Notifiche
Cancella tutti

1000 euro multa a pensionata austriaca.


Davide71
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 24
Topic starter  

Ciao a tutti:

il 6 giugno, al Lido di Jesolo, una turista austriaca di 65 anni è stata multata di MILLE euro per avere comprato da un clandestino senegalese una borsetta di Luis Vuitton taroccata. Gli agenti di Polizia Municipale si sono nascosti e, armati di macchina fotografica con teleobiettivo, l'hanno fotografata e le hanno così contestato l'infrazione. L'articolo prosegue dicendo che "sulla multa le opinioni sono discordi". Adesso io mi ricordo di un fatto che mi hanno raccontato: un ragazzo è stato in India e ha comprato del "fumo" (hashish) ben sapendo che era illegale. Dopo dieci minuti è arrivata la polizia locale che lo ha perquisito ed è ovviamente finita che il soggetto è stato alleggerito del fumo e del portafoglio. Cosa possiamo concludere? Conoscendo le storie che si narrano su quel Paese la prima cosa che ci viene in mente è: "lo spacciatore bastardo lo ha venduto ai poliziotti". Allora analizziamo la scena: un tizio passeggia allegramente per strada MONITORATO dalla Polizia. Una straniera che non conosce le usanze dei paesi del Terzo Mondo si avvicina e gli compra una borsetta carina. Dopo 10 minuti arriva la polizia e le fa una multa stratosferica. Cosa penserà la donna in questione? Se fosse una come me penserebbe: "I bastardi sono d'accordo!" perché se vendere borsette in spiaggia fosse illegale la Polizia di un paese civile non glielo permetterebbe. Invece glielo permette. Non abbiamo di fronte un ragazzo giovane e scafato che sa che sta facendo qualcosa di illegale, ma abbiamo una signora pensionata che non può sospettare di compiere un atto illegale. Adesso sicuramente i poliziotti non sono d'accordo con il clandestino, nel senso che lui non ci guadagna niente e neanche loro (spero). Tuttavia secondo me si configurano per lo meno due reati:

Art. 323. - (Abuso d'ufficio). - Salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, nello svolgimento delle funzioni o del servizio, in violazione di norme di legge o di regolamento, ovvero omettendo di astenersi in presenza di un interesse proprio o di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti, intenzionalmente procura a sè o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale ovvero arreca ad altri un danno ingiusto è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni

Art. 640. -(Truffa).Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 51 a euro 1.032.[2] La pena è della reclusione da uno a cinque anni e della multa da euro 309 a euro 1.549:(...) se il fatto è commesso ingenerando nella persona offesa il timore di un pericolo immaginario o l'erroneo convincimento di dovere eseguire un ordine dell'Autorità.

Questo perché, in un paese civile, per impedire al clandestino di vendere roba tarocca basta mandare un poliziotto in borghese, comprargliela, fotografarlo e arrestarlo. Perché non lo fanno?

Io non sono un esperto di diritto, soltanto un cittadino indignato. Mi chiedo come mai questa assurdità non abbia provocato una pioggia di proteste tali da seppellire il sindaco e il Nucleo di Polizia Arenile (che dovrebbe difendere i turisti non tartassarli!). Possibile che la legge in questo paese renda GIUSTO un comportamento del genere?
Articolo


Citazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 14010
 

concordo, facile prendersela con un turista, che da straniero se viene qua e sul suolo italiano trova qualcuno che gli vende merce da per assodato che sia autorizzato a farlo, senza peraltro rilasciare uno scontrino che mi pare sia obbligatorio onde rincorrere in evasione fiscale.

Inoltre la polizia non si è data molta pena a controllare come il tizio si sia procurato la merce.
Dov'è la fattura di acquisto?
Non è evasione fiscale anche quella?
Fa fatica risalire al nocciolo del racket....più comodo multare gli ignari così ci guadagnan le casse del comune.

Sempre due pesi e due misure sto paese.


RispondiCitazione
Condividi: