Notifiche
Cancella tutti

cinque giorni per trovare 102 bidoni.O amen.


helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

5 giorni per trovare 102 bidoni. O amen

Lunedì parte la caccia ai fusti mancanti 32 miglia a ovest di Calambrone. «Se non sono lì, improbabile individuarli altrove». Ieri a Pozzuoli è iniziata la mobilitazione della nave che domani salperà per Livorno. La prossima settimana partiranno le ricerche, quella dopo il recupero

LIVORNO. «Non veniamo a Livorno per togliere un bidone, veniamo per portarli via tutti». Dal ponte della Sentinel, ormeggiata al molo uno del porto di Pozzuoli, Lorenzo Barone, capo delegazione di Castalia, lancia la sfida finale ai 198 fusti tossici caduti dall’eurocargo Venezia della Grimaldi Lines, la notte del 17 dicembre 2011, durante una burrasca nel mare a nord di Gorgona.

Quello di ieri era il giorno della mobilitazione generale per l’inizio della doppia operazione di ricerca e recupero che dovrebbe mettere la parola fine a una storia che va avanti da 150 giorni esatti. Il timing stavolta è stato rispettato. Ma il condizionale sul lieto fine purtroppo è doveroso. I motivi sono due e il secondo è quello che inquieta di più. Partiamo dal primo: come dice Barone e come sanno tutti, si tratta di un’operazione mai effettuata prima. E questo comporta un punto interrogativo enorme sul buon esito dell’intervento che prevede la raccolta dei 95 bidoni e dei 20 sacchi pieni di veleni - individuati 20 miglia al largo di Calambrone, a 430 metri di profondità - attraverso l’uso di una serie di cassoni stagni manovrati da braccia meccaniche costruiti ad hoc.

Ma è sul secondo motivo che c’è da tremare: riguarda la ricerca dei 102 bidoni-fantasma, quelli che in quasi un mese di lavoro Minerva Uno, la nave oceanografica che ha scovato metà dei fusti affondati, non è riuscita a trovare. Ebbene, da lunedì mattina partirà la caccia, ma durerà soltanto cinque giorni. Il tempo di setacciare una grande area di mare 12 miglia a ovest della zona in cui è stato rintracciato il primo gruppo di bidoni, cioé all’incirca 32 miglia al largo di Tirrenia. «Seguiremo la rotta del cargo Venezia per un’area di dodici miglia - spiega Barone -. in un tratto di mare profondo 700 metri. Secondo gli studi che abbiamo fatto, i bidoni mancanti sono lì». La replica è scontata: e se non dovessero esserci? «Se non sono lì, è improbabile trovarli altrove», risponde sibillino il numero uno di Castalia. Tradotto: o i 102 bidoni fantasma vengono fuori adesso o resteranno per sempre un ricordo di un incidente che poteva essere evitato e che per adesso non ha colpevoli, lasciato nel mare toscano. Con tutto quel che ne consugue sulla catena alimentare e sulla salute delle acque. Anche se non è detto che la capitaneria non possa ordinare a Grimaldi di insistere lo stesso con altre le ricerche.

Ma di questo si parlerà eventualmente tra una settimana quando la cosiddetta operazione di survey, cioè di ispezione, si sarà conclusa.

Ad oggi la speranza è che la mobilitazione partita ieri possa concludersi positivamente. La tempistica è quella che avevamo anticipato due settimane fa: oggi continueranno le operazioni per caricare i macchinari necessari alla ricerca, in serata o domani mattina Sentinel salperà alla volta di Livorno con 40 persone a bordo, 20 di equipaggio e 20 del team di Castalia, e lunedì inizierà la fase dedicata all’individuazione dei fusti mancanti che durerà 5 giorni, no-stop. Nella serata di venerdì, Sentinel farà rotta per Civitavecchia dove, nel prossimo fine settimana, saranno imbarcati i super-robot e i cassoni stagni costruiti da Impresub di Trento che saranno usati per il recupero, previsto all’incirca a partire da lunedì 28 maggio. Quel giorno già sapremo se si potrà sperare di recuperare tutti i 198 fusti affondati o se dovremo accontentarci di sperare nell’emersione dei 95 già individuati.

http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2012/05/18/news/5-giorni-per-trovare-102-bidoni-o-amen-1.4658887


Citazione
Condividi: