Notifiche
Cancella tutti

CDC e' keynesiana?

Pagina 1 / 6

Earth
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 383
Topic starter  

Lucav:

LASCIO I COMMENTI SU CDC (INUTILI ORMAI) DICENDO QUESTO: 1) HO MANDATO PIù VOLTE ARTICOLI SULLA SCUOLA DI MATRICE AUSTRIACA DI ECONOMIA. MAI PUBBLICATI. QUESTO LA DICE LUNGA SULLA LINEA DEL SITO.

Link: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=comments&op=showreply&tid=64774&sid=7050&pid=64697&mode=thread&order=0&thold=0#64774

Si potrebbe sapere il motivo o se e' vero quello che ha scritto o no? Perche' a me piacerebbe vedere qualcosa sulla scuola austriaca su cdc, giusto per avere piu' punti di vista e capire meglio la verita'.


Citazione
Elias
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

"Si potrebbe sapere il motivo o se e' vero quello che ha scritto o no? "

Il motivo è che il capitalismo non và più di moda, oggi è moooolto più figo ammantarsi di quell'aura socialista/ambientalista/neopagana che ti promette mondi felici dove tutti sono uguali e non bisogna più lavorare, sotto l'egida benevola del Governo Mondiale e della Federazione Intergalattica.

"Perche' a me piacerebbe vedere qualcosa sulla scuola austriaca su cdc, giusto per avere piu' punti di vista e capire meglio la verita'."

Qui un buon punto di partenza. Ma attenzione! La lettura prolungata può avere controindicazioni: rientro in funzione delle facoltà celebrali, allergia al socialismo e attacchi di "Occidentalismo acuto".

In caso, rivolgersi al proprio Soviet di fiducia.


RispondiCitazione
Davide71
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 24
 

Ciao LucaV,

per caso hai notato che CDC è un tantinello a sinistra?
Meglio tardi che mai...
Purtroppo l'idea che la sinistra abbia anche qualche difettuccio (per esempio è indifferente alla giustizia e alla libertà degli uomini) non va proprio giù a qualcuno.
Mi ricorda un libro di fantascienza di cui mi sfugge il titolo: in quel paese erano tutti diventati vampiri e l'unico uomo normale era diventato "il malato". Purtroppo però i vampiri si nutrono del sangue degli uomini normali, per cui la situazione che si venne a creare allora era comunque anomala! Ci sarebbero tanti paralleli da fare tra quel libro (ci hanno anche tratto il film "Io sono leggenda", ma sembra non rispecchi lo spirito del libro) e la situazione attuale...


RispondiCitazione
Altrove
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 28
 

Sicuramente c'è un motivo per il quale il capitalismo non è più di moda. Sarà forse l'ennesima presa di culo sul quale tutti sono cascati facendo in modo che io lavori per non guadagnare mai un cazzo mentre varie apocalissi vengono create su questo pianeta per garantire questo mio stile di vita nel quale comunque non guadagno mai un cazzo? Scegliete voi il sistema che preferite, tanto non è quello il problema, ma le persone che ne fanno parte. Poi ben venga la cultura e l'informazione a 360°. Infine sarebbe divertente poter separare socialismo da capitalismo in una qualsiasi discussione, ma.... Ah, il potere di dare due nomi alla stessa cosa. Peccato che nessuno legga più quelle cose strane che chiamano "libri", e ancora più peccato che nessuno li capisca.

Senza offesa per nessuno, si intende...

Comunque a Lucav gli bastava postare qui sul forum come fanno tutti...

Problemi con il postare gli articoli sono già avvenuti in passato, stai sicuro che non sei l'unico... chiedi spiegazioni e ti saranno date... c'è una mail in homepage...

ps: Si dice "cerebrali", consultare il proprio vocabolario di fiducia

p.s2: Un tantinello di sinistra? qui fra nostalgici, negazionisti e forza nuovisti comincio io a sentirmi un po' solo...


RispondiCitazione
Elias
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

"Sicuramente c'è un motivo per il quale il capitalismo non è più di moda."

Forse perché lo hanno distrutto a suon di tasse, propaganda da due soldi ed altre allegre puttanate stataliste?

"Sarà forse l'ennesima presa di culo sul quale tutti sono cascati facendo in modo che io lavori per non guadagnare mai un cazzo mentre varie apocalissi vengono create su questo pianeta per garantire questo mio stile di vita nel quale comunque non guadagno mai un cazzo?"

E questo sarebbe il capitalismo? A me sembra più la descrizione dell'interventismo Keynesiano ed annesse balorde politiche socialiste.

"Scegliete voi il sistema che preferite, tanto non è quello il problema, ma le persone che ne fanno parte."

Il capitalismo non è un sistema. Il problema al massimo sono quelli che ti costringono a fare parte di un sistema, come ad esempio il nostro caso.

"Infine sarebbe divertente poter separare socialismo da capitalismo in una qualsiasi discussione, ma.... Ah, il potere di dare due nomi alla stessa cosa."

EH?

"Peccato che nessuno legga più quelle cose strane che chiamano "libri", e ancora più peccato che nessuno li capisca."

A cominciare da quelli che affermano che capitalismo e socialismo sono la stessa cosa.

"ps: Si dice "cerebrali", consultare il proprio vocabolario di fiducia"

La pagliuzza nell'occhio....


RispondiCitazione
A_M_Z
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 257
 

Ciao LucaV,

per caso hai notato che CDC è un tantinello a sinistra?

mah

a me sembra fasciocattolica con buona presenza di ufologi e indagattori dell'occulto.


RispondiCitazione
A_M_Z
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 257
 

Il capitalismo non è un sistema. Il problema al massimo sono quelli che ti costringono a fare parte di un sistema, come ad esempio il nostro caso.

E che cos'è? Una filosofia di vita?

E' un sistema economico che regola i rapporti di produzione e distribuzione che a loro volta formano la società e i rapporti tra le persone.
Si da le sue istituzioni a immagine e somiglianza.

Per cui basta stronzate che esiste il capitalismo "buono" della libertà totale perchè non è così. E' idealismo e non realismo.

Dato che i gruppi di interesse esistono (vi sono innumerevoli papers che studiano il loro comportamento anche a livello matematico) e ifluenzano le istituzioni per controllarle a loro vantaggio come può esistere un capitalismo senza Stato con potere coercitivo? Come farebbe a giustificare la proprietà privata?

Un capitalismo fatto di piccole imprese basato sul servizio migliore e la concorrenza è la favoletta a cui si appigliano gli intellettuali della domenica che forse han capito che il capitalismo è un sistema di sfruttamento ma "per carità il socialismo no!".

Le piccole mprese dovrebbero avere il divieto di unirsi e sfruttare le economie di scala: limitando così il potere, l'efficienza e le stategie di costi.
Allora non è libertà totale?

Senza contare che il socialismo o a volte comunismo di cui si parla era un modo di redistribuzione basato sul capitalismo (capitalismo di stato). Per quello che era inefficiente. Se si intende socialismo/comunismo qualcosa che non è socialismo/comunismo per forza nascono dei quid pro quod.


RispondiCitazione
A_M_Z
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 257
 

A cominciare da quelli che affermano che capitalismo e socialismo sono la stessa cosa.

Non sono la stessa cosa: il capitalismo sta alla base; il socialismo è un'idea politica.

Il socialismo alla guida del capitalismo è un socialismo fine a se stesso.
La radice rimane quella ma la si cerca di dirigere a proprio vantaggio e a svantaggio di altri.
Per questo esistono i gruppi di potere: per poter indirizzare il sistema a proprio vantaggio.


RispondiCitazione
Tonguessy
Membro
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2779
 

Un tantinello di sinistra? qui fra nostalgici, negazionisti e forza nuovisti comincio io a sentirmi un po' solo...

Hai dimenticato i vegani....


RispondiCitazione
Altrove
Eminent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 28
 

AHAHAHA... Ciao Elias, non rispondo mai punto per punto a nessuno, ma te lo meriti alla grande... 🙂 Meno male che avevo scritto senza offesa per nessuno, chissà cosa accadeva sennò.

"Sicuramente c'è un motivo per il quale il capitalismo non è più di moda."

Forse perché lo hanno distrutto a suon di tasse, propaganda da due soldi ed altre allegre puttanate stataliste?

Io) Perfetto. E pensi che lo stato sia qualcosa che va contro il capitalismo?!? mmm, mi sa di carro davanti ai buoi...

"Sarà forse l'ennesima presa di culo sul quale tutti sono cascati facendo in modo che io lavori per non guadagnare mai un cazzo mentre varie apocalissi vengono create su questo pianeta per garantire questo mio stile di vita nel quale comunque non guadagno mai un cazzo?"

E questo sarebbe il capitalismo? A me sembra più la descrizione dell'interventismo Keynesiano ed annesse balorde politiche socialiste.

Io) Hai ragione: dislocazione del lavoro e mano d'opera, speculazione finanziaria senza ritegno, rapina di risorse in tutto il mondo, monopolizzazione di beni e servizi, competizione zero, distruzione di economie di interi paesi, colonialismo, calpestamento dei diritti umani. Questo è capitalismo...

"Scegliete voi il sistema che preferite, tanto non è quello il problema, ma le persone che ne fanno parte."

Il capitalismo non è un sistema. Il problema al massimo sono quelli che ti costringono a fare parte di un sistema, come ad esempio il nostro caso.

Io) Cavolo meno male! e io che mi preoccupavo inutilmente. Nessuno ti costringe a fare niente, se ne fai parte è una tua scelta. Ci sono sempre le montagne, basta una zappa e un pezzo di terra...

"Infine sarebbe divertente poter separare socialismo da capitalismo in una qualsiasi discussione, ma.... Ah, il potere di dare due nomi alla stessa cosa."

EH?

Io) Il tuo stupore la dice lunga, manca qualche pezzo di storia?

"Peccato che nessuno legga più quelle cose strane che chiamano "libri", e ancora più peccato che nessuno li capisca."

A cominciare da quelli che affermano che capitalismo e socialismo sono la stessa cosa.

Io) Ma cosa pensi che siano? da dove pensi nascano e si sviluppino certe correnti e ideologie politico-economiche? Ti ripeto, manca un pezzo di storia! oppure, la seconda parte della frase è chiaritrice: Leggere non è uguale a capire...

"ps: Si dice "cerebrali", consultare il proprio vocabolario di fiducia"

La pagliuzza nell'occhio....

Io) Il mio era un consiglio, dato che da piccolino mi sbagliavo sempre anche io. E non citare gesù a caso, via, un pò di rispetto. Piuttosto fammi vedere la trave che è nel mio, sempre rispettando il secondo principio della Librodinamica: Leggere non è uguale a capire...

Poi se ti garba così tanto sto capitalismo che non è un sistema, investi, spendi, spandi ed effendi. Che stai qui a fare?

Parli di propaganda: Sei sicuro di saperla riconoscere? Mai letto qualcosa a riguardo del suo utilizzo storico?

Cos'è un capitale? Come si formano i flussi di capitali? Di cosa pensi che parlino i socialisti? Sapresti elencarmi qualche socialista oggi? In cosa si differenziano socialismo (concetto politico) e capitalismo (concetto economico-finanziario)? Viaviamo in un "sistema" socialista o capitalista?

Detto questo (da non socialista), continua pure a vivere di contrasti illusori. La mia conclusione è sempre la stessa: Gente di merda porta a sistemi di merda. E tra questi ci siamo tu e io...

L'unica cosa che mi interessa è evitare genocidi di massa che servono solo a tenere il mio sedere al calduccio...

Ma tutto questo non è capitalismo. Il capitalismo non è un sistema. Questo sistema ci è imposto. Auguri....


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 30947
 

piuttosto che rifilarci un pippone su una variante del capitalismo neo liberista come quella proveniente dalla scuola austriaca...ci spieghi brevemente quali sarebbero i punti di forza rispetto alle teorie Keynesiane o neo-Keynesiane...e ci speghi come questa variante del neo liberismo assicurerebbe equità sociale e ci eviterebbe I FALLIMENTI DI MERCATO PROVOCATI DAL NEO LIBERISMO...

A riguardo quanto affermato fin ora da Elias credo,rispetto a fatto che farebbe figo essere Keynesiani...se uno è figo è perchè ha appeal presso gli altri...e che appeal dovrebbero avere le recenti teorie neo-liberiste che ci hanno portato da 25 anni o più a questa parte dove siamo ora ??


RispondiCitazione
Elias
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

Uno per volta:

A_M_Z:

"E' un sistema economico che regola i rapporti di produzione e distribuzione che a loro volta formano la società e i rapporti tra le persone."

Il fatto è che il capitalismo non è un sistema creato a tavolino. A differenza di questo mostro che vedi davanti a te. Intendevo questo con non è un sistema.

"Si da le sue istituzioni a immagine e somiglianza."

Veramente sono le istituzioni che hanno modellato il sistema odierno. Vedi alla voce: Mano Invisibile.

"Per cui basta stronzate che esiste il capitalismo "buono" della libertà totale perchè non è così. E' idealismo e non realismo."

Questa è solo la tua opinione.

"Dato che i gruppi di interesse esistono (vi sono innumerevoli papers che studiano il loro comportamento anche a livello matematico) e ifluenzano le istituzioni per controllarle a loro vantaggio"

Il libero mercato non contempla le lobby, che riescono ad occupare tutto lo spazio disponibile solo grazie agli appoggi statali. Gruppi di potere ristretti cozzano inevitabilmente con la libertà degli individui.

"come può esistere un capitalismo senza Stato con potere coercitivo?"

L'assenza dello stato coercitivo è l'unico modo di esistere che ha il capitalismo.

"Come farebbe a giustificare la proprietà privata?"

Fai una prova. Vai dal tuo vicino ed occupagli la casa. Sarà lui stesso a fornirti la giustificazione della proprietà privata.

"Un capitalismo fatto di piccole imprese basato sul servizio migliore e la concorrenza è la favoletta a cui si appigliano gli intellettuali della domenica."

Come Mises, Hayek, Rothbard, Hoppe... tipici intellettuali della domenica.

"che forse han capito che il capitalismo è un sistema di sfruttamento ma "per carità il socialismo no!".

Il socialismo è, come risaputo, il sistema che non sfrutta. Chi sarebbero gli intellettuali della domenica?

"Senza contare che il socialismo o a volte comunismo di cui si parla era un modo di redistribuzione basato sul capitalismo (capitalismo di stato)."

Che non è capitalismo di libero mercato ma di stato, appunto. E come nel nostro caso è lo stato (e le lobbies colluse, of course) che fà il bello ed il cattivo tempo.

" Per quello che era inefficiente. Se si intende socialismo/comunismo qualcosa che non è socialismo/comunismo per forza nascono dei quid pro quod."

Esattamente come quando si chiama capitalismo qualcosa che non c'entra una mazza.

"Non sono la stessa cosa: il capitalismo sta alla base; il socialismo è un'idea politica."

Ovvero il capitalismo si sviluppa naturalmente mentre il socialismo è una costruzione artefatta che ti viene imposta.

"Per questo esistono i gruppi di potere: per poter indirizzare il sistema a proprio vantaggio."

Niente costrutto artificioso, niente gruppi di potere ladri.


RispondiCitazione
Elias
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

Avanti un altro...

Altrove:

"Perfetto. E pensi che lo stato sia qualcosa che va contro il capitalismo?!? "

Lo stato è per forza di cose contro il capitalismo. Almeno contro quello di libero mercato. La volontà di dominio dello stato si scontra inevitabilmente con l'affermazione di libertà personali. Lo stato è a favore del capitalismo finché controlla il mercato, ma a quel punto non c'è più alcun tipo di capitalismo libero, ma subentra quello di stato, come accade oggi.

"Hai ragione: dislocazione del lavoro e mano d'opera, speculazione finanziaria senza ritegno, rapina di risorse in tutto il mondo, monopolizzazione di beni e servizi, competizione zero, distruzione di economie di interi paesi, colonialismo, calpestamento dei diritti umani. Questo è capitalismo... "

Quelle che hai elencato sono le imprese dello statalismo, dei suoi ingegneri sociali, geniali economisti ed eserciti in marcia, che poi ci siano dei collusi che ci guadagnano nulla da obbiettare, ma come ti ho già detto, nulla a che vedere col capitalismo.

"e io che mi preoccupavo inutilmente. Nessuno ti costringe a fare niente, se ne fai parte è una tua scelta."

Errore, lo stato ti costringe a far parte di questo sistema, al capitalismo non ti ci costringe proprio nessuno. A parte la voglia di vivere.

"Il tuo stupore la dice lunga, manca qualche pezzo di storia?"

Non so, ma a te manca necessariamente qualche nozione di economia.

"Ma cosa pensi che siano? da dove pensi nascano e si sviluppino certe correnti e ideologie politico-economiche? Ti ripeto, manca un pezzo di storia! oppure, la seconda parte della frase è chiaritrice: Leggere non è uguale a capire... "

Non so che dirti: illuminami dall'alto della tua sapienza.

"Poi se ti garba così tanto sto capitalismo che non è un sistema, investi, spendi, spandi ed effendi. Che stai qui a fare?"

Non sai quanto vorrei. Peccato che il balordo sistema statale me lo impedisca con tutti i mezzi a sua disposizione.

"Parli di propaganda: Sei sicuro di saperla riconoscere? Mai letto qualcosa a riguardo del suo utilizzo storico?"

Bernays e Lippmann vanno bene?

"Viaviamo in un "sistema" socialista o capitalista?"

Tassazione, Monopoli di stato, Contributi alle lobby, Regolamentazioni a pioggia, proibizionismo a manetta, denaro dal nulla... qualsiasi cosa sia, non è capitalismo. Quantomeno non è capitalismo di libero mercato. Vogliamo accordarci su capitalismo di stato? Mi sta bene.

"La mia conclusione è sempre la stessa: Gente di merda porta a sistemi di merda. E tra questi ci siamo tu e io... "

Nel senso che siamo gente di merda o che siamo immersi nella merda?

"L'unica cosa che mi interessa è evitare genocidi di massa che servono solo a tenere il mio sedere al calduccio... "

Basta evitare socialisti e Keynesiani come la peste e vedrai che il problema si risolve.

"mmm, mi sa di carro davanti ai buoi... "

A me invece mi sa di governante ladrone su carro trainato da buoi, con me nella parte di uno dei (tanti) buoi.


RispondiCitazione
Elias
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 58
 

Il prossimo...

wiki:

"piuttosto che rifilarci un pippone su una variante del capitalismo neo liberista come quella proveniente dalla scuola austriaca..."

Solo con questa frase hai ampiamente dimostrato che non sai di che diamine si parla. Però l'hai già degradato a pippone.

"ci spieghi brevemente quali sarebbero i punti di forza rispetto alle teorie Keynesiane o neo-Keynesiane..."

Solo per dirne una, la fine dei cicli di espansione e contrazione economica in atto da quasi un secolo, promossi da Keynes e dalla sua cricca, e fortemente contrastati da Mises e da Hayek. Ti pare poco?

"speghi come questa variante del neo liberismo assicurerebbe equità sociale"

Che intendi con equità sociale?

"e ci eviterebbe I FALLIMENTI DI MERCATO PROVOCATI DAL NEO LIBERISMO... "

Se scrivi delle stupidaggini in caps, sempre stupidaggini rimangono, visto che i fallimenti sono provocati non dal neo-liberismo (che immagino tu confonda con libero mercato) ma dai continui stimoli all'economia che lo stato si sente autorizzato ad introdurre nel mercato, sulla linea delle teorie economiche elaborate da Keynes, appunto.

"A riguardo quanto affermato fin ora da Elias credo,rispetto a fatto che farebbe figo essere Keynesiani..."

Intendevo dire che oggi essere anticapitalisti senza sapere nemmeno di che cosa si parla, fa molto figo. Come tu mi hai testè dimostrato, nella prima riga del tuo commento.

"se uno è figo è perchè ha appeal presso gli altri..."

Come gli svariati finti economisti spuntati come funghi da un pò di anni a questa parte. Dove ti volti e ti giri c'è un tizio che pretende di riformare la società e l'economia secondo criteri più giusti. Per lui.

Mi sembra che al di là di tutto fosse proprio questo il nocciolo della protesta di LucaV, e che siamo usciti un attimo fuori dal seminato.


RispondiCitazione
Earth
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 383
Topic starter  

Qualcuno ha voglia di spiegarmi la connotazione negativa a "socialista" che elias da? Proprio non la capisco. Magari anche con un esempio di paese non socialista, cui si riferisce lui.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 6
Condividi: