il popolo NO TAV au...
 
Notifiche
Cancella tutti

il popolo NO TAV aumenta


kitiaram
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 128
Topic starter  

Ragazzi, il popolo NO TAV aumenta a vista d'occhio e molti scoprono per la prima volta come si comportano le forze dell'ordine con i comuni cittadini, vecchi e giovani, donne e bambini non importa... l'importante per loro è intimidire chi alza la testa e vede lontano! Noi non ci arrenderemo mai, resisteremo un minuto ed un metro più di loro... Benvenuti nella lotta cari... siamo con voi!

Polemica sui controlli da parte della polizia: «Non siamo delinquenti»
I puristi No Tav: «Non sfregiate il Veneziano»
SAN DONA'. Il gruppo No Tav è giunto ieri mattina presto a San Donà. Tante signore, del tutto innocue ma agguerrite, poi qualche uomo assieme a loro, in netta minoranza. Armati di striscioni che a chiare lettere esprimevano la loro idea pura e semplice di persone che pensano all'ambiente senza strumentalizzazioni o fini politici: «No alla Tav, né bassa, nè alta». Arrivavano da Mogliano e Quarto d'Altino, poi da Jesolo e Sandonatese in genere. Sono stati subito considerati dalle forze dell'ordine i veri agitatori della manifestazione e per questo tenuti sotto stretto controllo e addirittura fermati. Forse perché avevano un megafono con il quale gridavano la loro protesta vibrata contro ogni infrastruttura viaria che possa distruggere il Basso Piave. Sono stati i più controllati dalla polizia e i carabinieri, semplicemente perché non erano invitati e non comparivano tra gli organizzatori. «Qualcuno si sarà chiesto perché siamo arrivati da zone come Quarto d'Altino o Mogliano- hanno spiegato- ma non comprendiamo perché, visto che il territorio è di tutti e non deve essere sfregiato. Ci hanno bloccati all'ingresso della piazza, la polizia voleva addirittura denunciarci solo perché volevamo esprimere la nostra opinione. Ma cosa siamo - si chiedono - delinquenti forse? Noi siamo solo gruppi di cittadini liberi di pensare tranquillamente con la loro testa, contro le chiacchiere dei politici che anche sul palco hanno raccontato un sacco di bugie, salvo qualche eccezione come il sindaco di San Stino Luigino Moro che ha detto le cose chiare tutelando il territorio e i cittadini. Non abbiamo bisogno di alcuna Tav, le nostre infrastrutture già esistenti, strade, autostrade, ferrovia, potrebbero essere sistemante con un intervento complessivo che sosterà un decimo della Tav e un decimo ai cittadini che sono quelli che devono in ultima analisi pagare di tasca loro. Nessuno questo lo vuole ammettere - concludono - perché decidendo di sistemare quello che abbiamo, nessuno ci guadagnerebbe se non appunto i cittadini che non vedrebbero più deturpate le loro terre».
http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2011/02/06/news/i-puristi-no-tav-non-sfregiate-il-veneziano-3378378

Gli ambientalisti e l’accusa di sindrome del nosepol. Il caso della TAV
di Diego Manna
Ospitiamo molto volentieri il contributo di Dario Gasparo, professore di economia e gestione ambientale presso l’Università di Trieste...
http://bora.la/2011/02/13/gli-ambientalisti-e-l-accusa-di-sindrome-del-nosepol-caso-della-tav/

NOTAV: aumenta l'opposizione,

rassegna stampa...
Scritto da Germinal
http://info-action.net/index.php?option=com_content&view=article&id=903%3Anotav-aumenta-lopposizione-rassegna-stampa&catid=104%3Atracciati-fvg


Citazione
Condividi: