Silenzio su richies...
 
Notifiche
Cancella tutti

Silenzio su richiesta della CPI di arrestare Netanyahu e Gallant, ministro della Difesa israeliano ? Su siti del Corsera e di Repubblica ORA SI !!!


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 8326
Topic starter  

In questi giorni non posso farmi le solite overdose di informazioni,  quindi collegandomi ad internet solo ora, ho subito cercato le reazioni alla richiesta di arresto di Netanyahu e del ministro della Difesa israeliano Gallant.

 

Non ho trovato molto, niente sulle home page dei due più diffusi quotidiani italiani. Corriere della Sera e Repubblica,

 

Le parole di Biden sono  riprese ovunque anche in Tv,

 

in Europa sarebbero

favorevoli a lasciare lavorare la CPI i paesi : Belgio, Spagna e Francia,

 

mentre Polonia, Germania ed Italia si sarebbero espresse criticamente sull' operato della Corte.

 

Il giudizio della CPI è importantissimo, ma i suoi effetti dipenderanno anche dall' attenzione che sarà dedicata alla questione.

 

E' evidente che i filo Israele hanno interesse ad oscurare la cosa,

ed è evidente anche che, chi è dalla parte dei palestinesi, dovrebbe approfondire e diffondere le indagini delle istituzioni internazionali sulla guerra, con crimini di guerra, di Israele.

 

Non sono sicuro che lo faremo, io soprattutto perchè impegnato in altro......molti perchè non danno alla vicenda l' importanza che merita.

 

Spero di essere smentito.

Questa argomento è stata modificata 1 mese fa 2 volte da marcopa

oriundo2006 hanno apprezzato
Citazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3234
 

E' comunque importante perchè segnala la fine del monopolio del 'discorso' di cui godevano i lestofanti con la kippàh. 

Oggi, checchè dicano le cariatidi incistate in questo spettro politico governato dalle nostre istituzioni apicali, gli stati seri e non le  colonie hanno preso coraggio ( bene la Spagna, oggetto di un'operazione di deligittimazione di Sanchez ) e guardano con occhi giuridici non più velati le infamie dei J. in Palestina.

E' importante anche che analogo provvedimento sia posto ain agenda anche per la direzione politica di hamas: io ho sempre sospettato una operazione a più mani con corresponsabilità manifeste anche di costoro. 

Vedremo se si riuscirà a capire di più a livello ufficiale.


BrunoWald hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: