Notifiche
Cancella tutti

Cristoforo Colombo e le mappe dei Templari


mmufl1
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 36
Topic starter  

Colombo,della cui vita non si conosce molto,prese in moglie Filipa Moniz Perestrello,figlia del capitano di mare Bartolomeo Perestrello.Il Perestrello era uno dei più stretti collaboratori del principe Enrico detto il Navigatore(1394-1460).In Portogallo il principe Enrico era uno dei gran maestri dell'ordine dei "cavalieri di Cristo",un gruppo di cavalieri templari in fuga dalla Francia.Molto probabilmente grazie a questi "legami di famiglia" Colombo riuscì ad ottenere le mappe del Nuovo Mondo,che forse poi così tanto nuovo non doveva essere...


Citazione
edo
 edo
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

certo che non era nuovo... esistono statue romane nelle quali il globo terrestre è simboleggiato da una sfera... se fosse vero che quell'idea "rivoluzionaria del mondo" fosse nuova, quelle statue dovrebbero tenere in mano un dischetto!!


RispondiCitazione
sandrez
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 426
 

certo che non era nuovo... esistono statue romane nelle quali il globo terrestre è simboleggiato da una sfera... se fosse vero che quell'idea "rivoluzionaria del mondo" fosse nuova, quelle statue dovrebbero tenere in mano un dischetto!!

la teoria della terra piatta è un nostro mito.

gli antichi sapevano che la terra era tendente al tondo...solo prima del III sec a.C. era considerata piatta.
non sapevano cosa c'era oltre il mare magari e non sapevano quanto grandi erano le terre emerse su cui camminavano...ma la misurazione del solido era nota da molto tempo prima di Colombo.

sul piano Cartografico, le prime rappresentazioni Sumere sono dei dischi a 2 dimensioni contornati dall'acqua, e sono solo rappresentative.

solo coi Greci si passa a parlare di 3 dimensioni (misura del meridiano terrestre...II/II sec a.C.) e non solo 2...anche se le rappresentazioni sono tutte a 2 dimensioni...soprattutto perché non sapevano cosa c'era oltre i confini che conoscevano e non sapevano come e cosa rappresentare.

col medioevo poi "torna" la rappresentazione di comodo del disco a 2D...chiamato "T in O" (era un disco, la O, diviso in 3 parti da una T)..rappresentava simbolicamente i 3 continenti conosciuti (Europa/Africa/Asia) e i 3 fiumi/mari che li dividevano...ripreso soprattutto nei libri sacri/ufficiali...papi e imperatori con quel disco in mano diventano abituali.
ma Tolomeo stesso sapeva che la Terra era tonda.

la nostra confusione del mito della terra piatta dovrebbe risalire a questo tipo di rappresentazioni "T in O"

inoltre mi sembra di aver letto proprio qui su CDC che i Cinesi, forse, son stati i primi a scoprire il nuovo continente e Colombo fosse entrato in possesso di una carta basata sul loro sapere...ma magari mi sbaglio su questo e ho capito male.
nel caso chiedo scusa.

~certevolteilsolebatteanchesulculodiuncane~


RispondiCitazione
mmufl1
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 36
Topic starter  

se fosse vero che quell'idea "rivoluzionaria del mondo" fosse nuova, quelle statue dovrebbero tenere in mano un dischetto!!

🙂 Quoto


RispondiCitazione
zeppelin
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 224
 

Statua di Atlante che regge il mondo, secondo Wikipedia risale al II secolo d.C.

se la Terra fosse stata piatta poteva mettersela in tasca invece che portarsela sulle spalle


RispondiCitazione
Davide71
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 24
 

Ciao a tutti:

a me risulta che Atlante reggesse il Cielo e non la Terra...esiste una simbologia che considera il cielo tondo e la terra piatta...nel senso che il cielo "aveva una dimensione in più della terra".
Cmq. Aristotele, conosciuto e adorato in tutto il Medioevo, considerava tutti i pianeti, Terra inclusa, perfettamente sferici.

A me risultano alcune cose interessanti su Cristoforo Colombo, cioé

1)che fosse figlio illegittimo del Papa regnante (indicato da Wiki come suo "protettore")
2) che fosse venuto in possesso delle famose mappe di Piri Reis;
3) che in America ci fosse già stato nel 1485


RispondiCitazione
mmufl1
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 36
Topic starter  

2) che fosse venuto in possesso delle famose mappe di Piri Reis;

Piri Reis dovrebbe essere successivo a Colombo,come lui stesso conferma in una nota a margine nella mappa:
"Ma si racconta che un infedele di Genova di nome Colombo abbia scoperto questi paraggi "

http://it.wikipedia.org/wiki/Piri_Re%C3%ACs(non che sia verita' assoluta,pero'...)


RispondiCitazione
Davide71
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 24
 

2) che fosse venuto in possesso delle famose mappe di Piri Reis;

Piri Reis dovrebbe essere successivo a Colombo,come lui stesso conferma in una nota a margine nella mappa:
)

Verissimo. Avrei dovuto scrivere "Piri Reis è venuto in possesso delle mappe di Cristoforo Colombo". Il problema è che quello mappe sono note come "mappe di Piri Reis", anche se risalgono a MOLTISSIMO tempo prima! Per chi s'interessa di Storia Misteriosa valgono un approfondimento...


RispondiCitazione
mmufl1
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 36
Topic starter  

I’ mi volsi a man destra, e puosi mente
a l’altro polo, e vidi quattro stelle
non viste mai fuor ch’a la prima gente. 24

Goder pareva ’l ciel di lor fiammelle:
oh settentrïonal vedovo sito,
poi che privato se’ di mirar quelle! 27

Com’io da loro sguardo fui partito,
un poco me volgendo a l’altro polo,
là onde ’l Carro già era sparito, 30

Dante parlava dell'altro emisfero(le quattro stelle della croce del sud)?solo coincidenze...

Dante conosceva e studiava fonti arabe,avrebbe quindi potuto imbattersi nelle ipotetiche e suddete mappe.


RispondiCitazione
Davide71
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 24
 

I’ mi volsi a man destra, e puosi mente
a l’altro polo, e vidi quattro stelle
non viste mai fuor ch’a la prima gente. 24

sicuramente. Tieni solo a mente che Dante era un convinto assertore delle "colonne d'Ercole", cioé della teoria secondo la quale sia un peccato (un'offesa verso Dio) avventurarsi al di fuori dei confini che Dio assegna alla tua tradizione. I Greci avevano le colonne d'Ercole tra la Sicilia e l'Africa; i Romani tra Gibilterra e l'Africa. I Cristiani idem. Dante aveva messo Ulisse all'inferno per questo, anche se avrà toni insolitamente comprensivi nei suoi confronti, visto che gli ha messo in bocca una delle terzine più belle:

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza".

Peraltro Dante considera la Terra rotonda, se si permette di scavare un buco che la passi da parte a parte!


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 30947
 

ma i templari erano coinvolti in qualsiasi cosa succedesse nel mondo?
cos'erano, la P2 del medioevo?


RispondiCitazione
mmufl1
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 36
Topic starter  

ma i templari erano coinvolti in qualsiasi cosa succedesse nel mondo?
cos'erano, la P2 del medioevo?

😀

No,no, SONO la stessa cosa 🙄


RispondiCitazione
Santos-Dumont
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 168
 

Altro che terra piatta...
http://it.wikipedia.org/wiki/Eratostene_di_Cirene


RispondiCitazione
Affus
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3261
 

certo che non era nuovo... esistono statue romane nelle quali il globo terrestre è simboleggiato da una sfera... se fosse vero che quell'idea "rivoluzionaria del mondo" fosse nuova, quelle statue dovrebbero tenere in mano un dischetto!!

...una volta che i massoni per colpevolizzare il Tribunale dell Inquisizione , ops Sant Uffizio ,ne hanno detto e inventate di tutti i colori !


RispondiCitazione
sandrez
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 426
 

piccola aggiunta su quanto detto da mmufl1 e Davide71.

concordo con entrambi.
Dante sapeva che della terra tonda ma non sapeva cosa c'era.
come molti, riteneva che l'emisfero australe fosse soprattutto acqua.

ci piazza la montagna del suo purgatorio, sulla cima il suo paradiso terrestre e in cielo la Croce del Sud vista da pochi (?!)

...e vidi quattro stelle
non viste mai fuor ch’a la prima gente.

di sicuro per lui Adamo ed Eva...ma chi sono le altre fonti...non si sa 🙂

http://it.wikipedia.org/wiki/Croce_del_Sud_%28costellazione%29

la Croce del Sud è comunque visibile ben prima dell'equatore...si vede anche dalla parte alta dell'Africa...il limite è il 27° parallelo nord che taglia ad es. l'Egitto in 1/4 e 3/4...ossia i 3/4 bassi dell'Egitto vedono la Croce del Sud.

inoltre c'è da dire che per la Precessione degli Equinozi è molto probabile che tale costellazione fosse ben vista e conosciuta a Sumeri ed Egizi (+5/6000 anni fa) e di conseguenza a Greci e Arabi (+2000 anni fa).
la Precessione dura ~26000 anni ma a noi interessa metà del suo moto...~13000 anni fa il polo nord celeste non era la Stella Polare.
Sumeri ed Egizi erano "a metà strada" della Precessione e vedevano molte stelle dell'emisfero australe che noi oggi non vediamo.

Dante sicuramente ne è venuto a conoscenza da queste fonti.

~certevolteilsolebatteanchesulculodiuncane~


RispondiCitazione
Condividi: