Notifiche
Cancella tutti

ZELENSKY CHIEDE AIUTO A LULA


mystes
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1479
Topic starter  

Zelensky chiede l'aiuto di Lula per risolvere il problema della guerra contro la Russia

Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha chiesto un incontro con il presidente del Brasile Luiz Inácio Lula da Silva.
La richiesta è stata fatta a Lula durante il vertice del G7, in corso in Giappone.
La settimana scorsa, Zelensky aveva già ricevuto il consigliere per gli Affari internazionali della Presidenza del Brasile, in un incontro svoltosi nella capitale ucraina.
Durante l'incontro, l'inviato di Lula ha sottolineato l'importanza di creare un gruppo di Paesi che possa guidare la proposta di un accordo di pace tra Ucraina e Russia.

Secondo il consigliere presidenziale, entrambi i Paesi devono fare delle concessioni affinché ci sia un accordo e la guerra finisca. "Non sarà facile raggiungere un accordo. Sarà necessario che le due parti giungano alla conclusione che il costo della guerra è maggiore del costo di alcune concessioni", ha dichiarato all'epoca.

E' la tipica tecnica diplomatica di chi ha deciso di lavarsi le mani, non tanto perchè crede nella neutralità, cose d'altri tempi, ma perchè nella globalizzazione di oggi,o sei da una parte o ti schieri dall'altra e nessuno vuole ammettere o riconoscere che il Brasile ha scelto da che parte stare, ossia dalla parte di chi ha i soldi e il potere, sporco o pulito che sia, ma se è sporco è ancora meglio.

Nonostante le recenti dichiarazioni di Lula sulla possibilità che il Brasile medi un accordo di pace nell'Europa orientale, il presidente brasiliano ha iniziato il suo mandato presidenziale con una serie di discorsi contradditori sulla guerra in Ucraina.

Lula aveva già dichiarato che gli Stati Uniti e l'Unione Europea dovrebbero "parlare di pace", ha condannato l'invio di armi all'Ucraina e ha chiesto ai leader mondiali di smettere di "incoraggiare la guerra". Di fronte alle reazioni infastidite del blocco europeo e ai richiami della Casa Bianca, ai quali Lula non può fare orecchie da mercante, Lula ha fatto subito marcia indietro limitandosi a parlare genericamente di pace.

Questa argomento è stata modificata 1 anno fa da mystes

Citazione
Cachafaz
Trusted Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 56
 

A questo punto credo che neanche uno dei paesi minacciati dagli Usa tornera' indietro. Non che stimi particolarmente Lula, ma tutti pensano che l'egemone e' in decadenza irreversibile.


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1479
Topic starter  

Si è in "decadenza irreversibile", non è più egemone, perchè è il manutengolo di un potere più grande di lui, quel potere che lo ha mandato a fare il presidente in maniera antidemocratica, questo sì egemone nelle due Americhe.


RispondiCitazione
Condividi: