Notifiche
Cancella tutti

Bibbia di 1500anni fa conferma:Cristo non è stato cro

Pagina 2 / 12

Boero
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 540
 

Per Helios
senti ma come lo si è datato nel 500 d.C?


RispondiCitazione
Boero
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 540
 

Per PietroGE?
Maometto non sarebbe mai esistito?
Bhe questo è un pò assurdo...
Conoscendo l'atteggiamento degli arabi perennemente in conflitto tribale tra di loro era necessaria una ''figura carismatica'' che li unisse in quel modo...


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 30947
 

[quote="helios"]Bibbia di 1500 anni conferma che Gesù Cristo non è stato crocifisso

Prova a leggere attentamente:

http://www.vangeliestoria.eu/

http://www.yeshua.it/index.htm

http://www.etanali.it/mar_morto/files/01.htm

Così almeno legggi un po' di STORIA !
( non quella della chiesa.

😉


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3053
 

Bibbia di 1500 anni conferma che Gesù Cristo non è stato crocifisso

Solo helios poteva scrivere: "conferma" (poiche', come i mussulmani, egli sa cosa che a noi i papi tennero celate).
Sulla base di quale criterio il cosiddetto nuovo vangelo di barnaba di ben 1500 anni fa (!) debba avere valore preminente sugli altri non e' dato sapere.


RispondiCitazione
Servus
Prominent Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 873
 

Quante stupidaggini in questi commenti: quando si tratta di criticare il cristianesimo tutte le menti perverse si buttano a capofitto sparlando e sproloquiando.


RispondiCitazione
mda1
 mda1
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 341
 

chiediamo scusa ai nostri fratelli ebrei per averli ingiustamente perseguitati, loro che sono così carini, così simpatici, così tolleranti non solo coi palestinesi ma con tutti coloro che non la pensano come loro.
scusateci fratelli ebrei per i 3000 pogrom dal 50 d.c. al 2000 d.c. e per i 6.000.000 di ebrei morti nei campi di sterminio col gas zikoln b.
scusate ancora.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Noble Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 1816
 

Questa è una puttanata da oscar! Fra un po' verrà fuori che Gesù è morto di freddo, ma per favore smettiamola di credere a tutte le cagate che girano in rete, ci si autosputtana così facendo.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3899
 

Per PietroGE?
Maometto non sarebbe mai esistito?
Bhe questo è un pò assurdo...
Conoscendo l'atteggiamento degli arabi perennemente in conflitto tribale tra di loro era necessaria una ''figura carismatica'' che li unisse in quel modo...

Di Maometto non esiste traccia storica. L'unica citazione nella cupola sulla roccia a Gerusalemme (che è del 691) è contestata perché il significato originale del nome Muhammad è : degno di lode, il lodato. È quello che i cristiani cantano nel Santo : Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Il "Benedetto" corrisponde al "Muhammad" ed veniva usato all'origine come attributo non come nome proprio. Infatti esistono monete che rappresentano una figura che tiene una croce e che contengono il nome MHMH (Muhammad).

L'interpretazione degli studiosi è che il Muhammad si riferisce a Cristo. Con questa chiave di lettura l'iscrizione sulle pareti della cupola sulla roccia nella spianata delle moschee in Gerusalemme diventa più comprensibile. L'iscrizione è infatti, più che una professione di fede islamica, una critica al cristianesimo occidentale, centrata sulla convinzione del monoteismo stretto ("non dire tre... perché Dio non ha compagni" ecc. ecc.). Questa interpretazione è supportata dalla numismatica che dimostra che gli Omayyadi erano cristiani, anche se eretici.

Con la dinastia degli Abbasidi l'attributo Muhammad diventa il nome proprio Mohammed, esce la prima biografia del profeta, 200 anni dopo la sua morte, e l'islam assume la forma di una religione propria con tanto di rivelazione, libro sacro, città sacra e i propri santi, cioè i califfi.

Questa interpretazione viene ovviamente criticata dagli islamici e da altri studiosi. È però l'unica che si conforma ai reperti storici e ha senso compiuto.
Da notare l'accanimento con il quale le autorità saudite, non solo proibiscono ogni attività archeologica ma stanno distruggendo tutte le tracce dell'islam storico ( a volte per costruirci centri commerciali), tra la costernazione dei credenti.
Esempio :
In Mecca, the Masjid al-Haram, the holiest site in Islam and a place where all Muslims are supposed to be equal, is now overshadowed by the Jabal Omar complex, a development of skyscraper apartments, hotels and an enormous clock tower. To build it, the Saudi authorities destroyed the Ottoman era Ajyad Fortress and the hill it stood on. Other historic sites lost include the Prophet’s birthplace – now a library – and the house of his first wife, Khadijah, which was replaced with a public toilet block.

http://www.independent.co.uk/news/world/middle-east/medina-saudis-take-a-bulldozer-to-islams-history-8228795.html


RispondiCitazione
makkia
Prominent Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 755
 

Ad ogni modo ti ringrazio della segnalazione del fatto che gli attuali testi dei vangeli siano stati cambiati rispetto a quelli di Nicea, andrò a cercare notizie perchè la cosa mi interessa.

Veramente credo siano stati "emendati" proprio a Nicea e subito dopo.

Ad esempio la trinità era una "invenzione" contemporanea al concilio. Ed era l'oggetto del contendere con gli ariani e gli gnostici, i quali (giustamente) non ne trovavano traccia nei testi.
Gli ariani (nordeuropei) trattavano l'astruso concetto trinitario come banale bestemmia.
Mentre gli gnostici (orientali) avevano più dimestichezza con le concezioni pagane, basate spesso su una triade di Dei principali. Tuttavia anche per loro l'unione in un unico dio era come minimo "audace": loro concepivano al massimo una sorta di "semi-divinità" di Cristo, con lo spirito santo (il Verbo) come ulteriore scintilla divina, autonoma ma subordinata a Cristo come Cristo lo era a Jehova.

Insomma gli unici monoteisti puri, a Nicea, erano quelli che furono poi perseguitati come eretici.

Le impercettibili falsificazioni dei vangeli cominciarono da lì: dal bisogno di giustificare una concezione inesistente e sostanzialmente imposta da Costantino.

Costantino infatti aveva un problema non da poco.
Si proponeva come seguace di Cristo, perché aveva colto la marcia trionfale del cristianesimo rispetto alle altre religioni.
Ma questo significava, nella migliore delle ipotesi, dichiararsi adepto di un semi-dio.
Per un romano era inaccettabile accontentarsi di uno "spirito-guida" di secondaria importanza, subordinato a un potere superiore (sul quale avevano "il copyright" gli inaffidabili giudei).
Inoltre il termine "profeta" aveva sèguito fra gli ebrei e i cristiani ma non aveva alcun impatto sulle masse pagane, sui suoi sudditi non ancora convertiti.
Fu lui a forzare la deificazione del Cristo e piuttosto avrebbe scannato i patriarchi di Nicea che rinunciare.

Gli ariani si rifiutarono categoricamente di divinizzare Cristo.
Gli orientali furono più malleabili. Essendo già legati alla trinità di padre, figlio e spirito (ma in rigorosa subordinazione gerarchica), arrivare all'escamotage trinitario fu per loro un modo "naturale" di uscirne.
C'è anche da ricordare che non si trattava di giganti della teologia: erano in maggioranza dei "politicanti della fede", precettati da varie province alla guascona su ordine imperiale (Costantino aveva fretta, visto lo stato non eccelso dell'impero) e scelti per la posizione ufficiale ricoperta, non per la profondità di pensiero.
Inoltre Costantino si spazientì sempre più e diventò minaccioso col passare del tempo (il concilio durava da mesi e non se ne cavava un ragno dal buco).

Quando i soldati romani comiciarono a trattare duramente gli irriducibili ariani, gli orientali si spaventarono e si piegarono. E siccome sapevano che anche lo gnosticismo, di cui erano più o meno tutti seguaci, avrebbe reagito male, misero vari "lucchetti" alla nuova dottrina. E la Chiesa Cattolica fu.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Non ha mai detto che i vangeli apocrifi non siano "attendibili" , ho invece detto e lo ripeto che per la chiesa cristiana (e tutte le sue sette) essi sono dei "normalissimi romanzi", di qui il riferimento a Dan Brown e senza alcun intento denigratorio

quello che vorrei farti capire è che negli apogrifi trovi la vera storia,non nei canonici modificati ad arte.
Pertanto il cristianesimo non è un romanzo come non lo sono tutte le altre religioni e lo scopo non è quello di esser stato un romanzo.
Perchè lo scopo delle religioni esiste.
Sembra che tu confondi i segreti delle religioni (che esistono) con le trame di qualche scrittore.
Ma nemmeno ad uno scrittore vengono svelati i segreti delle religioni che, ripeto, esistono.

La chiesa cristiana (come tutte le religioni) è intrinsecamente "dogmatica ed assoluta", i suoi testi sacri sono l'antico testamento, i quattro vangeli e gli atti degli apostoli.: questa è la linea della ditta e i credenti in quella ditta debbono essere fedeli alla linea, qualunque essa sia.

Si chiama dottrina.
Tutte le religoni hanno una loro dottrina alla quale si attengono che per ogni religione è dogmatica e assoluta da cui nessuno transige.
Il fedele non ha importanza se è fedele alla linea,basta solo che quella linea la portino avanti gli uomini di quella religione, senza transigere.
Per cui se qualcuno pensa che il papa possa cambiare qualcosa del cattolicesimo ha già la risposta.Lo hanno messi li perchè non cambi nulla e lui deve salvaguardare che non cambi nulla.

Poi ciascuno può farsi la religione che vuole con annesso libro sacro (sennò che religione sarebbe?) e magari mettersi in coda per riscuotere i quattrini dell' otto per mille...

Ha le idee confuse sulla religione. Nessuno può farsi la religione che vuole perchè nessuno che ha fondato le religioni lo ha fatto per se.
Se adesso riscuotono i quattrini anche i cattolici non lo fanno perchè glielo ha detto Cristo, ma per loro. Ma la religione non l'hanno fondata loro.

Ad ogni modo ti ringrazio della segnalazione del fatto che gli attuali testi dei vangeli siano stati cambiati rispetto a quelli di Nicea, andrò a cercare notizie perchè la cosa mi interessa.

I vangeli sono stati cambiati e molto. Considera che fino al IV , V secolo non era discritta nemmeno la crocefissione e i vangeli finivano con la morte di Cristo.
Di fatto fino a quel periodo Cristo non era risorto quindi non era nemmeno un dio,evidentemente non celebravano nemmeno la pasqua.
A Ravenna nelle varie chiese Cristo è descritto come il buon pastore, vestito con saio.
Nemmeno il simbolo della croce con in cadavere esisteva in quel periodo.
Era solo una croce senza nessuno appeso.

Ad esempio la trinità era una "invenzione" contemporanea al concilio. Ed era l'oggetto del contendere con gli ariani e gli gnostici, i quali (giustamente) non ne trovavano traccia nei testi.

a Costantino premeva di fare una religione che andasse bene a tutti.
Per cui siccome l'impero aveva genti di altre religioni doveva trovare una religone che avesse dei riflessi in quella che praticavano per farla diventare universale e cattolicesimo vuole dire proprio religione universale.

Per cui bisogna ragionare con quella che voleva fare Costantino per capire il senso del cattolicesimo.
Diversamente non si capisce nulla.

Di Maometto non esiste traccia storica.

Trovami una traccia storica di Cristo.

E ripeto considera che lo spirito santo non è che sia attendibile come padre.

E trovami anche chi era la madre che abbia qualche traccia storica.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Quante stupidaggini in questi commenti: quando si tratta di criticare il cristianesimo tutte le menti perverse si buttano a capofitto sparlando e sproloquiando.

non direi che sono stupidaggini se si fa credere alla gente quello che non è vero e si giura e stragiura che il tutto è vero sapendo di mentire.

Perchè le cose stanno in questo modo servus, perchè non si tratta di critica ma proprio di dottrina.

Non so se capisci la differenza da quello che scrivi.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3899
 

[

Di Maometto non esiste traccia storica.

Trovami una traccia storica di Cristo.

E ripeto considera che lo spirito santo non è che sia attendibile come padre.

E trovami anche chi era la madre che abbia qualche traccia storica.

https://it.wikipedia.org/wiki/Ges%C3%B9_storico

Considera poi i 600 anni di differenza. Mohammed "nasce" in pieno periodo storico con gente che scriveva di storia e di Teologia. Non così Gesù.
Tom Holland, storico inglese autore del libro ' In the Shadow of the Sword: The Birth of Islam and the Rise of the Global Arab Empire' spiega in 10 minuti come è nato il Corano : https://www.youtube.com/watch?v=pnFR1IBq7DI


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3719
 

Onde evitare figure barbine, helios, dovrebbe limitarsi a pubblicare l'articolo evitando d'impastarlo con sue interpretazioni, dal momento che non sa cosa o chi sia Cristo.


RispondiCitazione
Noumeno
Estimable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 133
 

del budda cosa dice ?


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Onde evitare figure barbine, helios, dovrebbe limitarsi a pubblicare l'articolo evitando d'impastarlo con sue interpretazioni, dal momento che non sa cosa o chi sia Cristo.

dovresti limitarti o a commentare quanto si propone o come al solito scrivere i tuoi pipponi su Steiner dei quali vai fiera.

Per quanto riguarda se io so o meo che cosa sia Cristo limitati a pensar per te che non sai che cosa so sul tema.

Il tema è che su una bibbia di 1500 anni fa si dice che Cristo non è stato crocefisso e non altro.

Comprendi questo o è troppo difficile per te?


RispondiCitazione
Pagina 2 / 12
Condividi: