Multinazionali: “Cr...
 
Notifiche
Cancella tutti

Multinazionali: “Creiamo soldi dal nulla”


Rosanna
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3536
Topic starter  

Multinazionali, direttrice: “Creiamo soldi dal nulla”

8 agosto 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Migliaia di multinazionali creano soldi dal nulla, grazie a un giro di prestiti ottenuti a tassi zero (in pratica crediti che non vengono mai rimborsati). Secondo le voci, si auto presterebbero denaro facendola franca grazie a mirate operazioni di trading sui mercati. La rivelazione choc viene dalla direttrice marketing di una multinazionale, che in un’intervista a Ovnisuisse ha spiegato come funziona il meccanismo.

Aprendo una email che le è stata recapitata per sbaglio la direttrice della multinazionale, che ha chiesto di restare anonima, racconta di aver scoperto l’esistenza di un fondo di investimento da oltre un miliardo di dollari. Le sue dichiarazioni vanno prese con una certa distanza, la prova di quanto sostiene, in quanto il contenuto della email non è ancora stato divulgato.

Stando al resoconto della fonte i soldi “creati dal nulla” vengono da una banca privata delle imprese che si chiama “Fondo Investimento Impresa”. È una banca interna creata in Svizzera che concede all’azienda prestiti a tassi zero. In pratica l’impresa si “auto presta” denaro. Tanto denaro.

La testata indipendente francese StopMensonge ha riportato sul suo sito la conversazione intercorsa tra il giornalista di Ovnisuisse e la fonte. “Come tutte le banche per prestare soldi la FIE crea denaro. Ma in questo caso hanno trovato un modo di frodare. La multinazionale per cui lavoro non restituisce mai i soldi indietro”.

Per restare pulite le multinazionali manipolano la Borsa

Dovrebbero rimborsare, ma non lo fanno mai. Si parla di miliardi di dollari fittizi, che però poi diventano reali e sono trasferiti direttamente sui loro conti in banca.

“Ma come fanno a fare in modo che tutto sia legale, in regola?”, si chiede il giornalista. La fonte risponde dicendo che “per evitare di farsi beccare o di provocare una inflazione, manipolano la Borsa. Grazie a degli algoritmi fanno trading ad alta frequenza. Comprano azioni proprie e così riciclano il denaro e rendono legale l’affare”.

Insomma, alcune multinazionali – sono “numerose” secondo la fonte che parla di “migliaia di multinazionali implicate” e “forse anche certi governi” – creano soldi da zero riuscendo a restare impunite. “Possono creare 10 miliardi in 30 secondi se vogliono, senza sborsare un soldo”.

Una volta creata una banca interna con la massima segretezza, basta prestare denaro a questo istituto e fissarsi un tasso di interesse dello 0%: questo significa auto prestarsi dei soldi. Il prestito viene poi rimborsato solo su carta. Manipolando i prezzi di Borsa si può poi “riciclare” il denaro così creato.

Ecco spiegato un altro motivo per cui continua ad ampliarsi il divario economico sociale tra poveri e ricchi. Ovnisuisse ha ottenuto dalla fonte la promessa di ricevere l’email originale, che dovrebbe essere pubblicata nella seconda parte dell’inchiesta.

http://www.wallstreetitalia.com/multinazionali-direttrice-creiamo-soldi-dal-nulla/


Citazione
annibale51
Prominent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 845
 

Azz...come idea farebbe impallidire il più convinto tra i falsari, mafia e camorra al confronto sono delle educande...certo...a pensarci al risparmiatore comune viene la diarrea.


RispondiCitazione
SeveroMagiusto
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 241
 

Se quanto riportato nell’articolo dovesse risultare vero, questo sarebbe un argomento di importanza capitale, che andrebbe messo in grande evidenza. Con rammarico devo dire che purtroppo la cosa è difficile, dato che il forum è sempre più ostaggio dei soliti “postatori seriali” che per di più postano a volte delle vere fregnacce.
Ovviamente tutti hanno diritto – CDC gratias – di pubblicare ciò che vogliono, ma intasando il sito di corbellerie, articoli ripetitivi (scusate se mi ripeto anch’io), link, faccine, traduzioni sui generis, ecc… finiamo per svilire quello che potrebbe essere un importante mezzo di comunicazione e diffusione di conoscenza, correndo il rischio che notizie importanti si “perdano” in mezzo alla confusione di input . Notare che questa è una precisa tecnica che utilizzano anche i media mainstream: buttare una notizia vera in mezzo a tutte le menzogne che ci propinano, per poter poi dire “ma io te l’avevo detto!”.
Veniamo a noi. Perché questa notizia sarebbe così importante? Perché mette nero su bianco che le corporation (parliamo di aziende di grandi dimensioni) imbrogliano. Non tutte per carità. Però possiamo dire che ad un certo livello il barare è quasi la norma. Ma questo, purtroppo, vale in ogni campo. Chi ha il potere, spesso ne abusa.
Ed è incline a fare comunella con gli altri potenti. Il potere economico si è comprato il potere politico, e ne ha ottenuto in cambio un surplus di potere “legale”. Cioè i nostri prezzolati governanti hanno emesso tutta una serie di leggi che danno carta bianca alle lobby economiche di fare tutto ciò che vogliono. Più o meno impunemente, più o meno alla luce del sole.
Se i banchieri ricevono dai governi l’ok ad emettere tutto il denaro che vogliono, ci aspettiamo forse che non ne approfittino? Se voi foste proprietari di una banca, vi dareste uno stipendio da impiegato? Da dirigente? O semplicemente, dato che vi hanno dato la bacchetta magica, vi comprereste tutto quello che vi passa per la mente? Facile fare gli industriali quando hai dietro le spalle una banca. Ti puoi perfino permettere di fare le cose in maniera pulita, perché tanto sai che hai sempre il paracadute pronto. Come può un’azienda sana, che rispetta tutte le regole, competere con una che non ha problemi di finanziamento di nessun tipo? Il mio fruttivendolo è più imprenditore di questa gente qui. Questi non sanno neanche cosa sia il rischio di impresa. Possono anche vendere sottocosto per farti fallire, cosa che a loro non succederà mai. Basta immettere denaro e truccare i bilanci.
Da tutto ciò ne consegue un ragionamento. Se ad alto livello possono avere tutto il denaro che vogliono, perché devono rubare a noi poveretti? Secondo me la cosa funziona per categorie:
ad alto livello ci sono i truffatori, cioè chi ha il controllo assoluto del denaro e di conseguenza di gran parte dell’economia. Nell’ottocento gli industriali mettevano su le banche, e i banchieri mettevano su le industrie. Soprattutto dall’avvento della moneta fiat e dallo sganciamento dal sistema aureo, la cosa ha assunto dimensioni imbarazzanti. Per le persone che appartengono a questa élite, il denaro è un mezzo, non un fine. Non hanno bisogno di rubarlo, perché lo creano dal nulla. Dato che ne hanno il controllo, stanno molto attente a questo, perché non vogliono perderlo, e quindi fanno in modo che i governanti tengano il popolo sotto pressione.
Poi ci sono i governanti (i traditori), e i servitori di alto livello (spesso ladri), che, come tutti i mercenari, hanno il diritto di razzia sulle popolazioni. Basta che tengano la plebe a bada.
A seguire ci sono i servitori (più o meno consapevoli) di più basso livello, gli approfittatori, che “Franza o Spagna, purchè se magna”. A loro il sistema va bene così, perché ci campano decentemente.
Poi c’è il porcile, e lì siamo noi. Carne da macello, della quale i big non si interessano, ma della quale possono disporre come si vuole. Si è visto qua in Italia, dove grazie a buone idee, talento, e voglia di lavorare avevamo trasformato un Paese a vocazione agricola e tuttalpiù buono per farci una vacanza ( https://it.wikipedia.org/wiki/Grand_Tour ), in una potenza industriale: siccome rompevamo le balle ai “padroni”, hanno provveduto a farci il pelo e contropelo. Grazie all’Euro e alla classe politica più viscida al mondo, hanno impoverito gli Italiani e fatto fallire o comprato migliaia di aziende. Insisto però che se acquisti un’azienda con i soldi “che hai stampato nel retrobottega”, è come l’avessi rubata.


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3536
Topic starter  

Se quanto riportato nell’articolo dovesse risultare vero, questo sarebbe un argomento di importanza capitale, che andrebbe messo in grande evidenza. Con rammarico devo dire che purtroppo la cosa è difficile, dato che il forum è sempre più ostaggio dei soliti “postatori seriali” che per di più postano a volte delle vere fregnacce.
Ovviamente tutti hanno diritto – CDC gratias – di pubblicare ciò che vogliono, ma intasando il sito di corbellerie, articoli ripetitivi (scusate se mi ripeto anch’io), link, faccine, traduzioni sui generis, ecc… finiamo per svilire quello che potrebbe essere un importante mezzo di comunicazione e diffusione di conoscenza, correndo il rischio che notizie importanti si “perdano” in mezzo alla confusione di input . Notare che questa è una precisa tecnica che utilizzano anche i media mainstream: buttare una notizia vera in mezzo a tutte le menzogne che ci propinano, per poter poi dire “ma io te l’avevo detto!”.
Veniamo a noi. Perché questa notizia sarebbe così importante? Perché mette nero su bianco che le corporation (parliamo di aziende di grandi dimensioni) imbrogliano. Non tutte per carità. Però possiamo dire che ad un certo livello il barare è quasi la norma. Ma questo, purtroppo, vale in ogni campo. Chi ha il potere, spesso ne abusa.
Ed è incline a fare comunella con gli altri potenti. Il potere economico si è comprato il potere politico, e ne ha ottenuto in cambio un surplus di potere “legale”. Cioè i nostri prezzolati governanti hanno emesso tutta una serie di leggi che danno carta bianca alle lobby economiche di fare tutto ciò che vogliono. Più o meno impunemente, più o meno alla luce del sole.
Se i banchieri ricevono dai governi l’ok ad emettere tutto il denaro che vogliono, ci aspettiamo forse che non ne approfittino? Se voi foste proprietari di una banca, vi dareste uno stipendio da impiegato? Da dirigente? O semplicemente, dato che vi hanno dato la bacchetta magica, vi comprereste tutto quello che vi passa per la mente? Facile fare gli industriali quando hai dietro le spalle una banca. Ti puoi perfino permettere di fare le cose in maniera pulita, perché tanto sai che hai sempre il paracadute pronto. Come può un’azienda sana, che rispetta tutte le regole, competere con una che non ha problemi di finanziamento di nessun tipo? Il mio fruttivendolo è più imprenditore di questa gente qui. Questi non sanno neanche cosa sia il rischio di impresa. Possono anche vendere sottocosto per farti fallire, cosa che a loro non succederà mai. Basta immettere denaro e truccare i bilanci.
Da tutto ciò ne consegue un ragionamento. Se ad alto livello possono avere tutto il denaro che vogliono, perché devono rubare a noi poveretti? Secondo me la cosa funziona per categorie:
ad alto livello ci sono i truffatori, cioè chi ha il controllo assoluto del denaro e di conseguenza di gran parte dell’economia. Nell’ottocento gli industriali mettevano su le banche, e i banchieri mettevano su le industrie. Soprattutto dall’avvento della moneta fiat e dallo sganciamento dal sistema aureo, la cosa ha assunto dimensioni imbarazzanti. Per le persone che appartengono a questa élite, il denaro è un mezzo, non un fine. Non hanno bisogno di rubarlo, perché lo creano dal nulla. Dato che ne hanno il controllo, stanno molto attente a questo, perché non vogliono perderlo, e quindi fanno in modo che i governanti tengano il popolo sotto pressione.
Poi ci sono i governanti (i traditori), e i servitori di alto livello (spesso ladri), che, come tutti i mercenari, hanno il diritto di razzia sulle popolazioni. Basta che tengano la plebe a bada.
A seguire ci sono i servitori (più o meno consapevoli) di più basso livello, gli approfittatori, che “Franza o Spagna, purchè se magna”. A loro il sistema va bene così, perché ci campano decentemente.
Poi c’è il porcile, e lì siamo noi. Carne da macello, della quale i big non si interessano, ma della quale possono disporre come si vuole. Si è visto qua in Italia, dove grazie a buone idee, talento, e voglia di lavorare avevamo trasformato un Paese a vocazione agricola e tuttalpiù buono per farci una vacanza ( https://it.wikipedia.org/wiki/Grand_Tour ), in una potenza industriale: siccome rompevamo le balle ai “padroni”, hanno provveduto a farci il pelo e contropelo. Grazie all’Euro e alla classe politica più viscida al mondo, hanno impoverito gli Italiani e fatto fallire o comprato migliaia di aziende. Insisto però che se acquisti un’azienda con i soldi “che hai stampato nel retrobottega”, è come l’avessi rubata.

Scusa SeveroMagiusto, non è difficile credere al fatto che le multinazionali creino soldi da nulla ... perché questo lo fanno già le banche ... quindi di conseguenza le multinazionali si fanno una o più banche e così creano denaro dal nulla ...

https://www.youtube.com/watch?v=ozrFLOtt5TQ&feature=youtu.be

Moneta Positiva Fabio Conditi

Il video propone una analisi delle cause della crisi del sistema economico, individuando nel sistema monetario che non funziona la causa principale.

8) 8)


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3536
Topic starter  

Se ad alto livello possono avere tutto il denaro che vogliono, perché devono rubare a noi poveretti? Secondo me la cosa funziona per categorie:
ad alto livello ci sono i truffatori, cioè chi ha il controllo assoluto del denaro e di conseguenza di gran parte dell’economia. Nell’ottocento gli industriali mettevano su le banche, e i banchieri mettevano su le industrie. Soprattutto dall’avvento della moneta fiat e dallo sganciamento dal sistema aureo, la cosa ha assunto dimensioni imbarazzanti. Per le persone che appartengono a questa élite, il denaro è un mezzo, non un fine. Non hanno bisogno di rubarlo, perché lo creano dal nulla. Dato che ne hanno il controllo, stanno molto attente a questo, perché non vogliono perderlo, e quindi fanno in modo che i governanti tengano il popolo sotto pressione.
Poi ci sono i governanti (i traditori), e i servitori di alto livello (spesso ladri), che, come tutti i mercenari, hanno il diritto di razzia sulle popolazioni. Basta che tengano la plebe a bada.
A seguire ci sono i servitori (più o meno consapevoli) di più basso livello, gli approfittatori, che “Franza o Spagna, purchè se magna”. A loro il sistema va bene così, perché ci campano decentemente.
Poi c’è il porcile, e lì siamo noi. Carne da macello, della quale i big non si interessano, ma della quale possono disporre come si vuole. Si è visto qua in Italia, dove grazie a buone idee, talento, e voglia di lavorare avevamo trasformato un Paese a vocazione agricola e tuttalpiù buono per farci una vacanza ( https://it.wikipedia.org/wiki/Grand_Tour ), in una potenza industriale: siccome rompevamo le balle ai “padroni”, hanno provveduto a farci il pelo e contropelo. Grazie all’Euro e alla classe politica più viscida al mondo, hanno impoverito gli Italiani e fatto fallire o comprato migliaia di aziende. Insisto però che se acquisti un’azienda con i soldi “che hai stampato nel retrobottega”, è come l’avessi rubata.

Giustissima poi la tua gerarchia sociale tra truffati e truffatori ... io comunque credo che siano due i motivi per cui se ad alto livello possono avere tutto il denaro che vogliono, continuano a rubare a noi poveretti:

- chi ha denaro non ne ha mai abbastanza
- il fatto che i popoli siano sempre stati depredati dai governanti, dai re, dai sovrani, dagli imperatori, dai papi ... ed ora dalle multinazionali ... è un fatto storico
- i Robin Wood della storia sono stati molto rari

Errata corrige: ROBIN HOOD

8) 8)


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3719
 

i Robin Wood della storia sono stati molto rari

Non li conosco! Chi sono? 😥


RispondiCitazione
uomospeciale
Prominent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 777
 

i Robin Wood della storia sono stati molto rari

Non li conosco! Chi sono? 😥

intendeva
robin hood.

"robin wood"
è uno scrittore e sceneggiatore argentino,
autore imo di alcuni dei più bei fumetti della storia...

cavallo di razza (in italia)
della casa editoriale eura.

spero solo che abbia figli,nel settore:
perchè comincia
ad essere anzianotto.
.....e quando morirà (spero più vecchio delle piramidi)
ecco,
quella sì che sarà una GRAVE perdita,per l'umanità.
🙁


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3719
 

uomospeciale, ahhh! Ecco!!!


RispondiCitazione
Condividi: