Alessandro Di Batti...
 
Notifiche
Cancella tutti

Alessandro Di Battista: Che cos’è il fascismo ai giorni nostri?


Maia
 Maia
Prominent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 851
Topic starter  

Alessandro Di Battista

Che cos’è il fascismo ai giorni nostri? Andare in camicia nera per ricordare un regime - grazie a Dio - morto e sepolto? Pronunciare frasi senza senso su fantomatiche “pacchie finite” per provocare i giornali che puntualmente ci cascano? Ma per favore! Oggi il fascismo è l’omologazione al pensiero dominante, è il primato della finanza sulla politica, dei mercati sulla carne e sul sangue delle persone. Oggi fascista è colui che bastona mediaticamente coloro che non sono allineati al pensiero delle élite.

Guardate cosa sta succedendo a Marcello Foa. Come era prevedibile i giornali (soprattutto quelli di De Benedetti) lo stanno trattando come un pazzo complottista, come un pericoloso populista, come un rischio per la democrazia. E perché tutto questo? Per le sue opinioni! Foa non viene criticato per il curriculum, per l’esperienza, per le sue capacità. No, sono le sue idee ad essere un pericolo. E soprattutto la sua libertà.

Eccolo qua il fascismo e certi anti-fascisti di facciata, a volte a loro insaputa e a volte di proposito, non fanno altro che alimentarlo. Un intero sistema mediatico sempre dalla parte dell’establishment sta tremando e farà di tutto affinché Foa non diventi Presidente della Rai. Questi servi del potere finanziario accusano di complottismo ogni cittadino dotato di libero pensiero (giusto o sbagliato che sia) ma sono loro gli artefici del complotto più pericoloso: quello relativo alla manipolazione delle masse. Esattamente ciò che non dovrebbe fare la televisione pubblica e che, sono sicuro, non farà con Foa Presidente, un uomo che ama la libertà.

Ed è questo che fa paura ai fascisti di oggi i quali non necessitano di olio di ricino, gli basta l’inchiostro menzognero dei loro articoli, un inchiostro ormai difficilmente distinguibile dalla loro bile.
https://www.facebook.com/dibattista.alessandro/


Citazione
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1331
 

Pare che Silvio si opponga a Foa...la votazione è mercoledì e mancano tipo 6 voti...
Io azzardo: gli danno un tg e lui vota a favore


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 421
 

Maia;99991 wrote:
Alessandro Di Battista

Che cos’è il fascismo ai giorni nostri? Andare in camicia nera per ricordare un regime - grazie a Dio - morto e sepolto? Pronunciare frasi senza senso su fantomatiche “pacchie finite” per provocare i giornali che puntualmente ci cascano? Ma per favore! Oggi il fascismo è l’omologazione al pensiero dominante, è il primato della finanza sulla politica, dei mercati sulla carne e sul sangue delle persone. Oggi fascista è colui che bastona mediaticamente coloro che non sono allineati al pensiero delle élite.

Guardate cosa sta succedendo a Marcello Foa. Come era prevedibile i giornali (soprattutto quelli di De Benedetti) lo stanno trattando come un pazzo complottista, come un pericoloso populista, come un rischio per la democrazia. E perché tutto questo? Per le sue opinioni! Foa non viene criticato per il curriculum, per l’esperienza, per le sue capacità. No, sono le sue idee ad essere un pericolo. E soprattutto la sua libertà.

Eccolo qua il fascismo e certi anti-fascisti di facciata, a volte a loro insaputa e a volte di proposito, non fanno altro che alimentarlo. Un intero sistema mediatico sempre dalla parte dell’establishment sta tremando e farà di tutto affinché Foa non diventi Presidente della Rai. Questi servi del potere finanziario accusano di complottismo ogni cittadino dotato di libero pensiero (giusto o sbagliato che sia) ma sono loro gli artefici del complotto più pericoloso: quello relativo alla manipolazione delle masse. Esattamente ciò che non dovrebbe fare la televisione pubblica e che, sono sicuro, non farà con Foa Presidente, un uomo che ama la libertà.

Ed è questo che fa paura ai fascisti di oggi i quali non necessitano di olio di ricino, gli basta l’inchiostro menzognero dei loro articoli, un inchiostro ormai difficilmente distinguibile dalla loro bile.
https://www.facebook.com/dibattista.alessandro/

Chi sarebbe l'antifascista vero? Questo ragazzotto con arie tra il CheGhevara e un hippie ? Quello che, assieme al suo amico e camerata Fico, durante le trattative per il governo voleva a tutti i costi allearsi col Pd e si lamentava delle "chiusure" del Pd stesso?
Quello che va in giro con lo zainetto sulle spalle come un Cottarelli? Fa molto radical-chic!
Quello che dovrebbe sconfiggere Salvini alle elezioni europee di maggio prossimo perché secondo lui salvini dice stronzate tipo "la pacchia è finita"?
Detto per inciso, da quando sta al governo non ho mai sentito Salvini ironizzare e offendere nessuno del 5s diversamente da quanto fa questo fighetto.
Lui sarebbe uno di quelli che le "elite" sabotano? Ma se il 5s è stato messo su proprio da una componente delle elite e neppure di quelle più avanzate ma quelle più reazionarie (cia, nato forse con qualche aiutino dell'M16 inglese e della stessa mafia italiana) ma più furbe perché hanno capito che per finire di portare l'italia allo sfacelo, per poter meglio controllare le masse, l'ideale era proprio un partito comico e demagogico dello stampo di quello a cui appartiene questo presunto antifascista...che magari si da anche arie da rivoluzionario!
Ma questo tizio non doveva starsene a riposo dopo 2 mandati già percorsi?
Invece viene lanciato per le europee!
E bravi i nostri furbetti e il nostro furbetto del 5s!
Come si diceva un tempo? " fatta la legge, gabbato lo santo" oppure quell'altra più esplicita "fatta la legge, fatto l'inganno"?
Non so se Salvini c'arriva a fare le europee, ma questo scemotto di di battista ci va di sicuro...tanto, per fare 4 chiacchiere e per prendersi un bel pacco di altri soldi di stipendio, va benissimo!


RispondiCitazione
Condividi: