riflessioni 2 (da u...
 
Notifiche
Cancella tutti

riflessioni 2 (da uno che non è un cazzo*)


fiurdesoca
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 105
Topic starter  

*ricordando Sordi ne il marchese del Grillo.

Carissimi forumisti di CdC,
non era mia intenzione fare revisionismo,
è inutile per due ragioni:
1) “ci” hanno (ri) educato molto bene, provate a parlare a chi vi è caro del fascismo o del nazional socialismo, senza premettere che erano criminali e gustatevi la reazione… poi su questo argomento ci sono stai messi i dogmi di legge…
2) il fascismo è morto o a Salò o a Dongo e la sua lapide è stato il boom economico. Resta però il suo spettro, strumento ottimo per spaventare (il geriofilo Macron insegna) e un folkloristico gruppetto che va dal romantico al teppistello normalmente poco informati di ciò che è stato.
Ne farei paragoni tra quella e questa Germania, quella era un lupo, questa è un cane alla catena e se rompe troppo viene bastonata( volkswagen e scandali vari…). É forse solo lo strumento migliore per fare lavori sporchi.
Penso che cercare di capire il nazional socialismo senza dividere tra un pre e un post 01-09-39 sia fuorviante. Dopo certe scelte il percorso è obbligato…
Sui veri perché di quel 01-09-39 potremmo non saperne ancora abbastanza.
Riguardo all’Adolfo ormai è il satana laico ma ripensando a chi ce l’ha raccontato cosi, evito di emettere facili giudizi.
Abbinando la sorte di Benito, di Adolfo con quella di Saddam e di Gheddafi sott’intendevo questa altra domanda:
L’orrendo macello che è stato la seconda guerra mondiale aveva come causa prima lo scontro tra la visione economica italiana e tedesca e la visione economica usurobancofinanziaria attuale?
A me pare di si.
Se cosi fosse sembrerebbe solo il banale scontro tra potenti su come comandare.
Ripensando però alla “scorza” di chi si era salvato dalla guerra, a quella della gioventù di adesso e a come siamo ridotti credo ci sia dell’altro.
In poco più di settant’anni tutta l’Europa (e America), vincitori e vinti hanno subito un lento processo di frammentazione, di castrazione (la figura più rappresentativa è la Merkel), di rammollimento e nel frattempo siamo invasi dai “barbari”.
Strumenti come il vittimismo (femminile, gay, ecc.), il buonismo (l’accoglienza, ecc.) i media, i diritti di qualunque gruppetto di spostati, la sicurezza sono stati usati come trojan per erodere il nostro diritto ad una esistenza dignitosa e tra poco ci resterà solo il diritto di prenderlo in culo.
In questo gioco, che sembra il solito scontro tra chi È e chi non è un cazzo, temo, che la posta sia la possibilità vivere. Siamo in sette miliardi e quattrocento milioni circa, il nostro pianeta ha risorse finite, secondo voi chi dovrà togliersi dai coglioni?
Ma forse sono solo un paranoico e vedo collegamenti dove non ci sono, spero sia cosi.


Citazione
Condividi: