Notifiche
Cancella tutti

Cannabis


Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 33516
Topic starter  

Dalla guerra del Golfo in poi, i veterani americani al ritorno dalle missioni di guerra all'estero si suicidano in numero superiore alle perdite subìte in guerra: 22 suicidi al giorno in media. Questo è il bilancio di un vero massacro a causa dello stress post traumatico. I numeri suonano strani, anche in appoggio al fatto che ancora non si è capito se il ruolo di gendarmi nel mondo auto proclamato dagli americani risolva i conflitti o piuttosto li crei.

Il Pentagono vuole ora tentare la via della cannabis, visto che altre forme di cura sembrano non funzionare.

Ma anziché assumere cannabis dopo aver fatto la guerra, si potrebbe tentare di assumerla invece di farla. Detta così suona un po' retrò, anni '60, ma visto quel che succede a bombardare in giro e ad armare orde di folli per contrastare altre orde di folli, un'alternativa può essere la soluzione.

Natalino Balasso
Fonte: www.facebook.com
20.01.2015


Citazione
Saysana
Honorable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 530
 

Sante parole, Natalino.


RispondiCitazione
lanzo
Honorable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 744
 

Io ancora (e non sono un giovincello) non riesco a capire la criminalizzazione della cannabis questo in un framework ove alcool e tabacco sono legali e credo siano anche piu' dannosi alla salute. Certe volte mi sembra di vivere in un manicomio globale.


RispondiCitazione
Rasna
Honorable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 634
 

La cannabis è pericolosa, mica come l'alcool o il tabacco.
Gli ultimi due causano proficue malattie e niente problemi di attivazione del cervello: se sei scemo e bevi o fumi rimani scemo, tutto qui.
Al massimo diventi uno scemo con la cirrosi o il cancro che fruttano tanti bei soldini.
In più i fumatori e i bevitori possono essere spremuti per benino con accise e tasse in aumenti annuali.

Prendiamo invece la cannabis:

rischio 1: potrebbe fare bene alla salute e questo è male, molto male;
rischio 2: potrebbe sostituire cose belle come il petrolio, la plastica le fibre sintetiche, persino il cotone... questo è malissimo;
rischio 3: fa pensare, e questo è un dramma;

Insomma, cari proletari o aspiranti capitalisti (illusi), crogiolatevi nell'alcool che vi fa dimenticare e fumate a volontà ma non provate neanche per un attimo a pensare alla cannabis come altro che una mera ricreazione illegale.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 30947
 

La cannabis è pericolosa, mica come l'alcool o il tabacco.
Gli ultimi due causano proficue malattie e niente problemi di attivazione del cervello: se sei scemo e bevi o fumi rimani scemo, tutto qui.
Al massimo diventi uno scemo con la cirrosi o il cancro che fruttano tanti bei soldini.
In più i fumatori e i bevitori possono essere spremuti per benino con accise e tasse in aumenti annuali.

Prendiamo invece la cannabis:

rischio 1: potrebbe fare bene alla salute e questo è male, molto male;
rischio 2: potrebbe sostituire cose belle come il petrolio, la plastica le fibre sintetiche, persino il cotone... questo è malissimo;
rischio 3: fa pensare, e questo è un dramma;

Insomma, cari proletari o aspiranti capitalisti (illusi), crogiolatevi nell'alcool che vi fa dimenticare e fumate a volontà ma non provate neanche per un attimo a pensare alla cannabis come altro che una mera ricreazione illegale.

Sante parole


RispondiCitazione
Salvathor
Noble Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 1182
 

La cannabis è pericolosa, mica come l'alcool o il tabacco.
Gli ultimi due causano proficue malattie e niente problemi di attivazione del cervello: se sei scemo e bevi o fumi rimani scemo, tutto qui.
Al massimo diventi uno scemo con la cirrosi o il cancro che fruttano tanti bei soldini.
In più i fumatori e i bevitori possono essere spremuti per benino con accise e tasse in aumenti annuali.

Prendiamo invece la cannabis:

rischio 1: potrebbe fare bene alla salute e questo è male, molto male;
rischio 2: potrebbe sostituire cose belle come il petrolio, la plastica le fibre sintetiche, persino il cotone... questo è malissimo;
rischio 3: fa pensare, e questo è un dramma;

Insomma, cari proletari o aspiranti capitalisti (illusi), crogiolatevi nell'alcool che vi fa dimenticare e fumate a volontà ma non provate neanche per un attimo a pensare alla cannabis come altro che una mera ricreazione illegale.

Ok contro la criminalizzazione, ma il fatto che faccia bene alla salute, che fa pensare e magari fa diventare più intelligenti mah.

Al giorno d'oggi, se ciò fosse vero, la maggioranza dei ragazzi e delle ragazze nati dal 90 in poi sarebbero dei geni, e sinceramente non mi sembra.
D'altronde vedendo chi fuma, sinceramente di gente che è diventata un genio grazie alla cannabis non ne ho mai visto, mentre semmai è vero che rende tendenzialmente più aperti socialmente (come l'alcool) e appaentemente più spensierati se non si abusa, anche se quello dipende da persona a persona.

Sinceramente, ok contro la criminalizzazione, ma tutte queste campagne di propaganda che affermano i presunti benefici del fumare cannabis e che vengono ripetuti a pappagallo senza un minimo di riflessione, hanno stufato, chi la vuole fumare se la fumi, non c'è bisogno di tutte queste giustificazioni e di "convertire" alla "sacra" ganja tutto il mondo, sembrano le campagne dei Testimoni di Geova o di Scientology così.

Che poi, visto che si parla di fumo, tutti ( o quasi ) i fumatori di spinelli usano il tabacco nello stesso, mentre i "purini" (solo cannabis ) sono in pochi che li fumano.

Che la cannabis fumata non renderebbe al Potere è falso, visto che nei mass media si è fatta una campagna di propaganda per essa che in confronto Goebbels era un dilettante.

Tra l'altro, chi finanzia le organizzazioni e le campagne pro smoke marjuana sono guarda caso George Soros e i Rockefeller ( http://www.bbc.co.uk/mundo/noticias/2013/12/131216_george_soros_marihuana_jgc), gli stessi Rockefeller che fecero vietare la pianta della canapa indiana, e a cui ovviamente non dà fastidio il fumo della cannabis (anzi), ma semmai l'utilizzo della canapa per altri scopi.

I fumatori di canne e i loro sostenitori al Potere non fanno nessuna paura, al contrario.

Se non fosse, gli hippy, i centri sociali, i sostenitori di Obama, sarebbero la "minaccia" più grande per il Potere, e le nuove generazioni sarebbero coscienti dei loro diritti, attive politicamente, ricche di idee e ideali, e pericolose per lo status quo, ed invece ....


RispondiCitazione
Condividi: