Notifiche
Cancella tutti

IL DISASTRO...

Pagina 1 / 2

GioCo
Noble Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 1960

sarah e arbaman hanno apprezzato
Citazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 360
 

Ma nooo, ma che dite...

già il luminoso faro della libera informazione denominato "Fatto Quotidiano" si era premunito di smentire queste voci false e tendenziose con un articolo del 12-12-2021:

 

 

Inoltre i solerti cacciatori di bufale avevano già dato il loro verdetto:

"No, «le compagnie assicurative Usa» non hanno collegato un incremento dei decessi alla vaccinazione"

https://facta.news/notizia-falsa/2022/01/21/no-compagnie-assicurative-usa-non-hanno-collegato-decessi-vaccinazione/

 

Chi siamo noi poveri stolti per dubitare?

 

E poi chi è questo Edward Dowd?

Ha costui la qualifica di esperto D.O.P.G. con annesso patentino italico ed europeo per parlare di cose che competono a gente con qualifiche ben più alte e certificate delle sue?

Questo post è stato modificato 10 mesi fa da orckrist

arbaman hanno apprezzato
RispondiCitazione
Maryland
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 238
 

"Inoltre i solerti cacciatori di bufale"

I famosi cacciatori di bufale... Se si va a vedere, Facta è finanziata da Facebook, Rai...

Anche l'articolo dell'altro dì su questo sito diceva che i siti di fact checking sono in conflitto di interessi. Casomai non si fosse capito...

 

Chi siamo noi poveri stolti per dubitare?

Il problema è che la gente crede alle palle!!

già il luminoso faro della libera informazione denominato "Fatto Quotidiano"

Secondo te, questo giornale non è affidabile? Una volta pensavo di sì e adesso comunque mi sembra meno peggio di altri. Anche se è meglio La Verità.

Grazie!

 

Ciao


arbaman hanno apprezzato
RispondiCitazione
Pfefferminz
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 607
 

https://ilsimplicissimus2.com/2022/02/22/reazioni-avverse-le-assicurazioni-sbugiardano-i-dati-ufficiali/

Le segnalazioni di eventi avversi da vaccino sono poche, ma i nodi vengono al pettine nel momento in cui i medici chiedono il pagamento delle loro prestazioni alle assicurazioni malattie. I medici devono infatti indicare dei codici che identificano "danno da vaccino". Sono stati analizzati i dati di 11 milioni di pazienti e si è scoperto che i danni da vaccino sono fra il 4% e il 5%, percentuali presumibilmente sottostimate. Il direttore di una assicurazione malattie tedesca ha scritto una lettera infuocata al PEI responsabile della farmacovigilanza. Si è in attesa della risposta... 

 


sarah e arbaman hanno apprezzato
RispondiCitazione
arbaman
Trusted Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 76
 

Se n'era già discusso tempo fa su assicurazioni giustamente poco propense a pagare polizze per danni causati da farmaci sperimentali, ma questi dati non erano ancora disponibili. Sarebbero paurosi anche se non fossero sottostimati.

Attendiamo sviluppi. Curioso che per superare il muro di omertà si deve sperare che gli interessi di grandi corporation vadano a collidere con gli interessi di altre grandi corporation che fanno utili in settori diversi. Del resto, se aspettiamo la politica e i media, abbiamo visto che negano l'evidenza fino allo stremo.


Maryland hanno apprezzato
RispondiCitazione
arbaman
Trusted Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 76
 
Pubblicato da: @maryland

 

Secondo te, questo giornale non è affidabile? Una volta pensavo di sì e adesso comunque mi sembra meno peggio di altri. Anche se è meglio La Verità.

Grazie!

La versione cartacea ha qualche guizzo di intelligenza al di là della propaganda, qualche editoriale critico di Travaglio sul lasciapassare e qualche raro articolo ben dosato nel tempo, senza esagerare però. Ospita anche più o meno regolarmente Maria Rita Gismondo, che non ha fatto inizialmente mancare critiche alla mancata adeguata sperimentazione dei "vaccini" per poi allinearsi al coro, con distinguo interessanti, ma non dirimenti rispetto alla campagna vaccinale.

La versione online invece è scandalosa, appiattita sulla narrazione dominante, con tanto di articoli terroristici di pentiti novax in ospedale. Critiche tendenti a zero, moderazione dei commenti implacabile verso chi esprimeva dubbi a detta di molti e invece  rifugio quotidiano di commentatori che non potrebbero essere più ottusi e schierati neanche se fossero pagati. Dovessi dare un voto, FQ cartaceo 5/10, FQ online 2/10.


Maryland hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Estimable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 195
 

@ orckrist

In questo caso i fact checker inseguono, non arrivano per primi. E mi sembra significativo. Comunque, se la realtà descritta nell'articolo è vera e gli spunti di verosimiglianza e credibilità sono molti, sarà inevitabile vederne gli sviluppi, checché ne dica il giornalettismo italiano. Avevamo già commentato in questo forum a proposito dei rischi corsi dai personaggi che hanno "puntato tutto" sull'emergenza qo vid, sia da un punto di vista economico che politico. D'altra parte, se il calo di valore delle azioni in questione è oggettivamente vero, ciò non può non interessare gli investitori e la tendenza potrebbe scatenare una corsa ai ripari. Staremo a vedere. In quel caso, come dice l'autore, non sarà di nuovo l'etica o la morale ad imprimere il cambio di tendenza, ma il denaro sì.


RispondiCitazione
Maryland
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 238
 

Grazie molte Arbaman! 🤗 

Non avrei mai pensato ad una differenza tra il cartaceo e la versione digitale! Una volta pensavo fosse il top il Fatto (avevo creato un mito! Mai creare miti!!!). Poi, dal 2020, ho visto che si è allineato alla voce dominante, tranne, come hai scritto tu, alcune critiche, direi soprattutto nella seconda parte della pseudopandemia. Magari succedeva già da prima ma io dormivo!!

La Gismondo ha detto una cosa che mi è piaciuta: ha detto che la posizione di chi non si vaccina può essere anche, se vogliamo, criticabile ma va rispettata. Ecco, basterebbe che dicessero questo quelli che vanno in tv a opporsi, per lo meno sulla carta, a quel che accade. Dovrebbero parlare di diritti fondamentali lesi, facendo riferimento a: Codice di Norimberga, Carta dei diritti dell’Ue, Convenzione di Oviedo, Costituzione… Non parlare di cose mediche. E ricordare i morti e i danneggiati da vaccino: 40000 circa, secondo i dati europei. Magari aggiungere anche i conflitti di interessi...

“moderazione dei commenti implacabile verso chi esprimeva dubbi a detta di molti”

Cioè, censurano? Però!!!!! Meno male che era indipendente!!

ByoBlu, Radio Radio e ControTv, invece, non parlano della lotta dei guerrieri intervistati di recente da CDC. E ByoBlu censura anche chi gli fa notare la cosa!!!!! In rete, comunque, si trovano dei commenti di anni fa in cui dicevano che Messora censurasse...

“FQ cartaceo 5/10”

Ah, ok, quindi non è che ti faccia esattamente impazzire! 😉


RispondiCitazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 360
 

@Maryland

Secondo te, questo giornale non è affidabile? Una volta pensavo di sì e adesso comunque mi sembra meno peggio di altri. Anche se è meglio La Verità.

Da uomo semplice quale sono io penso che se dicessero la verità finirebbero come Assange, per cui se vengono lasciati pubblicare un certo compromesso con il pensiero dominante ce l'hanno.

 

Questo post è stato modificato 10 mesi fa 2 volte da orckrist

RispondiCitazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 360
 

@sarah

Concordo.


RispondiCitazione
Maryland
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 238
 

Grazie per la risposta, credo tu abbia ragione.

...E le cose che spiegano i guerrieri https://comedonchisciotte.org/chi-sono-i-vivi-intervista-al-portavoce/ credo che sui giornali non vadano, nemmeno su un giornale come La Verità che di articoli critici ne ha e che qualche soddisfazione sembra darla!

 


RispondiCitazione
sarah
Estimable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 195
 

@ Maryland

Hai fatto osservazioni interessanti sull'affidabilità dei giornali ( ti do del tu, mi sembri molto giovane ): ti riferisci al Fatto? Non credo che lo sia completamente. La sua vicinanza ad m5s ha reso le cose difficili, a mio avviso, quando il parlamento si è artificiosamente compattato sulle posizioni drghiane. Questo li ha messi in evidente difficoltà sul piano dell'indirizzo politico. Resta da tener presente il fatto ( per l'appunto ) che questo giornale non ama il drago perché tende ancora ad identificarlo come l'usurpatore della poltrona di con te, suo prediletto. Questo fa sì che molti articoli abbiano un taglio velatamente critico che sembra appagare il nostro bisogno di notizie "vere" ma sarei cauta, spesso per coerenza con la propria linea critica spara delle vere e proprie "strombazzate" non proprio fondate. Quanto alla Verità, mi pare di poter dire questo: rispetto a testate simili ( libero, per esempio ) ha senza dubbio mantenuto una coerenza di linea apprezzabile. Però la differenza riguarda piuttosto la qualità delle opinioni rispetto a quella delle notizie. Le informazioni che riporta sono, al pari di altri giornali mainstream, fiacche, vecchiotte e banali, casomai è il commento che si discosta per la maggiore onestà intellettuale. Sono del tutto d'accordo con te su bio blu e sul suo misterioso alone di censura: troppa facilità di comunicazione e voci uniche, anche lì, che diffondono massicce dosi di pessimismo. Bisognerebbe parlarne di più.


RispondiCitazione
Maryland
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 238
 

Ciao Sarah, certo, dammi pure del tu, come di solito si fa in rete! 🙂

Grazie, sì, più che parlare, chiedevo lumi sul Fatto che, un tempo, avevo elevato a mito, assieme al suo illustre rappresentante, Travaglio. Ed in effetti non bisognerebbe mai elevare nessuno. Poi, Scanzi: delusione assoluta. Ora rischio di farlo con La Verità e non va bene neanche in questo caso.

ByoBlu ha dei contenuti che apprezzo però i guerrieri (...) hanno fatto notare questa cosa non da poco della censura nei loro confronti e han detto che ci sono persone che sembrano dalla tua parte e invece... Soggetti che mirano a tenere lì le persone ferme... Sì, è vero, credo si sappia poco. ByoBlu è considerato indipendente e via!!

 


RispondiCitazione
Pfefferminz
Honorable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 607
 

Aggiornamento sul dirigente dell'assicurazione malattie tedesca che aveva pubblicato i dati relativi ai danni da vaccino.

https://t.me/AllesAusserMainstream/22635

Andreas Schöfbeck, dirigente dell'assicurazione malattie BKK ProVita, è stato licenziato senza preavviso. La BKK è un'assicurazione sanitaria aziendale. In Germania circa il 90% delle assicurazioni sanitarie è un ibrido fra pubblico e privato. Solo il 10% è costituito da assicurazioni sanitarie private, ma anche queste sono regolamentate, nel senso che le tariffe mediche sono prefissate fra un minimo e massimo per le singole prestazioni. Ogni cittadino tedesco è obbligato a stipulare un'assicurazione sanitaria. La BKK fa parte del 90% di assicurazioni sanitarie obbligatorie per i dipendenti. I datori di lavoro pagano una parte del premio assicurativo. Questo lungo discorso per dire che non si tratta di un'assicurazione del tutto privata che persegue solo il profitto, ma di un'azienda che mette a disposizione un servizio. 

Andreas Schöfbeck aveva analizzato i dati degli assicurati e scoperto un 4%-5% di reazioni avverse da vaccino sulla base delle fatturazioni inviate dai medici. Essendo il tasso del 4%-5% molto più elevato di quello indicato dal PEI, Schöfbeck scrisse una lettera alla farmacovigilanza.

Il Paul Ehrlich Institut (PEI) rispose alla sua lettera, ma senza fornire i chiarimenti richiesti. Nel frattempo Schöfbeck è stato attaccato da tutte le parti, in particolare dal Virchowbund. Nei prossimi giorni era previsto un colloquio fra Schöfbeck e PEI, ma oggi si è appreso del suo licenziamento in tronco. È successo un putiferio, gli è stato rimproverato di aver pubblicato i dati sulle reazioni avverse. Nessuno però ha messo in dubbio l'esattezza dei dati. Questo è quello che succede, quando si infrange il dogma "nessuna correlazione". Ci sono però altre assicurazioni sanitarie in Germania, anche più grandi della BKK ProVita, quindi prima o poi la verità verrà a galla. Certo che, se licenziano un dirigente per impedirgli di parlare con la farmacovigilanza, sono proprio alla frutta. 

Fonte:

"BKK ProVita conferma la correttezza della valutazione degli effetti collaterali e rigetta critiche non pertinenti" 

https://tkp.at/2022/02/27/bkk-provita-bestaetigt-richtigkeit-der-auswertung-der-nebenwirkungen-und-verwahrt-sich-gegen-unsachliche-kritik/

 

Questo post è stato modificato 10 mesi fa 2 volte da Pfefferminz
Questo post è stato modificato 9 mesi fa 2 volte da Pfefferminz

RispondiCitazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 360
 

Blondet riporta questo link:

"Life Insurance Company Refuses to Pay Out Life Insurance Policy Because Death Was From Experimental COVID-19 Vaccine"

https://greatmountainpublishing.com/2022/02/08/life-insurance-company-refuses-to-pay-out-life-insurance-policy-because-death-was-from-experimental-covid-19-vaccine/

 

Che qualcosa si stia muovendo?

 

 


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: