Notifiche
Cancella tutti

..


licia
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 178
Topic starter  

FUORI IL SINEDRIO EBRAICO DALLE PROCURE

FONTE:
http://1blog.ilcannocchiale.it/


Citazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 760
 

Si obbligano le persone , fin dall'infanzia o comunque in età scolare, a praticare dei riti di accettazione di fatti e situazioni che, se pure veri non devono essere nè imposti nè essere in cima alle cose da fare o insegnare. Se chiediamo a dei ragazzi di scuola media superiore, e io l'ho fatto, un parere su olocausti, razzismo,festa della bandiera,della donna,del papà ecc. la risposta è un senso di fastidio che va oltre l'indifferenza e sfocia nel "non ne possiamo più". Logicamente se poi si viene istruiti da programmi tv o si accettano suggerimenti su come divertirsi e trascorrere il tempo libero e se si viene obbligati a impiegare il proprio tempo di studi e lavoro per imparare a memoria la storia e i fatti di cronaca politica ed economica dei nostri giorni ma solo attraverso i testi imposti da lobbies e potentati vari...e se questo avviene in modo mellifluo ,se lo accetti, e attraverso persecuzioni e ostracismi vari, se mostri dubbi e metti in discussione le verità dei libri e dei mezzi di informazione, allora le cose cambiano. Dire di no o soltanto voler sapere è già un modo di crearsi nemici.Ma dire di sì vuol dire perdere la propria anima, la propria persona, annullarsi e sparire. Seguirò i fatti con interesse. Posso dire che mi sono dovuto piegare, nel senso che ho preferito che le mie figlie non tirassero in ballo le operazioni piombo fuso, le azioni Usa in Iraq e in Vietnam, quando si è parlato di sterminio, di guerre, di stragi, di genocidio, in occasione della giornata della memoria delle vittime del nazismo. A scuola si sono ricordati,ovviamente,solo dei sei milioni di ebrei, tralasciando altri fatti come le vittime delle bombe atomiche.


RispondiCitazione
Condividi: