I legami con la CIA...
 
Notifiche
Cancella tutti

I legami con la CIA del killer dell'ambasciatore russo


Servus
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 875
Topic starter  

Le autorità russe hanno confermato che l'assassino dell' ambasciatore russo Andrey Karlov ha legami con una base della CIA americana in Iraq.

Dopo che il presidente Putin ha ordinato un'indagine con un gruppo di 18 persone sull'assassinio dell'Ambasciatore Karlov la scorsa settimana, gli investigatori dicono che hanno trovato una forte evidenza che dimostra che Mevlut Mert Altintas era collegato ad una base della CIA nel Governatorato di Erbil in Iraq, ed era stato collegato al tentativo di colpo di stato contro Il presidente turco Recep Tayyip Erodgan nel mese di luglio.

Rapporto pubblicato su Whatdoesitmean.com.

In questo rapporto dove 15 esperti di intelligence SVR analizzano il colpo di stato di luglio, tale assassino era di stanza in servizio con il suo reggimento di polizia a Diyarbakırs, situato nella provincia di Diyarbakır, quando ci fu il colpo di stato guidato dagli americani contro il presidente Erdoğan, ma invece di tornare ai suoi doveri come era stato ordinato di fare a tutte le forze di polizia turche, gli è stato inspiegabilmente concesso un permesso di 2 giorni dal suo comandante Kahraman Sezer, che dopo il fallito colpo di stato è stato arrestato a causa dei suoi legami con l'organizzazione terroristica FETO legata al predicatore islamico Fethullah Gülen appoggiato dalla CIA.

Dopo aver ottenuto questo straordinario periodo di aspettativa, mentre la Turchia era nel bel mezzo di colpo di stato a livello nazionale, continua questo rapporto , gli esperti di intelligence elettronica SVR sono stati in grado di monitorare l'utilizzo del telefono di questo assassino il 15 luglio lungo un "percorso / corridoio" di 386 km (240 miglia) mostrando di aver viaggiato da Diyarbakırs alla capitale del Governatorato di Erbil, dopo di che il suo telefono è andato "in silenzio / spento" per 7 ore, ed è stato poi riattivato nelle prime ore del mattino del 16 luglio, e ha mostrato poi il viaggio all' indietro a casa sua in Turchia, dove è tornato al suo dovere.

I file investigativi del Mit turco mostrano questo assassino che viaggia nei "dintorni" della base della CIA a Erbil durante il colpo di stato del15 luglio e, continua questo rapporto , presenta "gravi / seri" discrepanze con una valutazione che descrive che il suo motivo dichiarato per un viaggio nel Kurdistan irakeno era di visitare un cugino malato che insegnava presso la scuola di Fethullah Gülen a Erbil. Questa accusa aveva causato la sua sospensione, il 4 ottobre, dalle sue funzioni di polizia, ma poi era stato reintegrato, senza alcuna spiegazione in questi file, ed era stato reintegrato ai pieni poteri di polizia il 16 novembre.

Gli investigatori SVR fanno notare inoltre in questo rapporto, che la Scuola Gülen Fethullah a Erbil che era stata visitata da questo assassino in data 15 luglio era stata chiusa e venduta per ordine delle autorità del Kurdistan Irakeno dopo che erano state fornite prove da agenti turchi di sicurezza MIT che dimostravano dei collegamenti della scuola al fallito colpo di stato guidato dalla CIA contro il governo legittimamente eletto della Turchia.

Allo stesso modo, continua questo rapporto , il governo della Turchia e i loro analisti di intelligence hanno fornito 85 scatole di elementi atti a dimostrare il coinvolgimento di Fethullah Gülen nella CIA nel colpo di stato del 15 luglio, che fino a questo momento il regime di Obama si rifiuta ancora di riconoscere o spiegare.

Anche se molte domande relative all'associazione di questo assassino sia alla CIA che all'organizzazione FETO di Fethullah Gülen rimangono da scoprire, questa relazione conclude emergendo nuove prove su cui indaga la SVR e MIT che stanno ora mostrando un "link / percorso" diretto al presidente Obama e questo omicidio, insieme con l'assassinio poche ore più tardi del diplomatico Petr Polshikov che è stato ucciso nella sua casa a Mosca sia al fatto che si verificano sole 72 ore dopo che Obama aveva minacciato la Russia per l'affermazione senza senso che aveva interferito nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti con il presidente americano che mette in guardia che la sua ritorsione contro la Federazione "può essere esplicito e pubblicizzato; mentre altre potrebbero non esserlo », e che se questi due omicidi fossero saldamente legati a tale dichiarazione, potrebbe diventare una triste realtà per la CIA e una grande vergogna per Obama.


Citazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3169
 

Qualche ( poca ) altra notizia sull’altro omicidio di diplomatico ( http://www.fanpage.it/giallo-a-mosca-diplomatico-russo-giustiziato-in-casa-petr-polshikov-aveva-56-anni/ ), largamente sottaciuto nella nostra stampa allineata. Il mistero, come si dice in questi casi, si infittisce. Polshikov era giovane ma esperto diplmatico: era una pedina importante della diplomazia russa, così riferiscono le testate giornalistiche estere…da ultimo aveva cambiato raggio d’azione, dall’America Latina ad altri non meglio specificati incarichi nella sede centrale della diplomazia russa, sicuramente covered. Due palle in testa lo hanno freddato. Il suo assassinio rende difficile credere all’onnipotenza dei servizi russi, come tanta stampa alquanto paranoica ama credere e se devo essere sincero mi pare opera di kidon o di servizi Usa. Se uniamo tutto questo gli eventi tedeschi ne possiamo dedurre agevolmente che sta bollendo in pentola qualcosa di estremamente grosso.


RispondiCitazione
cdcuser
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 555
 

ha detto Obama. “E lo faremo, nel momento e nel luogo di nostra scelta. “Alcuni saranno espliciti e pubblicizzati; altri no

inutile girarci intorno, si sa chi il "mandante".


RispondiCitazione
Condividi: