Notifiche
Cancella tutti

Elezioni, Illusioni e bufale verdi


PietroGE
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3899
Topic starter  

La UE ha come colonne portanti l'austerità, il liberalismo, l'apertura dei mercati e l'immigrazione. Combatte ogni tipo di tendenza che vada contro questi principi e quando ci sono cambiamenti nei governi di qualche Paese importante che li mettono in pericolo fa di tutto per mettere i bastoni tra le ruote o per farli cadere. Lo si è visto in Italia nel 2011. Ora si annuncia un governo di destra che erediterà un Paese in crisi nera a causa del costo dell'energia e oberato da un debito record. Contro il nuovo governo, se decidesse di fare una politica troppo espansiva, potrebbe usare come ricatto i fondi pnrr o lo scudo anti spread della BCE. La Meloni lo ha capito benissimo e per questo è diventata 'draghetta' cioè usa Draghi come il suo consigliere più importante sia per 'sdoganarsi' a Bruxelles sia per 'calmare' i mercati finanziari internazionali. Sullo scostamento di bilancio però ha torto a opporsi perché la crisi dell'economia potrebbe essere veramente catastrofica con effetti a breve e a lungo periodo. L'Italia è commissariata dal 2011, chi crea aspettative che non possono realizzarsi poi se la dovrà vedere con un elettorato che salta da un partito ad un altro nel giro di una notte. Il solo fattore che secondo me potrebbe limitare queste velleità europee di ritorno all'austerità è la crisi della Germania.

Per quanto riguarda l'immigrazione, se ci si limita ai decreti sicurezza o al blocco navale (ultimamente scomparso dagli annunci elettorali), ho paura che ci si illuda alla grande. Si può certamente diminuire il flusso di invasione ma per bloccarlo occorre cambiare la legislazione interna : Asilo solo per i perseguitati politici, nessuna cittadinanza a chi arriva clandestinamente o a chi non può integrarsi ecc. ecc. E poi con il blocco navale bisogna specificare come sono le regole di ingaggio perché altrimenti si rischia di far fare alle navi militari il lavoro delle ONG.

I programmi più assurdi però sono quelli della 'transizione ecologica' con proposte che non tengono conto della realtà dei fabbisogni energetici del Paese. C'è voluta la guerra in Ucraina per riportare alla realtà il velleitarismo, in stile terzomondista, della transizione alle auto elettriche entro un decennio, decarbonizzazione  al più presto possibile, milioni di nuovi alberi piantati ecc. ecc. A proposito di 'milioni' di alberi e spazio verde, nel programma del Pd, per fortuna non favorito dai sondaggi, si legge :
"Lanceremo una nuova stagione di politiche abitative per garantire il diritto alla casa. Lo faremo realizzando 500.000 alloggi popolari nei prossimi 10 anni..."
Mezzo milione di alloggi popolari!!??? Praticamente l'equivalente di una città, e siccome non si possono costruire solo case, si dovranno fare anche le strade, scuole, chiese (pardon, moschee perché le chiese si stanno svuotando) ecc. ecc. Altro che spazi verdi! E per chi, visto che gli italiani stanno diminuendo?  Ah già dimenticavo! Il popolo scemo finanzia così l'invasione (ultimamente al ritmo di 1000 al giorno) del proprio territorio.


oriundo2006 hanno apprezzato
Citazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 2774
 

Tutto vero e giusto. Aggiungerei lo stile di governo Eu: uno stile 'riservato' 'ad excludendum', , fatto di riunioni informali, gruppi di lavoro di cui a volte non si conoscono neppure i partecipanti, decisioni prese in sordina senza alcuna 'pubblicità', enfasi su aspetti marginali a 'copertura' di interessi ben definiti, utilizzo strumentale del segreto su argomenti di interesse pubblico, culto della 'personalità' al vertice e silenzio riverente simil-ecclesiastico su quello che davvero fanno e quali obiettivi perseguano nelle secrete stanze: e sopratutto quali siano gli interessi in gioco e quali le alternative possibili.

E' un organismo massonico e basta, con una copertura falsamente democratica. Nell'antico Egitto il potere del Sovrano era temperato dall' istanza sacerdotale. Qui abbiamo i sacerdoti di un culto segreto: quale allora il vero Sovrano ?


RispondiCitazione
Luca VFR
Trusted Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 85
 

Conosco diversi forumisti in altri siti che sono convintissimi che se non si va a votare otterremo + EU + guerra in Ucraina e + fame e miseria quest'inverno. Invece andando a votare i cosiddetti "partiti sovranisti", che io definirei sovranari perchè sono composti da persone che, ad esempio non erano contro il Green Pass, che non vogliono staccarsi dalle sanzioni alla Russia etc. etc, ammesso che vincessero loro le elezioni (cosa che è ancor meno probabile di veder passare un cammello per la cruna di un ago) ci troveremo con... + EU, + Guerra in Ucraina e, ovviamente, con + fame e miseria quest'inverno. Tanto la "tabella di marcia" del prossimo governo è già segnata altrimenti la BCE manda in default il debito pubblico italiano. Quindi la domanda è: ma vale veramente la pena di rompersi le balle per andare al seggio elettorale quando si sà che qualsiasi cosa partoriranno le urne dovrà fare esattamente quello che vuole l'UE? A voi la risposta.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 2774
 

Sul default dell' Italia andiamoci piano. La liquidità non manca nel nostro paese. Mancano le occasioni di investimento domestiche, complice una tassazione aberrante, una burocrazia degna dell' Inquisizione, uno sfaldamento complessivo del sistema-paese sotto l' aspetto degli indirizzi fondamentali di politica economica: ma la parte oggi in possesso di investitori esteri può essere riscattata purchè si veda una serietà complessiva dell'azione di governo. Ed è quello che manca: Draghi ha aumentato di 180/190 miliardi di euro il debito complessivo senza dichiarare finalità, strumenti, impegni, indirizzi complessivi di questa spesa aggiuntiva, anzi senza dirlo neppure expressis verbis. 

Il vile affarista si è mostrato un irresponsabile cialtrone dal ghigno satanico, felice di fotterci. Era concordato con l' Eu questo sforamento mostruoso ? La Lagarde lo voleva per mettere definitivamente le spalle al muro il prossimo governo ? La Germania, oggi ritornata nel covile atlantista e dunque ad una politica di riarmo, era consenziente, magari per coprire attraverso il collaterale i derivati od altro della posizione complessiva di Deutsche Bank ? 

Sapremo mai i retroscena ? Nel frattempo l'enormità non tanto e non solo del debito quanto del numero degli indigenti cresce spaventosamente e nessun partito politico indica con chiarezza ( come si suo dire ) come fare per tamponare la falla sociale che si è creata nella 'barca Italia', vascello in gran tempesta governata da altri.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3899
Topic starter  

La liquidità non manca nel nostro paese.

Il problema è che la BCE ha il controllo della liquidità dell'Italia e con lo scudo anti spread può decidere se gli interessi sul debito italiani diventano o meno impagabili. Il post lo avevo messo per avvertire di non aspettarsi nulla, dal punto di vista economico finanziario, dall'arrivo di un governo di destra. Le panzane da campagna elettorale tipo flat tax al 15% e quota 41 per le pensioni dovranno poi fare la prova del nove con una realtà economica che potrebbe essere disastrosa. Molti si concentrano sulle bollette, la mia bolletta elettrica ad esempio è aumentata del 40% e la mia rata del riscaldamento è stata raddoppiata rispetto allo scorso anno, esistono però problemi molto seri sulla competitività delle aziende italiane sul mercato internazionale e interno. L'aumento dei costi vuol dire per molti andare fuori mercato a favore della concorrenza asiatica e la UE, ossessionata da Orban, non fa nulla per proteggere almeno il mercato interno europeo dalla concorrenza straniera. Occorrono i DAZI perché poi per riconquistare le fette di mercato perse saranno dolori.

Di investimenti seri sull'ammodernamento del sistema produttivo non se ne parla neanche. I programmi economici ruotano attorno a qualche progetto di infrastruttura e all'assistenzialismo. Quest'ultimo è importante perché al Sud la gente vota per chi porta i soldi, cioè RdC e sussidi a pioggia.


RispondiCitazione
Condividi: