Notifiche
Cancella tutti

Migranti: Fico "Io i porti non li chiuderei",Open Arms "Italia, avete fatto annegare 100 migranti"

Pagina 1 / 2

marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8321
Topic starter  

ANSA.it

Migranti, Fico: 'I porti non li chiuderei. Salvini ribadisce linea: 'Open Arms si scordi porto in Italia'

Naufragio in Libia: morti tre bimbi di un anno, 100 migranti dispersi

"I porti non li chiuderei". Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico dopo la visita all'Hotspot di Pozzallo. Fico ha tra l'altro aggiunto che su questo tema servono cuore e testa. "Come terza carica dello Stato - ha aggiunto Fico - dico che bisogna essere solidale con chi emigra, che sono storie drammatiche che toccano il cuore. Tocca all'Europa farsi carico di quest'emergenza, non solo all'Italia, e bisogna tirare fuori gli estremismi perché la solidarietà si fa insieme. Se questo è un approdo, deve essere un approdo europeo".

Intanto ribadisce ancora linea contro le ong il vicepremier Matteo Salvini in una intervista al Corsera e in un post su Facebook nel quale cita direttamente la nave Open Arms che ha soccorso 59 migranti. "La nave Open Arms - scrive il ministro dell'Interno - di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone e, prima dell'intervento di una motovedetta Libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo. Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano. Stop alla mafia del traffico di esseri umani: meno persone partono, meno persone muoiono".

Ma arriva la replica di Malta: L'intervento di Open Arms è avvenuto "in zona Sar libica, tra Libia e Lampedusa, Italia. Matteo Salvini la smetta di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione". E' quanto scrive su Twitter il ministro dell'Interno Maltese Michael Farrugia, pubblicando una mappa con le distanze tra il punto dove si trova la nave della Ong, Lampedusa e Malta. "Questi sono fatti - aggiunge - non opinioni". "Basta con le bugie Matteo Salvini" scrive invece il portavoce del governo di La Valletta rilanciando il tweet. Il tweet del ministro dell'Interno è stato rilanciato anche dall'account ufficiale del governo maltese. "Il governo - si legge - pubblica una mappa che mostra la posizione di Open Arms in relazione ai porti più vicini e dimostra che è Lampedusa il porto più vicino".

e il diritto alla vita degli invisibili", conclude il tweet. Il tweet del ministro dell'Interno è stato rilanciato anche dall'account ufficiale del governo maltese. "Il governo - si legge - pubblica una mappa che mostra la posizione di Open Arms in relazione ai porti più vicini e dimostra che è Lampedusa il porto più vicino". I 59 migranti - ha scritto su twitter Javi Lopez, uno dei quattro europarlamentari a bordo dell'Astral, l'altra nave della Ong, che si trova sempre davanti alla Libia - vengono da 14 paesi diversi. Tra loro ci sono 4 minori, di cui due non accompagnati. "Sono tutti sani e salvi" ha aggiunto. Una volta concluso il soccorso, ha scritto Gabriela Sanchez - una giornalista di Eldiario che si trova a bordo della nave - il comandante ha comunicato ai migranti che la Open Arms "sta andando in Spagna".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Citazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8321
Topic starter  

"Avete fatto annegare 100 migranti". Open Arms accusa l'Italia
Malta attacca Salvini: "La smetta con le bugie"
By Huffington Post

https://www.huffingtonpost.it/2018/06/30/avete-fatto-annegare-100-migranti-open-arms-accusa-litalia_a_23471711/?utm_hp_ref=it-homepage

I
La ong Open Arms accusa la Guardia costiera italiana e quella libica della morte dei migranti annegati in un naufragio al largo della Libia.

"Ieri 100 persone sono morte nel naufragio di una barca di fronte alle coste della Libia",

afferma la ong, che ha in queste ore nel Mediterraneo la nave Astral, a bordo della quale si trovano 59 migranti soccorsi oggi.

Open Arms - prosegue il tweet dell'europarlamentare socialista spagnolo Javi Lopez, che si trova a bordo e che in un filmato si sofferma in un colloquio con Oscar Camps, fondatore della ong spagnola - "avrebbe potuto salvarle ma il suo appello è stato ignorato dalla Guardia costiera italiana e da quella libica".Il gommone naufragato tra ieri e giovedì scorso aveva a bordo almeno 120 migranti. Al naufragio sono sopravvissuti in 16. Tra i morti ci sono almeno tre bambini.

Ecco, invece il racconto dell'europarlamentare italiana Eleonora Forenza. "Sono a bordo della Open Arms, che stamattina ha effettuato un salvataggio di 60 persone. Più volte la Open Arms ha contattato le autorità italiane segnalando il pericolo di naufragio, sentendosi rispondere di contattare la guardia costiera libica. Il mancato soccorso in mare è un reato grave, oltre che un atto disumano. Le persone a bordo ci urlavano 'NO LIBIA'. A differenza di Salvini, le persone che erano su quel barcone sapevano che la Libia è spesso detenzione, tortura, stupro. E che di certo non è in grado di gestire una zona sar".

"Sono migranti a bordo della imbarcazione? Sono naufraghi, rispondevano giustamente dalla Open Arms. prosegue Forenza -. Ieri abbiamo letto le dichiarazioni del Ministro dei Trasporti italiano che dichiarava la chiusura dei porti per Open arms per ragioni di ordine pubblico. Oggi leggiamo quelle del Ministro degli interni, 'scordatevi l'Italia'. Io invece non me la scordo. Perché è il mio Paese, che sta sprofondando in una voragine di vergogna e disumanità. Ora siamo in viaggio nel Mediterraneo. Se la presenza di quattro parlamentari ha evitato che queste persone fossero riportate in Libia, ecco è la cosa più utile che abbiamo fatto nella nostra vita. Ho visto queste donne e questi uomini delle pericolose Ong abbracciarsi commossi dopo aver salvato 60 persone. Loro sì, fanno politica. Non c'è gesto politico più importante che salvare vite. Prima le persone. Restiamo umani".

Sulla vicenda interviene anche Malta, che critica Matteo Salvini. L'intervento di Open Arms è avvenuto "in zona Sar libica, tra Libia e Lampedusa, Italia. Matteo Salvini la smetta di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione", scrive su Twitter il ministro dell'Interno Maltese Michael Farrugia, pubblicando una mappa con le distanze tra il punto dove si trova la nave della Ong, Lampedusa e Malta. "Questi sono fatti - aggiunge - non opinioni". "Basta con le bugie Matteo Salvini" scrive invece il portavoce del governo di La Valletta rilanciando il tweet.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

Ma anche ammesso che quella nave di negrieri (che continuano ad essere difesi anche da pseudo comunisti di qua sopra o perché pagati per farlo o perché sono degli imbecilli) sia più vicino a lampedusa, ma dove sta scritto che una nave perfettamente in grado di navigare debba arrivare in un porto italiano e sbarcare la merce da consegnare al luridume capitalistico nostrano?
Ma dove sta scrittooooooooooooooooooooooooooooooo!!
Infami mentitori, bugiardi, negrieri, sfruttatori, di tutte le risme col vangelo o con qualche libricino di marx in mano neppure capito!!!!!!!!!!!!!!!!
Delinquenti, sono solo delinquenti camuffati da anime candide tutti quelli che pretenderebbero che l'italia scaricasse altre centinaia di migliaia o milioni di migranti nei porti italiani.
Se quella nave di cui ora si parla non è in condizione di pericolo l'italia non ha nessun obbligo d'intervenire proprio in base alle norme internazionali della navigazione
Se invece quella nave è in condizione di pericolo allora bisogna arrestare immediatamente sia il comandante della nave (per traffico di esseri umani) sia i migranti stessi per tentativo di immigrazione clandestina!

Basta con questi immondi traffici!!!!!!!!!!!!!!!!!!


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3055
 

Immancabilmente, l'immigrazionista ideologico viene a giocare la carta della colpevolizzazione anche quando non c'e' nemmeno l'ombra di una responsabilita'.
Quello che e' invece palpabile e' la sua adesione alla politica del ricatto da parte
delle peggiori gang criminali (per quanto istituzionali possano essere)
Mi raccomando, si schieri sempre con chi cerca l'incidente a tutti i costi come mezzo per influenzare il dibbattito politico (poi sono gli altri che speculano sulla pelle dei "migranti").
Sempre dalla parte degli sfruttati!


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

MarioG;238565 wrote: Immancabilmente, l'immigrazionista ideologico viene a giocare la carta della colpevolizzazione anche quando non c'e' nemmeno l'ombra di una responsabilita'.
Quello che e' invece palpabile e' la sua adesione alla politica del ricatto da parte
delle peggiori gang criminali (per quanto istituzionali possano essere)
Mi raccomando, si schieri sempre con chi cerca l'incidente a tutti i costi come mezzo per influenzare il dibbattito politico (poi sono gli altri che speculano sulla pelle dei "migranti").
Sempre dalla parte degli sfruttati!


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3055
 

Volevo dire "dibattito"... Si vede che pensavo a Dibba!


RispondiCitazione
olmo
 olmo
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 209
 

Queste ong fermenteranno di personaggi tipo il nostro premio strega albinati, sarebbero disposti a qualsiasi cosa per realizzare il torbido desiderio di sonfiggere questa politica di contenimento.
Non è necessario farlo direttamente, basta desiderarlo intensamente e il calcolo probabilistico fa il resto.
La Siria insegna che si può ammazzare i propri per incolpare gli altri, ma il nostro compagno livornese non può credere che queste cose esistano fuori dalla Siria.


RispondiCitazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1074
 

Piano con le accuse campate per aria, cari lorsignori filantropi della mutua. Ne abbiamo piene le tasche di dita accusatorie puntate contro dai piu' corrotti pulputi dell'europa stracotta.
Poiche', come anche un cieco potrebbe accorgersene, NON e' il popolo italiano a volere queste inique deportazioni, ma il contrario. Quale vitale motivo che non sia un genocidio puo' giustificare il sacrificio di bimbi di un anno stroncati da un viaggio che si sa a priori essere una follia ad altissimo rischio? Esatto: proprio chi ci guadagna da queste vite disgraziate.
Vorrei vedere se qualcuno tra i vergognosi in combutta con miliardari senza scrupoli per spostare le masse da un continente all'altro caricherebbe il proprio pargolo su una barcarola per prospettargli un futuro migliore. IPOCRITI. Quei bimbi, nel loro paese, per poveri che fossero sarebbero ancora vivi!!
Maladetti trafficanti di esseri umani.
Per costoro l'inferno e' luogo troppo lieve.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

esca;238571 wrote: Piano con le accuse campate per aria, cari lorsignori filantropi della mutua. Ne abbiamo piene le tasche di dita accusatorie puntate contro dai piu' corrotti pulputi dell'europa stracotta.
Poiche', come anche un cieco potrebbe accorgersene, NON e' il popolo italiano a volere queste inique deportazioni, ma il contrario. Quale vitale motivo che non sia un genocidio puo' giustificare il sacrificio di bimbi di un anno stroncati da un viaggio che si sa a priori essere una follia ad altissimo rischio? Esatto: proprio chi ci guadagna da queste vite disgraziate.
Vorrei vedere se qualcuno tra i vergognosi in combutta con miliardari senza scrupoli per spostare le masse da un continente all'altro caricherebbe il proprio pargolo su una barcarola per prospettargli un futuro migliore. IPOCRITI. Quei bimbi, nel loro paese, per poveri che fossero sarebbero ancora vivi!!
Maladetti trafficanti di esseri umani.
Per costoro l'inferno e' luogo troppo lieve.


RispondiCitazione
Hito
 Hito
Honorable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 599
 

Cascano le braccia a leggere certi commenti e ci si sente impotenti verso chi sovverte la logica e i dizionari, verso chi, da italiano, non vedeva l'ora di poter affermare “è colpa dell'Italia” dai giorni dell'Aquarius, cercando di far sentire in colpa la stragrande maggioranza dei propri concittadini, e dimenticando di accusare i veri responsabili di questa, come di altre disgrazie: quelli che organizzano e finanziano le “pacifiche” rivoluzioni colorate e riducono alla fame un intero continente, costringendo dei disperati a fuggire dalle loro case, dalle loro famiglie e dai loro affetti al grido di “NO BORDERS”.
Io mi terrei volentieri il mio piccolo paese coi suoi confini, la sua costituzione, i suoi diritti e le sue leggi tese a proteggere i più deboli col limite appunto dei confini; a loro lascio il grande mondo dove non c'è barbaria, non ci sono confini, non ci sono malfattori, niente venditori di bombe da accusare, nessun turista sessuale che con due soldi si possa comprare una bambina o un bambino a seconda dei gusti, nessuna legge o divinità al di sopra del denaro.
Oggi mi aspetto che anche l'angelus del papa vada nella stessa direzione di questo nuovo mondo, per cui in fondo basta poco: dormire e sognare.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8321
Topic starter  

Visto come un ministro della Repubblica espone questi concetti in tv, magari tenendo in mano il rosario e il Vangelo, è comprensibile come molta gente si dichiari indifferente alla morte di decine di persone.

Così va l' Italia nel 2018, è possibile che andrà così anche nel 2019, ma non è affatto scontato.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

Ammesso e non concesso che quelle morti - come sospetto fortemente - non siano spesso procurate intenzionalmente dalle varie mafie proprio per poi accusarne i salvini o quant'altri si oppongono ai flussi migratori, esse dovrebbero pesare sulla coscienza solo di quanti hanno alimentato e gestiscono questi stessi flussi e dovrebbero pesare sulla coscienza di tutti gli altri che, intenzionalmente o meno, li stanno stoltamente favorendo e si scagliano con livore degno di miglior causa contro chi quei flussi cerca (anche piuttosto malamente e solo parzialmente) di fermare o almeno di controllare.
Ma è inutile ripeterlo ai sordi o alle persone in malafede come questi presunti comunisti col libricino di marx in mano.
Non hanno mai capito niente di marx e mai lo capiranno perché confondono marx con qualche cardinale di bergoglio e con bergoglio stesso e i loro ipocriti evangelici richiami alla solidarietà.
Anche marx l'auspicava e la teorizzava per classe operaia e proletariato ma in vista di una lotta rivoluzionaria comunista che questi signori hanno ridotto a libricino delle preghiere serali.
A questi signorini in rosso sbiadito non gli viene neppure da domandarsi come mai nei loro accorati appelli pro immigrati si trovano sempre in compagnia proprio di quelle elite dominanti che questi flussi hanno tutto l'interesse ad alimentare sia per interessi economici sia per creare caos e conflitti all'interno delle singole nazioni.
Alcuni di questi preti marxiani (sarebbe meglio dire "marziani") , almeno quelli di loro non pagati da soros, credono forse di poter sovvertire i piani originari delle elite riguardo a questi flussi alleandosi con i migranti di tutte le specie intesi come nuova classe operaia o proletaria rivoluzionaria!
Non hanno ancora capito che l'epoca di marx è finita (checché ne dica qualche fusaro o qualche altro sempre ben pagato per i suoi sermoni) , non hanno ancora capito che la classe operaia sostanzialmente non esiste più così come non esiste più la stessa borghesia sostituita da centri di potere politici ed economici sovranazionali ed evanescenti che con automazione, delocalizzazione, sindacati stravenduti, corruzione, mafia e quant'altro hanno ridotto la classe operaia al fantasma di quella che era ai tempi di marx e ora manovrano questi flussi
a) per allontanare dai paesi d'origine masse di persone che potrebbero dare problemi alle loro multinazionali e alle cosche mafiose governative o non governative di quei paesi,
b) per sostituire quote consistenti delle popolazioni europee (vedi il continuo allarme strumentale sulla diminuzione delle nascite in italia),
c) per servirsene come truppe mercenarie nei prossimi scontri sociali che sanno di essere alle porte (infatti è proprio questo che sta cominciando a fare quel saviano con i suoi appelli a mobilitare rom e immigrati in particolare contro salvini),
d) come arma terroristica per destabilizzare i vari paesi riottosi ai loro piani.

Questo e solo questo c'è dietro questi flussi migratori giustificati e imposti - anche servendosi di preti col vangelo o col libricino di marx in mano!

Perciò, l'idea di alleare la classe operaia autoctona con questi migranti è minata alle fondamenta:
1) dalla mancanza di uno dei punti focali, essenziali di questa idea (manca cioè una vera classe operaia autoctona degna di questo nome nel senso marxiano),
2) dalla impossibilità di fare accettare al proletariato autoctono l'alleanza con gente di formazione, tradizioni, religione del tutto diverse e incompatibili (per di più spesso mantenuta qui a spese proprio di quei proletari che invece sono lasciati in una condizione di indigenza).

Sebbene anche marx o lenin al loro tempo avevano guardato con favore ai fenomeni migratori, lo facevano perché quei fenomeni avevano connotati del tutto diversi da quelli attuali:
a) innanzitutto, diversamente da quelli attuali, erano fenomeni quasi del tutto spontanei e non manovrati proprio dalle elite dominanti in combutta con le peggiori mafie e organizzazioni criminali come lo sono quelli attuali

b) si trattava di migrazioni interne a singole aree abbastanza omogene per lingua e tradizioni (es. migrazioni di irlandesi nella londra industrializzata)

c) si trattava di migrazioni proprio di "classe operaia" o vero proletariato mentre quelle attuali sono formate nella stragrande maggioranza dei casi da ceti che sono definibili più di ceto medio (almeno dei loro paesi di provenienza) o di sottoproletariato anche della peggiore risma

d) quelle migrazioni riguardavano proletari che si spostavano per andare a sgobbare per sopravvivere mentre quelle attuali sono composte da persone che vengono qui abbacinate solo e soltanto dal consumismo sfrenato che gli hanno fatto intravedere e gli hanno propinato sui teleschermi delle loro tv.
Questi migranti (specie quelli africani attuali) vengono qui non per sgobbare come facevano i nostri nonni quando emigravano al nord o in argentina o in america, o come facevano gli irlandesi andando a londra, vengono invece qui per godere a sbafo delle strutture di assistenza che gli standard europei assicurano ancora (ma ancora per quanto?) agli europei...e se questi standard non gli vengono assicurati (anche perché non lo sono neppure agli autoctoni), questi migranti si danno allo spaccio, alla prostituzione, ai furti, alle violenze o, nel migliore dei casi, si danno al commercio abusivo alla faccia di chi, essendo autoctono, deve invece pagare fior di tasse per commerciare!

Perciò questi migranti (e in particolar modo gli africani di queste ultime ondate) anche adottando criteri di classificazione di stampo marxista, almeno nel momento che giungono qui, sono inquadrabili non come proletari ma molto più come quei sottoproletari che spesso marx (ma non i chierichetti marxisti nostrani) disprezzava più di ogni altra cosa e più degli stessi capitalisti!

Voi, signori di potere al popolo o simili, state non solo facendo un enorme favore ai soros e a tutti gli altri dominanti ma lo state facendo tradendo gli stessi principi e le stesse analisi di Marx o di Lenin a cui a parole dite di ispirarvi!


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8321
Topic starter  

Restiamo umani

quindi non rimaniamo indifferenti alle morti che possiamo evitare

Si, le migrazioni sono un problema, è vero.

La soluzione non è però far affogare chi chiede aiuto


RispondiCitazione
Ale
 Ale
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 372
 

È una questione di umanità, noi probabilmente nasciamo con una natura umana. Degli elementi fondanti di questa sono la libertà, la creatività, la cooperazione.
Adesso molta gente giustifica comportamenti o posizioni indegne adducendo problemi economici in primis, così perde il fatto principale: che la cultura dominante sviluppata nella nostra società ha costruito un essere umano schiavo, frustrato, alienato e nei casi peggiori disumano.
Possono trovare tutte le giustificazioni che gli pare ma certe frasi fanno veramente schifo, pregassero che non le senta mai faccia faccia che li prendo a calci sui denti.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

ma di quali morti andate cianciando? di quelle finte e di quelle architettate proprio dai trafficanti per permettere a voi di attribuirne la responsabilità agli altri?
Voi, assieme a tutti i trafficanti, siete i veri responsabili di quelle eventuali morti!
Se fin dall'inizio questi traffici fossero stati subito fermati non ci sarebbero stati morti di nessun genere, né finti né veri!
Voi meritereste di essere presi a calci nei denti come dice qualche vostra stupida!
Perché non denunciate mai che molti di questi migranti scappano dalle guerre alimentate proprio dai vostri amici americani alla soros , obama, sakosy e company? siete solo dei vigliacchi!


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: