ) a cura di Mannheimer ( una autorità in materia: ma le citazioni sono senza tabelle ) è riferita una indagine sul grado di consenso all'accoglimento che è aumentata fortemente DOPO l'esodo dei siriani e la propaganda a senso unico: i favorevoli al respingimento in blocco DIMINUISCONO infatti dal 43% al 26%. La propaganda funziona. Almeno per l'elettore medio di sx e affini. Il risultato finale è dato dall'ammorbidimento della difesa della propria identità nazionale a favore di un accoglimento parziale con criteri differenziati.
Dunque, la propaganda VINCE. E farlo credere al teleutente medio ( anche laureato: questo è un dato importante ) significa farlo credere a tutti. Come volevasi dimostrare è la PAURA e la CRISI che tengono unite le società e le rendono prone a seguire idee preconfezionate purchè provenienti dall'alto.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 4113
 

Sono parzialmente d'accordo. Non è detto però che tutto sia ben organizzato :

-Negli ultimi anni ci sono state ondate di immigrazione in Europa e tutti hanno visto che nessuno,o quasi,è tornato indietro.

-Ci sono state affermazioni pubbliche da parte dei dirigenti europei in favore dell'immigrazione ancor prima di quella sciagurata della Merkel. Ad esempio, la Mogherini ha detto all'ONU che :
"Profughi e migranti non saranno rimandati indietro. La priorità è di salvare vite umane e di impedire altre morti"
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/immigrazione-mogherini-allonu-gi-flop-1127100.html

-Le mafie in giro per il Mediterraneo hanno scoperto la miniera d'oro migranti e vogliono ovviamente tutte una fetta della torta.

-I Paesi che ospitano rifugiati non vedono l'ora di liberarsene mandandoli in Europa.

-I Paesi africani vogliono togliersi di torno quante più bocche da sfamare possibile e fanno di tutto per non averle indietro. In più sperano nelle rimesse degli emigranti.

-C'è anche il tentativo, anche pubbliamente dichiarato (vedi Erdogan), da parte dei Paesi islamici di conquista dell'Europa attraverso i migranti e la demografia.

-D'altra parte, come si vede con la Merkel in Germania, qualcuno nei Paesi riceventi si fa l'illusione che mancando manodopera autoctona, la si possa sostituire con quella immigrata. Pia illusione. Però è vero che ci potrebbe essere stato qualche accordo sottobanco.

-Sono d'accordo sul fatto che si sta tentando di vendere all'opinione pubblica europea la favola della impossibilità di fermare l'invasione.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8326
 

La mia impressione è che invece nella crisi dei profughi ci sia molto di casuale e ingovernato.

Se le cifre che ho scritto io, (dopo l'annuncio della Merkel arrivi in Grecia passati da 157 mila (24 agosto) a 349 mila (17 settembre))

prese dalle statistiche dell' organizzazione mondiale delle migrazioni, OIM (o Iom),

fossero sparate in comizio da Salvini, Grillo, Le Pen e altri, la Merkel e i socialdemocratici europei sarebbero molto in difficoltà.

Hanno fatto un disastro in Siria e questo potrebbe essere sotto l' occhio anche dei teleutenti non solo dei dipendenti dal contro-web come noi.

Sono venuti due vescovi da Aleppo a dire che l' Occidente non vuole fermare l' Isis e la guerra.

Se solo tutta questa controinformazione fosse più organizzata e

finalizzata ad obiettivi precisi,

per la Nato e l' Ue sarebbero problemi.

Gli obiettivi precisi potrebbero essere la fine dell' embargo Ue alla Siria,

la solidarietà concreta alla Siria che resiste e che rimane sul suo territorio.

E, perchè no?, l' uscita dell' Italia dalla Nato.

So che non sarà così, continueremo a sfogarci sulla testiera.....

ma potremmo metterci insieme, niente ce lo impedisce se non la nostra mancanza di organizzazione e immaginazione.

Marcopa


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

C'è una sfilza di documenti ONU e EU sulla politica di immigrazione di massa.
E non da poco tempo, ma da anni e anni. Semmai di anno in anno è stata spinta ancor più.
Poi alcuni accadimenti la possono accelerare più o meno.

Ma quella politica non ha mai deflesso di un millimetro.

Come del resto altre politiche: l'austerity, la cessione di sovranità, l'unione forzata EU-US specie su servizi, il controllo diretto delle riforme e dei saldi di bilancio di un Paese da parte della Burocrazia EU, il dogma PSICOTICO che il pareggio di bilancio sia il FINE di una politica economica di uno Stato (e non un mezzo) e addirittura un'enormità simile messa da qualche Paese pure in Costituzione.
E ancora: la penalizzazione della piccola impresa sia fiscalmente che riempiendola di regole, oneri amministrativi, certificazioni, controlli di qualità, package ecc.. spesso studiati apposta per mettere fuori mercato i più piccoli (specie microimpresa) cioè chi non ha una struttura economico-finanziaria e un giro di affari sufficienti a permettersi un'amministrazione e/o tutti i costi afferenti a quelle complicazioni. E in Italia le microimprese cioè fino a 9 dipendenti sono il 95,2% del totale delle imprese. Quindi una cosa tremenda, in termini di occupazione, se continuerà (come credo) questa escalation.
L'idea è sempre quella della sempre maggior concentrazione e questo succederà anche nei servizi, e nelle professioni compreso quindi il commercialista o l'avvocato che in un futuro non lontanissimo dovranno man mano associarsi in studi sempre più grossi, per reggere i costi.

Su queste linee portanti la politica Europea non si è mai spostata di un millimetro, ed è sempre andata avanti come uno schiacciasassi, indipendentemente dalle diverse caratteristiche e realtà sociali ed economiche dei diversi Paesi, i cui Governanti (si fa per dire) non solo non hanno MAI posto la minima eccezione, ma anzi hanno stracciato leggi, regole e Costituzioni vigenti per attuare i desiderata dell'EU.
la stessa cosa aveva fatto su tassi e possibili politiche anticicliche fregandosene delle diverse inflazioni e caratteristiche dei vari Paesi e pur vedendo BENISSIMO come portassero alcuni a conseguenze nefaste.


RispondiCitazione
ballam
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 114
 

Premetto che la sensazione è quella che descrive mincuo, ma faccio l'avvocato del diavolo: mincuo, hai uno straccio di prova che possa sostenere la tua tesi ?


RispondiCitazione
ballam
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 114
 

I documenti che citi, magari occorre qualche riferimento ma ce lo possiamo cercare indicano degli indirizzi, ma non sono minimamente la prova che questa "fuga" collettiva di massa sia stata organizzata


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

Di quali prove hai bisogno?
-Quando hai un Paese che ha 4-5-6% di inflazione e fai tassi a 1/2% sul breve spingerai speculazione immobiliare, azionaria, a seconda, o entrambi, in mancanza delle componenti della domanda che non cambi.
Lo sai benissimo, lo sapevano benissimo. In Spagna e altrove le bolle chi le ha create?
-Come sai benissimo che una microimpresa non può sostenere determinati oneri per molto, a meno che non abbia V.A. elevato, ma tipicamente non è la microimpresa quella.
-Come sai benissimo cosa costa l'immigrazione, altro che "risorsa". Quello è per i teleutenti anche un po' deficienti. D'altronde che senso ha avere 3,3 milioni di disoccupati + altri 3,5 milioni di disoccupati a lungo termine e 1 giovane su 2 senza lavoro e volere l'immigrazione, per l' 80% fatta poi di gente dequalificata e non scolarizzata? E che senso ha avere 1 immigrato su 4 oggi che lavora? Fammi capire...

D'altronde sono anche stufo di ripetere che ci sono LEGGI Europee vigenti tuttora che appunto per quello, per evitare un disastro, IMPONGONO autonomia economica a chi emigra in Europa. Altrimenti devono essere respinti. L'avrò scritto 10 VOLTE qui almeno.


RispondiCitazione
ballam
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 114
 

Non dico che non ci siano i presupposti, del resto ci sono veramente molti documenti della comunità di commissioni o direttamente del governo che sostengono la necessità di "importare" almeno 20mln di lavoratori entro il 2020.
Però un conto sono le intenzioni e delle politiche economiche definite, altro è organizzare un flusso migratorio di migliaia di persone.
Siccome questa migrazione, se pianificata, a parte che sia giusta o sbagliata, ha portato un gran carico di morte e devastazione, occorre sapere se è veramente pianificata. Se è così e ti ripeto, io lo sospetto, si tratta di uno dei più grandi crimini degli ultimi 50 anni.
Violazione dei diritti, stragi, soppressione democrazia, cancellazione di trattati e del diritto internazionale, ecc... Nulla di nuovo, ma se ci fossero delle prove o forti indizi, qualcosa si potrebbe fare, anche come sensibilizzazione dell opinione pubblica, altrimenti è solo un opinione anche se condivisibile


RispondiCitazione
Frigo
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 29
 

ONG europea in Turchia distribuisce manuali a chi vuole immigrare clandestinamente
http://www.thankyouoriana.it/?p=1530

"Weapons of Mass Migration: Forced Displacement, Coercion, and Foreign Policy"
Kelly M. Greenhill


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

E certo che è pianificata. Se no non li avresti in Europa. Non mi pare difficile, a meno che uno non si beva l'idiozia che "non si possono respingere".
Ma quando mai?
Anzi, come ho detto nel post, nemmeno partivano se sapevano che c'era volontà di non farli entrare. Ma che credi che 30 o 50 anni fa non ci fossero gli immigrati? E che andassero per dire in URSS o in USA così, a milioni.....ma per favore....Neanche 100 ne entrano, se un Paese vuole.
E se entrano li prendono per il coppino e li rimandano a casa.
Le quote sono sempre esistite. SEMPRE.

Ma quale opinione Ballam? Ma leggi quel che è scritto?
Te lo rimetto per l'undicesima volta: EVIDENTEMENTE SE NON LE FANNO RISPETTARE è pianificato O NO?
Solo nel 2014 sono entrate in ITALIA più di 1.100.000 di persone.
Lo sapevi? No. Adesso lo sai.

Le legislazioni dei Paesi dell'Unione Europea pongono l'autonomia economica dell'immigrato, la quale consiste nell'avere un lavoro regolare o qualcuno che possa dargli un sostentamento economico, come condizione necessaria per avere un permesso di soggiorno e poi la cittadinanza.

Se tali requisiti non sono rispettati, l'immigrato viene espulso.

Così anche la legislazione Italiana:

"Il cittadino straniero può entrare in Italia se è in grado di documentare il motivo e le condizioni del soggiorno, oltre alla disponibilità di mezzi sia per mantenersi durante il soggiorno sia per rientrare nel Paese di provenienza, tranne i casi di ingresso per motivi di lavoro.

Non è ammesso in Italia chi non soddisfa questi requisiti, o è considerato una minaccia per la sicurezza nazionale o di uno dei Paesi con cui l'Italia ha siglato accordi per la libera circolazione delle persone tra le frontiere interne.

E' considerato irregolare:

-Il cittadino extracomunitario che entra in Italia senza documenti (passaporto o documento di riconoscimento e visto);

-Il cittadino extracomunitario che, entrato regolarmente in Italia, ha perso i requisiti necessari per il soggiorno.

Lo straniero che raggiunge in modo irregolare l'Italia viene respinto alla frontiera oppure, se già entrato nel territorio nazionale, viene espulso, a meno che non debba essere trattenuto in uno dei centri per l'immigrazione per accertarne identità e/o nazionalità. Il provvedimento di espulsione è adottato dalla prefettura competente ed eseguito dalla questura."
(Ministero dell'Interno)
http://www.interno.gov.it/it/temi/immigrazione-e-asilo/modalita-dingresso


RispondiCitazione
ballam
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 114
 

mincuo non devi convincere me...
Guarderò il doc di cui sopra.
Dico solo che per poter spiegare al popolino come stanno le cose ci vuole qualcosa di più che la tua rispettabile opinione.
Altrimenti una foto di un bimbo ti spiana in 20''

Si mincuo, ti ho già detto che la tua opinione è supportata da numerosi indizi, ma io sto dicendo che ci sono prove dell organizzazione di un flusso del genere.
Siccome devono esserci stati numerosi incontri come dici tu, mi aspetto che ci siano o che si possano trovare prove che dicano "ok allora Assad, mi fai uscire 15mila profughi dai tuoi campi interni"
Se si pone unicamente la condizione economica e l'evidente violazione delle leggi, loro rispondono che sono emergenze e mettono le foto dei bimbi e non si convince nessuno, tutto qua


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

LE LEGGI DELL'EUROPA e dell'ITALIA BALLAM NON SONO OPINIONI MIE, più o meno rispettabili.

Quello sopra è PARI PARI copiato dal MINISTERO DELL'INTERNO non da "le opinioni di Mincuo". Basta fare click sul link, volendo non è impossibile.

I "Profughi" non esistono giuridicamente. E ho scritto un post tra l'altro sulla confusione fatta appositamente a partire dai nomi.
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=88084


RispondiCitazione
Pagina 1 / 5
Condividi: