Notifiche
Cancella tutti

Fermo:primo round a favore della difesa di Mancini


helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Nigeriano ucciso, Mancini resta in cella. "Può rifarlo ancora"

L'ordinanza del giudice che non convalida il fermo, ma lascia in carcere l'ultrà perché "se provocato, potrebbe reiterare il reato"

Fermo, 12 luglio 2016 - Primo round a favore della difesa di Amedeo Mancini e nuovo colpo di scena sulla vicenda della tragedia di via Veneto. Il gip del tribunale di Fermo, Marcello Caporale, ha deciso di non convalidare il fermo emesso dal sostituto procuratore Francesca Perlini. Il giudice, a bocce ferme, non ha ritenuto sussistente il pericolo di fuga, ma ha concordato con quanto già scritto nel provvedimento dal magistrato inquirente, che ha accusato Mancini di omicidio preterintenzionale con l’aggravante degli insulti razzisti.

Sia la Perlini che Caporale partono dal presupposto che ci sono due versioni dei fatti completamente diverse: quella della moglie della vittima e quella dell’indagato. La versione di Mancini è rafforzata, come detto già dal sostituto procuratore che coordina le indagini, da due supertestimoni che il magistrato inquirente, come ha scritto nei verbali, ritiene essere assolutamente credibili.

Alle due donne, già sentite subito dopo la tragedia, si sono aggiunte due operatrici del volontariato, che hanno assistito solo parzialmente all’accaduto. Anche loro hanno confermato la versione di Mancini. Così il gip sulla base degli aggiornamenti del fascicolo e in perfetta sintonia con la procura ha disposto la custodia cautelare in carcere per rischio di reiterazione del reato. Il dispositivo recita testualmente queste parole: «Ci troviamo di fronte a un soggetto che non ha i necessari freni inibitori per evitare, seppur provocato, gravi delitti contro la persona. È condivisibile e altamente probabile che si presenterà l’occasione di molestare o aggredire altri soggetti extracomunitari vista la massiccia presenza nella provincia e a Fermo».

Soddisfatto all’uscita dal tribunale il legale di Mancini, l’avvocato Francesco De Minicis: «È una misura cautelare che tutela tutti, ma che sostanzialmente ci dà ragione. È emerso chiaramente che la versione della vedova non è attendibile, mentre quella dei testimoni sì. Ora però c’è la necessità di abbassare i toni e lasciare lavorare in pace gli inquirenti». Ieri pomeriggio, la moglie di Namdi, sulla scorta dei nuovi elementi raccolti dagli inquirenti, è stata sentita nuovamente a sit dalla polizia. Poco prima, Chinyere, accompagnata dai suoi avvocati, Igor Giostra e Letizia Astorri, era tornata sul luogo della tragedia per cercare di ricostruire a freddo la dinamica di quel maledetto pomeriggio di una settimana fa.

Durante l’interrogatorio di garanzia, invece, Mancini ha espresso il desiderio di donare i suoi averi alla vedova: «L’unica cosa che possiedo è la terza parte di una casa e un po’ di terra e la metto a disposizione della vedova per il danno morale creato». Un gesto che, a sua avviso, non ha niente a che vedere con la dinamica dei fatti: «Mi sono solo difeso da un’aggressione». Segnali distensivi sono giunti anche da don Vinicio Albanesi: «Tutti gli atti di buona volontà vanno sempre accolti, affinché ci sia la pace di tutti, ma l’offerta di Mancini, pronto a mettere a disposizione di Chinyere tutto quello che ha, non è ancora un argomento nemmeno vagamente sfiorato con la vedova».

http://www.ilrestodelcarlino.it/fermo/nigeriano-ucciso-amedeo-mancini-1.2338694

....

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/nigeriano-ucciso-mancini-resta-carcere-spuntano-altri-due-1282770.html

Quindi ora le testimoni oculari sono quattro e tutte cozzano con la ricostruzione fornita dalla vedova della vittima, che ieri infatti è stata nuvoamente sentita dai giudici.

Qualcosa non torna nella sua versione dei fatti. In particolare, la donna ha sempre detto che lei e il marito sono stati aggrediti per primo. Ma secondo i testimoni e la difesa non è così.


Citazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 30947
 

È condivisibile e altamente probabile che si presenterà l’occasione di molestare o aggredire altri soggetti extracomunitari vista la massiccia presenza nella provincia e a Fermo».

Una meraviglia. Fermo e' piena di clandestini "extracomunitari" (Canadesi????) che non dovrebbero essere li e andrebbero messi in campo di concentramento prima di essere espulsi, ma invece in galera ci va l'italiano perche' e' maleducato, insulta e si difende troppo efficacemente. Due schiaffoni nel retro del cellulare dei carabinieri ai bei tempi avrebbero elegantemente risolto la questione senza spese. Il Giudice non si interessa del come mai sia pieno di gente che questo tale potrebbe ancora insultare e che se insultata passerebbe ai fatti. E' il mondo del Kali' Yuga, bambina....

È emerso chiaramente che la versione della vedova non è attendibile

In galera, dovrebbe stare. Quanto poi al fatto di essere vedova, se abbiamo capito bene per lo stato italiano non lo e' affatto.


RispondiCitazione
sotis
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 715
 

Quando la vedova sarà denunciata per falsa testimonianza?


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Quando la vedova sarà denunciata per falsa testimonianza?

quando il mainstream capirà che non è vedova ma solo una clandestina che non poteva nemmeno essere sposata e che il prete che l'ha sposata non doveva farlo senza documenti che nessuno dei due aveva.

Tempo al tempo e arriveranno a capire anche questo visto che le menzogne della clandestina e del prete sono arrivate allo scoperto.

Chissa che non esca anche il motivo per cui erano nel centro di Fermo a guardar dentro le auto due clandestini che dovevano invece esser rimandati indietro da otto mesi.

Poco prima, Chinyere, accompagnata dai suoi avvocati, Igor Giostra e Letizia Astorri, era tornata sul luogo della tragedia per cercare di ricostruire a freddo la dinamica di quel maledetto pomeriggio di una settimana fa.

In pratica per cercare di mettere in atto una nuova sceneggiata piu credibile visto che il prete dopo il funerale è uscito di scena o l'hann fatto uscire di scena volutamente visto che non era testimone di nulla, quindi di fatto mentiva a favore della clandestina che da otto mesi veniva foraggiata, tramite lui, dagli italiani.
Di fronte a tanti testimoni gli avvocati a che cosa si vorrebbero attaccare?
E gli avvocati alla clandestina glieli paghiamo sempre noi. Per inciso.


RispondiCitazione
Nieuport
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 307
 

Per Helios: forse peggio ancora. Il matrimonio è un sacramento e un prete lo uò celebrare solo per due cattolici, battezzati e cresimati, e dopo un determinato percorso. I due nigeriani erano cattolici? Forse per quel matrimonio farsa (ma sfarzoso, a quanto si è visto in TV) don Vinicio non ha solo violato la legge ma anche un sacramento.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

Per Helios: forse peggio ancora. Il matrimonio è un sacramento e un prete lo uò celebrare solo per due cattolici, battezzati e cresimati, e dopo un determinato percorso. I due nigeriani erano cattolici? Forse per quel matrimonio farsa (ma sfarzoso, a quanto si è visto in TV) don Vinicio non ha solo violato la legge ma anche un sacramento.

bella osservaazione, perchè anche io ho avuto il sospetto che i due cattolici non lo erano. Ha cantato un canto tribale la clandestina quando è morto il nigeriano, poi in chiesa alla messa di funerale al 'scambiatevi un segno di pace' ha avuto un malore dopo aver invocato il nome della vittima.

Se un prete celebra matrimoni di questo tipo, se mente pur non essendo nemmeno testimone dei fatti per lasciar in galera un altro uomo definito da lui stesso colpevole anche se le prove sono tutt'altro, è un prete?

A questo punto penso che dopo i funerali non poteva far altro che uscir di scena forse su pressioni arrivate dall'alto.
Infatti adesso la clandestina la riportano sul luogo per ricostruire i fatti perchè non c'è nessuno che supporta le menzogne iniziali, nemmeno il prete che ha fatto la farsa del matrimonio violando di fatto,secondo le regole cattoliche, un sacramento.

Altra osservazione che si potrebbe fare è questa.In Africa non è automatico che si registrino all'anagrafe i bambini nati, per cui i due se non sono registrati all'anagrafe sono di fatto clandestini, anzi mai nati, senza nessun certificato, senza paternità e maternità e senza luogo di nascita.

Quindi avete presente il problema con tutti i clandestini che sono in Italia ora?
Avete presente perchè quelli che ragionano ancora stanno dicendo che bisogna mandarli indietro SUBITO?


RispondiCitazione
Nieuport
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 307
 

"in chiesa alla messa di funerale al 'scambiatevi un segno di pace' ha avuto un malore dopo aver invocato il nome della vittima"
Un diavoletto mi suggerisce: un malore mooolto telegenico.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
Topic starter  

"in chiesa alla messa di funerale al 'scambiatevi un segno di pace' ha avuto un malore dopo aver invocato il nome della vittima"
Un diavoletto mi suggerisce: un malore mooolto telegenico.

non solo telegenico ma anche tanto costoso considerato che la clandestina aveva attorno in quel momento una psicologa, 2 infermiere con tanto di stellette e altre due assistenti dietro, cinque persone per tenerla a bada.
Nell'altro banco della chiesa c'era la Boldrina e la Etruria con seguito....

Seneggiata ad arte e costosa per le nostre tasche.

FERMO: INIZIATO FUNERALE CLANDESTINO, CELEBRA DON EURO, PRESENTA BOLDRINI

Sono iniziati, al Duomo di Fermo, i funerali del clandestino Emmanuel Chidi Namdi, nigeriano, morto mentre aggrediva un italiano nella cittadina marchigiana. In prima fila, in un lato della chiesa, siede la neo baby pensionata, già compagna di Emmanuel, e abituata ad addentare carne bianca.

Sempre in prima fila siedono il presidente della Camera, Laura Boldrini, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi e il vice presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Di tre non ne fanno uno.

In chiesa ci sono molti rappresentanti del’a$$ociazionismo. Tra i banchi spicca la comunità nigeriana, nota in città per lo spaccio, l’abusivismo e la prostituzione, che indossa vestiti rossi e neri e fasce rosse sulla fronte in segno di lutto.

“Noi non vi lasceremo soli”, ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini. Celebra Don Euro.

http://www.iozummo.com/fermo-iniziato-funerale-clandestino-celebra-don-euro-presenta-boldrini/


RispondiCitazione
lanzo
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 744
 

Tranquilli, la metteranno in parlamento o quanto meno diventera' la star di uno mattina !


RispondiCitazione
Chigi
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 202
 

Nigeriano ucciso, Mancini resta in cella. "Può rifarlo ancora"

L'ordinanza del giudice che non convalida il fermo, ma lascia in carcere l'ultrà perché "se provocato, potrebbe reiterare il reato

...quindi gli hanno dato l'ergastolo?


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

è tutto così assurdo...

ma in Italia è normale


RispondiCitazione
Scifraroc
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 243
 

finchè delle notizie che normalmente andrebbero nelle pagine di cronaca nera apriranno le prime pagine dei giornali e dei tg per mera speculazione politica con annessa propaganda e tifoseria da bar da ambo le parti , una discussione seria su come gestire il problema immigrazione non ci sarà mai .


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

finchè delle notizie che normalmente andrebbero nelle pagine di cronaca nera apriranno le prime pagine dei giornali e dei tg per mera speculazione politica con annessa propaganda e tifoseria da bar da ambo le parti , una discussione seria su come gestire il problema immigrazione non ci sarà mai .

invece i 5s, che sono serissimi, sanno come fare, vero?

8)


RispondiCitazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 358
 

Mio primo ed ultimo commento sulla vicenda:

"Ermes Mattielli, la sua eredità finirà a chi lo rapinò: servirà a pagare i risarcimenti
Il robivecchi nel 2006 sparò a due ladri trovati nel suo magazzino 14 colpi di pistola, colpendoli anche quando erano a terra. Condannato per questo, ora che è morto i suoi beni serviranno a pagare i risarcimenti che altrimenti sarebbero a carico degli eredi

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Ermes-Mattielli-la-sua-eredita-finira-a-chi-lo-rapino-servira-a-pagare-i-risarcimenti-f3a0beff-ca2c-4ec6-984b-821338c55ef8.html


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 721
 

Mio primo ed ultimo commento sulla vicenda

Meno male.


RispondiCitazione
Condividi: