Notifiche
Cancella tutti

Italia tra gli ultimi paesi UE per quarta dose


Detrollatore II
Trusted Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 53
Topic starter  

Buongiorno a tutti e bentrovati. 
Spero di riuscire nel mio intento di continuare a postare le mie good news, sperando di non irritare nessuno, visto che in genere non è apprezzato l'ottimismo, nella controinformazione. Noto che il sottolineare aspetti positivi della realtà crea un pò di nervosismo. Provengo da decenni di pessimismo cosmico, alimentato da certo complottismo e dai fatti reali verificatisi in passato e a tutt'oggi. Da un pò di tempo mi hanno fatto notare il lato positivo della realtà, che vedo avanza sempre più. Seguo cdc dal 2008, spero che i detrattori, che arriveranno sicuramente, prima o poi, tengano conto di queste premesse. 
Dò inizio a dimostrare coi fatti questa nuova ottica che sto usando per decifrare la realtà con questo articolo
Come mai in Italia, dopo i premier così vaccinisti che abbiamo avuto, ora i vaccini fanno flop? 
SE NON TI VACCINI, TI AMMALI E MUORI, disse quello. Ma gli han creduto? E i vaccinati sono su quelle percentuali altissime che danno i mainstream media?

https://www.imolaoggi.it/2022/11/14/covid-gimbe-italia-tra-ultimi-paesi-ue-per-quarta-dose-vaccino/

Sul fronte delle vaccinazioni Covid l’Italia è “con le quarte dosi uno degli ultimi Paesi d’Europa”. Lo ha detto Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, nel corso di una trasmissione radiofonica. “Noi abbiamo svoltato nel 2021 sia con le coperture vaccinali, sia con la mutazione del virus che è diventato molto meno aggressivo – ha spiegato -. Bisognerà gestire queste ondate periodiche che non sono sempre prevedibili. Purtroppo con le quarte dosi per i fragili siamo molto indietro”.

29 ottobre – “Nuove proposte su gestione pandemia Covid-19. Stop bollettino quotidiano: voto 7. Reintegro sanitari no-vax: voto 2”. E’ la visione di Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, sui primi provvedimenti in tema Covid annunciati dal neoministro della Salute Orazio Schillaci.
Piace di più all’esperto la scelta di abolire il bollettino giornaliero sull’andamento dell’epidemia, e molto meno il prospettato reintegro degli operatori sanitari che erano stati sospesi per mancato rispetto dell’obbligo di vaccino anti-Covid. Ma a preoccupare di più sembra essere un’altra possibilità: “Abolizione mascherine ospedali e Rsa – scrive Cartabellotta – voto 0”.


Citazione
Luca VFR
Trusted Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 81
 

Vuol dire che sarà uno dei paesi meno depopolati d'europa. Almeno si spera.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Trusted Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 53
Topic starter  

e se si spopolerà un pochino, non sarà una tragedia assoluta, perché è come facesse parte di un piano volto a selezionare i migliori. Gli altri sono solo un peso, avendo il QI di uno che ha deciso di vaccinarsi. Pensate che salto di qualità per la nostra società!


RispondiCitazione
Pfefferminz
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 608
 

"Gli altri sono solo un peso, avendo il QI di uno che ha deciso di vaccinarsi."

Peccato che vaccinino anche i bambini. 


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Estimable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 195
 

@ Pfefferminz. Esatto, purtroppo non si può semplificare così tanto. Inutile ribadirlo, le decisioni imposte con la forza e in un clima di totale disinformazione rendono lo scenario alquanto complesso. Tutto ciò senza nulla togliere all'ottimismo della riflessione qui sopra. E sarebbe anche utile rivedere il ruolo di certi "personaggi" come il N.C. e la sua "fon dazione". Li avevo conosciuti personalmente, nel lontano 2003, quando ancora erano relegati all'irrilevanza più totale ( nessuno li conosceva ) ed erano in cerca di collaboratori a buon mercato per scrivere piccoli contributi di divulgazione scientifica con il supporto di fondi europei per l'editoria. Senza dubbio la vicenda qo vid è stata l'occasione d'oro, possiamo ben comprendere perché oggi siano così febbrilmente legati al tema e abbiano il terrore che si esaurisca. Dunque sarebbe anche il momento di non leggerli più, di non commentarli più, di smettere di amplificare la loro voce così prevedibile. Essi hanno provocato intenzionalmente la paura e l'hanno sfruttata, in sfregio a qualsiasi forma di coerenza scientifica. Sono un banale strumento politico di regime e non dovrebbero più meritare la nostra attenzione. 


Detrollatore II e Pfefferminz hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: