Manifesto per la mo...
 
Notifiche
Cancella tutti

Manifesto per la moratoria delle Intelligenze artificiali (troppo) avanzate.


Darkman
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 17
Topic starter  

Mi chiedo se ci sia una genuina preoccupazione da parte di un ramo delle elite sul fatto che GPT & futuri concorrenti siano destinati a spingersi troppo oltre. 

https://www.maurizioblondet.it/anche-harari-ha-firmato-il-manifesto-per-la-moratoria-della-super-ai/

Io di questa gente penso sempre male e condivido l'ipotesi secondo cui ciò che davvero non gli piace della faccenda è un monopolio del settore da parte di OpenAi in collaborazione con Microsoft e usano come pretesto ragioni umanitarie o di sicurezza.

Ad ogni modo è difficile restare indifferenti alla potenza della quarta incarnazione di GPT: sa capire e interpretare perfino il contenuto di immagini e diagrammi. E sebbene la sua creatività sia ancora inferiore a quella di uno scrittore vero surclassa anche sotto questo aspetto l'uomo medio (scrive sceneggiature migliori dell'immondizia che esce attualmente nei cinema e non lo dico tanto per fare del sarcasmo). C'è chi addirittura lo sta usando per scriverci canzoni: https://www.youtube.com/watch?v=WVF3q5Y68-0

Più andrà avanti e più potrà mettere il pilota automatico a una quantità innumerevole di impieghi. Ne parlavo un paio di giorni fa con un maestra di scuola la quale sosteneva che GPT andrebbe integrato nei programmi di apprendimento scolastici e, se usato sapientemente, potrebbe drasticamente migliorare le prestazioni di studio degli alunni e fabbricare nuove generazioni di genietti (in un mondo che sarà senza lavoro s'intende e che somiglierà sempre di più a Matrix). Secondo me le IA in futuro produrranno nuove orde di Forrest Gump da tastiera ma ai posteri la sentenza. 

 

 


Citazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3104
 

Io personalmente ne temo le applicazioni in tema di controllo sociale ed anche economico. In altri termini, la ventilata 'formattazione' del sistema bancario ex CBDC potrebbe, dico potrebbe, essere l' ideale campo di applicazione di questa AI ( e di quelle venture ) in quanto consentirebbe quella concentrazione di dati in mano a pochissime banche centrali utile ad algoritmi predittivi dei comportamenti sociali ed addirittura  proattivi circa quelli non in linea: una censura spaventosa su tutto quello che siamo e che facciamo.

Senza andare nel futuribile, già oggi si può rendere la realtà 'verosimile' deformandola quel tanto che basta a emarginare i dissenzienti dell' ordine costituito dopo averli distrutti mediatamente in forme in cui la realtà e la fantasia appaiono indistinguibili, specie se in mano ad una sola 'centrale' del sapere ( e del potere ).  


RispondiCitazione
Darkman
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 17
Topic starter  

Io personalmente ne temo le applicazioni in tema di controllo sociale ed anche economico

Ma pure io, guarda. Infatti per me questa idea della moratoria è un ipocrisia di chi vuole una fetta della torta di quello che si prospetta il più pervasivo mezzo di indottrinamento e filtraggio delle fonti mai visto. Monopolizzare questo settore equivarrà a prendere in gestione il pensiero unico. Demolirà ancor di più il pensiero critico delle future generazioni che saranno abituate a risposte istantanee saltando i viaggi di esplorazione alla ricerca di un barlume di verità. Ancora peggio di avere a che fare con Google Search che è diventato un motore di sponsor polcor e di marketing share.

In molti si preoccupano che farà strage di impieghi ed è altamente probabile: c'è da sottolineare però che una macchina per regnare deve trovarsi servita su un piatto d'argento una realtà umana spenta, disanimata e priva di vitalità. Non sono le IA che stanno raggiungendo l'uomo ma è l'uomo che si sta sempre più trasformando in un automa altrimenti di usare GPT per compiti creativi non passerebbe per l'anticamera del cervello a nessuno. Quando dicevo che scrive sceneggiature meglio dei film che escono al cinema era solo per sottolineare che ormai il cinema ha toccato il fondo dello schifo. Le IA hanno fatto grandi progressi nell'immagazzinare, elaborare ed organizzare miriadi di dati ma continuano a non avere un briciolo di senzienza. L'unica cosa che le fa sembrare il mondo anziché il nulla è l'immenso database da cui attingono per qualsiasi operazione.  


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3104
 

Le IA rappresentano chiaramente l' idea fondamentale del sistema che ci governa: non vogliono che gli umani-massa pensino con la loro testa, buona o cattiva che sia. Non vogliono l' Uomo, vogliono l' homunculus.

Dunque, semplificare l' abnorme numero di leggi che ci sono ( faccio un esempio...certo dopo averlo 'montato' ad arte...) attraverso applicazioni di IA può senz'altro star bene, sempre che il risultato finale sia passato al vaglio di intelligenze umane. Ma dubito che in tal caso la semplificazione serva ad un mondo più 'libero': semplicemente sarà ancor più controllato ed assolutamente incriticabile.

Assumerà vesti para-teologiche assolute. Se uniamo a questo la replicazione degli umani non più per via naturale ma per via tecnica abbiamo il mondo 2.0 prossimo venturo. Quello che mi stupisco, ma chiaramente è un artificio intellettuale il mio, è che né la legislazione si preoccupi attualmente di queste derive totalitarie già presenti ad esempio nel controllo cibernetico della nostra vita, né la politica osi chiederselo.

L' homunculus è già qui. L' orrore è pensare che questo che ci sta capitando sia tutto sommato accettabile perchè il 'male assoluto' riguarda il passato, dunque tutto quello che avviene è 'buono'. Il 'positivismo' diviene così assolutorio di ogni possibile critica o censura ed alla fine realizza davvero il 'male assoluto' sotto nuove spoglie.


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 377
 

L'homunculus era già implicito nelle concezioni meccanicistiche sei-settecentesche della società, le quali presiedettero alla nascita delle democrazie occidentali, che al pari del simbolo Yin/Yang celano in sé il germe del loro opposto: la tirannia tecnocratica nemica dell'uomo. Il male assoluto venne bollato come tale perché se la prese con il vertice visibile della piramide, e perché ebbe troppo successo nel costruire un modello sociale che era la negazione vivente delle dottrine e dei progetti massonici che vediamo oggi inverarsi nel "Brave New World" in allestimento.


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
INTP
 INTP
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 27
 

Quasi sicuramente la moratoria servirà a chi è in ritardo, ma la situazione ha un lato ironico mica male.

Dopo secoli di disprezzo presuntuoso per qualunque cosa del passato, ecco che si ritroveranno a dover gestire il top della scienza e tecnologia come facevano i "primitivi" alle prese con divinità oscure e capricciose.

Infatti questo tipo di IA "impara" da solo, avendo solo dei feedback che incentivano a migliorare. Peccato che il risultato, cioè i miliardi di "pesi numerici" che costituiscono la magia, siano del tutto incomprensibili.

Non c'è modo di sapere quali siano i "criteri" adottati dall'IA.

Così per evitare figuracce con il mondo woke sempre in agguato, nonché di aiutare tutta una serie di nemici a tutti i livelli, saranno costretti a mettere insieme altre IA per fare da badanti.

Altre divinità oscure e capricciose insomma...


RispondiCitazione
Condividi: