Clamoroso atto di a...
 
Notifiche
Cancella tutti

Clamoroso atto di accusa di Trump 💣💥

Pagina 2 / 2

ducadiGrumello
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 180
 

@brunowald: caro Bruno, come sempre il tuo commento è di una lucidità esemplare e del tutto condivisibile. A scanso di equivoci, anche io ho pochi dubbi sulla portata mostruosa dei piani che le elite vogliono portare a termine; volevo sottolineare che, visto che si parla a mio parere correttamente di psyop, non mi sento di escludere che alcune delle voci più disfattiste siano fatte circolare appositamente per fiaccare i già poco numerosi dissidenti. Paura, paranoia e depressione sono strumenti potenti, da aggiungere agli altri di cui dispongono. Peraltro, era un commento generale, nemmeno specificamente riferito al post di Chicxulub. Per il resto, come credo ogni essere senziente, faccio quel che posso e per ora riesco ancora a guardare negli occhi mia moglie e mia figlia. Siamo tutti a braccio vergine; in casa sono allacciato al metano ma ho una stufa in piena efficienza che anche quest'inverno si è divorata un bel po' di quintali di legna. Ho comprato negli anni un po' di boschi qua e là, la proprietà terriera in sè non mi interessa particolarmente, ma se non sei sul tuo col fischio che puoi far legna. Mi produco una discreta quantità di alimenti (e per fortuna sono autosufficiente col vino, altrimenti sarei già in bancarotta, ancorchè non fraudolenta) e ne scambio con i produttori locali; più in generale, sono anni che baratto qualsiasi cosa mi passi per le mani, beni e servizi, con quel piccolo brivido di piacere a ogni transizione conclusa per il fatto di essermi sottratto alle grinfie delle iene bancarie. Non ho debiti, mutui, fidi, finanziamenti, non faccio acquisti con credito al consumo, non ho la carta di credito; non ho nemmeno lo scoperto bancario. E' sufficiente? Certamente no, soprattutto se alzeranno il livello repressivo verrò probabilmente travolto. Potrò dire di averci provato


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

Un motivo per non abbassare la guardia: l'OMS ha escogitato dei codici per identificare i non-vaccinati.

Z28.0 significa “vaccinazione non eseguita per controindicazioni”

Z28.1 significa "vaccinazione non somministrata in base alla decisione del paziente basata sulla persuasione o sulla pressione dei pari".

Z28.2 significa "Vaccinazione non somministrata sulla base della decisione del paziente per altri motivi non specificati".

Z28.8 significa “vaccinazione non eseguita per altri motivi”, che per via del codice Z28.2 deve riferirsi a motivi non imputabili a decisioni del paziente.

Infine, Z28.39 significa "altro stato di vaccinazione", incluso "stato predefinito di vaccinazione" e "stato di scadenza del programma di vaccinazione".

"Tessera vaccinale elettronica e ICD-11: sta arrivando il peggio di tutti i mondi. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è in procinto di lanciare nuovi codici di classificazione per lo stato di vaccinazione Covid. Questi cosiddetti codici ICD ( classificazione internazionale delle malattie) sono stati adottati dall'OMS nella primavera del 2019 e saranno presto introdotti. Negli Stati Uniti, la nuova versione ICD-11 sarà introdotta il 1 aprile 2023, in Austria e in Europa la data è ancora in sospeso. Puoi scoprire qui perché questa è un'idea assolutamente folle."

Fonti: 

https://tkp.at/2023/02/22/eimpfpass-soziales-kreditsystem-und-tyrannei-unsere-dystopische-zukunft/

https://tkp.at/2023/02/23/codierung-ungeimpfter-soll-isolierung-bei-zukuenftigen-pandemien-ermoeglichen/

 


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 425
 

Non ho debiti, mutui, fidi, finanziamenti, non faccio acquisti con credito al consumo, non ho la carta di credito; non ho nemmeno lo scoperto bancario.

Praticamente un delinquente! Ma non ti vergogni? 🙂

Devo dire che ti invidio, oltre ad ammirarti, perché sai fare un sacco di cose essenziali, che io invece devo in gran parte apprendere, e non sono più giovanissimo... Sono in procinto anch'io di cambiare vita, e togliermi di dosso certe situazioni; da queste parti non ci sono inverni gelidi, per cui non avrò il problema della legna, ma in ogni caso dovrò imparare a organizzarmi al meglio. Il processo sarà graduale, ma l'obiettivo finale è il distacco definitivo dalla vita di città e una quasi auto-sufficienza, almeno alimentare. Per il vino invece dovrò convincere i bottegai a farmi credito... Non penso che la zona sia adatta alla coltivazione della vite, e comunque immagino che non è qualcosa che si improvvisa.

In ogni caso è una grande sensazione, cercare di prendere il controllo della propria vita. Se mi trovassi in Italia cercherei di far fronte comune con persone affini - e sarei stato senza dubbio tuo cliente... 😉 - ma da queste parti quasi nessuno ha capito un caxxo di quello che è successo negli ultimi tre anni, per cui c'è solo da avere fiducia in sé stessi e nel proprio istinto. Al pari di te, non sono affatto sicuro di spuntarla se alzeranno il tiro, ma la mia pelle non l'avranno facilmente.

Un caro saluto, e sursum corda!


ducadiGrumello hanno apprezzato
RispondiCitazione
ducadiGrumello
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 180
 

@brunowald: per essere precisi, quando ho aperto l'azienda agricola, avendo molti lavori da fare in cantina, ho dovuto ricorrere a un fido, ma l'ho chiuso ormai da qualche anno e devo dire che non lo rimpiango. Poi non aver mutui vuol dire praticamente, a meno di provenire da famiglia facoltosa, non aver la casa di proprietà; ma in tutta franchezza preferisco dare 400 € al mese per l'affitto a una ragazza del paese che la stessa somma, o di più, a un usuraio legalizzato, per di più adesso col rischio di vedermi costretto a breve a deliranti lavori di "adeguamento climatico". Quanto al resto, alla spicciolata: niente invidia o ammirazione, caro Bruno, ognuno fa il suo percorso, io penso che alla fine l'unica cosa importante sia la struttura morale e la tua, da quel che scrivi, mi sembra poderosa. Poi magari mi sbaglio e sei un trafficante di organi, ma non credo. Non rimpiangere la legna: sarà anche un bel caldo, evocativo, ma fra taglio, sfrondatura, trasporto, rifinitura alle dimensioni da stufa, accatastamento e viaggi avanti indietro dal deposito a casa ti garantisco che è un bel trapanamento di min*hia. Per tacere il fatto che la stufa è a caricamento discontinuo quindi devi sempre essere in zona per non lasciarla morire. Se dalle tue parti non ci hanno capito granchè della manfrina covid, non credere che qui in Italia vada molto meglio, forse frequentare questo sito, animato da gente mediamente più attenta alla realtà, può falsare la percezione delle condizioni in cui è ridotto realmente il paese. un sincero augurio per la tua nuova vita e un abbraccio, anche se virtuale


BrunoWald hanno apprezzato
RispondiCitazione
Pagina 2 / 2
Condividi: