Notifiche
Cancella tutti

La 'Cia segreta' dei fratelli Koch


Rosanna
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3536
Topic starter  

Intelligence parallela al lavoro per condizionare le prossime presidenziali Elezioni Usa 2016, la 'Cia segreta' dei fratelli Koch -

Chiuso in anonimi uffici alle porte di Washington, un team di esperti di intelligence tra cui almeno un ex agente dei servizi segreti Usa, conduce operazioni clandestine di sorveglianza su politici democratici e liberal in vista delle prossime presidenziali. La rivista online Politico.com ha smascherato la "Kia", una sorta di "Cia parallela" creata dai fratelli Charles e David Koch, i miliardari del petrolchimico considerati i grandi burattinai della destra americana. L'obiettivo è indirizzare al meglio il quasi miliardo di dollari di qui al 2016 che gli ultrasettantenni Charles e David sono pronti a spendere per contagiare la piazza con idee politiche propizie ai loro interessi industriali: impianti di petrolio, gas, raffinerie, polimeri e fibre in 45 Stati che li hanno resi, quanto a ricchezza conglobata, i quarti 'paperoni' della nazione.

L'operazione, che ha base negli uffici Koch di Arlington in Virginia ed è stata definita una struttura di "intelligence competitiva", usa strumenti high-tech degni della vicina agenzia di Langley per monitorare i movimenti degli attivisti liberal: tra questi i dati geografici "incastonati" nei loro messaggi sui social network. La sinistra va seguita "in tempo reale", spiega Politico rivelando che il bersaglio principale è la Democracy Alliance, un "club" di ricchi donatori democratici che sostengono finanziariamente gruppi a loro volta impegnati nelle cause liberal: dalla lotta al riscaldamento globale e alle diseguaglianze, per espandere l'accesso al voto e i diritti dei gay. Nel 2012 i Koch avevano messo in campo 400 milioni di dollari. Soldi sprecati, alla luce dei risultati: Obama rieletto alla Casa Bianca e i democratici ancora in controllo del Senato. Stavolta, avendo preventivato di spendere oltre il doppio della cifra, i fratelli non vogliono ripetere l'errore. "Siamo stati presi in contropiede nel 2012 e saremmo sciocchi a ripetere l'errore", ha detto Mark Short, presidente della Freedom Partners Chamber of Commerce, come si chiama il gruppo al centro della rete dei Koch.

E' un progetto di lungo respiro: secondo Politico, i fratelli non vogliono solo far vincere ai repubblicani le elezioni. L'obiettivo finale è riallineare la politica americana, il governo e la società con le filosofie di libera iniziativa industriale che Charles e David vorrebbero di nuovo dominanti. -

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Usa-Cia-repubblicani-Presidenziali-2016-82230bcb-81f4-4c36-a0fa-b359f2570af0.html?refresh_ce

Tutti gli affari sporchi dei fratelli Koch, i miliardari pro Tea Party

New York – Il gruppo Koch Industries, di proprieta’ dei due fratelli miliardari e ultrareazionari Charles e David Koch, ha compiuto decine di atti criminali in tutto il mondo negli ultimi trent’anni. Grazie a uno scoop del mensile Bloomberg Markets, si apprende che i funzionari dell’azienda sono stati colti in flagrante mentre pagavano tangenti per assicurarsi contratti in Francia; mentre operavano scambi commerciali con l’Iran, violando le leggi di embargo imposte dagli Stati Uniti verso la Repubblica Islamica; mentre ignoravano le leggi ambientali e le norme per garantire la sicurezza dei dipendenti.

Un esempio su tutti: mandata a indagare sulle politiche della divisione francese del gruppo, ad Arles, Ludmila Egorova-Farines ha scoperto in meno di una settimana che erano stati effettuati versamenti illegali di denaro per assicurarsi contratti in sei diversi paesi e autorizzati dal direttore della divisione francese di Koch-Glitsch. I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2002 e i 2008.

http://www.wallstreetitalia.com/tutti-gli-affari-sporchi-dei-fratelli-koch-i-miliardari-pro-tea-party/


Citazione
Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
 

Già, e quasi nessuno gli conosce.

Inside the Koch Brothers' Toxic Empire
http://www.rollingstone.com/politics/news/inside-the-koch-brothers-toxic-empire-20140924


RispondiCitazione
Servus
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 875
 

si apprende che i funzionari dell’azienda sono stati colti in flagrante mentre pagavano tangenti per assicurarsi contratti in Francia; mentre operavano scambi commerciali con l’Iran, violando le leggi di embargo imposte dagli Stati Uniti verso la Repubblica Islamica; mentre ignoravano le leggi ambientali e le norme per garantire la sicurezza dei dipendenti.

Secondo queste notizie dovrebbero essere condannati a sborsare parecchi miliardi di penali, ma chi li porterà mai in giudizio?


RispondiCitazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1072
 

Persona molto scaltra e intelligente non molto tempo fa disse che le 'intelligence' non è detto che siano costituite da gente intelligente. E io non posso che sottoscrivere!!!!! 😀


RispondiCitazione
Condividi: