Gli USA vogliono un...
 
Notifiche
Cancella tutti

Gli USA vogliono una guerra Ucraina Russia. Così colpiscono anche l' Europa. C'è chi dice NO ?

Pagina 2 / 2

oriundo2006
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 2774
 

Volendo davvero FARNETICARE, non escludo questo, data la povertà di SCOPI REALI per una impresa bellica di queste dimensioni condotta con un armamentario inadeguato ad una guerra moderna, una strategia da II WW ed una visione politica medievale ( cuis regio eius religio ):

- Putin ha ricevuto esponenti Jewish che gli hanno garantito la vittoria sul debosciato Occidente se ripeterà quanto avvenne negli anni '30

- ovvero attacco e spartizione di un Paese, allora la Polonia oggi l' Ucraina

- questa spartizione, come sembrerebbe dalle carte geo che girano, aprirebbe un fronte in Europa 'liquido', che darebbe POI corso ad una grande guerra con ampio uso di superarmi ANCHE ATOMICHE

- sarebbe una guerra senza esclusione di colpi che la Russia vincerebbe grazie al sostegno dei cabalisti come già fu per la II WW

- ovviamente la 'parola d'ordine' che 'giustifica' tutto è lotta al nazismo: vi fu vittoria sovietica proprio perchè il nazismo della Germania lottò a morte contro il sionismo politico perdendo tutto e la ripetizione serve a cementare la logica del 'così allora così oggi'

- in realtà la base di massa del nazismo dell' Ucraina non pare quella totalitaria del III Reich nè altrettanto forte militarmente

- esiste una Eu oggi che difficilmente può rappresentarsi come una novella società delle nazioni in versione europea, anche se non ne è troppo lontana 

- la Russia non è un bastione monolitico come sotto lo stalinismo nè ha una tale riserva umana da gettare nelle battaglie per colmare il gap

- La Russia economicamente è appena appena autosufficiente nel breve periodo: una guerra di posizione lunga la sfiancherebbe irrimediabilmente

- i nazisti dell' Ucraina combattono per scopi 'etnici' che sono speculari a quelli della Novorossia: entrambi si dichiarano legati al 'sangue e suolo', entrambi vogliono autogovernarsi a piacere a prescindere da ogni altra questione geopolitica, entrambi sono ampiamente eterodiretti da esponenti Jewish: sì perchè anche in Russia come in Ucraina la V colonna J è talmente forte da imporre nei gangli del Potere vero, non quello mediatico, i suoi uomini di punta

- prova di questo ne è la presenza nei colloqui di Abramovich, personaggio con due se non tre passaporti, di etnia J conclamata e oligarca dei più potenti. La ragione di questa presenza non sarebbe altrimenti spiegabile se non ammettendo un gioco a tre, sionisti compresi a controllare l' evolversi della situazione. Il fatto che sia stata una iniziativa ucraina non cambia nulla e non è in 'contraddizione' con la questione 'nazista' che albergherebbe a Kiev solo per ragioni di propaganda anche interna ( Holodomor e Bandera come feticci del ricordo )

- la Russia odierna sconta veramente una mentalità antiquata, comunque la si voglia mettere e militarmente pare ancorata alle vittorie dell' Armata Rossa quanto a strategia. Oggi vedere le colonne dei carri armati non fa spavento ma pena se ci si ricorda della preminenza nella guerra moderna dell'arma aerea

Morale. E' una gabbia di psicopatici folli che ci sta conducendo piano piano alla fine. Alcuni saranno gaudiosi di questo, almeno a sentire certuni sui social. Altri meno. Io per niente, non già per me ma per quanti in Italia ed in Europa si troveranno a dover SUBIRE le atrocità venture.

Difficilmente ne usciremo come ne siamo entrati.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 2774
 

Per chi volesse, segnalo articoli davvero interessanti sul sito di Fanelli:

https://keinpfusch.net/

E' tutto in fondo condensabile nel motto: come passare dalla ragione al torto e fare una figura di m.

Fanelli avanza una considerazione che ho sottovalutato: probabilmente sta montando nel Kremlino un partito antiputiniano tra i generali, partito che vedrebbe ben chiara la situazione orribile in cui Mosca si è cacciata e che forse ( aggiungo io ) vedrebbe anche di buon favore la defenestrazione del comandante in capo, colluso secondo il sito con esponenti della mafia russa ( ricordo che costoro sono oligarchi J ed è tutto dire ... anche se F. non lo nota esplicitamente ). 

In altri termini, la quinta colonna J vede Putin come esponente-ombra necessario ai suoi piani di Grande RESET. Putin servirebbe allo scopo come già Hitler a ridisegnare la mappa geopolitica del mondo, a tutto favore degli anglosionisti ovviamente: un 'manchurian' ai piani alti...che volere di più ? A me fece impressione la eccessiva cordialità anci deferenza con cui la Merkel ( J ) venne accolta nel corso dell' ultima visita di congedo a Mosca. Mi parve indice di un accordo segreto in questo sottobosco impenetrabile dal nostro limitato punto di vista.

Concludendo: è possibile che Vladimir venga 'fatto fuori' in un modo od in un altro. Attendiamoci sviluppi clamorosi SE le trattative non vanno a buon fine e SE gli sviluppi militari paiono come sembrano un pantano per le truppe russe ( possibile ma non sicuro: le divisioni migliori NON sono al fronte in Ucraina ma nelle retrovie ).

 


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 7692
Topic starter  

L' Italia ha deciso oggi di inviare armi all' ucraina in guerra, violando la legge 185/90 che lo vieta. tra l' altro l' ucraina sta arruolando mercenari.

 

Firma la petizione."L' Italia non invii armi all' ucraina in guerra "

 

https://www.petizioni.com/l_italia_non_invii_armi_all_ucraina_in_guerra#form


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 3899
 

probabilmente sta montando nel Kremlino un partito antiputiniano tra i generali

Il Putin di questi tempi di guerra non è il solito Putin dell'intervento in Siria : cauto ma deciso, limitato nei mezzi e negli scopi, sempre pronto a mandare avanti gli altri, cioè hisbollah contro l'ISIS. Ora si isolato da tutti e a quanto sembra decide tutto lui senza consultare nessuno. Le sue accuse ( "drogati e nazisti") alla leadership ucraina denotano nervosismo e insicurezza, una cosa che non si era mai vista prima. È ovvio che un simile cambio di carattere e di atteggiamento è stato attentamente notato dal Deep State russo (forze armate, burocrazia e servizi segreti), in particolare il suo allertare le difese nucleari senza che ci sia un qualche pericolo di attacco nucleare da nessuno. Già abbiamo un demente senile a capo degli USA, ci manca solo un paranoico a capo della Russia e noi europei siamo a posto!


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
Pagina 2 / 2
Condividi: