R.Steiner 1917 Sull...
 
Notifiche
Cancella tutti

R.Steiner 1917 Sulla Democrazia

Pagina 1 / 2

Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
Topic starter  

SULLA DEMOCRAZIA.

Da certa gente viene continuamente strombazzato: la democrazia deve conquistare tutto il mondo civile; la democratizzazione dell’umanità è ciò che porta salute: a questo scopo si devono prendere tutte le misure che rendano possibile la rapida diffusione della democrazia in tutto il mondo. …Si prendono meri concetti per realtà. Con questo mezzo …è reso possibile che l’illusione
venga messa al posto della realtà …con il cantare agli uomini la ninna nanna e addormentarli con concetti astratti.

…Gli uomini credono che i loro sforzi tendano realmente a far sí che ogni singolo possa portare a espressione la sua volontà, mediante le svariate istituzioni della democrazia, e non s’accorgono che le strutture della democrazia sono fatte in modo che sempre un paio d’uomini tira i fili, e gli altri fanno le marionette. Tuttavia, per il fatto che si ha cura costantemente di persuadere che essi stanno dentro la democrazia, non si accorgono di fare la parte di marionette, e che singole persone tirano i fili. E tanto meglio quei singoli possono tirare i fili, se tutti gli altri credono di essere essi stessi a tirare e di non essere affatto tirati. Cosí si riesce magnificamente ad addormentare gli uomini con concetti astratti, ed essi credono il contrario di ciò che è realtà.

Con questo mezzo però le potenze oscure trovano la possibilità di agire nel miglior modo.

…È interessante rilevare che un tale ha scritto nel 1910 la giusta affermazione che al grande capitale è riuscito di fare della democrazia il piú meraviglioso, il piú efficiente, il piú duttile strumento per il saccheggio della collettività. Ci si immagina abitualmente – scrive quel tale di cui si tratta – che gli uomini della grande finanza siano avversari della democrazia: è un errore fondamentale. Invece sono proprio essi che la dirigono e intenzionalmente la favoriscono.
Poiché la democrazia forma il paravento, dietro al quale essi nascondono i loro metodi di saccheggio, e in essa trovano il miglior mezzo di difesa contro eventuali ribellioni del popolo.

…Ha importanza vedere a fondo la realtà, non dare valore alle frasi fatte. …Oggi ciò sarebbe
particolarmente necessario, perché cosí si potrebbe vedere da quanto pochi centri vengano realmente condotti e diretti gli avvenimenti che, in maniera cosí spaventosa, cosí sanguinosa, imperversano su tutta l’umanità. A ciò non si potrà arrivare, se si continuerà a vivere nell’erronea convinzione che siano i popoli a farsi la guerra, se ci si lascerà sempre cantare la ninna nanna dalla stampa europea e americana su queste o quelle questioni, che nei presenti avvenimenti esisterebbero fra i popoli. Tutto ciò che viene detto a questo proposito circa antagonismi e opposizioni fra i popoli si dice al solo scopo di coprire di un velo i veri motivi.

…La gente ancora si sentirebbe troppo urtata se le si dicesse che cosa sottentrerà al posto di quanto sopra. …Forme del passato certamente non subentreranno. Voi non dovete assolutamente temere che …io intenda alludere a una qualsiasi riviviscenza di alcunché di reazionario o di conservatore.… Tuttavia sono istituzioni cosí diverse dalla attuale macchina per fare le elezioni, che il dirvelo sarebbe urtante. Non solo, ma sarebbe considerato come una pazzia; pur tuttavia si introdurrà negli impulsi dell’evoluzione storica del tempo.
…Qualche cosa di diverso verrà introdotto nello svolgimento della storia umana.

Rudolf Steiner
Da una conferenza tenuta a Dornach il 28 ottobre 1917, O.O. N° 177.


Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4112
 

Steiner confonde la democrazia con il controllo dell'opinione pubblica. È vero che quest'ultima non è possibile senza la prima, non deve però essere necessariamente così.
La miglior dittatura è quella che fa credere agli uomini che sono liberi di decidere il loro destino. Il punto di errore è l'esistenza della dittatura, non la condizione di libertà della gente.


RispondiCitazione
Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
Topic starter  

Non confonde, fa chiarezza.

Etimologicamente significa "governo del popolo".

democrazia

/demokra'tsia/ s. f. [dal gr. dēmo-kratía, comp. di dē̂mos "popolo" e -kratía "-crazia"]. - 1. (polit.) [forma di governo in cui il popolo esercita la sua sovranità attraverso istituti politici diversi: democrazia diretta o plebiscitaria; democrazia indiretta,...


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

Steiner confonde la democrazia con il controllo dell'opinione pubblica. È vero che quest'ultima non è possibile senza la prima, non deve però essere necessariamente così.
La miglior dittatura è quella che fa credere agli uomini che sono liberi di decidere il loro destino. Il punto di errore è l'esistenza della dittatura, non la condizione di libertà della gente.

Questi sono estratti di una conferenza, mancano delle parti (vedi puntini).
Steiner si riferiva ad una concezione dello Stato come lo si conosce e intende oggi, che riesce a permettere solo una demcrazia illusoria o molto malata e asfittica, e a causare appunto quelle disfunzioni democratiche molto conosciute e molto frequenti.

In quell'epoca Steiner ancora non parlava apertamente della sua visione di Stato tripartito, o triarticolato che dir si voglia, in parole povere della divisione dei poteri (Cuturale, giuridico ed economico). Dopo la 1a guerra mondiale comincio' a parlarne piu' apertamente.

E' un discorso complesso che politicamente interpretato potrebbe dar adito a interpretazioni inesatte e a malintesi. Steiner vide nel futuro della societa' la dissoluzione dello Stato comunemente inteso, per una sua riformulazione e ricostituzione radicalmente differente, al fine di garantire l'impossibilita' di fallimenti negli intenti democratici, questo nella misura in cui l'intrinseco, strutturale malato conflitto d'interesse , caratteristica precipua dell'attuale statalismo, viene a mancare della sua ragione d'essere.


RispondiCitazione
Eshin
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3620
Topic starter  

Grazie Giovina.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4112
 

SULLA DEMOCRAZIA.

...... Tuttavia, per il fatto che si ha cura costantemente di persuadere che essi stanno dentro la democrazia, non si accorgono di fare la parte di marionette, e che singole persone tirano i fili. E tanto meglio quei singoli possono tirare i fili, se tutti gli altri credono di essere essi stessi a tirare e di non essere affatto tirati. Cosí si riesce magnificamente ad addormentare gli uomini con concetti astratti, ed essi credono il contrario di ciò che è realtà.

Con questo mezzo però le potenze oscure trovano la possibilità di agire nel miglior modo.

Questo mi sembra il punto centrale della discussione, ed è un problema che ha rilevanza oggi come in passato. Un evento che è stato ed è ancora al centro della dinamica sociale dal dopoguerra ad oggi, specialmente (ma non solo) in Europa. Un esempio di questi giorni? Il Brexit e come viene riportato dai media : titoli che fanno pensare che la gente si sia pentita del voto, che vogliono un altro referendum, paura di smembramento della GB. Tutta spazzatura, naturalmente, però spazzatura ad effetto : serve a intimorire quelli che vorrebbero seguire l'esempio GB.
Tutto questo sfruttando la democrazia e la libertà di opinione.
Non bisogna però gettare via il bambino insieme all'acqua sporca, la democrazia va difesa e alla manipolazione mediatica si deve rispondere con la contro-informazione.

Quanto a Steiner, ho sempre il sospetto che le sue concezioni sociali o politiche siano sempre asservite a quelle sulla Scienza dello Spirito. Ne fa testo la frase : "Con questo mezzo però le potenze oscure trovano la possibilità di agire nel miglior modo." Sarà...


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

Grazie Giovina.

Prego.


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

SULLA DEMOCRAZIA.

...... Tuttavia, per il fatto che si ha cura costantemente di persuadere che essi stanno dentro la democrazia, non si accorgono di fare la parte di marionette, e che singole persone tirano i fili. E tanto meglio quei singoli possono tirare i fili, se tutti gli altri credono di essere essi stessi a tirare e di non essere affatto tirati. Cosí si riesce magnificamente ad addormentare gli uomini con concetti astratti, ed essi credono il contrario di ciò che è realtà.

Con questo mezzo però le potenze oscure trovano la possibilità di agire nel miglior modo.

Questo mi sembra il punto centrale della discussione, ed è un problema che ha rilevanza oggi come in passato. Un evento che è stato ed è ancora al centro della dinamica sociale dal dopoguerra ad oggi, specialmente (ma non solo) in Europa. Un esempio di questi giorni? Il Brexit e come viene riportato dai media : titoli che fanno pensare che la gente si sia pentita del voto, che vogliono un altro referendum, paura di smembramento della GB. Tutta spazzatura, naturalmente, però spazzatura ad effetto : serve a intimorire quelli che vorrebbero seguire l'esempio GB.
Tutto questo sfruttando la democrazia e la libertà di opinione.
Non bisogna però gettare via il bambino insieme all'acqua sporca, la democrazia va difesa e alla manipolazione mediatica si deve rispondere con la contro-informazione.
Quanto a Steiner, ho sempre il sospetto che le sue concezioni sociali o politiche siano sempre asservite a quelle sulla Scienza dello Spirito. Ne fa testo la frase : "Con questo mezzo però le potenze oscure trovano la possibilità di agire nel miglior modo." Sarà...

Nessuno getta via bambini insieme all'acqua sporca, si agisce sempre dentro gli ambiti della conoscenza raggiunta. Ed e' giusto quantomeno rilevare che ci sono degli effetti politici negativi, solo che non si sa bene come evitarne la ciclica riproduzione. In compenso, paradossalmente, ogni nuovo governo che si propone al sanamento della precedente cattiva politica, cavalca proprio tutti i sentimenti di protesta per le ingiustizie subite dai cittadini e dalla societa' tutta: demoniaco, si potrebbe dire. L'uomo e' molto insoddisfatto e su questo non ci piove, pero' non fa altro che riprovare gli stessi metodi a giro. Ogni tipo di governo, assolutista, democratico, socialista o comunista che sia ha riprodotto sempre le stesse disfunzioni, spesso intenzionalmente, altre volte per ignoranza ed impotenza, preso nelle maglie dei ferrei meccanismi politici con i loro sistemi ricattatori a causa della antica , ma sempre attuale, malattia del conflitto di interesse tra i poteri statali, considerato naturalmente facente parte del sistema sociale, mentre paradossalmente, nello stesso tempo ci si scaglia appassionatamente sempre contro i conflitti di interesse personali e individuali delle singole persone.

Il male ha bisogno dell'uomo per esprimersi, uomo che e' sempre stato tentato dai demoni del male.

La conoscenza, la scienza, l'elevazione spirituale, l'intelligenza, la conquista della Coscienza sono e saranno sempre necessarie per arrivare ad avere le grandi intuizioni da mettere in pratica per il bene degli uomini e della societa'.

In fondo Pietro non ci si indigna sempre per la corruzione, per l'ingiustizia e il male? Non si invoca sempre l'etica e la morale? Non ha forse questo tendere dell'uomo al desiderio del benessere e della giustizia con la sua spiritualita, col suo spirito? A prescindere da qualsiasi ( o da nessuna) religione professata?

Il problema vero quindi e' capire la vera origine del cattivo Stato, il comprendere deve essere profondo proprio per arrivare alla conquista di un concetto forse nuovo e rivoluzionario di Stato, quale gli uomini forse non hanno mai conosciuto.

Stasera mi sa che mi vedo la partita, speriamo che gliele suonino di santa ragione ai tedeschi.
Altrimenti pace. Vorra' dire che gliele suoneremo in altra sede.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

Che fa Eshin copia i miei post?

Ma quello che più mi fa specie sono i commenti in coda, forse il mio nick-name provoca timore.


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

Per quanto riguarda i miei commenti in coda:

1) Non avevo visto il tuo post. Come presumo anche Eshin e Pietro.
2) Non avrei commentato comunque sul tuo post per il semplice motivo che non avrei avuto un motivo, non vi era nessun commento a stimolare.
3) In questo post ho risposto appunto a un commento di Pietro.

Un consiglio: non postare spesso in "Segnalazioni", pare sia abitudine comune il visitare raramente quella sezione.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

Nella parte sinistra dell'impaginazione c'è la colonna: ultimi articoli, dove non è specificato a quale sezione del forum il post appartiene. ❓ 😯


RispondiCitazione
Solounintervento
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 717
 

Complimenti Giovina, hai descritto benissimo il pensiero di Steiner. Sarebbe interessante capire il problema delle Asure e come combatterle. Steiner parlava già a suo tempo del risveglio di queste potenze spirituali al destarsi degli spiriti che governano Cina e India. Solo che io sono rimasta indietro. Se aveste tempo e voglia di parlarne vi ringrazierei tantissimo.


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

Nella parte sinistra dell'impaginazione c'è la colonna: ultimi articoli, dove non è specificato a quale sezione del forum il post appartiene. ❓ 😯

E quindi? Ti pare che il titolo che hai messo al post possa richiamare l'attenzione? Mi pare molto generico, tra l'altro pure con l'iniziale minuscola. Invece vedo il nome di Rudolf Steiner e ci vado. Tra l'altro ho pure pensato: ecco, qui c'e' qualcosa che ha messo sicuramente la gaia, vediamo un po' che dice.... invece era Eshin.

Scorro quella colonna degli ultimi articoli, ma scelgo dapprima per titolo e poi vado sulle categorie. Siccome non vengo spesso sul sito molto mi sfugge perche' va indietro se viene aggiornato altro, poi non ho tanto tempo ogni volta che mi connetto. Piuttosto, se puoi e se ti va, perche' non rispondi alla domanda di Solo, io non sono in grado addentrarmici tecnicamente.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

A Solo non rispondo perché si è comportata in modo maleducato e cafone.


RispondiCitazione
Giovina
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2001
 

Ciao Solo.

Dei testi di Steiner ho letto i fondamentali e di conferenze pochissimo. Per quel che ritengo di aver compreso esprimo la mia opinione se viene sollevato qualche argomento.

Penso anche che leggere tutto sia si’ utile ma non essenziale, specialmente se si considera quella che e’ la descrizione dei mondi spirituali. Certo tutto molto interessante ma si spera che il desiderio di sapere quanto piu’ possibile in merito non releghi il compito, lo scopo dell’uomo, scopo che e’ tutto inserito nell’esperienza interiore individuale, all’ultimo posto, col rischio di venir rimandato, se non disatteso.

Pero’ l’argomento e’ importante, per quanto riguarda almeno chi se ne interessa.
Nemmeno fuori tema se teniamo conto di quanto l’uomo soffra della sua situazione attuale, per constatare quanta ingiustizia e sofferenza vi sia nel mondo.

Per chi legge e’ opportuno dire in maniera semplice che secondo la Scienza dello Spirito l’uomo e’ ostacolato dal male nella sua sfera fisica e materiale (Satana), nella sua sfera psichica, l’anima (Lucifero) e sta per essere ostacolato nella sua sfera spirituale (Asura).

Il condizionamento profondo materiale dell’uomo, tutto preso dalle sue percezioni sensoriali e materiali della realta’ conosciuta tieni in scacco la sua anima, diretta esclusivamente da questi stimoli esterni, stimoli che scatenano tutti i tipi di passioni, positive o negative che siano, credute pero’ libere o quantomeno originate da una sorgente piu’ alta di noi. In questo senso Satana e Lucifero si contendono l’uomo ma nello stesso tempo sono alleati.

In realta’ l’anima e’ preda degli istinti e passioni piu’ disparati, in una oscillazione continua tra tutti gli estremi, felicita’, tristezza, speranza, disperazione…..gioia e dolore. Tutto cio’ non e’ da eliminare; occorre invece che l’uomo impari la maniera di controllare l’espressione dei suoi sentimenti per non farsene travolgere.

Nell’attuale radicamento dell’uomo nella materia, l’uomo ormai non ha piu’ memoria della sua sfera spirituale, la’ dove si trova un potere impossibile da scalfire e la sfida e’ che la riconquisti proprio per far fronte al piu’ pericoloso degli ostacolatori, quello che appunto vuole impedire tutto cio’, e specialmente impedire la nascita vera dell’uomo, impedire la nascita libera dell’Io nell’uomo, per arrivare, questa terza forza del male, alla frantumazione, irreversibile di quest’Io, quell Io che ha la possibilita’ del dominio dell’uomo su se’ stesso.

Chiaro che Steiner non si riferisce all’ Io-Ego, quanto piuttosto all’”Io sono”. Un “Io sono” che non e’ nemmeno quello di Cartesio, perche’ questo tipo di coscienza gia’ e’ nelle prerogativa umana.

Contro lo Spirito si puo’ osare di dire senza tema che la stessa Chiesa si scaglia, oscurando nell’uomo, col suo catechismo, la memoria della “natura” spirituale dell’essere umano, tutto costringendo nella famosa dicotomia corpo-anima. Si puo’ affermare che la Chiesa si mette tra l’uomo e il Cristo, cosi’ tradendo la pietra di fondamento ( Chi dici che Io sia? Tu sei il Figlio del Dio vivente), quella pietra su cui Cristo fondo’ la Sua Chiesa.

L’antroposofia purtroppo e’ divenuta una seconda Chiesa, racconta i mondi spirituali, vi si crogiola, e disattende il messaggio suo intrinseco, quello sulla esperienza “concreta” interiore che non puo’ che essere individuale. Qui purtroppo gia’ stiamo dicendo troppo, nel senso che ai signori utenti credo poco interessi, e poi cerco di evitare quando e’ possibile di evitare certi argomenti se c’e’ il rischio che possano essere messi alla berlina.

Io approdai all ‘inizio di una conoscenza della Scienza dello Spirito in maniera quasi casuale, amavo ed amo la lettura, e mi interessavo dello studio comparato delle religioni, naturalmente in maniera autodidatta, cosi’ mi capito’ tra le mani un testo per me eccezionale, che non e’ nemmeno di Steiner, ma che a Lui mi porto’ molto tempo dopo. Questo accadde tanto tempo fa e la materia tutt’ora mi interessa. Pero’ non sono e non mi ritengo un’antroposofa. C’e’ anche da dire che tutte le tematiche sociali trattate da Steiner, fino a considerare addirittura l’economia, oltre che la cultura e la politica, sono davvero interessanti. E’ davvero un peccato che dal volgo questo straordinario uomo sia considerato un esoterista nella eccezione piu’ negativa del termine. All’uomo di oggi molto ancora e’ nascosto (occultato) e di essenziale: che un dono simile abbia voluto squarciare la parte di un velo, e di piu’, indicare anche mezzi di elevazione spirituali, non viene considerato, al contrario. L’esoterismo e’ considerato cosa negativa, come se il male non dovesse avere la sua contrapposizione: la forza del bene, per ora anch’essa imbrigliata in un mondo per noi ancora occulto.

Scusami per aver scritto troppo e per non aver sicuramente soddisfatto la tua domanda. Aggiungo solo che all’uomo e’ data una liberta’ che non permette a Dio di interferire, quindi va bene avere una certa conoscenza data di base, ma per il resto sappiamo benissimo che occorre ben altro, una destita’ che questa vita ordinaria ancora non conosce, l’uomo infatti crede di essere sveglio ma dorme ancora:

“Vegliate, dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora” (Mt 25,13)

Si dice d’abitudine “di metter tutto nel mani di Dio”. Ma si puo’ anche dire, senza contrastare questo detto, che Dio ha messo tutto nelle mani dell’uomo stesso. Trattasi di una liberta’ che puo’ far anche paura, ma diversamente che liberta’ sarebbe?


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: