Dio ci salvi dall&#...
 
Notifiche
Cancella tutti

Dio ci salvi dall'Occidente


Zenica
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 11
Topic starter  

Stamattina leggevo la dose mirabolante di articoli sulla false-flag sventate di Londra, attribuita alla Spectre "Al-Qaeda", e rimanevo colpito da una delle impressioni raccolte dai cronisti tra le anime in pena ai check-in. Un travet lombardo, che aveva mandato il figlio a studiare a York, dice : "Sento un sentimento d'odio che sta crescendo in me verso queste persone - i Musulmani, ndr - vigliacche e violente". Ecco: l'obiettivo primario di ogni neocon è stato raggiunto. Sono bastati cinque anni di propaganda rancorosa, di "false-flag" attribuite ai musulmani, di odio venduto nelle librerie. L'occidentale medio, l'uomo della fermata del bus segue ciecamente questa sequenza mentale : arabo/estremista/musulmano/terrorista.

Non importa il fatto che noi buoni occidentali violentiamo le loro terre, uccidiamo i civili, scateniamo guerre per la nostra avidità e permettiamo, nell'omertà internazionale, che un nostro alleato regionale - Israele - faccia agli arabi ciò che non tollereremmo mai che gli arabi facessero agli "amici israeliani". Tutto tace: stiamo scivolando inconsapevolmente verso uno stato di società il cui unico collante è l'odio verso l'"arabo", verso il diverso. Le nostre tv trasmettono giornalmente i "Due minuti d'Odio", consistenti nelle immagini di "Arabi" che festeggiano sui nostri cadaveri o tramano attentati verso la nostra "casa". I qualificati intellettuali - gente del calibro di Farina, spregevoli prezzolati venduti per un piatto di lasagne - ci dicono che l'Islam ci ha dichiarato guerra. Un ritornello funereo. Il risultato di questa sbronza di propaganda nefasta è l'indottrinamento delle masse. Siamo schiavi consapevoli di un totalitarismo che non ha limiti, che ci avvinghia con le "dolci" spire della nostra sicurezza, del nostro benessere. Credo che una persona senziente, oggi, nell'Occidente "democratico e libero" può fare due cose: o scapparne o rimanervi per vedere che le sue nefaste previsioni si verificheranno ( una magra consolazione).

A ben vedere, essendo un emerito vigliacco troppo abitudinario, io farò parte della seconda categoria. Quando l'Europa avrà raccolto i frutti del suo torpore e del suo odio, probabilmente saremmo già sepolti moralmente da una marea di cadaveri. Il periodo che stiamo vivendo è straordinariamente simile, fatte le debite proporzioni, al periodo tra le due guerre mondiali, in cui l'anti-ebraismo fu il catalizzatore ideologico delle dittature fasciste e "fascisteggianti" . Ora il caprio espiatorio è l'Islam. Una cricca di assassini , con il colpevole silenzio di tutti gli "uomini liberi"che non ci stanno, sta calpestando quei pochi frutti intatti dell'Umanesimo che eravamo riusciti a trascinare fino al terzo millennio. Se vedessi un minimo di rivolta morale, direi che sarebbe ora di agire. Ma le parole si strozzano in gola: sento che l'Europa non ha i mezzi per difendersi dall'Odio che la attanaglia. é proprio il caso di dirlo, dopo ieri: Dio ci salvi dall'Occidente.

Zenica


Citazione
Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33516
 

Partiamo dal principio di tutto. Quello che si potrebbe definire il pretesto (badate bene, non ho detto "la causa") delle guerre in corso in medio oriente. 11 settembre 2001. Riporto le dichiarazioni di George Bush:

8:30 P.M. EDT [*1]: "This is a day when all Americans from every walk of life unite in our resolve for justice and peace. America has stood down enemies before, and we will do so this time. None of us will ever forget this day. Yet, we go forward to defend freedom and all that is good and just in our world."

Dopo l'inizio della campagna irakena Bush commenta così i risultati, annunciando che le maggiori operazioni militari in Iraq sono finite, il 7 settembre 2003:

8:31 P.M. EDT [*2]: "For a generation leading up to September the 11th, 2001, terrorists and their radical allies attacked innocent people in the Middle East and beyond, without facing a sustained and serious response. The terrorists became convinced that free nations were decadent and weak. And they grew bolder, believing that history was on their side. Since America put out the fires of September the 11th, and mourned our dead, and went to war, history has taken a different turn. We have carried the fight to the enemy. We are rolling back the terrorist threat to civilization, not on the fringes of its influence, but at the heart of its power."

Ne riporto un'altra, vi invito a non concentrarvi sul contesto ma semplicemente sul messaggio, sulle parole (qui siamo al 25 giugno 2004):

"[T]he free world has to make a choice: Do we cower in the face of terror, or do we lead in the face of terror?"He vowed not to let "these terrorists dash the hopes and ambitions of the people of Iraq." And he said Iraqi Prime Minister Ayad Allawi said to him: "Mr. President, don't leave our country, help us secure our country so we can be free."

Che cosa accomuna tutte queste dichiarazioni pronunciate dal presidente? Un messaggio, un solo messaggio, semplice, così che possa raggiungere qualsiasi mente, indipendentemente dall'estrazione sociale, dal livello culturale o dal Q.I.

In sostanza il mondo, dopo questa "guerra al terrorismo", è più... sicuro. Siamo più sicuri, è stata costruita una cortina di ferro tra noi e il terrorismo. Dichiarazioni mirate a ricevere consensi sulle guerre, mezzo per ottenere la sicurezza dei propri figli. Mi scuso se sono stato ridondante, ho ripetuto più volte la stessa parola, ma volevo che non la dimenticaste assolutamente. Veniamo all'attentato sventato. Ci sono degli spettri, che stanno incombendo sull'amministrazione Bush. A partire dalle controinchieste sull 11/9, per passare al fosforo in Iraq fino ad arrivare a quel miracolo al rovescio che abbiamo visto a Cana (dove Gesù trasformò acqua in vino e i sionisti acqua in sangue). Spettri che si fanno via via più grandi.

Quanti avrebbero immaginato, nel 2002, che Mentana parlasse di una versione alternativa all'attentato al pentagono 5 anni dopo? Esiste quindi una fortissima tentazione, da parte di coloro che "manovrano" l'intero teatrino, di rinforzare le tesi ufficiali, a ravvivare nella gente la paura che il terrorismo si manifesti veramente sotto le spoglie di quello che ci viene presentato nei tg. Ma ora non basta più "schiacciare un bottone" per ottenere il risultato. Si rischia un dolorosissimo "ritorno di fiamma". Siamo tutti convinti che queste guerre siano degli agenti immunitari contro il terrorismo, se dovesse accadere che una flotta di aerei si schiantasse negli USA, la tesi non cadrebbe istantaneamente come un castello di carte?Se il malato non viene guarito dalla medicina la prima cosa che fa è quella di presentarsi dal dottore chiedendo: "mi scusi, ma allora la ricetta era sbagliata?".

Allora che alternative ha a disposizione chi vuole farci credere che la via giusta da perseguire sia questa? Passiamole in rassegna. Gli Stati Uniti sono un paese ormai sicuro (a proposito, qualcuno ha a disposizione dei dati sulla spesa americana per le proprie forze dell'ordine e i controlli interni?). Il terzo mondo lasciamolo stare, non farebbe presa sul pubblico, e poi è meglio evitare che si inizi a interessarsi su ciò che vi accade. Rimaniamo noi, il vecchio continente. C'era chi si aspettava un attentato durante i mondiali. Ipotesi superficiale, torniamo al punto di partenza; la gente penserebbe che "ce lo si doveva aspettare", con la conseguenza che non ci si sentirebbe più sicuri. Che cosa resta, allora? Visto che la regola sembra ormai chiara - se lo fanno non lo dicono, se lo dicono non lo fanno - restano solo una possibilità. Continuare a spaventare la gente all'infinito, tenendola sulla corda in qualunque modo, parlando continuamente di trame, di rischio, di pericolo, di uomo nero insomma, oppure "sventare" miracolosamente qualcosa di "pericoloso", in modo da indurre inconsciamente il pensiero che "se ne hanno sventato uno, probabilmente ce ne sono almeno altri dieci in preparazione".

Fonte: http://svolte-epocali.blogspot.com/
11.08.06


RispondiCitazione
Truman
Membro Moderator
Registrato: 2 anni fa
Post: 4113
 

giovedì 10 agosto 2006

I BURATTINI

Quando i servizi di sicurezza eseguono azioni terroristiche impiegano dei burattini (patsies).

Talvolta questi patsies sono dei piccoli criminali, reclutati nelle galere.

Talvolta i patsies hanno dei doppi, delle controfigure.

Il Mohammed Atta che operava negli USA frequentava il Defense Language Institute di Monterey.

Tre dei presunti dirottatori dell'11.9 indicavano presso la Stazione Aeronavale di Pensacola, Florida, i loro indirizzi sulle patenti ed i libretti delle auto .

NEWSWEEK ( http://www.wanttoknow.info/010915newsweek )

Delle fonti militari USA hanno dato all'FBI delle informazioni che suggeriscono che cinque dei presunti dirottatori degli aerei utilizzati negli attentati terroristici di martedì negli anni '90 sono stati addestrati in installazioni militari USA di sicurezza.

Secondo delle fonti di alto grado della Marina Militare degli USA, tre dei presunti dirottatori indicavano presso la Stazione Aeronavale di Pensacola, Fla.—nota come la "Culla dell'aviazione navale degli USA", i loro indirizzi sulle patenti ed i libretti delle auto.

Il 29 luglio 2005, nel programma Day Side del canale FOX News, vi è stata l'affermazione da parte dell'ex procuratore del Ministero della Giustizia USA John Loftus che la 'mente' degli attentati di Londra del 7/7, Haroon Rashid Aswat, lavorava per il MI6 (l'intelligence britannico).

http://www.infowars.net/Pages/Aug05/020805Aswat.html

Presumibilmente, il cittadino kuwaitiano Omar Al-Faruq era la mente del complotto per l'attentato a Bali.

Al-Faruq venne arrestato a Bogor, Indonesia, il 5 giugno 2002 e consegnato alle autorità USA.

A.C. Manulang , ex comandante del Consiglio di coordinamento dei servizi di sicurezza di Stato indonesiano (BAKIN), fu citato da Tempo ( http://www.tempointeractive.com/) per avere detto che Al-Faruq è un agente reclutato dalla CIA.

Un funzionario del Pentagono a Washington confermò più tardi che il 10 luglio 2005 al-Faruq era fuggito da un centro di detenzione a Bagram, Afghanistan.

Webster G. Tarpley ha scritto:

“In definitiva, i burattini hanno tre funzioni essenziali.

“La prima è che devono essere notati. Devono attrarre molta, molta attenzione.

"Possono mettere in circolazione dichiarazioni deliranti su video, oppure possono essere utilizzati dei doppi ad emanare per loro queste dichiarazioni se loro non sono in grado di farlo.

"Hanno bisogno di entrare in lite con i passanti, come si dice che abbia fatto Mohammed Atta per un parcheggio all'aeroporto in Maine l'11 settembre di primo mattino.

"Persino se vengono presunti morti devono rimanere prominenti, come nel caso del passaporto di Atta, che l'FBI asserisce sia sopravvissuto al furioso crollo delle torri del World Trade Center per essere trovato intatto e non bruciacchiato in una strada vicina.

"Persino se vengono presunti morti devono essere eloquenti su se stessi e le loro attività, come gli accusati dirottatori dell'11/9 quando si lasciarono dietro una copia del Corano, orari aerei, letteratura terrorista e video, e le crudelmente contraffatte ultime volontà ed il testamento di Atta in una auto e nei bagagli.

"Infine, se tutto il resto va bene, è destino dei burattini prendersi la colpa dell'azione terroristica una volta che è avvenuta.

"A questo punto, le talpe nell'apparato governativo, che in precedenza erano stati i migliori amici e protettori dei patsies, diventano i loro più implacabili nemici.

"I patsies devono essere catturati e, preferibilmente, liquidati sul posto, come preferisce sempre fare la forza antiterrorismo britannica Special Air Services, con il massimo della potenza di fuoco. I loro volti e le loro storie saranno demonizzati come la manifestazione estrema del male assoluto.

"La nazionalità, filosofia o religione con le quali li ritraggono i media quando li rappresentano diverrà il bersaglio di diffamazione furiosa, arresti, sanzioni economiche, rappresaglia con missili da crociera ed invasione armata, a seconda del caso".

Fonte: http://freebooter.interfree.it/patsies.htm
Fonte per Webster Tarpley: http://www.gnn.tv/B07306


RispondiCitazione
avlesbeluskes
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 194
 

SPETTRI, CUI PRODEST?

"...Ci sono degli spettri, che stanno incombendo sull'amministrazione Bush. A partire dalle controinchieste sull 11/9, per passare al fosforo in Iraq fino ad arrivare a quel miracolo al rovescio che abbiamo visto a Cana (dove Gesù tras..."

-----------------------------------------------------------------

E se questi spettri che incombono sull'Amministrazione Boy George, dall'11 Sept, al fosforo, alla conduzione demente dell'Iraq, ecc. sono invece proprio VOLUTI?

Nessuno ci pensa, perchè si pensa sempre sull'onda dell'emozione e per questo loro sanno come agitare i mari.

Chi controllo il movimento "11 sept - tell us the truth!" controlla Bush. E i celeberrimi "neocon".

E chi sono i controllori dei "neocon"? Sono i "NeoVatiCon", ramificazione della Compagnia di Gesù.

(Se non erro Michael Moore mi pare si formò dai Gesuiti,.... mi informerò meglio. Poi c'è la figura dell'attore Sheen - non mi ricordo se Martin o il fratello Charlie - sembrano parenti di un importante pezzo grosso vescovo cattolico USA,.... un certo Sheene, .... ovviemante Martin è un deferentissimo alla società di Loyola, addirittura viene fotografato durante 'sanguinose' penitenze...)

Non occorre possedere le "banche", a capo ci puoi mettere i prestanome.

E i prestanome devono essere sempre ricattabili.

E così ai governi.

BOy George e i "neocon" sono ricattabili perchè hanno fatto quello che hanno fatto (11 Sept ecc.).

Se non rigano diritto, chi ha veramente il POTERE in questa società, e cioè l'APPARATO RELIGIOSO CHE CONTROLLA LE MASSE (City of Vatican con il suo gemello ISLAM) può far aprire le cateratte della "verità", che verrà comodamente consegnata in casa ad ognuno.

Quel attentato (11 Sept ecc.) fu fatto PROPRIO per seminare PROVE A BIZZEFFE DAPPERTUTTO.
Prove contro Bush e i "Neo-clown" al potere. Che sono soltanto dei fantastici burattini.

(Non mi dite che adesso non devo ragionare così, eh? Chi vi credete, eh? di essere come il papa e distribuire i "cui prodest" come piace a voi a dritta e a manca? Mi dispiace, ma l'11 Sept serve anche a questo, a prendersi lui e i suoi implicati tutti i "cui prodest" al posto di altri)

Per eventuali Ebrei "possessori" dell'apparato finanziario mondiale ci penserà tranquillamente la loro condizione di "appartenenti a un popolo che ha ucciso Gesù cioè Dio" (a quanto risulta dal Concilio di Nicea a cui partecipò il criminale religioso e di guerra Costantino) a metterli sulla forca.

In fin dei conti la Compagnia di Gesù ha inventato questo "popolo" per usarlo come uno strumento docile nelle sue mani.

Obbediente dietro la minaccia della pistola del "Gesù figlio di Dio ammazzato dai Giudei" continuamente puntata alla tempia.

Guardate che non c'è difesa legislativa a protezione della proprietà privata dei pacchetti di maggioranza delle banche su questa terra nei confronti di tale accusa. Deicidio.

Ma poi sapete chi è Hans Peter Kolvenbach?

Alves.

--------------------------------------------------------------------------------
“….Va bene, facciamo un piccolo quiz. Di chi sto parlando?
Nacque da una vergine per immacolata concezione attraverso l'intervento dello spirito santo. Con ciò si avverava un'antica profezia. Quando nacque, il tiranno allora in carica voleva ucciderlo. I suoi genitori dovettero fuggire in un luogo sicuro. Tutti i bambini di sesso maschile sotto l'età di due anni furono uccisi per ordine del sovrano che voleva uccidere quel bambino. Angeli e pastori lo accolsero alla nascita e gli furono elargiti in dono oro, incenso e mirra. Fu venerato come il salvatore degli uomini e condusse una vita virtuosa e umile. Compi miracoli, tra cui la guarigione di malati, la restituzione della vista ai ciechi, l'allontanamento degli spiriti maligni e la resurrezione dei morti. Fu giustiziato sulla croce tra due ladri. Discese all'inferno e risorse dai morti per ascendere nuovamente in paradiso. Sembra proprio che si tratti di Virishna, vero?
Ma non è lui. Cosi venne descritto il dio salvatore occidentale noto come Gesù, 1.200 anni dopo la presunta nascita di Virishna ….”

David Icke corretto da Avles (con la collaborazione di ippweb e cristiani convinti) in “Il Segreto più Nascosto” – ed. Macro.


RispondiCitazione
donman
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 13
 

Secondo me o il piano degli attentati se lo sono inventato per fare tanto sensazionalismo o potrebbe anche essere che i piani li conoscessero già da tempo e che l'abbiano svelato all'ultimo momento ! 🙄


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

tao truman aveles....
che gestite un ristorante?
perché sembrate dei cuochi,che cercano di cucinare una frittata,ma nel giriarla cade qualche "pezzetto".

purtroppo quello che accade oggi, accade da sempre.

i totem religiosi,le olimpiadi,le arene,la filosofia stessa o la cultura:
non ha niente di subliminale o eletto. è solo funzione di...

ieri gli imperatori egizi,greci romani,poi il clero ed i suoi principi,fino ad oggi:gli anglo-americani-sionisti.

la massoneria scardinò un certo sistema di potere oscurantista(la terra piatta per forza,il divino principe etc).con l'illuminismo

si sono aperte le porte e tanta gente da ruolo animale e subordinato è passato a ruolo libero.

siccome di questa gente che reclama ne sta diventando troppa,allora la massoneria sta tornando ai sistemi che essa stessa aveva contribuito a scardinare....cioè CALPESTARE LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO....

giusto?sbagliato?

giusto e sbagliato,bene e male,se si vuole considerare il tutto secondo una logica "naturale" sono tutte stronzate(è giusto che la gazzella diventi cibo per i leoni? oppure è sbagliato chiedere ai leoni di diventare vegetariani?)....

e chi è preposto a decidere,o perlomeno ha questa facoltà...NON HA CERTO IL CUORE TENERO....

che poi bush blair olmert peretz siano dei deficenti,questo è logico:una persona intelligente o manovra oppure accetta fino ad un certo punto di essere manovrato.

il guaio di bush è che non solo è deficente,ma non si rende conto ne di quello che dice ne di quello che fa.....

un burattino perfetto...infatti lo hanno inchiodato a forza alla casa bianca!

.avles risparmiati la ricerca sugli sheen attori....fanno di cognome estevez...sono messicani,hanno americanizzato il nome qualche decennio fa......per una questione di immagine...all'epoca un attore con cognome messicano sembra fosse inopportuno....

e lascia perdere Icke.....va a finire che qualcuno lo piglia sul serio.
di questi tempi non si sa mai!

e riguardo all'11 settembre,visto che degli "attentatori suicidi" non si capisce se c'erano sugli aerei,se sono vivi,se sono morti,se sono islamici,....MA SU QUEGLI AEREI NON C'ERANO PER CASO DEI RETTILIANI?IL LORO POTERE SUPERIORE,LA LORO IPERCONOSCENZA CHE HA MATERIALIZZATO GLI AEREI E SMATERIALIZZATO(tirato giù)LE TORRI?....


RispondiCitazione
Truman
Membro Moderator
Registrato: 2 anni fa
Post: 4113
 

Terrorismo di Stato USA-G.B.

Alle bollicine di CO2.

I massacri del Libano cominciano a diventare una palla al piede ? Le cose vanno male a livello politico, militare e di immagine per Israele ? C’è da rabberciare le chances per i candidati repubblicani per le elezioni di medio termine al Congresso ? Va smontata la credibilità e la solidarietà arrivate a Siniora dal summit di Beirut della Lega Araba ?

Ci pensa Al-Qaeda, da Langley.

L’emiro del terrore Bin-Laden è in caduta di credibilità ? Nessun problema. C’è il vice Zawairi. Quello col turbante.

Qualche cassetta-video che arriva, puntuale come un orologio, a Al Arabya e il gioco è fatto. O meglio, dovrebbe.

Passano 2-3 giorni, non di più, altrimenti si corre il rischio di annullare l’effetto associativo, ed ecco che da Londra, arriva, a dar forza ai proclami del medico egiziano con un po’ di fondo tinta color marrone appiccicato sulla fronte, l’allarme terrorismo. Terrorismo aereo sull’Atlantico via Londra.

Tony Blair ha l’esclusiva per l’Europa, gliel’ha data l’ubriacone di Washington, come lo chiama Chavez.

Una pigiata di acceleratore ed ecco, cari signori, che parte il carrozzone. Per dare un briciolo in più di credibilità alla faccenda, il burattino di Downing-Street è alle Barbados, in vacanza, a rilassarsi con sole, mare e paesaggi da sogno.

Questa volta c’è da assestare un bel colpo a Libano-terroristi Hezbollah e Iran.

La catena dei cattivi di turno, dei reprobi da esorcizzare va solo messa in tensione, gli anelli giustappunto sono quelli che servono. L’argano comincia a tirare. E allora sotto.

Serve credibilità ?

C’è stato o non c’è stato già un attentato, ( fai da te?) con 56 morti alla metropolitana di Londra?

E allora perché non potrebbe essercene un altro di enormi dimensioni magari a Gatwich o a Heatrow, a Manchester, a Glasgow o a Birghingam o sulle rotte dell’Atlantico ?

La manfrina è la solita.

La testa dell’antiterrorismo in Inghilterra è Scotland-Yard. Il diamante dell’investigazione planetaria. Un fortino di professionalità nella lotta ai bombaroli pakistani, i più inafferrabili del mazzo centroasiatico e medio-orientale.

Questa volta a dirigere il traffico delle balle è stato il Vice Capo dei bobbies, un certo Paul Stephenson. Una faccia nuova, presentabile.

La BBC sente puzza di bruciato e non ci stà a megafonare complotti costruiti a tavolino? La saltano.

L’allarme terrorismo è arrivato dai channels, dai quotidiani sotto influenza dell’MI-5. La conferma del complotto ordito arriva nientemeno che dall'Institute of Defense and Strategic Studies di Singapore. Una fonte incontrollabile.

La storia degli aerei da abbattere con l’acqua gassata non potrebbe tenere sotto la lente di ingrandimento ?

La polpetta avvelenata rischia di insospettire qualche segugio free-lance ? Si chiama in causa il Ministro degli Interni John Reid, un fedelissimo di Blair. La sua autorità non può non mettere il coperchio alla pentola.

Con un comunicato stringato, avarissimo di particolari, senza nomi, Stephenson sciorina la sua versione senza mostrare fotografie dei terroristi arrestati, senza indicare la nazionalità, la professione o l’età dei mancati kamikaze. Un comunicato al buio con fantasmi. Mi sono venute alla mente, dopo 3 mesi di indagini serrate, le storielle raccontate da Scotland Yard sui presunti terroristi ripresi in canottiera su un bus a due piani senza l’ombra di un passeggero a bordo.

L’allarme rosso di Londra arriva in pieno Agosto, dopo 30 giorni di stragi come quelle di Qana in Libano. Questa volta sarebbero stati sventati, in fase esecutiva, dalla polizia inglese, con l’arresto di 21 affiliati ad Al-Qaeda, almeno 10-12 attentati dalle “inimmaginabili conseguenze”.

Il termine non è nostro. E’ quello usato dal Ministro degli Interni di Sua Maestà. Attentati catastrofici che avrebbero dovuto essere portati a termine sull’Atlantico, contro tutte le compagnie di bandiera a stelle e strisce.

Guarda caso.

Un numero enorme di aerei da far esplodere in volo con della gazzosa o se volete con delle Sprite.

Informato in tempo reale, da Scotland Yard della minaccia terroristica sventata, Blair ha immediatamente telefonato a Bush.

Cinque minuti più tardi Cheney ha messo in moto la macchina oliata del dopo 11 settembre per l’America del Nord, Corea del Sud e Giappone.

Questa volta i terroristi con le bollicine di CO2 costringeranno ai “check-point” e ai “gates” degli aeroporti milioni di passeggeri impauriti, a rischio sicurezza, a buttare nel cestino qualsiasi contenitore di liquidi nel bagaglio a mano.

Profumi, creme, deodoranti, medicine e spray per l’asma e altro di indispensabile.

Milioni di uomini, di donne, di giovani e di bambini di decine di Paesi saranno costretti a malincuore a rinunciare all’indispensabile per l’allarme sicurezza.

Le tecniche di condizionamento di massa dei terroristi di stato diventano sempre più sofisticate.

Più perdono sul campo, dall’Afghanistan alla Somalia, più spacciano menzogne nel tentativo folle di poter fermare la Storia.

Giancarlo Chetoni.
10 Aug 2006
(testo rivisto in base a discussioni con l'autore)


RispondiCitazione
marko
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 224
 

Comunque adesso i giovani anglo-pachistani saranno interrogati dai servizi segreti pachistani, a quanto pare. Ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere per quello che passeranno questi sfigati nelle celle di tortura pachistane, fin quando non firmeranno quanto deciso da CIA e MI6. Chissà se verranno mai processati, almeno quelli in Gran Bretagna. Chissà se potremo mai sentire cos'hanno da dire.


RispondiCitazione
Condividi: