Notifiche
Cancella tutti

Lega raccoglie firme per abolire legge Merlin

Pagina 1 / 7

helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Salvini e Efe Bal: la Lega raccoglie firme per abolire la legge Merlin
Seconda proposta di iniziativa popolare in meno di un anno. «Togliamo la prostituzione dalle strade senza ipocrisia e prendiamo esempio da Paesi come la Svizzera»
di Redazione Milano online

Un referendum abrogativo della legge Merlin che nel 1958 abolì le «case chiuse». La Lega Nord ci riprova con la seconda proposta di iniziativa popolare in meno di un anno. Necessaria la raccolta di 500mila firme da presentare in Cassazione affinché il referendum sia ammesso. «Togliamo la prostituzione dalle strade senza ipocrisia e prendiamo esempio da Paesi come la Svizzera», ha affermato Matteo Salvini che si è recato in un ufficio del Comune, nel centro di Milano, per firmare la proposta di referendum. Con lui, la trans Efe Bal - che si propone come «ministro dei lavori particolari» e il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani, già «testimonial» della precedente campagna. «Tassiamo la prostituzione come qualsiasi altro lavoro - ha proseguito Salvini - ne ricaveremmo almeno due miliardi di euro».

Quella della cancellazione della legge Merlin è una battaglia nota avviata dalla Lega di Salvini: prima con una proposta di referendum approvata dal Consiglio regionale lombardo, che fallì perché non ottenne il consenso di almeno altri tre consigli regionali, poi con la proposta di iniziativa popolare per cui la Lega avvio una raccolta firme l’anno scorso (insieme alla proposta di referendum abrogativo della legge Fornero). «Non abbiamo raggiunto l’obiettivo per un soffio. Abbiamo raccolto 470mila firme, ma ci eravamo concentrati sulla legge Fornero. E poi stavolta siamo presenti in tutta Italia», ha spiegato Salvini, precisando che, per raccogliere le firme, il 16 e il 17 maggio, la Lega organizzerà gazebo in centinaia di piazze italiane.
5 maggio 2015 | 16:38

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_maggio_05/salvini-efe-bal-lega-raccoglie-firme-abolire-legge-merlin-referendum-e52a9c1a-f332-11e4-a9b9-3b8b5258745e.shtml


Citazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
 

Salvini e Efe Bal: la Lega raccoglie firme per abolire la legge Merlin
Seconda proposta di iniziativa popolare in meno di un anno. «Togliamo la prostituzione dalle strade senza ipocrisia e prendiamo esempio da Paesi come la Svizzera»
di Redazione Milano online

Un referendum abrogativo della legge Merlin che nel 1958 abolì le «case chiuse». La Lega Nord ci riprova con la seconda proposta di iniziativa popolare in meno di un anno. Necessaria la raccolta di 500mila firme da presentare in Cassazione affinché il referendum sia ammesso. «Togliamo la prostituzione dalle strade senza ipocrisia e prendiamo esempio da Paesi come la Svizzera», ha affermato Matteo Salvini che si è recato in un ufficio del Comune, nel centro di Milano, per firmare la proposta di referendum. Con lui, la trans Efe Bal - che si propone come «ministro dei lavori particolari» e il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani, già «testimonial» della precedente campagna. «Tassiamo la prostituzione come qualsiasi altro lavoro - ha proseguito Salvini - ne ricaveremmo almeno due miliardi di euro».

Quella della cancellazione della legge Merlin è una battaglia nota avviata dalla Lega di Salvini: prima con una proposta di referendum approvata dal Consiglio regionale lombardo, che fallì perché non ottenne il consenso di almeno altri tre consigli regionali, poi con la proposta di iniziativa popolare per cui la Lega avvio una raccolta firme l’anno scorso (insieme alla proposta di referendum abrogativo della legge Fornero). «Non abbiamo raggiunto l’obiettivo per un soffio. Abbiamo raccolto 470mila firme, ma ci eravamo concentrati sulla legge Fornero. E poi stavolta siamo presenti in tutta Italia», ha spiegato Salvini, precisando che, per raccogliere le firme, il 16 e il 17 maggio, la Lega organizzerà gazebo in centinaia di piazze italiane.
5 maggio 2015 | 16:38

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_maggio_05/salvini-efe-bal-lega-raccoglie-firme-abolire-legge-merlin-referendum-e52a9c1a-f332-11e4-a9b9-3b8b5258745e.shtml

La fica ed il culo ed il c...o appartengono a chi ce l'ha !
Non hai preti od hai mafiosi...


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

La fica ed il culo ed il c...o appartengono a chi ce l'ha !
Non hai preti od hai mafiosi...

e questo che cosa ha a che fare con il referendum?

Pure l'auto è una proprietà e ha bisogno di regole perchè potrebbe fare dei danni nei confronti di altre persone. Si tratta di business e non ha importanza se si tratta di persone o cose o se le persone sono state fatte diventare cose.
Quindi gli organi sessuali per la prostituzione appartengono al business e non ai proprietari. Solo che ora gli organi sono esposti in strada.


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1643
 

«Tassiamo la prostituzione come qualsiasi altro lavoro - ha proseguito Salvini - ne ricaveremmo almeno due miliardi di euro».

detraibili ?


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
 

La fica ed il culo ed il c...o appartengono a chi ce l'ha !
Non ai preti od hai mafiosi...

e questo che cosa ha a che fare con il referendum?

Pure l'auto è una proprietà e ha bisogno di regole perchè potrebbe fare dei danni nei confronti di altre persone. Si tratta di business e non ha importanza se si tratta di persone o cose o se le persone sono state fatte diventare cose.
Quindi gli organi sessuali per la prostituzione appartengono al business e non ai proprietari. Solo che ora gli organi sono esposti in strada.

Hai letto bene ?
Riprova:

" Non ai preti od hai mafiosi..."

" ...gli organi sessuali appartengono a chi ce li ha ! "

E quello che scrivi:
" Solo che ora gli organi sono esposti in strada " è un altro discorso...non credi ?

Ciao


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

helios ha scritto:
«Tassiamo la prostituzione come qualsiasi altro lavoro - ha proseguito Salvini - ne ricaveremmo almeno due miliardi di euro».

detraibili ?

dipende, se arriveranno a oltre due miliardi ci sarà qualche condono ❗

Il problema sarà il tariffario per lo scontrino fiscale.


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1643
 

helios ha scritto:
«Tassiamo la prostituzione come qualsiasi altro lavoro - ha proseguito Salvini - ne ricaveremmo almeno due miliardi di euro».

detraibili ?

dipende, se arriveranno a oltre due miliardi ci sarà qualche condono ❗

Il problema sarà il tariffario per lo scontrino fiscale.

lo faranno a cifra unica
mica possono suddividere i tipi di rapporti
a meno che non mettano telecamere nelle stanze per controllare..........


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
 

Della serie "l'Italia che va a puttane ci salverà" 8)


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Della serie "l'Italia che va a puttane ci salverà" 8)

se poi ci si mettono d'impegno anche i trans la UE sarà anche contenta di veder sistemati i conti. Si pagheranno così in breve tempo: l'esposizione della sindone, l'expo e anche il giubileo. Si capisce l'urgenza di mandare a Milano 300mila prostitute a 'sostegno' dell'expo.

Con lui, la trans Efe Bal - che si propone come «ministro dei lavori particolari»

in molti avvertivano la mancanza di un ministro per i lavori particolari. In parlamento credo verrà accolto con 'particolare' entusiasmo.Senza dubbio avrà quel qualcosa in più della Boschi e Madia e molti saranno disposti a a farlo/a senatore/trice a vita.
L'abbassamento delle tasse corrisponde al rialzamento del.... pil!


RispondiCitazione
Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 5039
 

Solo qualche osservazione, evitando prese di posizione, e lasciando da parte l'aspetto fiscale che sembra affascinare molti spiriti perduti.

Credo che l'istituzione di luoghi adatti all'esercizio del mestiere sia un passo in una direzione corretta, ma:

Avete idea di quali problemi umani si determinano con l'instaurazione delle case di tolleranza? Problemi ben noti a tutti, quando c'erano.

Si pensa, istituendo strutture "autorizzate" di impedire la prostituzione libera? Strana idea.

Il know-how per questa attività é di dominio universale e, a meno di istituire una sorveglianza degenere, ben più allarmante del "reato", ve la sognate, una "regolarizzazione" di questa pratica.


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1643
 

Solo qualche osservazione, evitando prese di posizione, e lasciando da parte l'aspetto fiscale che sembra affascinare molti spiriti perduti.

Credo che l'istituzione di luoghi adatti all'esercizio del mestiere sia un passo in una direzione corretta, ma:

Avete idea di quali problemi umani si determinano con l'instaurazione delle case di tolleranza? Problemi ben noti a tutti, quando c'erano.

Si pensa, istituendo strutture "autorizzate" di impedire la prostituzione libera? Strana idea.

Il know-how per questa attività é di dominio universale e, a meno di istituire una sorveglianza degenere, ben più allarmante del "reato", ve la sognate, una "regolarizzazione" di questa pratica.

è arrivato il grande spirito ad illuminarci la via a noi spiriti perduti....

in una società sessualmente sana le puttane/i non esisterebbero
pertanto in qualsiasi modo la cosa verrà gestita sarà sempre un casino

ciao


RispondiCitazione
Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 5039
 

è arrivato il grande spirito ad illuminarci la via a noi spiriti perduti....

in una società sessualmente sana le puttane/i non esisterebbero
pertanto in qualsiasi modo la cosa verrà gestita sarà sempre un casino

ciao

Ciao brumbrum, non raccolgo l'ironia, 'ché basterebbe una lucciola a dare un poco di chiarore a dibattiti di questo tipo, non occorre scomodare gli spiriti, piccoli medi o grandi che siano.

Qui poi apprendo quella che ritengo una clamorosa novità, in prima universale:

...in una società sessualmente sana le puttane/i non esisterebbero...

Roba di prima qualità.

Ma il vero ciarpame sta proprio in questa omologazione mentale forzata, di stampo contabile, che sembra allargarsi inesorabilmente e che porta a pensare di poter "tassare" e "normalizzare" ogni aspetto dell'esistenza.

Se siamo a questo punto, addio sogni di società armoniosa.

Spero ci sia ancora modo di dissociarsi, e mi affretto a farlo, dagli energumeni che coltivano questi progetti, di fronte ai quali la maldestra idea di una razza con i capelli biondi e gli occhi azzurri si può relegare in soffitta.


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1643
 

Prima,
viviamo in un mondo dove tutto o quasi è stato mercificato
ucire di casa per ottenere o chiedere qualcosa senza din din è quasi impossibile
tutto è rapportato ai soldi
pure farsi una scopata gratis è un miraggio
prendi la macchina, raggiungi la donna, portale un regalino o una cena...
non meno costoso è avere una moglie o compagna in casa
ovvio che il discorso vale sia per il maschio che per la femmina
siamo diventati tutti puttane o puttanieri alla fine

ci sarebbero le vicine a km zero
ma le mie o hanno 80 anni o preferiscono i neri....

pace e bene
ciao


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Ma il vero ciarpame sta proprio in questa omologazione mentale forzata, di stampo contabile, che sembra allargarsi inesorabilmente e che porta a pensare di poter "tassare" e "normalizzare" ogni aspetto dell'esistenza.

in tutta la tassazione manca solo il sesso.Non si capisce perchè non debba esser tassata la prostituzione.
L'aspetto dell'esistenza non è la prostituzione,prima di sono molte altre cose che sono già tassate.
O si toglie la tassa su tutto il resto o si tassa anche la prostituzione che a tutti gli effetti diventa un lavoro. Poi vediamo quanti 'lavoratori' nel settore ci sarannno quando non ci sarà nemmeno più lo sfruttamento della prostituzione ma uno scontrino che dimostra la necessità di qualcuno/a di andare a fare sesso a pagamento con altri. Adesso esiste anche il divorzio breve, vera manna per gli avvocati, quindi il tutto si risolve in fretta anche per il 'bravo' coniuge.
E le casse dello stato saranno rimpinguate (con la benedizione della UE).


RispondiCitazione
brumbrum
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1643
 

al di là del discorso tassazione mi piacerebbe vedere come si evolverebbe il resto
faranno corsi obbligatori per chi esercita il mestiere ?
e chi salirà in cattedra per questi corsi nel caso ?
poi ne faranno altri per quelle che volessero smettere di esercitare ?
metteranno delle categorie o saranno tutte considerate allo stesso livello ?


RispondiCitazione
Pagina 1 / 7
Condividi: