Notifiche
Cancella tutti

Amatrice isolata:dopo il ponte chiusa provinciale


helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

La terra non smette di tremare nelle zone colpite dal terremoto nel centro Italia. Alle 6:28 di stamani una scossa di magnitudo 4.8 ha provocato nuovi crolli ad Amatrice. Per fortuna non sono stati colpiti i vigili del fuoco, che hanno scavato tutta la notte per cercare dispersi all'Hotel Roma e in una casa privata. La Protezione civile aggiorna il tragico bilancio di 268 morti e 387 feriti.

Si complica l'accesso al Paese di Amatrice. Dopo la chiusura del Ponte a tre occhi, principale via d'accesso al Comune, è stata decisa anche la chiusura della Sp20, la strada provinciale che porta ad Amatrice.

Nella notte erano state registrate altre quattro scosse, tra le 2 e le 2.30, la più forte di 3.8 gradi Richter (il sisma era stato di magnitudo 6.0), secondo l'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv). Altre scosse minori hanno seguito quella delle 6:28. I nuovi movimenti della terra hanno reso angosciosa la seconda notte nelle tendopoli delle centinaia di sfollati, in aggiunta alla temperatura scesa a 8-10 gradi. Non si sono registrati finora nuovi danni per le scosse della notte, dopo quelli provocati in particolare ad Amatrice (Rieti), uno dei Comuni più colpiti, dalla scossa di ieri pomeriggio di 4.3 gradi Richter.

Oggi 09:56 CEST
Interrotta strada provinciale 20

La forte scossa delle 6,28 di questa mattina ha provocato il crollo di un edificio pericolante in località Santi Lorenzo e Flaviano nel Reatino. Di conseguenza è stata interrotta la strada provinciale 20.

Una decisione inevitabile che però complica ulteriormente l'accesso ad Amatrice. Dopo l'ultima forte scossa di stamani di magnitudo 4.8, è stato chiuso il Ponte a Tre Occhi sulla strada regionale 260, importante via di accesso verso il comune anche per i soccorsi. Al momento sono in corso verifiche con esercito e vigili del Fuoco per individuare vie di accesso alternative.

http://www.huffingtonpost.it/2016/08/26/terremoto-nuove-scosse_n_11712990.html?utm_hp_ref=italy


Citazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

sempre a chiudere ,sempre a bloccare. sembra qui che ad ogni alluvione per mezzo metro d'acqua in più i ponti sono tutti sempre chiusi.

Durante la seconda guerra mondiale i partigiani arrivavano ovunque,aguzzare l'ingengno grazie...


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Non potevano levar le macerie dalla provinciale e tenere aperta la strada?

Come possono ora portare aiuto ai terremotat quando il ponte strategico 'tre occhi' era fondamentale per i soccorsi?

A questo punto per quale motivo si chiudono gli accessi ad Amatrice.
Unire i puntini.

Sisma:Amatrice, chiuso Ponte a tre Occhi
Importante via accesso per soccorsi danneggiata da ultima scossa

26 Agosto 2016

(ANSA) - ROMA, 26 AGO - Dopo l'ultima forte scossa di stamani di magnitudo 4.8, è stato chiuso il Ponte a Tre Occhi sulla strada regionale 260, importante via di accesso verso il comune di Amatrice anche per i soccorsi. Lo ha reso la Protezione Civile.Al momento sono in corso verifiche con esercito e vigili del Fuoco per individuare vie di accesso alternative.

http://www.lettera43.it/ultima/sismaamatrice-chiuso-ponte-a-tre-occhi_43675257998.htm

Durante la seconda guerra mondiale i partigiani arrivavano ovunque,aguzzare l'ingengno grazie...

per il terremoto si tratta di portar scavatrici per sollevare le macerie.
Le scavatrici sono pesanti e se passano sul ponte pericolante non fanno altro che destabilizzarlo,nel megliore dei casi.

Resta il fatto che ora o ad Amatrice arrivano in elicottero oppure il paese resta isolato. E gli aiuti alimentari alla popolazione? Gli altri paesini intorno colpiti in che stato saranno ora ❓


RispondiCitazione
clausneghe
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1251
 

Piano piano scatta la tenaglia.
Quali segreti si devono tenere nascosti?
Gran Sasso, Gran Sasso...


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3106
 

Per i ponti, che io sappia esiste il genio civile e quello militare che in poco tempo possono ovviare. Per il resto, alla TV hanno fatto vedere che alle frazioni isolate arrivano in moto dei volontari. Mi pare tutto surreale: e gli elicotteri dove sono ? Ed il coordinamento con i corpi militari specializzati ? Nei tratturi di campagna non si passa ? E le jeep sono solo decorative ? Insomma, tutta improvvisazione, a partire dal momento in cui i soccorsi sono arrivati nei paesi piu’ grandi ( 3/4 ore DOPO ) a tutt’oggi, in cui solo adesso si sa qualcosa delle frazioni piu’ isolate. La Protezione Civile deve essere istituita come ministero a sè stante e dotata di ampi poteri e mezzi.
Insomma, come sempre le basi non ci sono.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3106
 

Addendum: ho letto questo: http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=783088cc73d37185. Insomma esiste la possibilità di ‘blindare’ le stanze di abitazioni singole come di edifici plurifamiliari con una tecnica che nel caso di terremoto garantirebbe un grossa possibilità di salvezza: la cellula antisismica. Qui altri dettagli sul brevetto e le sue applicazioni: http://www.stanza-antisismica.it
Le autorità italiane ne sanno qualcosa o dormono sulle scartoffie laggiu’ a Roma ?


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Terremoto Amatrice, l'allarme del sindaco: "Situazione notevolmente peggiorata. Dobbiamo pregare Dio che non crolli l'ultimo ponte agibile"
Pubblicato: 26/08/2016 16:04 CEST Aggiornato: 55 minuti fa

Nelle ultime ore la "situazione è notevolmente peggiorata". L'urlo d'allarme arriva dal sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, a due giorni dal sisma che ha distrutto la città. Il rischio è che il borgo terremotato rimanga totalmente isolato: due ponti non sono agibili, mentre il terzo - l'ultimo rimasto in piedi e che consente il passaggio - è fortemente a rischio crollo. "Su Ponte a Tre Occhi - spiega il primo cittadino - siamo intervenuti con decisione con un'ordinanza sindacale, condivisa, per fare un bypass". Stesso discorso per la strada di Ritorti, anche questa inagibile, ma bisognerà aspettare ancora due giorni prima che ci si possa passare sopra. A questo proposito l'ingegnere della Protezione civile, Luigi D'Angelo, fa sapere però entro stasera saranno fatti interventi provvisori per consentire il passaggio ai mezzi di soccorso. Sta di fatto che al momento l'unica strada aperta alle macchine, quindi ai soccorsi, alla protezione civile, ai volontari e ai familiari di chi vive nelle tendopoli, passa per Ponte Rosa. "Ho una profonda preoccupazione: come avevo già segnalato in passato, è in una situazione di rischio, di crollo-non crollo. Se ci fossero problemi, ci troveremmo fuori da ogni collegamento". Così al primo cittadino non resta che affidarsi al Signore: "Preghiamo Dio che non crolli".

Ad Amatrice la conta dei morti sembra non finire mai. Anche non sono stati recuperati tutte le vittime, per questo martedì - ha spiegato il sindaco - ci sarà una celebrazione senza bare, mentre con ogni probabilità continuerà l'identificazione dei morti. Al momento, dice D'Angelo, le vittime accertate ad Amatrice sono 207 mentre ad Accumoli 11. Il numero sale se si pensa a quelle totali, in tutte le zone colpite dal sisma, che sono 267. I feriti sono 387. E 238 le persone estratte vive. Le tendopoli ad Amatrice e Accumuli hanno una capacità di accoglienza fino a 2100 posti letto ma ospitano 728 sfollati.

Nel borgo rietino si inizia a pensare al futuro. Il sindaco, dal piglio deciso, ha detto che "a breve" sarà individuata "un'area idonea per i servizi scolastici. E poi ci saranno piccoli borghi con case in legno. Il modello è quello del Trentino. Poche. Non voglio un quartiere ghetto. La popolazione dovrà restare nel territorio". Pirozzi non transige sulla ricostruzione del paese: "Le strade principali devono essere ricostruite come erano prima. Questo percorso è stato condiviso da Nicola Zingaretti, presidente della Regione, e dal governo". Renzi? "Siamo in ottimi rapporti. Io lo chiamo 'Matteo' e lui mi chiama 'Mister'. Sono convinto che le promesse che mi sono state fatte verranno mantenute".

http://www.huffingtonpost.it/2016/08/26/amatrice-strade-bloccate-sindaco_n_11719382.html?utm_hp_ref=italy


RispondiCitazione
Condividi: